Tempo stimato di lettura: 3 minuti

E’ tempo di bilancio, personalmente non ho voglia di fare bilanci, tantomeno del blog …l’importante che esista ancora e possa divertirmi.
Preferisco, prima di dedicarmi al “Cucchiaio Marziano”, esporre tre motivi validi per la fine di questo anno
La polemica: Le ordinanze comunali anti Botti, sebbene azioni lodevoli, sono poco pratiche: immaginate un agente di polizia locale tentare di reprimere l’uso di fuochi pericolosi la notte di San Silvestre, sarebbe pericoloso per la sua stessa incolumità, dovendo agire in una zona di bombardamento. Meglio agire, in tempo utile, con la prevenzione , magari informando e “ri-informando” la collettività sul pericolo di vita ed altre atrocità che rischia colui che utilizza petardi, bombe, batterie e varie schifezze illegali e come queste incidono sugli animali , ovvero come questi soffrono il 31 Dicembre.
La tristezza: Sono scomparse molte personalità che hanno accompagnato la mia vita da 50 enne , in quest’ultimi giorni il grande George Michael è scomparso nella mattina di Natale, come Carrie Fisher, la ”principessa Leila” della serie Star Wars , uno dei personaggi mito di noi ufologi visionari, senza dimenticare l’astronoma Vera Rubin che di fatto ha scoperto l’esistenza della Materia Oscura… riposate in pace
Il Sogno Spaziale: Si avvicina il momento in cui potremmo ammirare il buco nero della nostra Galassia, L’Event Horizon, un progetto che vede impiegati 8 telescopi tutti collegati tra loro tenteranno a marzo 2017 l’impresa di fotografare il Buco nero, fatto non semplice… speriamo.
Adesso passiamo al Cucchiaio di Marte.
Almeno una volta al mese, Sul suolo “Marziano” assistiamo a ritrovamenti di oggetti di vario tipo, come se il Pianeta Rosso, fosse una specie di deposito da robivecchi o mercatino dell’ usato dove puoi’ trovare di tutto, di più : Tartarughe, statue, serpenti, pistole, carrarmati, alieni che sbirciano, ci mancavano solo le posate: le ha trovate il gruppo UFO Hunter di Youtube in una foto della Nasa scattata dal rover?


Sotto le foto delle due posate: un coltello e l’altro ancora da decifrare indicate col cerchio rosso


E qui le posate ingrandite


Il cucchiaio non e’ una novità già nel settembre 2015 ci fu un avvistamento di un cucchiaio, che secondo alcuni era la prova che antiche civiltà aliene avrebbero soggiornato e cucinato su Marte.
Ovviamente questa ipotesi rese felici i vari debunker a cui non sembrava vero sbugiardare la loro amata Ufologia.
Intervennero Scienziati, divulgatori e persino la Nasa per spiegare che era solo una roccia modellata nel corso dei secoli dalle tempeste di sabbia che affliggono il pianeta. Sotto vediamo la foto del 2015

Cucchiaio settembre 2015

Non contenti  vengono pubblicizzati di nuovo un altro cucchiaio anzi due posate, una ancora da definire,
adesso confrontiamo le due foto attuale e 2015


be la coincidenza è incredibile due oggetti modellati dalla tempesta in maniere simile,
Fatto Incredibile ma è solo coincidenza, almeno così giudico io :
L’ipotesi più semplice da preferire è sempre la stessa: soltanto una roccia modellata anche questa dalla sabbia Marziana
Sono convinto che Marte abbia avuto un passato glorioso; in epoca non sospetta anche se poi confermato da illustri ricercatori ho sostenuto anche su questo Blog che il pianeta sia stato vittima di qualche evento catastrofico, ipotizzando in maniera pseudo-scientifica una bomba molto simile a quelle nucleari lanciate sul Giappone Leggete qui l’articolo ,
Purtroppo la pubblicazione di presunti ritrovamenti di oggetti, talvolta anche esageratamente assurdi ha il potere, negativo, di rendere tutte le anomalie su Marte (sono convinto che esistano) solo bufale.
Visto che sta’ finendo il 2016 propongo qui in basso per divertimento ma anche come riflessione una galleria di foto dei svariati oggetti “ Visti” su Marte


Buon Anno da www.emilioacunzo.it