Un Ignorante tra Scienza e Pseudo Scienza
Ultimi Avvistamenti

Avvistamento Ufo a Pomezia

Tramite il servizio WhatsApp nato per segnalazioni "leggere" ricevo da un testimone di un Avvistamento UFO s Pomezia cui metteremo le iniziali per proteggere la sua privacy G.R. ;« ...invio queste foto che allargando potrà esaminare meglio, da qualche giorno a Pomezia prov. Roma compare questa luce che pulsa e sembra costituita da una luce che gira come intorno un asse in precessione pulsando, nel tratto di cielo che vedo dalla finestra in cucina, mettendo il telefono su un cavalletto ...

Continua a leggere

Avvistamento UFO in provincia di Caserta alla Vigilia di Capodanno ?

Alla fine dell'anno ricevo una gradita sorpresa: una segnalazione di un avvistamento UFO vicino casa ovvero nel paese dove ho residenzaCosi mi segnalava un utente che vuole rimanere anonimoda G.S.: «ll giorno 31 dicembre di quest.anno esco di casa alle ore 6 30 circa per fare un pò di jogging passando per Piazza Bellarmino comunemente Piazza Mercato di Casapulla che lei probabilmente conosce. Casualmente nel cielo scorgo una luce che dapprima sembra immobile poi si muove lentamente da sinistra a ...

Continua a leggere

La telecamera della Stazione Internazionale Spaziale non ha ripreso nessun UFO, solo un rottame

Sono consapevole di aver trascurato la tematica ufologica , ma ho ritenuto necessario dedicarmi ha gli sviluppi relativi al nuovo coronavirusQuando è scoppiata anche mediaticamente l'epidemia ho previsto-ma non era difficile- il diffondersi di un panico che avrebbe sicuramente avuto influssi negativi proprio sul tentativo del contenimento del virus e quindi raccontarla con dati e notizie provenienti da fonti ufficilai mi è sembrato la cosa giusta-Così come indicare quelle bufale che grazie alla condivisione sui social sono diventate virale e ...

Continua a leggere

qui in cielo pronto a scattare

Il video virale dell' Ufo in California è un fake, ovvero solo un riflesso

Mi ha incuriosito un video che è diventato virale in rete pubblicato anche da  La Repubblica.it Video  che sotto potete ammirareRaccontiamo brevemente la storia dell'avvistamento : il 23 Luglio 2018 tale Douglas Benefield probabilmente impiegato nel sevizio di sicurezza notturna di un cantiere di Cathedral City, in California osserva nel monitor di un sistema di telecamera a circuito chiuso un oggetto che si alza in cielo per pochi attimi per poi sparire a velocità sostenuta "tipo fulmine" sebbene le riprese siano ...

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 4 minuti

THOMAS TOWNSEND BROWN dovremmo chiederci chi e’ o cosa e’, in quanto e’ rimasto un perfetto sconosciuto fino a quando ,In una trasmissione americana, il consulente dell’Aeronautica FRANKLIN MEAD, ha dichiarato di aver ripreso i progetti di THOMAS TOWNSEND BROWN, attribuendone validità

scientifica. Nel corso della trasmissione fu mostrato un filmato di repertorio girato nel 1958, in cui si vede il “gravitore” sollevarsi. BROWN e’ talmente sconosciuto che non sappiamo se precisamente e’ nato nel 1902 0 nel 1905 ,probabilmente a Zanesville negli USA.

Ammesso che sia nato, fu allievo del fisico Paul Biefield .

Nel 1923 al California Institute for Advanced Studies ,durante un esperimento con i raggi x, Brown notò che quando su due 2 dischi viene fatta passare la corrente elettrica continua e sono separati da uno strato dielettrico, il dischetto caricato in positivo si muoveva verso quello caricato in negativo. Questa sua scoperta venne modificata e migliorata grazie, al dottor Biefeld, tanto che i due svilupparono il principio chiamato Biefeld-Brown: che riguardava la tendenza osservabile di un condensatore elettrico ,caricato a tensione molto elevata, a muoversi verso il polo positivo.

In poche parole, Townsend Brown scoprì che era possibile creare un campo gravitazionale artificiale caricando un condensatore ad alto voltaggio. Era la premessa di una rivoluzione non solo della fisica ma poteva avere grandi risvolti pratici

Nel 1939 si unì alla marina Americana , condusse fondamentali ricerche sull’elettromagnetismo, sulle radiazioni, spettroscopia, sulla gravità, e altre materie. Più tardi lavorò con Glenn L. Martin, e successivamente per l’NDRC (National Defense Research Commitee), e per l’Office of Scientific Research and Development, diretto a quel tempo dal Dr. Vannevar Bush. Dopo il 1944 lavorò come consulente della Lockheed-Vega Aircraft Corporation , costri un condensatore a forma di disco, al quale, applicando correnti continue di varia intensità ad alto voltaggio, era in grado di volare da solo, emettendo un leggero ronzio e una luminosità elettrica bluastra.

All’inizio degli anni 50 riuscì a migliorare la forza di sollevazione del suo gravitore, finchè esso non riuscì a sollevare molto piu’ del suo peso. Brown in quegli anni cercò di teorizzare tali fenomeni nella fisica del Campo Unitario. Brown era fermamente convinto dell’esistenza di un collegamento tra la gravità e l’elettricità, dimostrata appunto dalle sue apparecchiature.

Ma fu anche la fine di Brown, gli altri scienziati dell’epoca incominciarono a dileggiarlo e fu talmente osteggiato che il fenomeno da lui scoperto da allora si identifico col nome “vento elettrico”.

Nel 1955, Brown si trasferì in Gran Bretagna, e poi in Francia dove lavorò per la La Société Nationale de Construction Aéronautique du Sud Ouest, la SNCASO.

Nel 1956, la rivista Interavia riferì che Brown aveva fatto progressi sostanziali nel campo dell’antigravità e nella ricerca sulla propulsione elettrogravitica. ottenendo risultati incredibili. Riuscì a far volare i suoi dischi nel vuoto spinto, scoprendo che appunto i suoi airfoils volavano meglio senza aria, e scopri inoltre che velocità e rendimento di essi aumentava all’aumentare della tensione elettrica .

Secondo resoconti di quel periodo ,in quelle dimostrazioni i dischi raggiunsero la velocità di 187 di km/h impiegando tensioni comprese trà i 100.000 e i 200.000 volt. In quegli anni c’era in progetto un generatore di fiamma a getto che si pensava avrebbe potuto fornire tensioni fino a 15.000.000 di volts.

Diverse compagnie aeree di punta erano coinvolte in tali ricerche, che furono definite “riservate”, a partire dal 1957

Ma guarda caso …i suoi finanziatori sparirono, la società francese venne assorbita da un’altra società che taglio’ i fondi a Brown e poi quando esso finalmente trovò un nuovo finanziatore sempre guarda caso, questi morì in circostanze poco chiare.. Brown fu uno dei primi investigatori in campo ufologico e prestò consulenza presso il NICAP, una delle prime organizzazione sugli studi degli ufo ma si dimise dopo poco tempo, L’attività dell’organizzazione attirò l’attenzione della CIA

 Thomas Townsend Brown muore il 22 ottobre 1985 a Avalon, nell’isola di Catalina in California.

Da allora nessuno piu si ricorda di questo grande pioniere fino al 1997, quando appunto fu trasmesso li filmato dei suoi esperimenti

Verso la fine dell’anno 2000 vi è la riscoperta del gravitore browniano da parte di alcuni ricercatori americani, con una serie di test, sia in aria che nel vuoto, presso la Purdue University Energy Conversion Lab.

2000-2003, la NASA, in collaborazione con diversi ricercatori, rilascia un certo numero di brevetti sul dispositivo, compreso un brevetto per l’utilizzo del dispositivo nelle manovre orbitali.

“Asymetrical Capacitor Thruster” e “Orbital Maneuvering Propellantless Thruster”

2001, giugno, La Società Transdimensional Technologies costruisce una innovativa versione del lifter, chiamata Power3 in cui gli elettrodi sono accoppiati per mezzo di un materiale dielettrico, riducendo le dispersioni e potendo utilizzate voltaggi più bassi.

2001, ottobre, vari sperimentatori, aiutati dalle informazioni che circolano su Internet, iniziano a replicare il dispostivo.

Il ricercatore privato che più si distingue in questa ricerca è Jean-Louis Naudin, il quale realizza un sito in cui riporta i risultati dei suoi esperimenti e quelli di altri ricercatori, privati ed universitari.

Clicca su

http://jnaudin.free.fr/

per ulteriori informazioni (il Sito e’ in lingua Francese)

Nel 2003, oltre 100 repliche del Lifter sono realizzate da vari ricercatori, compresa una versione da 5 m, fatta volare a 15 m di altezza, realizzata dal professor Saburo Yokokura e dagli studenti Takayuki Muroi, Takanori Haraguchi, presso la Meisei University di Tokio.

Nel 2008, giugno, viene presentato un brevetto di un disco volante al plasma dal professore Subrata Roy associato dell’università della Florida. Egli chiama i suoi veicoli “WEAV” velivoli senza ali a vento elettromagnetico

Questo e’ THOMAS TOWNSEND BROWN,

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PRECAUZIONI PER L'USO

Si avvisa il gentile lettore che questo blog dal 19 -SET-2019 ritorna ad occuparsi di ufologia,continuando, comunque ad affrontare novità scientifiche e pseudoscentifiche; SI RICORDA CHE QUESTO BLOG NON AFFERMA CERTEZZE SOLO OPINIONI E IPOTESI PERSONALI AL FINE DI AMPLIARE CONOSCENZE... CON AFFETTO

Ultimi Articoli
ULTIMI AVVISTAMENTI
I dossier del Blog
Archivi
Piu’ letti oggi

ULTIMO AVVISTAMENTO
Pensa a loro

Save the Children Italia Onlus

Banner vaccini
Contro ogni violenza verbale

Croce Rossa Italiana
Avvertenza CookieQUESTO BLOG UTILIZZA COOKIE PER MIGLIORARE LA SUA NAVIGABILITA', PER FINI STATISTICI E PUBBLICITARI,PER MAGGIORI INFORMAZIONI LEGGI QUI OPPURE PUOI DISABILITARLI TUTTI O IN PARTE CLICCANDO QUI  CONTINUANDO LA NAVIGAZIONE SUL BLOG NE ACCETTI TACITAMENTE IL LORO UTILIZZO ESSENDONE COMUNQUE A CONOSCENZA  
Inviami il tuo avvistamento
segnallazioni Ufo
Avvistamenti storici per regione
L’angolo del ricercatore
Qui puoi verificare il passaggio visibile della ISS
Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 1.061 altri iscritti

Seguimi su Twitter
Visitor counter

visite febbraio 2018

Your IP: 3.219.167.194

<a href=”http://www.copyscape.com/”><img src=”//banners.copyscape.com/img/copyscape-banner-blue-160×56.png” width=”160″ height=”56″ border=”0″ alt=”Protected by Copyscape” title=”Protected by Copyscape – Do not copy content from this page.” /></a>