Un Ignorante tra Scienza e Pseudo Scienza
Tempo stimato di lettura: 10 minuti

Ufficialmente la storia degli ufo inizia Il 24 Giugno 1947 grazie ad un uomo d’affari statunitense, Kenneth Arnold, che sul suo aereo privato in volo nello Stato di Washington, osservò nei pressi del monte Rainer nove oggetti argentei che si muovevano in formazione “a cuneo”, simile a quella delle anatre”. Tornato a terra, descrisse i corpi visti come dei piatti o sassi che “rimbalzavano sul pelo dell’acqua”. Un giornalista che intervistò Arnold li riportò come “flying saucers”, (“disco volante” in italiano , termine che per diversi anni identificò analoghi avvistamenti

Negli anni successivi, grazie all’attività dei mass-media e soprattutto agli appassionati ricercatori,si incomincio’ad indagare  sui episodi, fondamentalmente analoghi a tali osservazioni.

Ma in realtà gli ufo non sono comparsi dal 1947 in poi, anzi la loro presenza sulla terra è costante in tutte le epoche storiche dall’uomo primitivo alla civiltà moderna.

Mentre dal 1947 in poi è stato facile grazie ai moderni, strumenti, quali macchine fotografiche, videocamere o altri strumenti riuscire ad avere prove tangibili di avvistamenti di ufo, negli anni precedenti è stato difficile indagare sulla presenza di ufo.

Anche se le fonti sono poche è di scarsa affidabilità, si è potuto dimostrare che il fenomeno e palesemente presente fin dall’inizio della storia dell’umanità.

Le fonti utilizzate sono graffiti diari ritenuti poco importanti per la storia ufficiale scritti di uomini illustri che data la loro affidabilità possono sicuramente essere considerate prove certe, le illustrazioni dell’epoca raffiguranti episodi di avvistamenti, infine la pittura soprattutto medievale rappresenta un eccezionale materiale di studio anche se come vedremo i risultati, sono contrastati dal mondo dell’arte.

Questo sopra è un graffito trovato in una grotta dell’india, anche se la sua origine sembra, molto recente potrebbe essere una rappresentazione di episodi tramandati da tribù di origine antichissima.

Questi graffiti sono sicuramente antichissimi, anche se l’individuo rappresentato è tecnologicamente molto moderno.

Cranio di bisonte di circa 40’000 anni avanti cristo rinvenuto in asia, sembra sia stato ucciso a causa della perforazione del cranio di un proiettile o di un raggio laser …………..

Incisioni rupestri trovate in Francia

Statuette sumere cosa raffigurerebbero? Persone simili a queste

Tavolette egiziane rappresenterebbero degli strumenti elettrici ma sappiamo che gli Egiziani non hanno inventato l’elettricità e allora?

Altra tavoletta egiziana solo simboli religiosi? O navicelle spaziali forse apparse

7.000 a.C. – La piastra Lolla off, scoperto nel Nepal, sembra mostrare un oggetto a forma di disco sospeso al centro e un piccolo essere, simile a un alieno simile a un alieno grigio,

Personaggio trovato a Kiev risalente a 7000 anni a.C.

Incisioni rupestri con oggetti simili anche presso i nativi americani

In Tanzania incisione antichissima

In un libro dallo storico romano Julio Obsequens

Rappresentazione di un avvistamento del 1697 UFO in Amburgo, Germania

Rappresentazione di un avvistamento in Inghilterra sotto i monarchi di Enrico IV

Non dobbiamo dimenticare le prove visibili nei dipinti medioevali di carattere religioso qui sotto un esempio.

Ce’ ne’ sono tante è meritano un canale tematico a parte, giacché le ipotesi dei ricercatori ufologi sono contrastate da molti critici del mondo dell’arte.

Sicuramente il più ostico avversario di queste teorie e l’eminente critico d’arte Cuoghi Stefano membro c.i.c.a.p. per altro  è ideatore di un dossier intitolato ” ARTE E UFO? No grazie, solo arte per favore…” molto diffuso in internet, che dovrebbe provare le inesattezze delle teorie dei ricercatori ufologi nel interpretare dei quadri in cui sembra ci siano elementi extraterrestri. Ho potuto leggere tale dossier trovandone limiti e inesattezze . Pertanto a mia volta ho realizzato un dossier per controbattere le tesi del Cuoghi, ragionando  da critico d’arte cioè confrontandomi ed interpredando il suo mondo. Rimando il tutto compreso la pittura medievale e gli ufo nel canale tema ufo nell’arte si grazie

Di seguito possiamo ammirare fotografie che provano avvistamenti ufo in fotografie scattate alla fine del 1800 e inizi del 1900

O addirittura durante il conflitto mondiale

Oltre alle prove di presenza ufo ricavate da graffiti quadri e statue; I diari e scritti di uomini illustri possono documentare che gli ufo hanno una storia più lunga di quello che si sostiene.

 

– Cicerone parla di globi nel cielo nel suo “De Divinatione”, nel Capitolo 43, parla di quando «…il sole splendette nella notte, con grandi rumori nel cielo e il cielo sembrava esplodere e stupefacenti sfere vi apparvero…».

– Lo storico latino Tito Livio, nella sua “Storia di Roma”, riporta le testimonianze di oggetti a forma di scudi circolari che volavano nel cielo e che erano stati visti sopra molte città dell’Impero; aggiunge che il secondo re di Roma, Numa Pompilio, fu testimone personale della caduta dal cielo di uno di questi “scudi volanti” e che lo avesse annoverato tra gli oggetti di culto delle pratiche religiose che stava promuovendo.

– Carcopino narra che nel mese di luglio successivo all’assassinio di Cesare per sette giorni consecutivi prima del tramonto si vedeva su Roma un UFO luminoso che procedeva verso Nord.

– Lo scienziato romano Plinio il Vecchio, nelle “Historiae Naturales”, nei capitoli 25 e 36, racconta di “Clipeus Ardens” visti sfrecciare nel cielo dell’antica Roma. Inoltre riporta avvistamenti in cielo di lumi, di fiaccole, di bolidi volanti e travi volanti uguali a quelle che comparivano nell’antica Grecia. Più precisamente egli classifica gli UFO in fiaccole, lampade e bolidi volanti, e le travi volanti.

– Giulio Ossequente parla di avvistamenti (diurni e notturni) riguardanti “Scudi di fuoco”, “torce”, “più soli”, più lune”, “ruote luminose” ecc., apparsi su Roma e su altri luoghi. Dal “De Prodigiis”, il disegno di due Soli che apparvero su Alba nel 204 a. C.

– Cronache d’identici avvistamenti furono riportati nelle opere di: Plutarco, Valerio Massimo, Seneca, Eschilo, Senofonte.

– Senofonte, nel suo “Anabasi”, fa’addirittura una classificazione degli oggetti volanti in base alla loro forma; li descrive nelle forme a conchiglia, piatti, a campana, triangolari.

– Nel suo trattato di scienze naturali, Seneca racconta, con numerose osservazioni, d’inspiegabili “travi luminose” che comparivano all’improvviso nei cieli delle città antiche. Le “travi” rimanevano immobili per giorni, per poi sparire all’improvviso, così com’erano arrivate.

– I Manoscritti del Mar Morto risalenti al primo secolo a.C. parlano di uomini provenienti dal cielo che sono venuti sulla Terra e altri uomini che sono stati prelevati dalla Terra e portati in cielo.

– Nel 91 a.C. in Palestina vi è un avvistamento UFO con relativa pioggia di bambagia silicea. Per maggiori informazioni si veda il caso del 1954 in Italia, dove tale bambagia silicea fu raccolta e analizzata ufficialmente.

– Nel 500 d.C. a Hereford (Gran Bretagna) una trave infuocata atterrò e ripartì.

– Nel 583 in Francia San Gregorio di Tours vede un globo luminoso.

– Ai tempi di Carlo Magno, vengono descritti eventi, dove risulta che navi spaziali presero a bordo alcuni abitanti della Terra per mostrare loro i sistemi di vita del popolo celeste.

– Nell’anno 776 fu avvistato un oggetto volante durante l’assedio del Castello di Sigiburg, in Francia. I Sassoni circondarono e assediarono i francesi. Essi stavano combattendo quando improvvisamente un gruppo di dischi (scudi fiammeggianti) volando apparvero sopra il tetto della chiesa. Ai Sassoni ciò apparve, come se i francesi fossero protetti da questi oggetti, e quindi fuggirono ritirandosi. Ci sono due illustrazioni dell’accaduto su un manoscritto del XII secolo” Annales Laurissenses” (libri di eventi storici e religiosi). Gli oggetti raffigurati in cielo sono vere e proprie astronavi con tanto di oblò sui lati.

– Nel 793 in Northumbria apparvero bagliori eccezionali e dragoni rossi che volavano nell’aria.

– Nel 796 in Inghilterra apparvero piccoli globi volteggianti intorno al sole.

– Nell’ottavo secolo d.C. nella storia dei Longobardi si legge che apparve una colonna molto luminosa in posizione verticale rispetto alla Terra, che discendendo bruciò molte cose e poi risalì di nuovo in cielo, dove cambiò posizione.

– Nell’839 dagli annali di Giuda risulta che per alcune notti delle città furono sorvolate da degli oggetti infuocati a forma di stella.

– Nel 842 vi fu l’avvistamento di un UFO sopra la città francese di Angers. Vi è anche un’illustrazione dell’epoca che testimonia l’avvistamento.

– Nel 900 sul Giappone vi fu un avvistamento di una “ruota di fuoco”. C’è anche un’illustrazione dell’epoca di quest’evento.

– Nel IX secolo l’arcivescovo Agobardo di Lione ricevette numerose lamentele dai suoi fedeli sul del fatto che la regione era infestata da marinai celesti che sbarcavano dalle nubi e saccheggiavano frutteti e campi di frumento.

– Nel 1147 da Nizza fu osservata una croce sul disco lunare.

– Nel XIII secolo un veicolo aereo rimase incastrato con una sua appendice in un tumulo di una città inglese. L’astronauta alieno che era intento a liberare l’astronave fu raggiunto da una folla di persone del luogo e fu ucciso.

– Nel 1217 tre croci volanti fluttuarono nel cielo di Nizza.

– L’1/1/1254 su St. Albans (Inghilterra) compare nel cielo una grande nave elegante, ben equipaggiata e di colore meraviglioso (oltre a vari fenomeni inspiegabili). Lo stesso veicolo va visto mesi dopo anche a Parigi.

– Nel 1290, un enorme oggetto circolare di colore argenteo sorvolò lentamente l’Abbazia benedettina di Amplefort, in Inghilterra, sotto gli occhi terrorizzati dei monaci che interruppero le loro preghiere già iniziate nella cappella, per accorrere a vedere il prodigio.

– Nel 1301 su Firenze apparvero delle croci luminose volanti

– Nel 1338 in Francia ci fu’ l’avvistamento di un enorme UFO sferico. Un’immagine dell’evento è presente nel libro francese “Le Livre Des Bonnes Moeurs” di Jacques Legrand.

 

– Nel febbraio 1465, durante il regno di Enrico IV, una trave di fuoco scintillante apparve nei cieli. Esiste anche un’illustrazione dell’evento.

Corrado Lychostene, nel suo libro “Prodigiorum ac Ostentorum Chronicon”, stampato a Basilea nell’anno 1557, ci descrive gli avvistamenti di oggetti strani che volavano nei cieli nel Medio Evo e nel Rinascimento. Oltre a croci greche e cristiane, nel libro si descrive il passaggio nel cielo d’Arabia, nell’anno 1479, di un oggetto definito “trave”. Accanto alla notizia è stampato anche il disegno di tale “trave”, che è identica a un moderno missile.

– Nel 1487 apparvero a Forlì tre lance volanti.

– Il 14/8/1491 alle ore 20:00, Gerolamo Cardano incontra sette uomini vestiti simili a quelli dell’antica Grecia, con calzari splendenti e con le vesti scarlatte sotto il pettorale: essi dissero di essere uomini provenienti dallo spazio che potevano vivere trecento anni.

– Il 15/9/1492 Cristoforo Colombo vide scendere dal cielo un “ramo” infuocato.

– Nel 1500 Giordano Bruno fu bruciato sul rogo dall’inquisizione perché osò credere che esistevano altri mondi abitati a seguito di avvistamenti di veicoli volanti guidati evidentemente da esseri non di questo mondo.

– – Nel 1520 si legge dalla Cronaca dei Fatti Prodigiosi di Corrado Licostene che una trave ardente di orrenda grandezza fu vista in cielo, e la volta che si fu avvicinata alla terra, discendendo, bruciò molte cose! Quindi tornata in alto assunse forma circolare.

– Antiche cronache tedesche narrano una lunga serie di avvistamenti UFO avvenuti nel 1544 i in Germania.

– Il 14/4/1561 nel cielo della città di Norimberga comparvero numerosissimi oggetti cilindrici che rimasero immobili, in alto. Subito dopo, dall’interno degli oggetti cilindrici uscirono moltissimi altri oggetti, a forma di sfera e di disco, che si misero a compiere evoluzioni nel cielo sotto gli occhi di tutte le persone del luogo (l’evento ebbe risonanza in tutto il mondo) e furono dettagliatamente descritti nelle cronache del tempo. Di notevole importanza la descrizione di grandi cilindri volanti che sostavano immobili nel cielo e da cui fuoriuscivano delle sfere che volavano a velocità fantastiche.

– Il 7/8/1566 furono viste sfere nere passare davanti al Sole. Lo stesso fenomeno avvenne sempre lo stesso anno sopra Basilea (Svizzera), dove apparvero numerosi oggetti di forma sferica e di colore chiaro e scuro. Gli oggetti si affrontarono in una specie di combattimento aereo, davanti agli abitanti della città che, con lo sguardo rivolto al cielo, osservavano la scena. Dopo aver compiuto incredibili manovre aeree, le sfere diventarono rosso fuoco e scomparvero. Esiste una chiara rappresentazione d’epoca dell’evento.

– Benvenuto Cellini (1500-1571) nella sua autobiografia descrive lo strano fenomeno di cui fu testimone egli stesso assieme a un suo compagno di viaggio. I due stavano ritornando da Roma, a cavallo, verso Firenze, quando giunsero su una collina da cui si vedeva la città. Poterono così vedere un’enorme “trave luminosa” stagliarsi nel cielo sopra Firenze.

– Nel 1571, nella battaglia di Lepanto una notte in cielo apparve una gigantesca colonna lucente che si mise a osservare la battaglia.

Con questa prima descrizione degli ufo e’ soprattutto le differenti interpretazioni del termine u.f.o.

Dimostrando inoltre che il fenomeno ufo e’ sempre esistito,  Si conclude questo primo canale dedicato alle origine del mistero

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PRECAUZIONI PER L'USO

Si avvisa il gentile lettore che questo blog dal 19 -SET-2019 ritorna ad occuparsi di ufologia,continuando, comunque ad affrontare novità scientifiche e pseudoscentifiche; SI RICORDA CHE QUESTO BLOG NON AFFERMA CERTEZZE SOLO OPINIONI E IPOTESI PERSONALI AL FINE DI AMPLIARE CONOSCENZE... CON AFFETTO

regole per prevenire -clicca sull’immagine-

10 consigli per prevenire il nuovo coronavirus

Ultimi Articoli
ULTIMI AVVISTAMENTI
I dossier del Blog
Archivi
Piu’ letti oggi

ULTIMO AVVISTAMENTO
Pensa a loro

Save the Children Italia Onlus

Banner vaccini
Contro ogni violenza verbale

Croce Rossa Italiana
Avvertenza CookieQUESTO BLOG UTILIZZA COOKIE PER MIGLIORARE LA SUA NAVIGABILITA', PER FINI STATISTICI E PUBBLICITARI,PER MAGGIORI INFORMAZIONI LEGGI QUI OPPURE PUOI DISABILITARLI TUTTI O IN PARTE CLICCANDO QUI  CONTINUANDO LA NAVIGAZIONE SUL BLOG NE ACCETTI TACITAMENTE IL LORO UTILIZZO ESSENDONE COMUNQUE A CONOSCENZA  
Inviami il tuo avvistamento
segnallazioni Ufo
Avvistamenti storici per regione
L’angolo del ricercatore
Qui puoi verificare il passaggio visibile della ISS
Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 1.067 altri iscritti

Seguimi su Twitter
Visitor counter

visite febbraio 2018

Your IP: 18.204.227.117