Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Molti anni fa , noi visionari, immaginavamo navicelle spaziali tipo Star Trek in giro per l’universo, alla ricerca di mondi simili alla Terra, mai ad immaginare che in realta’ sarebbero stati i nostri sensi ad esplorare lo spazio profondo , i nostri occhi e orecchie, grazie a potenti radio-telescopi e sonde, hanno Elaborato incredibili immagini: quali quelli di Plutone e conoscenze di pianeti-cugini della terra .

La Nasa ha annunciato che il telescopio Kepler lanciato nel oramai lontano 2009 ha scoperto un pianeta, chiamato Kepler 452b( che fantasia !!!) molto simile alla terra , tanto che alcuni ricercatori lo hanno definito come il “Cugino della terra” :

 

Un Esopianeta ( pianeta extrasolare che orbita intorno diverso sole) Kepler-452b piu’ anziano della terra (6 miliardi anni/luce); e’ grande una volta e mezza la Terra, si trova ad una distanza dalla terra di cica 1400 anni luce nel sistema stellare Goldilocks ed ha un’orbita di 385 giorni .

Rappresentazione artistica che confronta terra (a sinistra) e' nuovo pianeta, chiamato Kepler-452b, che è circa il 60 per cento più grande in diametro. Crediti: NASA/JPL-Caltech/T. Pyle
Rappresentazione artistica che confronta terra (a sinistra) e’ nuovo pianeta, chiamato Kepler-452b, che è circa il 60 per cento più grande in diametro. Crediti: NASA/JPL-Caltech/T. Pyle

 

Il pianeta è più lontano dal suo sole di 1,5 miliardi rispetto alla distanza che separa la Terra dal nostro sole, una zona “abitabile”, cioe’ ad una giusta distanza per ricevere luce e calore per creare un equilibrio che permetta la vita , soprattutto per mantenere l’acqua allo stato liquido.

Rappresentazione e confronto del sistema Kepler-452 con (a fianco) del sistema di Kepler-186 e del sistema solare. Kepler-186 Crediti: NASA/JPL-CalTech/R. Hurt Rappresentazione e confronto del sistema Kepler-452 con (a fianco) del sistema di Kepler-186 e del sistema solare. Kepler-186 Crediti: NASA/JPL-CalTech/R. Hurt
Rappresentazione e confronto del sistema Kepler-452 con (a fianco) del sistema di Kepler-186 e del sistema solare. Kepler-186 Crediti: NASA/JPL-CalTech/R. Hurt Rappresentazione e confronto del sistema Kepler-452 con (a fianco) del sistema di Kepler-186 e del sistema solare. Kepler-186
Crediti: NASA/JPL-CalTech/R. Hurt

 

Il sole di questo pianeta e’ una stella di minore dimensione rispetto al Nostro per cui rilascerebbe maggiore energia rispetto al nostro sole ,ecco l’unica differenza con la Terra per cui viene chiamato cugino e non sosia. Oltre tutto non si e’ ancora certo che si tratti di un pianeta roccioso , anche se le dimensioni del pianeta fanno ritenere con molta probabilità che sia tale.

Ricapitolando ; questo Esopianeta dovrebbe avere tutte le condizioni (quelle considerati dalla scienza) per ospitare la vita , forse il Kepler-452b tra i dodici Esopianeti considerati simili alla terra e’ quello che potrebbe essere considerato il maggio candidato ad essere il sosia della terra, anche se l’universo e’ grande e le sorprese sono dietro l’angolo /luce.

Il Kepler d’autore

Fonte : NASA