Tempo stimato di lettura: 2 minuti

In seguito ad assurde analisi su avvistamenti,  ho l’intenzione di realizzare una specie di manuale per chi vuole avvicinarsi al fenomeno e ovvero fornire utili strumenti per interpretare video foto e testimonianze dirette come prove di avvistamento, raccogliendo ovviamente l’esperienza di famosi ufologi ed esperti fototecnici al fine di evitare che stupidaggini infettano la ricerca e convinzioni dei giovani ufologi. speriamo di realizzarlo

Mi ha incuriosito un video che sta circolando in Internet riguardo un avvistamento del 1950 a Great Falls, Montana, Stati Uniti d’America, un video a colori , vera rarità per quegli anni sotto potete ammirare il video:

Adesso descriviamo l’avvistamento che rimane uno dei casi ancora non del tutto spiegato e spiegabile:

Tutto  iniziò il 15 agosto 1950, quando  alle 11,25 Nicolas Mariana, direttore generale della squadra di baseball Great Falls Electric, mentre ispezionava il campo da gioco insieme alla segretaria vide due oggetti circolari di 15 metri ,di colore argenteo piuttosto luminosi e dalla forma circolare che ruotavano come trottole ad una velocità’ stimata successivamente stimata tra i 300 e i 600 km/h . Il Mariana riuscì a riprendere il fenomeno , cosa strana che il video non presenta nessuna traccia audio

Dopo un po’ di giorni decise di consegnare il video all’USAF i cui esperti dedussero che il Mariana avrebbe ripreso il riflesso di due caccia f-94 che stavano volando su Great falls

gli oggetti misteriosi

Una volta entrato di nuovo in possesso del video Mariana non fu d’accordo sulle conclusioni anzi si lamentò  che alcuni fotogrammi piu’ importanti , nei quali si sarebbero visto roteare gli oggetti ,gli furono sottratti. L’USAF rispose che solo un fotogramma fu eliminato in quanto danneggiato per via delle analisi

Nel 1952 fu studiato nell’ambito del Blue Book dove si ritenne di classificarlo come non spiegato si esclusero cioè le ipotesi Aereo, meteore, palloni e soprattutto riflessi

Non contenti nel 1953 il video fu sottoposto alle analisi del Robertson Panel, comitato scientifico messo in piedi dalla CIA, questi al contrario riferirono di un riflesso dovuto al passaggio dei caccia

Tali conclusioni furono contestati da esperti come Robert M.L. Baker ingegnere della Douglas Aircraft Company, fin quando la commissione Condom ritenendo che l’ipotesi riflesso non fosse del tutto plausibile considerò il caso Inspiegato
Ho voluto raccontare questo avvistamento, non solo perché è oggettivamente interessante, anche per dimostrare che analizzare e’ compito piuttosto difficile anche per esperti. Forse un bagno d’umiltà farebbe bene a taluni analisti che stanno facendo solo confusione inventandosi metodi pseudoscientifici che soprattutto vanno contro ogni logica

Il Montana d’autore