Tempo stimato di lettura: 22 minuti

Tra poco riprenderà la nostra attività di divulgazione Ufologica a pieno regime come sempre navigando in equilibrio o a debita distanza dal un’Ufologia pseudoscientifica e un negazionismo a prescindere, per ideologia o per partito preso, al fine di fornire informazioni quanto più vicini a valenze scientifiche ma con la consapevolezza di non essere infallibili e quindi cercare “ il Vero” anche scartando i nostri errori.
Fatto che rientra nel percorso scientifico, quindi non vi deve scandalizzare, semmai il dogma dell’infallibilità vi dovrebbe, di coloro che non hanno nessuna volontà di ascoltare studiare perché loro sanno già tutto. Dateci tempo, forse per, l’ultima volta vi parleremo di Covid, non da esperti virologi o altri, semplicemente da testimoni che hanno assistito passivamente a dibattiti surreali e in base alle nostre conoscenze in epistemologia e molto buonsenso.



La mia esperienza con il vaccino:

In casa siamo stati tutti privilegiati, tutti vaccinati quindi Famiglia “multivaccinata”, nel senso che: io ciclo completo Astrozeneca o come altro si chiama , mia moglie Pfizer e miei figli en-plein: Mix tra Astrozeneca e Pfizer , effettivamente non ci facciamo mancare nulla a casa nostra. Abbiamo il nostro bel Green Pass (non chiedetemi prove perché non ve lo mostro)
Sono stato il privilegiato ovvero uno dei primi (avente diritto per categoria ) a vaccinarsi nel terribile inizio dove una pessima informazione e pessime decisioni politiche sanitarie su Astrozeneca svilupparono una certa preoccupazione a chi si era prenotato che a un certo punto non sapeva cosa fare tra sospensioni rinvii e decisioni dell’Ema e AIFA e per finire con la stampa che elencava necrologici giornalieri di chi purtroppo moriva dopo essersi vaccinato ovviamente senza conoscere o far finta di conoscere termini come correlazioni o causa che proprio non sono la stessa cosa e di questo i No-Vax ringraziano sentitamente. Siccome sono stato e sono sempre d’accordo sui vaccini ovvero convinto sostenitore (questa parola mi fa ribrezzo) , ne ho fatti di tutti i tipi, e chi ha fatto il militare sa bene a cosa mi riferisco , insomma convinto con libera scelta mi sono adagiato nelle braccia della scienza e vaccinato, sempre, senza se e senza ma , purtroppo molti che si erano prenotati non si sono presentati agli hub vaccinali e sinceramente se da una parte sono rimasto deluso e arrabbiato delle scelte politiche sanitarie e divulgazioni tremende con contorni di stupidaggini pseudoscientifiche dei no vax , quelli militanti , ne rimasi contento perché il fatto alleggerì fila e tempi di attesa
Ho avuto leggeri effetti collaterali aumentati dall’ansia prodotta nella prima dose, mentre la seconda mi ha prodotto solo bella euforia, ovvero mi sono sentito più forte nell’affrontare questa vita irta di pericoli mai affrontati. Sinceramente non mi sono sentito come un eroe responsabile nei confronti della collettività, no! semplicemente un imbarazzato privilegiato che ha assunto un importante strumento capace di salvare la pellaccia. Che mi sta concedendo ovviamente con prudenza di vivere più tranquillo
Nulla rimarrà come prima
Parliamoci chiaro il Covid ha cambiato la nostra vita , la cosa più difficile è stata quella di  cambiare le nostre abitudini, di cambiare il nostro modo di interagire con la società per le limitazioni alle nostre libertà personali per un bene più grande ovvero la nostra pellaccia, tutto ciò ha fatto cambiare la visione della nostra vita:
Prima della pandemia, vivevamo sempre proiettati al futuro, sia chiaro è sempre bene fare dei progetti , ma dimenticare il presente , che è l’unico dato certo , è stata pura follia. credevamo di essere immortali ritenendo la morte una cosa lontana che si sarebbe verificata in un non precisato futuro, illusi da una tecnologia che sembrava potesse sconfiggere o controllare la Natura a suo piacimento, magari nel creare organismi “similviventi”. In pratica abbiamo sostituito, ovvero credevamo di poter sostituire Dio o la Natura. Il Covid ci ha dato un brutto risveglio, ricordandoci che siamo sempre pur debole creature con un debole e deperibile corpo. Tutte le nostre convinzioni sono svanite , difficile pensare al futuro quando dobbiamo salvare la pellaccia ogni giorno , non riuscendo più a controllare il nostro futuro ovvero era difficile prevedere quanto sarebbe successo il giorno dopo , dovendo affrontare un pericolo che derivava su azioni comportamenti necessari : Lavorare e fare la spese per esempio , comunque rappresentano un pericolo , in poche parole c’era sempre il rischio che il giorno dopo ti svegliassi con gli effetti del covid , un piccolo mal di gola o piccole alterazioni della temperatura che rappresentavano motivo di panico . Abbiamo vissuto in un terrore collettivo in cui nessuno si salvava e non potevi essere consolato da altri perché gli altri avevano il tuo stesso problema

Vivere ovvero abituarsi all’idea di non avere il controllo del futuro è stato difficile ,ma almeno abbiamo gustato il sapore o della bellezza di un singolo giorno ovvero di godersi del presente proprio perché il futuro non è mai certo, non si può controllare tutto, bisogna lasciarsi dondolare dalla vita.
Paradosso dei Vaccini
Forse non è chiaro il discorso: non esiste rischio zero, ogni azione, anche persino stare a letto, comporta dei rischi e quindi anche il vaccino ha dei rischi, probabilità infinitesimale, ma esiste.
Capisco la preoccupazione del nuovo , ma quando mai vi siete preoccupati degli effetti collaterali degli altri medicinali, un leggero malditesta? prendi la pillolina e ti passa… eppure effetti collaterali ce ne sono, il Viagra ? e chi se ne frega degli effetti ma il vaccino assolutamente no, protestare contro il vaccino aspirando una bella sigaretta è la scena più assurdo che abbia assistito. Premiamo l’acceleratore della nostra auto in maniera sconsiderata ma ci preoccupiamo del vaccino, no veramente assurdo. Si sentono in giro stupidaggini in giro tipo: “ il vaccino è un complotto massonico per decimare La popolazione e imporre la dittatura” , mentre il gioco d’azzardo e l’alcol sono tollerati come semplici strumenti di divertimento…
Il Covid viene spesso paragonato ad una guerra, paradossale che i soldati non partecipano ad un assalto per paura degli alti rischi di morte, per poi magari essere a loro volta attaccati ed uccisi e stiamo parlando di una guerra figuriamoci di un vaccino dove i rischi sono assai ridotti. Talvolta affrontare un infinitesimale rischio è obbligatorio per vincere una guerra dove ti si chiede di salvarti e non uccidere il prossimo
Senza guerre non sappiamo vivere
Finito questo discorso simil New Age passiamo a intrufolarci nella guerra tra i No-Vax e Pro- Vax con infiltrazione dei free vax , non so vax e quasi vax
Dobbiamo quindi deciderci se dobbiamo “menare”i no vax o cercare di convincerli a vaccinarsi , questi  miei scritti cercheranno di dipanare la matassa
Facciamo chiarezza , chi decide di non vaccinarsi non è un criminale , la legge gli permette questa scelta , quindi chi offende, cerca di limitare questo sua scelta con violenza anche verbale è passibile di denuncia ricordando che L’Europa, tenuto conto del rapporto adottato dal Consiglio d’Europa “Vaccini COVID-19: questioni etiche, legali e pratiche, ha esortato gli Stati membri e l’Unione europea a garantire che i cittadini siano informati del fatto che la vaccinazione non è obbligatoria e che nessuno può subire discriminazioni in base alla discrezionale scelta di non vaccinarsi.
Altro discorso è quello di un comportamento No-Vax nel divulgare notizie false capaci di creare falso allarmismo e influenzare comportamenti pericolosi e provocare violenza è passibile di denuncia
Possiamo così distinguere le due fazioni in guerra:
I No-Vax violenti e poco furbi: Trovo disdicevole il comportamento di alcuni violenti ,non è possibile minacciare anche fisicamente persone solo per il fatto di aver espresso le loro autorevoli opinioni, stiamo alla frutta
Assurdo tenere un comportamento da squadrista per difendere la democrazia o la libertà, combattendo presunte limitazioni delle libertà personali offendendo e violentando la libertà di espressioni ? Cercate consenso rovesciando Gazebo elettorali ? questa cose le facevano quelli dei treni puntuali…

Gli integralisti Pro-Vax questi credono di essere all’interno della scienza, in realtà per loro, il vaccino rappresenta un simbolo fallico, un idolo cui venerare. Far parte di questa categoria e come partecipare ad una casta di Vip il cui vaccino è un simbolo, è come il cashmere degli anni 80 per i Paninari . Adesso godetevi ecco alcune frasi che provengono da questo mondo :
Facciamo pagare le spese sanitarie dell’ospedale ai no vax se ricoverati per il covid
Chiusi in casa come sorci
Isoliamoli socialmente
Staniamo i non vaccinati…
Alla pari dei No-Vax ,si leggono in discussioni in pagine dei Social, offese, minacce , provocazioni e varie, o sei pro vax o no vax , chi esprime contrarietà ,per esempio, sul green pass ( come per il gruppo di scienziati tra cui lo storico Barberi) niente, è da catechizzare è da escluderlo dal loro gruppo, marchiandolo come antiscientifico e magari fiancheggiatore dei No-Vax
Forse avranno interpretato letteralmente un mio vecchio pensiero, ovvero che scienziati o divulgatori dovrebbero scendere allo stesso livello dei No-Vax ,ma mica dicevo che avrebbero dovuto ricambiare a parolacce, minacce offese , semplicemente partecipare a discussioni per metterli fuorigioco distruggere le loro argomentazioni non affermando: “il io so io e tu non sei nessuno…”ma spiegando il motivo per cui le ipotesi No-Vax siano assurde contro ogni logica , con la pazienza e perseveranza del venditore di Porta a porta tranquillizzando dove c’è paura, spingendo chi è titubante con la forza della ragione della scienza e con la richiesta di prove alla parte avversa e fornendole quando richieste.
Che utilità è quella di menare i No-Vax ? se non quello di soddisfare la fame di violenza e di sete di sangue altrui, la scienza è un’arma necessaria per progredire e non arretrare all’epoca dei primi esemplari uomo/animale che si uccidevano per un osso scheggiato e tagliente. Sono felice che l’arduo compito di evangelizzare è stato intrapreso da molte persone di buon senso che spesso utilizzano l’ironia per demistificare dei profeti “arraffanovax” e difendersi da minacce offese e varie, buon lavoro
Posso quindi ipotizzare che la categoria dei Pro Vax integralisti ama più la guerra che far aumentare la percentuale dei vaccinati? oppure ipotizza di risolvere il problema eliminando i No-Vax, magari nascondendoli in luoghi separati alla civiltà (scherzo ovviamente)

Chi sono i No-Vax?
Molti intellettuali hanno tentato di entrare nel mondo dei No-Vax ma molto spesso li hanno sezionati alla maniera del Lombroso quando studiava il cervello dei Meridionali…
Generalizzare i No-Vax applicando la regola quella dei maghi quale “ Fare di tutta l’erba un fascio” è un errore , è importante fare differenziazioni per poi agire in una corretta relazione con chi ha proprio voglia comunque di dialogare in maniera evidente o meno
Del resto tutti noi non siamo fatti con lo stesso stampino e quindi reputo che bisogna relazionarsi in maniera idonea in base alla personalità della controparte, capire quindi perché si ragioni in un modo che reputiamo sbagliato sempre che le nostre idee siano esatte del resto mettersi in gioco è la massima libertà scientifica.
I No-vax integralisti: In realtà sono i complottisti duri e puri sotto mentite spoglie , ovvero coloro che sono per dogma o per puntiglio sempre contrari alla narrazione ufficiali di eventi , forse l’estremizzazione dello scetticismo dei noialtri…magari alcuni spunti sono interessanti ma poi diventano pura fantasia , ovvero hanno la capacità di rovinare interessanti spunti proprio per il fatto di infarcirli di elementi di fantasia e inutili speculazioni tra quelli più assurdi troviamo: i microchip del vaccino , il 5G che trasmette il virus , il vaccino serve per ridurre il numero della popolazione mondiale ed etc. etc.
I No-Vax disperati : Sono coloro che non credono più alla scienza e allo stato, avendo probabilmente subito errori da malasanità e non sono stati protetti necessariamente dallo stato stesso ,più precisamente hanno forse subito torti senza avere trovato nessuna difesa dallo stato, vivono in un rapporto di odio e amore nei confronti della scienza cui si sentono traditi, facendo quindi confusione tra scienza e cattivi scienziati. Difficile rimuovere questi pesi ma non impossibile ecco perché necessitano di non essere abbandonati perché facili prede dei ciarlatani
I No-Vax paraculi: Semplicemente appartengono a questa categoria influencer, giornalisti e politici, che cavalcano l’onda No-Vax per accaparrarsi consensi, like e voti in questa area sicuramente scettica sui vaccini
Si reputano alla pari degli scienziati, ma ala fine gli mancano, proprio le fondamenta della scienza , interpretando dati, ricerche scientifiche e opinioni scientifiche in maniera non corretta capovolgendo il significato di queste , con trucchetti psicologici e facendo ricorso alla pseudoscienza travestita dalla scienza .Francamente mi sono particolarmente antipatici , sono pericolosi perché grazie alla loro visibilità possono influenzare il prossimo a fare scelte sbagliate.
I titubanti: Non sono propriamente No-Vax probabilmente hanno fatto tutti i vaccini obbligatori e consigliati, ma in questo caso hanno paura, paura provocata da divulgazione sbagliata sia da fonti scientificamente accreditate, sia dalla propaganda No-Vax, risultano in una specie di limbo e non sanno cosa fare. E’ chiaro che “menare” queste persone è la cosa più sbagliata da fare, hanno bisogno di una scienza amica che gli spieghi e rimuova tutte le preoccupazioni, fornendo dati e smontando bufale , il metodo porta a porta è quello più efficace. In questo caso i medici di famiglia hanno un’importanza fondamentale proprio per il rapporto di fiducia che spesso si instaura tra dottore e paziente.
Divulgazione scientifica: errori e finalità
L’errore più lampante riguarda sicuramente le scelte politiche e divulgazione sui vaccini Astrozeneca: ad un certo punto non si sapeva più a quale fascia d’età sesso e quando iniettarlo…paradossali gli Astrozeneca Day: quando promuovevano ai 18 in su, la vaccinazione dello stesso , salvo poi poche settimane dopo, bloccare anche la seconda dose per la fascia di età inferiore ai sessant’anni, il tutto basato su un effetto collaterale che ha portato la morte di una ragazza… Penso tutte le paure su Astrozeneca siano eccessive in base ai dati rilasciati dalle autorità sanitarie istituzionali: per le seconde dosi Astrozeneca ci sono pochissime reazioni avverse molto meno , in proporzione agli altri vaccini a mRNA, in pratica decisioni emotive che hanno contribuito non poco a creare scetticismo e preoccupazione , fornendo ossigeno ai novax
E’ chiaro che la divulgazione ovvero l’informazione faceva parte di un programma che avesse uno scopo preciso:
Le tristi e vere immagine dei mezzi militari usati per trasportare salme di persone che non sono sopravvissuti al covid, ospedali pieni saturi , le facce distrutte di operatori sanitari, storie di contrappasso riguardo negazionisti finiti intubati , triage nel quale si doveva scegliere chi meritevole di occupare letti da terapia intensive, quindi una terribile selezione di sopravvivenza, servizi giornalistici in cui si vedevano file di autombulanze in attesa di poter ricoverare i malati trasportati ,insomma aspetti drammatici evidenziati per provocare paura e quindi costringere a uniformarsi a quelle che erano le disposizioni politico sanitarie salva vita , ovvero distanza sociale loockdown igienizzazione delle mani , mascherine al fine di ridurre il contagio e quindi evitare di portare i reparti Covid all’esaurimento dei posti letto

Il Quotidiano bollettino del covid , quotidiana dose di terrore

, il caso del fine che giustifica i mezzi , dimenticandosi che comunque un tipo di questa narrazione poteva provocare dei danni a presone fragili emotivamente ,guarda caso sono aumentati in questi periodi le persone che hanno avvertito disturbi psicologici anche piuttosto gravi, stando alle statistiche degli organi sanitari istituzionali. In questo caso si è preferito il male minore, il covid è qualcosa di inaspettato cui non eravamo affatto pronti, abbiamo dovuto correre, far scelte dolorose proprio per evitare la paralisi produttiva e sanitaria della Nazione. Proprio ridurre la circolazione di persone fu necessaria per rendere difficile il contagio del personale addetto alla produzione di alimenti e dispositivi sanitari e senza dimenticare il personale sanitario di cui si aveva un gran bisogno e il cui numero era comunque insufficiente
Ovviamente a questa politica di comunicazione ci sono state eccessi negativi poco utili anzi dannosi, No non è una battuta; la frequenza e tempistica dei virologi e affini sui mass media era più veloce delle varianti del virus , sembrava che il virus dovesse cambiare ogni cinque minuti in base all’assidua e onnipresente di virologi in ogni mezzi di comunicazione , soprattutto quello televisivo. Virologi le cui opinioni variavano peggio delle variazioni del virus, con tanto di risse verbali, solo verbali per fortuna. I dibattiti assumevano caratteristiche tipiche delle trasmissioni di vero trash.
Facendo zappping, sembrava assistere sempre ad un unico canale. Non solo i vari canali tv, anche le maggiori organizzazioni industriali avevano il loro virologo di fiducia, come la Ferrari che scelse ovviamente quello che all’epoca andava più in voga fornendo anche un ottima pubblicità per aumentare i clienti : “ questi automobili sono state costruite in totale sicurezza secondo i metodi elaborati dal noto Virologo…” quindi automobili freecovid (scherzo ovviamente).
Sinceramente questi virologi che in pre-covid erano praticamente sconosciuti, oggi sono delle star che fanno concorrenza agli attori e cantanti , tant’e che vediamo alcuni calpestare addirittura i red carpet dei Festival Cinematografici in smoking truccati e gelatinati di tutto punto pronti ad essere paparazzati alla pari di attrici e attori da Oscar . Col tempo sono diventati maestri di vita, insegnandoci come lavarci, come mangiare, come rassettare la casa, come fare sesso, insegnandoci anche posizione della serie “famolo strano”. Da qui si desunse che a casa bisognava indossare uno specifico scafandro, nutrirsi attraverso tubicini, tipo flebo e fare sesso in maniera virtuale, magari tramite messaggeria precedentemente sterilizzata
Ricerche scientifiche spuntavano come i funghi in autunno( magari ) dove si desumeva che il covid era una specie di Dio Onnipresente, presente dai Capelli alle unghia dei piedi . Due sono quelle che mi hanno colpito particolarmente: La scoperta di covid nelle feci che stabilì la pericolosità dell’aria espulsa , e qui fatto drammatico perché destabilizzava famigli tenute da questo fondamenta sociali simbolo di intimità e dominanza da capo branco. L’invenzione o metodo di capire una persona se infetta dal tono di voce , fatto che portò a strani comportamenti sociali dell’umanità già sconvolta da starnuti e colpi di tosse in pubblico , ricordo che faceva interrompere il brusio di folle mascherate all’interno di autobus o metro, quindi oltre ad odorare la cacca dei cani e assaggiare peperoncini calabresi per verificare lo stato del gusto e olfatto registravamo la voce quotidianamente per verificare cambiamenti del nostro tono , magari ripetendo frasi in tonalità diversa come lirici che si allenano con la scala musicale
Nacquero all’epoca disturbi da dipendenza ossessiva e compulsiva da virologi che poteva dare luogo a crisi d’astinenza che sfociavano in comportamenti non usuali , quali rubare televisioni o frequentare, senza orario magari fino alla chiusura reparti di elettronica presso centri commerciali, per fare il pieno di curve ammorbidite, plateau raggiunti, di picchi, ondate, numero di positivi e varie. Diciamolo chiaramente, Siamo diventati più cattivi alla ricerca del no Mask , runner , dei vicini in multiparty .in piena delazione di stato che ha creato la stagione delle vendette tra condomini , la notte dei lunghi coltelli , sembrava di assistere a sene del film ” La Notte del Giudizio” , con stetoscopi al posto di mitragliatori

In quel periodo fu proposta la candidatura al premio Nobel per la Medicina a Maria De Filippi, nota presentatrice di programmi di intrattenimento, quindi leggeri, una delle poche a decidere di non sospendere le sue trasmissione, candidata perché si è provato che le sue trasmissioni siano utili contro la già citata dipendenza , i telespettatori di Maria erano sicuramente più felici dei virologi- dipendenti .

La solitudine per covid di Roma
Anche qui si è delineata una divisione in categorie, precisamente quella dei pessimisti ad oltranza, ottimisti spensierati e infine quelli del calcio, uno al cerchio l’altro alla botte
I Pessimisti ad oltranza hanno la capacità di trovare negatività anche nei momenti relativamente calmi riguardo il covid, se poi gli rivendicavi errori per le loro previsioni nefaste , si giustificavano sostenendo che era bene essere sempre pessimisti, proprio per prepararci meglio a delusioni nel caso l’andamento del virus diventasse pericoloso e non aderente alle previsioni ottimiste…sinceramente non è che mi da sollievo un vicino di banco che mi ricorda in continuazione che devo morire.
Gli Ottimisti spensierati: Quelli della semplice influenza, del virus clinicamente morto, insomma quelli da sorriso da hostess che annuncia rottura totale dei motori, ma in tutta tranquillità….
Quelli “del calcio uno al cerchio l’altro alla botte” : Hanno la capacità di adeguarsi alla volontà popolare considerando la scienza come una scelta a maggioranza, sempre pronti a dichiarare il contrario di quello affermato attimi prima proprio per non far dispetto a nessuno
Quelli che hanno sempre ragione: quelli dal difficile esercizio di evidenziare le cose da loro affermate giuste, cancellando le varie stupidaggine uscite dalla loro bocca , il vero Grande Reset
Mi chiedo così per curiosità, Come mai Alberto Mantovani , immunologo , scienziato tra quelli più prestigiosi Italiani, lo vedi in tv raramente e le sue interviste col contagocce ? sarà forse troppo impegnato a lavorare nel suo laboratorio e ospedale ?
Bè effettivamente, grazie anche al Covid , il lavoro di medico e ricercatore, di questi tempi non è sicuramente rilassante alla pari di tutti gli altri operatori sanitari.

Siamo seri , non è che la sovraesposizione di esperti ha creato o contribuito a creare confusione? talvolta le loro previsioni non erano necessarie proprio perché si basavano su pochi dati e poche osservazioni Non è che forse era meglio convogliare informazioni covid in una sola parte della giornata con voce unica capace di rispondere ai dubbi delle persone salvandoli dalla pseudoscienza , ovvero spiegandogli le basi scientifiche per una sommaria valutazione di teorie , ipotesi e opinioni dandogli gli strumenti necessari per difendersi dalle pseudoscienze , quelle cattive?
Le bufale in tema covid , quelle proprio esagerate e facili ingannatrici.
A domanda retorica;” ma sei un virologo?” No, rispondo, ma ho grande familiarità con il metodo scientifico e amo citare studi o ricerche scientifiche che hanno superato le prove richieste dalla scienza , poi signori un po’ di logica e buon senso accompagnato da un sano e non esagerato scetticismo fa tutto il resto
Dati statistici ingannatrici
Molti Influencer , Giornalisti ed esponenti o non hanno capacità di analizzare i dati statistici oppure li analizzano tirandoli per la giacchetta o la fune dalla loro parte , è il caso dei dati pubblicizzati dal “Public Health England”, per esempio, citati da qualcuno per affermare che i vaccinati si contagiano di più rispetto a quelli non vaccinati. Semplice semplice : Se la popolazione Britannica over 50 su 100 persone si sono vaccinati per almeno una dose un numero superiore a 97 è normale e persino banale che i vaccinati infetti superino quelli che non hanno nessuna vaccinazione. Ma se ragioniamo in proporzione delle percentuali di vaccinati vediamo che di gran lunga i non vaccinati superano i non vaccinati. Paradossalmente non siamo capaci di fare un ragionamento così semplice, dove non è necessario avere una laurea in Matematica e Statistica , no basta aver frequentato le elementari …eppure c’è ancora gente che evita di fare calcoli di verifica aderendo alle tesi del Guru o Profeta del giorno ….solo perché famoso
Chi si vaccina non si infetta e non infetta ?
Forse bisognava dare una spiegazione più razionale su cosa serviva il Vaccino. Dando giuste informazione alla popolazione , da parte di chi faceva divulgazione , soprattutto alcuni sostenevano che il Vaccino immunizzava per cui chi si vaccinava risultava immune al contagio, ovvero non si sarebbe infettato. Affermazioni parzialmente false . in primo luogo sono pochi i vaccini che immunizzano, servono soprattutto per evitare di farci finire all’ospedale , ridurre quindi gli effetti e indirettamente iniziare a spegnere il fuoco del covid , più siamo vaccinati , più il virus fa fatica a espandersi trovando proprio fatica a penetrare la barriera del vaccino , è chiaro che un virus non si può distruggere dall’oggi a domani , ma già circostanziarlo e quindi poterlo controllare è un grosso traguardo , in ogni caso è palese che ha maggiore difficoltà ad entrare in un organismo vaccinato che non.
Un esempio ( così chiariamo le famose dichiarazioni di Fauci)
In un gruppo di 10 persone dove abbiamo un vaccinato e nove non vaccinati , se si infetta il vaccinato , probabilmente infetterà 7 non vaccinati
In un gruppo dove 10 persone sono tutti vaccinati, chi si infetterà probabilmente infetterà 1 o 2 persone vaccinati del gruppo
Di questo passo è logico aspettarsi nei lunghi periodi una diminuzione dei casi oltre che ospedali meno intasati
Sarebbe logico parlare in modo franco alla popolazione in modo tale da non creare confusione aspettative errate e pane per i No-Vax ?
Le Varianti sono provocate dai vaccini?
Questa è una bufala colossale da premio Nobel , se per caso è stata vomitata da qualche scienziato , questo meriterebbe la radiazione, Non è necessaria avere nessuna Laurea , basta un po’ di razionalità e curiosità tale da verificare tali dichiarazioni
Il SARS-CoV-2 o semplicemente Nuovo Coronavirus 19 è quindi un Coronavirus un semplice filamento di RNA, un parassita che vive a carico di un organismo vivente che lo ospita , è chiaro che passando da uomo ad uomo effettua piccolissime variazioni, chiaramente, più si trasmette è più si differenza dal ceppo originale , fino d arrivare ad una variante sensibilmente diversa . Tanto per:
La varianti Inglese è stata isolata , quindi già esistente a dicembre 2020 In Inghilterra le prime inoculazioni vaccinali sono iniziate a Dicembre quando quindi la Variante già esisteva.
La Variante SudAfricana si è diffusa m fino a diventare la variante predominante nelle province di Città del Capo est e ovest nel Novembre 2020 , quindi molto prima delle prime inoculazioni
La Variante Indiana Isolata in Autunno 2020 in India , prima ovviamente delle prime inoculazioni che in India sono Iniziate a Gennaio 2021

Quindi è chiaro che il il vaccino è ovviamente non colpevole , anzi contribuisce a spezzare le catene fagocitando il virus, talvolta non concedendogli tempo sufficiente per trasmettersi ad altri . In Colombia dove è stata isolata per la prima volta la variante MU, purtroppo ha una popolazione vaccinata pari al 29,9%
Quindi velocizzare le vaccinazione per evitare il formarsi di varianti tali da essere poco sensibili ai vaccini è una strategia necessaria cui nessuno si dovrebbe sottrarre, il problema riguarderà proprio i paesi del terzo mondo dove vi sono bassissime percentuali
di vaccinati per mancanza di capitali da investire, potrebbero essere benissimo causa di nuove varianti e qui è necessaria una strategia cui devono intervenire organizzazioni sovrannazionale per garantire sufficienti dosi per tutti. Paradossalmente i no vax si lamentano delle ulteriori dosi ma sono i primi a renderle necessarie, strano è ?
La moltiplicazioni dei pesci e pani
Sinceramente sono ottimista , spero che il vaccino o altre cure funzionino , ho il sospetto
che alcune persone , non la pensino così, un vecchio trucchetto psicologico consiste di evidenziare e pubblicare in continuazione uno stesso fenomeno il modo di produrre una percezione sbagliato sull’entità del fenomeno che appunto viene percepito in maniera maggiore rispetto alla realtà , per esperimento valutata quando da me scritto , noterete alcuni che a mo’ di agenzia funebre elencheranno manifesti di lutto per persone morte dopo essersi vaccinate, il fatto che sono sempre gli stessi pubblicati ,condivisi e ri-condivisi in rete da gruppi o pagine facebook proprio con l’intenzione di far percepire una realtà che non esiste ovvero un numero esagerato di morti da vaccino una moria praticamente Persone che non conoscono cos’è una correlazione o causa ed effetto . magari dopo aver raggiunto elevate  percentuali di vaccinati potremmo dire che quelli morti siano a causa della vaccinazioni ? facendo scomparire altre cause di morte , un po’ uguali a quelli che consideravano che tutte le morti erano causate da covid , magari venivi investito da un carro armato ,ma essendo positivo , eri morto per covid….
Siamo un esperimento , siamo trattati come delle cavie:
bhe magari la mia cavia domestica vive molto bene , letto, vitto e stiratura 
Chiariamo che ogni ogni atto dell’ uomo costituisce esperimento , la vita è un esperimento ed esperimento non è un qualcosa alla Frankenstein , intendiamo come una verifica dei dati ,
Siamo ancora in fase sperimentale? Si la cosiddetta fase 4 quella che si effettua dopo l’immissione del vaccino sul mercato , per analizzare il farmaco, vedere il suo comportamento , eventuali effetti su una maggior numero di popolazioni , è quindi una ulteriore garanzia ad un controllo delle 3 fasi che già costituiscono un controllo efficace . Questa prassi non è qualcosa di originale applicato solo al vaccino , no è valida per tutti i farmaci cosicché’ l’aspirina , la tachipirina il Viagra li avete assunti anche quando questi erano in 4 fase , ma non vi siete lamentati , anzi molti ne hanno abusato.
Le Cure domiciliari per il Covid funzionano
Innanzitutto è bene trattare l’argomento con le molle , qualche bufalaro criminale ha pubblicizzato un prodotto quale l’ivermectina come farmaco utile per terapia domiciliare, ovvero un vermifugo per cavalli che è nocivo per l’uomo e potrebbe intossicarlo , caspita meglio un medicinale per i cavalli che un vaccino
Molti No vax rivendicano l’istituzioni di un protocollo per Cura domiciliare talmente efficace che eviterebbe il ricovero all’ospedale e quindi casi gravi
Si basano su affermazioni di medici che sostengono di aver guarito singolarmente un numero di pazienti che non superano le 100 unità utilizzando , credo , alcuni farmaci non prodotti specificatamente per il covid ma che sembrano funzionare.
La cosa strana che nessuno di questi dottori abbia proposto o accettato di sottoporre le loro cure a studi clinici randomizzati in cieco e doppio cieco prima di un loro utilizzo ,dichiarando che non c’era il tempo perché i malati potevano aggravarsi
Allora quali sono le certezze che spingono a credere nell’efficacia di queste terapie ?
Ovvero l’esiguo numero comporterebbe una certezza ?
Come si fa a capire che questi malati sarebbero comunque guariti con semplice tachipirina?, e nel caso sarebbe giusto imbottirli di un medicinale inutile ? ecco perché sono necessari studi randomizzati un cieco proprio per verificare l’efficacia mettendo a confronto chi ha assunto il farmaco in prova e chi un placebo. Mamma mia come sono severi i No-Vax sui vaccini che hanno superato tutti gli studi di sicurezza previsti e comunque li continuano a verificare , quantunque siano così fiduciosi su terapie che non hanno superato nessun tipo di controllo , tutti a leggere i bugiardini dei vaccini evidenziando gli effetti collaterali, mentre per l’idrossiclorochina andiamo a fiducia leggiamo per esempio il bugiardino del famoso Plaquenil:

Come tutti i medicinali, anche questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.
Patologie del sistema emolinfopoietico
Raramente sono stati segnalati casi di depressione midollare. Sono state riportate affezioni ematologiche quali anemia, anemia aplastica, agranulocitosi, leucopenia e trombocitopenia. Emolisi in soggetti con deficit di G6P-DH.
Disturbi del sistema immunitario
Sono stati riportati casi di orticaria, angioedema e broncospasmo.
Disturbi del metabolismo e della nutrizione
Anoressia. L’idrossiclorochina può aggravare la porfiria.
Disturbi psichiatrici
Irritabilità, nervosismo, instabilità emotiva, incubi psicosi, tendenze suicide.
Patologie del sistema nervoso

Con questa classe di farmaci sono stati riportati cefalea, capogiri, nistagmo, sordità nervosa, convulsioni e atassia.
Patologie dell’occhio
Raramente sono state riportate retinopatia, con modifiche della pigmentazione e difetti del campo visivo. Nella sua forma iniziale, la retinopatia sembra reversibile con l’interruzione della terapia con idrossiclorochina. Se ha la possibilità di svilupparsi, il rischio di progressione è possibile, anche dopo la fine del trattamento. Sono stati segnalati casi di maculopatie e degenerazione maculare che possono essere irreversibili. I pazienti con modifiche a livello della retina possono essere inizialmente asintomatici, o possono avere visione scotomatosa con anello paracentrale e pericentrale, scotomi temporali ed alterata percezione del colore.
Sono state segnalate modifiche corneali che comprendono edema e opacità, che possono essere o asintomatiche o possono causare disturbi come aloni, offuscamento della vista o fotofobia. Questi segni e sintomi possono essere transitori o reversibili dopo l’interruzione del trattamento.
Può anche presentarsi offuscamento della vista, dovuto a disturbi dell’accomodamento, che sono dose dipendenti e reversibili.
Patologie dell’orecchio e del labirinto
Vertigini, tinnito, perdita dell’udito.
Patologie cardiache
Raramente è stata riscontrata cardiomiopatia. Si deve sospettare l’esistenza di effetti da tossicità cronica quando si evidenziano disordini di conduzione (blocco di branca/blocco atrio-ventricolare) così come ipertrofia biventricolare. La sospensione del trattamento può portare a guarigione.
Patologie gastrointestinali
Si possono verificare disturbi gastrointestinali quali nausea, diarrea, dolori addominali e raramente vomito. Questi sintomi si risolvono rapidamente riducendo la dose o interrompendo il trattamento.

Patologie epatobiliari
Sono stati segnalati casi isolati di anomalie nei test di funzionalità epatica e sono stati pubblicati pochi casi di collasso epatico fulminante.
Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo
Talvolta si verificano rash cutanei; pigmentazione della cute e delle mucose, prurito, incanutimento dei capelli, alopecia. Tali effetti si risolvono prontamente interrompendo il trattamento.
Sono state segnalate eruzioni cutanee (urticarioidi, morbilliformi, lichenoidi, maculo papulari, porpora, eritema circinato centrifugo) eruzioni bollose compresi casi molto rari di eritema multiforme e di sindrome di Stevens-Johnson, necrolisi epidermica tossica, fotosensibilità e dermatite esfoliativa. Casi molto rari di esantema acuto pustoloso generalizzato da distinguere dalla psoriasi anche se l’idrossiclorochina può aggravare attacchi di psoriasi. Contemporaneamente si può avere febbre e iperleucocitosi. La prognosi è generalmente favorevole dopo sospensione del trattamento.
Patologie del sistema muscoloscheletrico e del tessuto connettivo
Sono state riscontrate miopatia muscoloscheletrica o neuromiopatie che portano a progressiva debolezza e atrofia dei gruppi muscolari prossimali. La miopatia può essere reversibile dopo sospensione del trattamento, ma la guarigione può richiedere molti mesi. Sono stati osservati disturbi minori del sensorio, depressione dei riflessi tendinei e conduzione nervosa anomala.
Altri effetti: Perdita di peso, stanchezza, psoriasi non sensibile alla luce.

Quindi fatemi capire: vi preoccupate degli effetti collaterali di un vaccino perorando la causa di medicinali non controllati e verificabili come anti covid che comunque hanno come tutti i medicinali effetti collaterali , pure gravi ?
I vaccini non dovrebbero essere usati durante un epidemia
Quindi fatemi capire , dovrebbero essere usati quando ? Una volta eradicato il vaiolo perché hanno smesso nell’81 le vaccinazione….ah! forse ho capito: bisogna prima che il virus si trasmetta a tutta la popolazione per raggiungere una naturale immunità di gregge , facendo una specie di selezione naturale e poi iniziare le vaccinazioni su quanto resta della popolazione già in possesso di anticorpi…Ovviamente sto scherzando, non utilizzate questi mie assurde magari per proporla come terapia medica
Quanto sopra sono solo alcune ma servono come esempio al fine di stimolare il lettore ad essere sempre un po scettico e quindi cercare riscontri , basandosi molto sulla scienza, logica e tanto buonsenso.
Il Principio d’autorità e la scienza non democratica ovvero quando la Pseudoscienza ti si rivolta contro
Una volta esisteva una modalità di pseudoscienza , chiamata “ Principio d’Autorità o di prestigio” che consisteva in tutte quelle teorie, ipotesi e opinioni scientifiche avallate o ritenute di valore scientifico solo perché pronunciate da scienziati di fama , è ovvio che in questo contesto un sempliciotto senza pedigree non avrebbe diritto alla parola, in Italia poi, come spesso capita , ho assistito ha rivendicazioni tra scienziati a colpi di h-index ,del tipo : come ti permetti di parlare o contestarmi quando sei in classifica in posti ridicoli….
Ma la scienza non sostiene assolutamente questo che sia un valoroso scienziato che poveraccio (tenendo però presente il concetto di Cammello e cruna dell’ago) entrambi ovvero le loro affermazioni per avere una valenza scientifica devono sottoporsi al metodo scientifico, non bastano i titoli e attestati , ci vogliono le prove , bisogna scoprire le carte , potrebbe essere solo un bluff. Del resto la storia scientifica è piena di affermazioni , ipotesi sbagliate anche di persone eccelse come Einstein
Ed ecco che quando una affermazione è sballata e circola purtroppo questi si rivolta contro anche a coloro che l’hanno affermata
Molti No Vax tra cui giornalisti/esponenti politici mostrano come stendardo il Premio Nobel Luc Montagnier per le sue teorie, ipotesi e pareri personali ,riguarda come il virus sia stato creato, molto negative sul vaccino anti-covid e sulle vaccinazioni di massa , cioè utilizzano il prestigio dello stesso per sbatterlo in faccia ai scienziati o politici che hanno naturalmente aderito o promosso vaccinazioni di massa con frasi del tipo:” Lo ha detto un Premio Nobel”
Ho letto molte risposte stupide ed inutilmente offensive nei confronti del premi Nobel , che riguardavano lo stato avanzato dell’età, di non essere più lo stesso, alcuni mettevano anche in dubbio il fatto di essere stato meritevole del Nobel , il tutto forse per non riconsiderare il principio d’autorità che avrebbe messo in difficoltà essi stessi prorugnatori , sarebbe stato come riconoscere che lo stesso è solo un mucchio di stupidaggini
Sinceramente ho molta stima del Nobel per quanto dato alla scienza , non ho necessità di offendere nessuno , ma devo opporre alle teorie affermazioni del Montagnier di non aver portato una sola briciola di prova scientifica alle sue affermazioni , nessun esperimento, studio, ricerca. osservazione pubblicazioni in merito su riviste scientifiche paritarie  e soprattutto non ho mai sentito sue affermazioni di voler sottoporre le sue intuizioni al metodo scientifico.
Tutto questo dimostra la necessità di riconsiderare il principio d’autorità in semplice pseudoscienza pure pericolosa e ripristinare l’antico significato della frase : La scienza non è Democratica, ovvero non si realizza per maggioranze , perché è simpatica un’ipotesi oppure perché è simpatico è popolare chi l’ha formulata.
La Scienza  non segue un ideologia politica non è bella ne brutta deve essere solo plausibile secondo le prove atte a dimostrarla.
Green Pass e obbligo vaccinale
Forse non fa notizia ma il Generale Figliulo ha dichiarato che l’80 % degli Italiani hanno fatto almeno una dose di vaccino, allora diciamolo a noi stessi che siamo stati bravi , si! siamo stati bravi e ci stiamo comportando da comunità consapevole. Manca un 15 % per raggiungere un cordone sanitario di sicurezza , dai forza cosicché possa sbattere questo dato ai miscredenti che prima della prima puntura reclamavano , anzi sognavano obblighi vaccinali, senza capire che anche se necessario, l’obbligo rappresentasse una sconfitta per tutta la comunità
Sia chiaro che criticare il green pass non è reato , non utilizzarlo quando richiesto porta a delle limitazioni
Sono essenzialmente d’accordo , soprattutto perché reputo sia è stato attuato per nobili intenti, quali quelli di promuovere i vaccini e come alternativa per loockdown , zone rosse e arancione ,che forse non saremo capaci di affrontarli , soprattutto da un punto di vista economico.

Scopriremo se sarà stato efficace quando il virus diventerà più cattivo in relazione ad un clima più freddo , Se la catena produttiva del paese e l’attività scolastica in presenza non subirà brusche interruzioni, vorrà dire che l’obiettivo sarà stato raggiunto
Io personalmente sarei più convinto dell’obbligo vaccinale quando e se si reputerà impossibile raggiungere percentuali di sicurezza ,io non sono per le mezze misure o su un obbligo nascosto, bisogna andare diritto soprattutto quando è necessario il raggiungimento di un obiettivo è necessario proprio per la libertà di tutti.
Scusate il mio sfogo , ma sinceramente ero stanco di leggere stupidaggini , vi prego di controllare sempre determinate affermazioni , certe bufale sono facilmente scopribili non è necessaria nessuna laurea basta un sano scetticismo controllare le fonti e verificare i dati .

 

Verificare, verificare, verificare…ci rende liberi