Tempo stimato di lettura: 4 minuti

Pseudo-Bufalite

Prima una comunicazione di servizio a chi manda segnalazioni o altro (burle) inserendo email false , forse non lo avete capito non potete se non abili hacker nascondere il vostro I.P. con il quale e utilizzando uno di diversi programmi è facile ricavare le vostre generalità: io vi consiglio di non utilizzare l’internet offerto dalla vostra società , non so fino a quanto sia gradito ai proprietari o amministratore , il fatto che mentre dovreste lavorare, vi divertite a fare scherzi…

Chi segue le vicende ufologiche si sarà sicuramente interessato ai “fatti dell’avvistamento in Valmalenco” ovvero un video analizzato dal FUI che poi si è rilevato un falso video realizzato per pubblicizzare un evento, mi sembra sportivo…

sotto un fotogramma del video analizzato

il video completo svelato solo in un secondo momento dalla Valmalenco UltraDistance Trail

Non trovo scandaloso le indagini del FUI ma chi “sapientone” ha giudicato come se avesse capito in anticipo che si trattasse di un video non genuino, dichiarazioni saccenti che individuano una poca capacità di analizzare avvistamenti

Già perché osservando ed analizzando il video era impossibile o quasi, individuare elementi che indicassero un qualcosa che permettesse di individuare un video falso , probabile che sia stata realizzato con tecnica simile a quella cinematografica, magari con software piuttosto complesso

L’oggetto in questione non presentava nessuna anomalia riguardo la profondità di campo e proporzioni rispetto l’ambiente o scenario circostante.

Una delle cose che si valuta per accertarsi che un oggetto sia stato “inserito”nel video è come lo stesso si comporta con ostacoli lungo la sua strada come, per esempio,l’incontro con una montagna : se penetra la montagna attraversandola, non andandosi a nascondersi dietro essa o nascondendo parte di essa allora siamo in presenza di un falso; Nel video in questione l’oggetto sembrava nascondersi dietro la montagna come dovrebbe essere in un video vero, segno di una perfezione nel realizzare il video: io ci sono cascato

Sinceramente con l’avanzare della tecnologia è sempre più difficile valutare la genuinità di un video. l’unica cosa da fare è magari una maggiore collaborazione tra le diverse anime delle associazioni e indipendenti.

Soprattutto bisognerebbe cambiare il paradigma delle analisi: ovvero e’ UFO (dopo svariati indagini che portano a questo risultato) fino a prova contraria…l’eventuale soluzione convenzionale non deve essere intesa come una cosa offensiva, no solo una fase di una ricerca che non si conclude dopo la prima analisi e prima valutazione.

Il ricercatore ha diritto ha sbagliare come gli scienziati hanno diritto a sbagliare: non perché una teoria viene smontata dobbiamo considerare l’autore un incapace…

Bisogna distinguere comunque errori o ( più corretto) soluzioni diverse di analisi da analisi farlocche fatte senza nessuna metodologia ed esperienza  come il caso pubblicizzato ed analizzato da diversi pseudo ricercatori riguardo un avvistamento pubblicizzato su Twitter dalla stazione Australiana di Broome  precisamente uno strano oggetto che si materializza durante un temporale come se avesse attraversato un tunnel spazio- temporale Sotto il tweet della stazione con traduzione incorporata

e adesso gustiamoci il video condiviso su twitter

sotto alcuni fotogrammi significativi

Un incredibile UFO?

No! Una analisi facile-facile  fatta da semplici appassionati ma “confusa” e sbagliata  da siti che dovrebbero avere esperienza

Bisogna innanzitutto chiederci se la Polizia avrebbe il potere di pubblicare un vero caso di avvistamento ? penso che qualsiasi polizia del mondo avrebbe inviato questo video all’ente (di solito l’aeronautica) il tutto in gran segreto come esperienza ci insegna…il fatto che la polizia ha pubblicizzato e condiviso questo video risulta cosa strana e avrebbe dovuto far riflettere

Ma la polizia sa e lo ammette in un secondo momento che si tratta di un semplice artefatto

Chi ha esperienza in fisica delle foto o video sa benissimo che oggetti che vengono ripresi attraverso un vetro (in questo caso il vetro è quello del finestrino dell’auto) sono quasi sempre degli artefatti : proprio dovuti dalla meccanica della foto: ovvero lente su vetro può generare strani riflessi: in questo caso è: Semplicemente  il riflesso, sul vetro , del fanale dell’auto,  che sembra muoversi proprio perché l’auto si muove in retromarcia…

Signori noi saremo sempre qui a difendere a difenderci dagli attacchi di chi non ama la ricerca screditandola con analisi e debunkerate, comunque  Farlocche

Buona sera