Un Ignorante tra scienza e pseudoscienza
Tempo stimato di lettura: 5 minuti
Scienza

Alcuni articoli fa scrissi dell’ A/2017 U1( qui l’articolo)   di un Asteroide? che proveniva dallo spazio esterno del Sistema Solare. Fatto raro anzi e’ il primo ad essere stato scoperto ed analizzato da un telescopio il Pan-STARRS (Panoramic Survey Telescope and Rapid Response System), dell’Università delle Hawaii. Sicuramente di questo oggetti poco ne sappiamo per tanto , con molta pseudo-Scienza si può’ anche ipotizzare un oggetto artificiale.

Con le ulteriori analisi abbiamo dati piu’precisi:

Innanzitutto ha anche un soprannome  “Oumuamai/ua” Che in hawaiano significa ” Colui che arriva per prima” In tutti i sensi e’ arrivato per primo,  siccome e’ il primo ,poco sappiamo delle leggi fisiche che regolano i corpi extra Sistema Solare

Dovrebbe essere di forma allungata come un sigaro sotto una rappresentazione tipo identikit polizia

credit: Nasa

Non e’ difficile per noi Ufologi immaginare la similitudini con navicelle Spaziali, molti avvistamenti comprendono appunto oggetti sigariforme

Questo Ufo Sigariforme fu fotografato nel 1967 a Rhode Island, New York, sembra che avesse una lunghezza superiore ai 200 metri di lunghezza

Continuiamo con i dati : ha un lunghezza di circa 300 mt, impiega 7,3 ore per girare sul proprio asse con una velocità’ di 94.95122 km/h !!! ovvero più’ veloce di qualsiasi oggetto terrestre lanciato nello spazio

Il colore e’ rossiccio per le radiazioni subite durante il suo viaggio

Questo oggetto adesso si trova ad una distanza superiore ai 200 milioni di km dalla terra e si sta’ dirigendo verso la costellazione di Pegaso

per individuare il viaggio fatto all’interno del nostro sistema vi rimando al video sotto

vi consiglio di dare occhiata a questa rappresentazione sotto

credit ; ESO Meech et al

credit ; ESO Meech et alLa domanda da Ufologo e’ : Siete sicuri che si tratta di un oggetto Naturale ?

La Nasa sul suo sito in particolare così risponde

Come sappiamo che questo è un oggetto naturale? 

Dalle nostre teorie sulla formazione planetaria, ci aspettiamo che quando ogni sistema planetario si forma, esso espelle innumerevoli piccoli asteroidi e comete nello spazio interstellare. Siamo abbastanza sicuri che il nostro sistema solare ha fatto questo, e altri sistemi stellari devono aver fatto lo stesso. Pensiamo che questo oggetto sia un prodotto di quel processo in qualche lontano sistema stellare. Mentre la sua forma allungata è abbastanza sorprendente, e a differenza degli asteroidi visti nel nostro sistema solare, potrebbe fornirci nuovi indizi su come si sono formati altri sistemi solari, alcuni dei quali potrebbero essere molto diversi dai nostri. Per gli approfondimenti unici che potrebbe fornire, siamo entusiasti di studiare ulteriormente 1I / 2017 U1, finché non si allontana troppo per le osservazioni

 

In pratica si sostiene che questo oggetto e’ un asteroide perche’ si comporta come i nostri asteroidi , del nostro sistema solare , considerando che ogni sistema solare abbia espulso oggetti avanzati dalla formazione.

Oltre tutto il colore rossiccio, dovute alla sua esposizione alle  radiazioni Solari e’ simile a quello degli asteroidi della fascia di Kuiper

Penso che siano piuttosto scarsi questi elementi per identificarlo come asteroide, forse e’ meglio lasciare una piccola finestrella aperta per ipotesi alternative:

La forma allungata non ha eguali, ovvero non abbiamo trovato asteroidi di questa forma

Non abbiamo mai analizzato o avvistato  un asteroide del nostro sistema espulso che viaggia in lidi lontani, soprattutto se abbia avuto la necessaria ” forza per allontanarsi o rimanere ai margini del sistema

Consideriamo la differenza con le comete che ogni tanto visitano il nostro pianeta; esse sebbene larghissime, orbitano intorno al Sole perché’ attirate dalla gravita’ dello stesso.

L’asteroide o presunto tale, ha attraversato il nostro sistema senza colpo ferire , si e’ allontanato e cosa interessante non tornerà’ mai più’ ; Questo significa che non rimane attirato dalla forza di gravita’ del nostro Sole come di tutte le altre stelle che ha incontrato durante il suo viaggio.

Di conseguenza ci si domanda: un oggetto con una lunghezza di 300 metri quale massa , quale energia ha per vincere la forza di Gravita’ di pianeti e stelle immensamente più’ grandi ?

Una tale  energia scaturita naturalmente da un calcio nel sedere di qualche antico sistema in formazione?

Sono domande che hanno tentato di rispondere come riporta L’Ansa un gruppo di ricercatori guidati

Materia oscura é quella che non è individuabile tramite luce ma solo per gli effetti gravitazionali (orbite perturbate per esempio)

Si ipotizza che la materia oscura costituisca quasi il 90%, della massa presente nell’universo

da David Cyncynates dell’università di Stanford con una ipotesi pubblicata su un sito di pubblicazione scientifica, ovvero che questo oggetto sia costituito d  materia oscura , materia molto densa , si calcola 100 volte  meno pesante della Terra.

Un oggetto talmente pesante da resistere al Sole , anzi capace di spostare l’orbita di Mercurio e impercettibilmente anche quella della Terra

Un ipotesi che rende chiaro il fatto che restano parecchi dubbi riguardo la natura dell’oggetto

Quindi perché’ non considerare l’ipotesi Artificiale tipo navicella aliena?

Del resto anche James Benford, presidente del Dipartimento di Scienze delle Microonde di Lafayette, California,  non se la sente di escludere il fatto che sia una sonda aliena inviata per prendere dati  dei sistemi planetari da essa incontrati

Questo e’ fatto escluso da qualche scettico, considerando i parametri ovvero i modelli conosciuti per distinguere ciò’ che e’ naturale da quello artificiale nello Spazio:

L’oggetto si muove come dovrebbe muoversi un asteroide , senza nessun repentino cambio di direzione e velocità’;

Non potrebbe essere artificiale perché’ non ha rilasciato nessuna fonte di calore nessuna radiazione , al limite potrebbe essere una navicella alla deriva

In questo caso secondo gli scettici,  avremmo sicuramente individuato  il fatto che l’oggetto sia artificiale , ( cosa non successa ) cosi’ come riuscimmo nel 2002 ad individuare un oggetto artificiale che vagava nello spazio: lo stadio superiore di un razzo Saturn utilizzati per le missioni  Apollo

Congetture troppo semplicistiche in quanto: Per Saturn sapevamo cosa cercare ovvero un pezzo di razzo e il materiale usato per costruirlo

Qui non sappiamo cosa cercare ne sappiamo il materiale utilizzato da un ipotetica civilta’ aliena per i suoi viaggi interstellari

Oltretutto: e’  così fondamentale che non sia stato percepiti nessun rumore di radiazioni o emissioni di  calore che per poter ipotizzare un’astronave  o sonda?

Eppure noi stessi terrestri utilizziamo per i nostri aerei dei camuffamenti con  materiali radar-assorbenti  per celare la loro.presenza in territorio nemico

Perche’ una civilta’ allo stesso, non dovrebbe utilizzare sistemi difensivi di camuffamento simili? entrando in un mondo estraneo quindi potenzialmente pericoloso?

 

Dovrebbero lanciare una sonda in mondi abitati di cui non conoscerebbero il loro livello di tecnologia senza neppure la minima difesa conosciuta, con la possibilità o il rischio  di poter essere identificata e disintegrata

Stiamo sicuramente sforando nella Fantascienza , ma sinceramente ipotesi certi io non le ho e forse nessuno le ha

In ogni caso maggiori deduzioni si potranno fare con l’avvistamento di un oggetto simile , visto che secondo gli scienziati della Nasa questi asteroidi Interstellari attraversano con certa regolarita’ il nostro sistema , se ne abbiamo beccato uno , saremo capaci in futuro di fare altrettanto proprio grazie ai nuovi e moderni telescopi

Nel frattempo  e se sono Asteroidi, potremmo studiare , come suggerisce l’astronomo Umberto Guidoni, come inviare una sonda su questi, sarebbe il modo più’ semplice di fare viaggi interstellari ,allontanandoci dal sistema solare in maniera molto comoda

[wpedon id=”4611″ align=”left”]

Oumuamua d’autore

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precauzioni per l'uso

QUESTO BLOG SI OCCUPA DI TEMATICHE UFOLOGICHE E MATERIE PSEUDO-SCIENTIFICHE, QUESTO BLOG NON AFFERMA CERTEZZE SOLO OPINIONI E IPOTESI PERSONALI AL FINE DI AMPLIARE CONOSCENZE
--------------------------------------------------------------------------------
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. IN OGNI CASO NON PUO’ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7.03.2001.

 

Ultimi Articoli
Avvertenza CookieQUESTO BLOG UTILIZZA COOKIE PER MIGLIORARE LA SUA NAVIGABILITA', PER FINI STATISTICI E PUBBLICITARI,PER MAGGIORI INFORMAZIONI LEGGI QUI OPPURE PUOI DISABILITARLI TUTTI O IN PARTE CLICCANDO QUI  CONTINUANDO LA NAVIGAZIONE SUL BLOG NE ACCETTI TACITAMENTE IL LORO UTILIZZO ESSENDONE COMUNQUE A CONOSCENZA