Un Ignorante tra scienza e pseudoscienza
Tempo stimato di lettura: 4 minuti
Scienza

Il clima impazzito che sta provocando molti danni e soprattutto morti sta riproponendo la teoria complottistica delle scie chimiche come armi climatiche

Leggo da molte parti che le piogge Tropicali cui l’Italia intiera sta flagellando sarebbe il prodotto di guerre climatiche usata contro l’Italia per costringerla ad addivenire a più miti consigli Guerra combattuta con l’irrorazioni di scie Chimiche

Sulle Scie Chimiche (scie di condensazioni) mi sono già espresso in questo articolo 

Io sinceramente credo , ma non si tratta di credere ma basarsi su ricerche scientifiche , che le scie di condensazioni siano un pericolo: infatti hanno capacità di creare cirri artificiali che come quelli naturali hanno capacita’ notevoli di assorbire i raggi terrestri e quasi nulla nell’assorbire quelli solari; Precisamente hanno la capacita’ di trattenere calore e quindi di aumentare l’effetto serra. Oltretutto a differenza di quelli Naturali i Cirri da espansione possono alterare la nuvolosità’ provocando piogge

In definitiva hanno la proprietà’ ,almeno locale, di alterare il clima sia aumentando la temperatura sia provocando pioggia, ma cosa incredibile e’ che questo fatto era risaputo già’ nel periodo della seconda guerra mondiale dove le scie dei bombardieri provocavano precipitazioni anche di notevole entità’

Scie di condensazioni prodotte da bombardieri durante la seconda guerra mondiale

Molti scettici per smentire alcuni complottisti circa il fatto che le scie sarebbero comparsi solo ultimamente , mostrano foto del secondo conflitto, ma si dimenticano che proprio il periodo della guerra ha mostrato la possibilità che proprio le scie (non è necessario sapere la composizione chimica) possono cambiare localmente la temperatura e provocare piogge, il tutto confermato da uno studio pubblicato dall‘International Journal of Climatology basato su testimonianze, dati meteorologici e registri di volo delle campagne aeree alleate tra il 1943 e il 1945.

inoltre su wikipedia letteralmente:

“La messa a terra di aerei per tre giorni negli Stati Uniti dopo l’11 settembre 2001 ha offerto agli scienziati una rara opportunità di studiare gli effetti delle scie sul clima forzato . Le misurazioni hanno dimostrato che senza scie di condensazione, l’intervallo di temperatura diurna locale (differenza delle temperature diurne e notturne) era superiore di circa 1 ° C (1,8 ° F)”

che le scie di condensazioni non siano benigni rivoli poetici è fatto ormai indiscutibile, ma che poi trasbordiamo

Fiumara è un termine con il quale,  si definiscono corsi d’acqua (in genere torrenti, più raramente fiumi) dal corso essenzialmente breve, caratterizzati da un letto assai largo e ciottoloso, impetuosi e copiosi di acque durante l’inverno e l’autunno e da una scarsissima portata d’acqua nonché da relativo moto placido per il resto dell’anno.fonte wikipedia

tutto con guerre climatiche, è tutto da verificare .

Forse dovremmo considerare l’ipotesi più semplice: Il clima sta cambiando, troppo velocemente senza che nessuno se ne fotte (cit. Pino Daniele) oramai il Protocollo di Kyoto ( il minimo indispensabile) ha fatto la sua storia cestinato da un non sano egoismo “retrò” culturale ed economico.

Io verrò criticato come insensibile: «Ma come si fa a costruire una casa vicino ad una Fiumara??

A chi ha fatto costruire quella casa, non gli è sembrato strano che al tempo  fu oggetto di esecuzione di abbattimento?

forse ancorché ricorrere al TAR sarebbe stato meglio far abbandonare quella casa e non affittarla.»
Basta con la politica del Condono, soprattutto per  edifici su zone non edificabili a rischio idrologico ed altro , meglio una casa abbattuta , famiglie sotto i ponti che sotto macerie acqua e sottoterra

Passiamo ad “Oumuamua”,l’oggetto interstellare proveniente dallo spazio profondo ,che a mio modo di vedere è la grande novità ufologica del secolo.

una ricerca scientifica ripropone l’ipotesi navicella aliena

Molti infatti ipotizzarono come una sonda aliena che viaggiava nell’universo alla ricerca di vita, una sonda di  una civiltà extraterrestre non molto lontana dalla nostra tecnologia, che per non essere scoperta e quindi distrutta sarebbe stata mimetizzata come un qualsiasi asteroide, magari con materiale tale da criptare o nascondere trasmissioni di suoni all’esterno proprio per non essere individuata come sonda

Be vi consiglio questo articolo pubblicato sul blog di A.R.i.A.  a questo indirizzo  che ripropone parecchi dubbi
Diciamolo pure: la natura di Oumuamua  è da sempre oggetto di discussioni per diversi scienziati e studi.

Qualcuno incontestabilmente ritiene per dogma che sia un asteroide composto da una copertura di carbonio che imprigionerebbe un nucleo di ghiaccio oppure una cometa

Sinceramente e bene attenersi al metodo scientifico, ma “pseudoscientificamente” ritenevo, in epoca non sospetta che queste ipotesi non avevano nessun fondamento scientifico come il titolo e non solo  di un mio vecchio è parecchio eloquente .«I miei dubbi su Oumuamua continuano» che seguì un precedente articolo qui questo è il link

Sta di fatto che i misteri  e novità su questo oggetto non son finiti: infatti una ricerca di due astrofisici Shmuel Bialy e Abraham Loeb  dell’Università di Tel Aviv pubblicata dalla rivista scientifica arXiv.org della prestigiosa Cornell University ha reso possibile anche l’idea o l’ipotesi  di una navicella aliena alimentata da vele solari ( questo è il link per consultare tutta al ricerca)

Il problema rilevato nella ricerca è appunto l’accelerazione di Oumuamua  statisticamente importante rilevata nei pressi del sole , accelerazione provocata dalle radiazioni solari. il fatto che nuovi studi hanno rilevato che Oumuamua non sia una cometa attiva ovvero provvista di  materiale di evaporazione e sapendo che solo le comete attive rimangono influenzate dalle radiazioni solare, possono escludere l’ipotesi cometa e guarda caso rilanciare l’idea di una navicella mossa da vele solari così come progettata dai scienziati terrestri  per future missioni intergalattiche, un identikit che risponde in toto a tutte le analisi della ricerca.

Rappresentazione artistica di IKAROS la prima astronave al mondo a usare la vela solare come propulsore principale.

Bene sono felice di aver mantenuto la promessa fatta un anno fa di  informarvi di eventuali novità su Oumuamua e novità interessanti ci sono ma al contempo vorrei evidenziare che talvolta fatti che noi credevamo già risolti, ritornano prepotentemente alla ribalta. non stupitevi : E’ LA SCIENZA,BELLEZZA !!!

L’informatore d’Autore

FONTE: https://www.scientificamerican.com/article/contrails-aviation-affects-climate

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precauzioni per l'uso

QUESTO BLOG SI OCCUPA DI TEMATICHE UFOLOGICHE E MATERIE PSEUDO-SCIENTIFICHE, QUESTO BLOG NON AFFERMA CERTEZZE SOLO OPINIONI E IPOTESI PERSONALI AL FINE DI AMPLIARE CONOSCENZE
--------------------------------------------------------------------------------
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. IN OGNI CASO NON PUO’ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7.03.2001.

 

Ultimi Articoli
Avvertenza CookieQUESTO BLOG UTILIZZA COOKIE PER MIGLIORARE LA SUA NAVIGABILITA', PER FINI STATISTICI E PUBBLICITARI,PER MAGGIORI INFORMAZIONI LEGGI QUI OPPURE PUOI DISABILITARLI TUTTI O IN PARTE CLICCANDO QUI  CONTINUANDO LA NAVIGAZIONE SUL BLOG NE ACCETTI TACITAMENTE IL LORO UTILIZZO ESSENDONE COMUNQUE A CONOSCENZA