Tempo stimato di lettura: 6 minuti

Un mese di fuoco senza dubbio , si è passato dall’avvistamento di Seborga  che ha avuto un clamore notevole su giornali nazionali e vari, con quello del “Cavanese” che allo stesso ha riscosso un grosso clamore e suscitato molti dubbi per quello che ancor oggi è un mistero e si potrebbe parlare di avvistamento massivo( di massa) visto che si sarebbero parecchi testimoni Il tutto inizia con un articolo della Sentinella del Canavese 

Alcuni testimoni hanno dichiarato che alle ore 23 circa nei cieli delle  valli del Canavese e sul cielo di Corio (zone stupende-non le conoscevo)  hanno visto : « una sfera di grandi dimensioni, e molto bassa, che emanava una luce bianca e azzurra. Pochi secondi, poi, un rumore assordante, due aerei, forse due caccia, che sembrava la stessero inseguendo, finché tutti sono scomparsi dietro le montagne».

 

La notizia si espande su Giornali Nazionali, come una catena, dopodiché esce fuori dal cilindro l’ipotesi Drone che fa da contraltare alle denunce di alcuni testimoni ai carabinieri oltre alla dichiarazione della deputata  Francesca Bonomo di voler fare un’interpellanza parlamentare per questi fatti

Temendo che fosse una fake news ho chiesto: alla deputata tramite facebook se era vera la notizia della volontà di fare questa interpellanza e alla redazione del La Sentinella dei Canavase di poter ascoltare qualche testimone,

La deputata gentilmente confermato tale volontà mentre aspetto novità dalla Sentinella ovvero che il giornalista che si è occupato si meta in contatto (ho dato pure il numero di cellulare) come accordi presi con la redazione.

Tutto questo conferma che non si tratta di fake news, ma ciò che mi inquieta è l’ipotesi drone impazzito inseguito da due caccia che viene menzionata da molti giornali ma di cui non si capisce la fonte: del resto è palese che questa ipotesi è assurda: un drone non lascia bagliori, per le esercitazioni  è necessaria l’autorizzazione governativa e qui autorizzazioni non sono giunte, oltretutto a che velocità può arrivare un drone tale da riuscire scappare a due caccia?

Cosa strana e’ che l’Aeronautica Militare smentisce che si siano alzati in volo due caccia e l’ex Alenia che produce Droni militari ha smentito categoricamente test di prototipi di Droni

Assistiamo quindi ad un sgangherato tentativo di debunkeraggio che porta solo confusione a chi tenta di capire

Purtroppo al momento non ci sono ne foto ne video a testimoniare l’avvistamento, confidiamo nella procura di Ivrea che dopo aver raccolto le denunce probabilmente chiederà lumi all’Aeronautica, senza dimenticare l’interpellanza della deputata alla quale qualcosa pure bisognerà dirle.

E’ impossibile non notare la similitudine degli avvistamenti del Cavanese con quello di Seborga:

Simile la risonanza mediatica simile l’ipotesi assurda del drone:

Nel mio precedente articolo dove menzionavo l’avvistamento di Seborga dove mi fu chiesto un parere sono stato profetico «Ovviamente questo avvistamento verrà analizzato come giusto che sia dai vari scettici, ricercatori e centri famosi, spero soltanto con lo spirito di ricercare la verità e non solo per denigrare  con analisi assurde, perchè chi non avesse ancora capito si rischia non solo di gettare alle ortiche un avvistamento davvero interessante, ma tutta la credibilità della comunità Ufologica.»
Infatti da un analista di riferimento del CUN, spunta  un ipotesi alternativa  di un Drone utilizzato in maniera fraudolente…Non voglio perdere tempo con queste assurdità che non meritano risposte, non perchè non sappia rispondere o perchè spocchioso (ad un appassionato  che su un gruppo chiedeva se fosse possibile come ipotesi un riflesso risposi tranquillamente esponendo perché non poteva essere valida come ipotesi(secondo il mio parere ovviamente), perché è impossibile rispondere( a delle assurdità fantascientifiche( mi scuso con la fantascienza) che contrastano le elementari leggi di gravità e soprattutto non  sono abituato ad analizzare disegnini che di solito facevo alle elementari.

In ogni caso all’autore dell’analisi manifesto la mia solidarietà per offese ricevute, fatto di cui ho avuto notizie su un gruppo di Facebook che frequento, solidarietà che non mi fu data quando qualcuno mi offese sul mio profilo e che qualcuno definì “Lite da cortile” oltre a consigli di vario generi che ho lasciato perdere… ma ognuno ragiona in maniera diversa, questa è la bellezza della vita. 

Anche adesso lasciamo perdere perchè  e’ incredibile come si stiano ripetendo avvistamenti in diverse parti d’Italia: In Puglia, In Campania, nel Lazio stanno arrivando segnalazioni che stanno invadendo i giornali e suscitando parecchio interesse nei cittadini sulla tematica ufo numerosi ed interessanti avvistamenti che in pratica smentiscono questo comunicato stampa del CUN

C’è un Ufo su Bolzano”, ma in realtà è un falso. Ecco il video – Altoadigeinnovazione (9.6.2018)La rete inondata da falsi ufo. Purtroppo anche importanti agenzie di informazione per non perdere gli scoop, danno notizie non verificate.  Spesso le notizie vengono date da presunti nuovi centri di “ricerca” privi di storia, background, esperienza e che per accreditarsi, creano falsi digitali fraudolenti, per apparire nelle cronache ed accreditarsi ai media. Eppure i più importanti centri europei confermano la tendenza di una riduzione del fenomeno, come anche in Italia confermato dalle nostre statistiche del CUN ed anche dal CISU. Quindi molte notizie pochi avvistamenti, rovescinado il postulato che più si scrive sulla stampa di UFO e più se ne vedono; in realtà sta avvenendo esattamente il contrario. Il CUN sta preparando un dossier, su tali presunti avvistamenti, fraudolenti – CUNpress (9.6.2018)

se vi recate sul sito indicato vi accorgerete che l’avvistamento è stato sbufalato da ufoofinterest che in passato non è stato mai tenero nei confronti dell’ufologia e del CUN in particolare ricordiamo:  il caso  UFO KINDER, quest’altro articolo e una carrellata del famoso analista di cui ho parlato sopra

senza dimenticare cosa scrisse lo stesso ufoofinterest sui presunti “Ufo” al Simposio si San Marino ancora oggi pubblicizzati dallo stesso Pinotti in alcune interviste

A proposito gustatevi un video di questo eccezionale avvistamento di cui uno scrisse che gli oggetti si muovevano in direzioni diverse …. a questo indirizzo  dove si muovono ad altissima velocità….

 

Se avessimo intenzione avremmo  tanto materiale per fare un’enciclopedia, altro che dossier(MATERIALE CHE NON HO FATTO IO EH LEGGETE BENE)

ma oltretutto possibile che il CUN non sappia che  Ufo today  non rappresenta nessun centro d’ufologia ITALIANO?. E’ un gruppo youtuber che si occupa di ufologia in maniera completamente diversa da un centro Ufologico, molto criticato è sbufalato da molti ufologi , anch’io me ne sono occupato analizzando alcuni filmati .Allora che significato è’ collegare questa bufala a Centri ufologi ?

Inanzi tutto il Postulato  è una proposizione che, senza essere stata preventivamente dimostrata come vera, viene assunta come se lo fosse al fine di giungere logicamente alla verità di una qualche asserzione, quindi non so se è corretto l’utilizzo di questo termine nel contesto del comunicato, in ogni caso Fatemi capire: il postulato esatto sarebbe : visto che il 2017 il CISU E CUN avrebbero rilevato una diminuzione di avvistamenti, quelli  fatti da altri nel 2018 sono falsi? , già si profetizza l’andamento per il 2018???

Facciamo chiarezza sul valore delle statistiche riguardo gli avvistamenti : Queste rilevazioni non hanno nessun valore istituzionale come i dati dell’ISTAT per esempio, oltretutto non sempre i dati del CUN sono stati conformi con quelli del CISU (LEGGASI ANNATE 2016) così come spesso sono differenti i dati  delle singole nazioni ( nel 2017 in Francia si è avuto un incremento a differenza delle altre fonte CISU)

Soprattutto Non dobbiamo dimenticare che  i dati statistici non sono mai costanti come lo stesso Cisu afferma 

per cui chi si azzarda a fare previsioni considerando solo quattro mesi e considerando che il numero di avvistamenti cresce in estate. fa errori grossolani ,oltretutto bisognerebbe spiegare come si basano questi dati raccolti :

Il CISU e il CUN hanno deciso inseme ad altre associazione Europee di partecipare al programma  EuroUfo.net, un programma dove 12 associazioni hanno deciso di condividere i dati degli avvistamenti , (altre di valore europeo non partecipano) 12 associazioni che rappresentano Otto nazioni  ovvero  il 41%, nemmeno il 50 % del territorio europeo..sono dati indicativi rilasciati da autorevoli associazioni dalle quali non è possibile fare previsioni proprio per la limitazione dei dati che non possono essere considerati complessivi e proprio per la caratteristica del fenomeno infatti oggi i vari mass media stanno incrementando tali dati con fatti oggettivamente di qualità.

 

Non accusiamo i mass media di non verificare le notizie quando non siamo noi a darle…cerchiamo di non essere sempre negativi sugli altri,iniziamo ad esserlo su noi stesso prima di criticare altri

Se ci consideriamo il portabandiera dell’Ufologia, mettiamoci alla testa della comunità per fare ricerca e sostenere chiunque che  in questo momento cerca chiarezza rivolgendosi a giornalisti , deputati cercando di raccogliere ed analizzare avvistamenti di persone che vogliono sapere cosa hanno visto, non stiamo lì a guardare, sempre negativi ,su interpellanze e varie.

Rimbocchiamoci le mani combattendo fianco a fianco anche con chi non ha nessun pedigree

Certo stò a ripetere dempre le stesse cose, ma la speranza è l’ultima a morire

Nel trattempo si fà ricerca, cercando di capire se stiamo in presenza di una Ondata collaborando con chiunque abbia voglia di fare ricerca come l’Associazione A.R.I.A. che sta raccogliendo ed analizzando svariate segnalazioni per analizzare se siamo in presenza appunto di un ondata e il CISU che stà procedendo ad intervistare vari testimoni per meglio capirci.

Non solo vorrei ringraziare le due associazioni sopra che si stanno adoperando per capire e farci capire qualcosa, ma anche la Deputata molto gentile a rispondermi  per il suo impegno nel pretendere risposte e tutti i vari testimoni che si sono esposti anche denunciando i fatti alle autorità.

In ogni caso il mio blog(nel suo piccolo)si sta impegnando nella ricerca di informazioni per una maggiore disanima dell’avvistamento delle valli del canavese, vi terrò informato su eventuali novità

P.S. Alcune foto o pari parziali di comunicati sono stati inseriti perchè necessari alla trasparenza per i temi trattati

Il Canavese d’autore