Tempo stimato di lettura: 2 minuti

La Soap opera “Neutrini” continua e ci regala una nuova interessante puntata:

Il fisico Antonio Ereditato coordinatore della collaborazione OPERA (In pratica il gruppo di scienziati che si e’ occupato dell’ esperimento Neutrini) si e’ dimesso in seguito ad una specie di mozione di sfiducia prodotta da alcuni membri della collaborazione, che dire…..innanzitutto complimenti al fisico Ereditato che pur non avendo il dovere di dimettersi (la mozione non è passata) per il bene della collaborazione ha deciso di lasciare questo alto incarico.

Dal punto di vista scientifico questo episodio offre notevoli spunti di osservazione

cioè posso ipotizzare che “l’anti-bufalismo” cronico che sta contagiando l’Italia tutta ha colpito anche alcuni scienziati, infatti mi domando perché quando si dava per certo che i neutrini viaggiassero ad una velocità superiore a quella della luce, gli scienziati di opera andavano tutti d’amore e d’accordo e solo adesso sono sorti questi contrasti? be’ è ovvio il carro dello sconfitto è sempre vuoto…

ma se questa e scienza, beh allora preferisco vivere nel mondo della pseudo scienza.

questo episodio ai analogie simile ad un articolo che ho letto sul “ Fatto Quotidiano” del famoso giornalista travaglio nel quale lo stesso ironicamente ipotizzava che la pista ufo potrebbe essere un alibi per esponenti politici implicati in scandali relativi alle eterne tangenti. questo articolo non solo ha suscitato nel mondo ufologico me compreso allarmi e preoccupazioni (non è che da un momento all’altro mi arriva un bell’avviso di garanzia relativo a tangenti ed altro?), ma soprattutto un’interessante scoperta scientifica: finalmente abbiamo capito il motivo per cui gli alieni non vengono a visitarci, figuriamoci se già prima di arrivare accusati di tangenti e altre nefandezze…

lo stesso come sopra posso accertare è ripetere… preferisco rimanere nel mondo della pseudoscienza ufologica piuttosto che dedicarmi agli orrori che attanagliano la nostra povera Italia, ed egoisticamente non invidio affatto chi si occupa di tali nefandezze, sebbene capisco la necessita’ che qualcuno si preoccupi di raccogliere tale immondizia.