Tempo stimato di lettura: 3 minuti

In commento al mio articolo https://www.emilioacunzo.it/le-mie-novita-sulle-dichiarazioni-di-antonio-raschi-riguardo-l-esperimento-climatico-nel-corso-di-porta-a-porta/ 

scrive un tale: «

chiudi il sito che di informazione non conosci neanche il significato…
anzi disinformi e delle bufale al massimo conosci le mozzarelle

Conosci Jhon Brennan? guarda e impara (il video è del 2016)

Così rispondo :A Parte il fatto che in Italia esiste libertà di espressione quindi non deve essere lei a dire cosa fare al prossimo. In ogni caso io ho solo riportato affermazioni e spiegazioni del Dottor Raschi senza utilizzare inganni o trucchetti, rispettando l’onesta intellettuale di una persone talmente umile da interloquire con un ignorante come me che tra l’altro mi/ci ha spiegato il significato di metafora scientifica utilizzato in ambito scientifico.
Disinformazione non significa ampliare conoscenze ricercando a 360 ,no significa invece riempire di balle internet con video ” tagliati” sbufalati anni orsono http://www.butac.it/capo-della-cia-le-scie-chimiche/ dove la giusta traduzione è :
«Un altro esempio è la gamma di tecnologie, spesso denominate collettivamente come geoingegneria, che potenzialmente potrebbero contribuire a invertire gli effetti del riscaldamento globale sui cambiamenti climatici. Uno che ha guadagnato la mia attenzione personale è l’iniezione di aerosol stratosferico, o SAI, un metodo per seminare la stratosfera con particelle che possono aiutare a riflettere il calore del sole, più o meno allo stesso modo delle eruzioni vulcaniche.
Un programma SAI potrebbe limitare gli aumenti della temperatura globale, riducendo alcuni rischi associati a temperature più elevate e fornendo all’economia mondiale un ulteriore tempo per la transizione dai combustibili fossili. Il processo è anche relativamente economico: il National Research Council stima che un programma SAI completamente implementato costerebbe circa $ 10 miliardi all’anno.»

 

Si tratta di una affermazione di fattibilità di
Un programma conosciuto di ricerche che nulla a che fare a con le scie chimiche ed esperimento mondiale cose che ho scritto già in un mio articolo  https://www.emilioacunzo.it/il-mio-dossier-sulla-scie-chimiche/ dove tra l’altro riportavo : «Oggi si ritiene che i Cirri quelli naturali hanno la capacita’ di impedire che il 50% dei raggi infrarossi provenienti dalla tera vadano a scaricarsi comportando quindi un ‘aumento delle temperature valuta addirittura in alcuni casi di circa 10 ° C. mentre non ha evidente efficace nell’assorbire le onde provenienti dal Sole. Cosa ben diversa dai Cirri artificiali quelli creati dalle Scie di condensazioni , C’e’ una vasta letteratura riguardo a questi cirri provocati dalle scie ,(non ho citato le fonti perchè dovrei citare miriadi si siti riviste che concordano sul tutto , (In ogni caso questo Blog non vuole stabilire verita’ ma sollecitare una sua ricerca, pertanto vi consiglio di fare ricerche in internet per verificare se ho ragione) Cosi ‘ come Cirri Naturali hanno capacita’ notevoli di assorbire i raggi terrestri e quasi nulla nell’assorbire quelli solari, anche i Cirri derivati dall’espansione delle scie di condensa hanno una capacita’ di trattenere calore e’ quindi di aumentare l’effetto serra. Oltretutto a differenza di quelli Naturali i Cirri da espansione possono alterare la nuvolosita’ provocando piogge, hanno quindi la proprieta’ ,almeno locale, di alterare il clima sia aumentando la temperatura sia provocando pioggia, ma cosa incredibile e’ che questo fatto era risaputo gia’ nel periodo della seconda guerra mondiale dove le scie dei bombardieri provocavano precipitazioni anche di notevole entita’ In ogni caso vale la pena sottolineare che le scie di condensazione espanse si comportano di fatto come un gas serra»
dite la verità un pò vi rosica avervi sbufalata l’ennesima stupidaggine..
La disinformazione, bellezza mia è suscitare paura e allarmismo ingiustificato, occuparsi di cose con una cultura scientifica pari allo zero, del resto è sempre incredibilmente meravigliosa la frase di Umberto Eco« “Internet? Ha dato diritto di parola agli imbecilli: prima parlavano solo al bar e subito venivano messi a tacere” e Umberto Eco non credeva alle bombe climatiche- quindi faccia lei, ma soprattutto eviti di darmi del tu perchè sa io non sono democratico con chi non ha minimamente volontà di leggere quanto scritto da me e la scienza

Suo Ignorante