• Lun. Mag 16th, 2022

Emilioacunzo.it

Un Ignorante tra scienza e pseudoscienza

Ipse dixit ? No Grazie

Diignorante

Dic 19, 2021
Tempo stimato di lettura: 3 minuti
Approfondimenti

 Le dichiarazione di alcuni big dell’informazione riguardo la presenza di no vax ai talk show ha scatenato polemiche vivaci che a mio avviso, non hanno niente, ma proprio niente di scientifico. E’ mio parere che un’informazione che limita la realtà  è un’informazione limitata , penso che i no vax rappresentino una problematica realtà cui non puo’ essere ignorata.

 Oviamento ognuno è libero decidere la linea editoriale che  è più congeniale , come è libera la  mia scelta di cambiare canale o fonte giornalistica e grazie a “dio” il sistema pluralistico mi concede il diritto di capire , anche il male, In ogni caso.

Bisognrerebbe capire che i mass media costituiscono una forma di potere ideologico , capace di influenzare scelte politiche attraverso la loro presenza nella sfera pubblica , per cui imporre il loro metodo e quindi fare politica puo’ e deve essere criticata soprattutto quando si chiedono strumenti che impongono scelte sulla presenza o meno di voci nel panorama dell’informazione.

Non ci si dovrebbe lamentare di essere stati accusati di censura , perchè proprio censura (non è sempre un vocabolo negativo ma talvolta relistico ) è termine adatto, giustificato da termini quali: in scienza uno non vale uno o la Scienza non è democratica e altre massime o aforismi che di solito leggiamo quando assaggiamo cioccolatini….rivendicando il principio di autorità così caro ai nostri moderni scienziati. Poi perchè fermarsi solo ad un taglio o censura qualitativo? perchè non pretendere , magari consultando esperti della materia, un taglio quantitativo per evitare che un eccessivo ed incontrollato flusso di notizie possa veramente nuocere alla salute dei cittadini causando stress e panico.

Mi devono ancora spiegare dove è provenuta la certezza che chi si vaccina non può infettarsi e infettare, un vociare che nei mesi scorsi copriva le voci di scienziati che consigliavano prudenza ai vaccinati che non dovevano considerarsi liberi del tutto 

Il Vaccino è strumento , e ripeto , ripeto e ripeto fondamentale per vincere sta maledetta pandemia , ci salva la vita riduce la pssibilità del contagio ,  i ricoveri ospedalieri ma da solo non basta ma è anche folle non usarlo…Lasciamo perdere 

Trovo assurdo alcune concezioni per cui la Filosofia dovrebbe lasciar spazio alla scienza , assurdo ricordare che senza La Filosofia . la Scienza non esiste; sono due cose talmente correlate che un tempo erano addirittura unite , per cui un grande filosofo era anche grande scienziato , del resto è difficile trovare un automa che fa scienza , No ? alla base dell’esperienza c’e’ sempre un dubbio che ti impone di ragionare e verificare se il ragionamento sia giusto.

Trovo assurdo poi tirare per la giacca  Galilei, che ricordo essere stato oltre che scienziato anche filosofo, ovvero accostare lo stesso a persone che credono al vaccino come complotto o lo stesso provocato dal 5G oppure capovolgere la storia, affiancando la posizione d’allora dello Scienziato ad una forma di autorità che all’epoca già aveva acquisita autorevolezza , dimenticandosi che lo scienziato Galilei

Galileo non fece una gran parte degli esperimenti di cui discute nei suoi libri 

Piu’ che altro Il Galilei  fu pietra miliare contro l’ipse Dixit, ovvero contro il principio d’autorità: I primi ad utilizzarlo furono gli allievi di Pitagora che utilizzavano proprio Pitagora, per dare valenza scientifica ai loro ragionamenti : “l’ha detto Pitagora, quindi è assolutamente certo”,lo stessi dicasi degli Allievi di Aristotele e il suo mondo perfetto . Galilei rivoluziona il pensiero, ove la conoscenza si basa su esperienza diretta e non su concetti eterni e indeformabili e dalla certezza dei dogma.

In questo caso il Galilei smonta il prestigio delle autorita, l’Ipse dixit,  principio di conoscenza cui si basava la cultura dell’epoca , un principio che ovviamente venne adottato dalla Chiesa per spiegare il suo principio d’infallibilità anche in virtù di una presunta conoscenza e quindi sdoganando da tuttii punti di vista il suo potere non discutibile . Paradossalmente è il principio d’autortità a decidere chi partecipare al dibattito:

A un Galilei qualunque non era consentito contraddire Aristotele o meglio gli aristotelici.

La Scienza è da anni che credeva di sconfiggere L’Ipse Dixit… incredibile oggi parlare ancora di prestigio d’autorità !

Quindi prima di scrivere e proporre nuove, anzi vecchie idee , rielaboriamo le nostre conoscenze

Per i pochi intimi lettori , vi rimando al prossimo articolo per gli auguri Natalizi dove penso sarà giusto ed interessante , di nuovo valutare l’ufologia è i traguardi raggiunti 

ignorante

Blogger per caso, ufologo per passione: "Il mio nome è stato citato in libri e svariati giornali come ufologo"... , con pochi mezzi a disposizione e tanta passione vuole analizzare, confrontare e capire tutto ciò che riguarda l'informazione con una ricerca a 360° . Non precludendo nessuna verità e non pretendendo nessuna verità , ma solo una opinione cui confrontarsi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SOSTIENI IL BLOG CON: “UN MI PIACE”  😉

RACCOMANDATO