Un Ignorante tra scienza e pseudoscienza
Tempo stimato di lettura: 5 minuti
Altro

Si sta avvicinando a grandi passi Natale 2015 , come di consuetudine, questo blog , fa gli auguri ad una persona o situazione meritevole di essere segnalate. Quest’anno voglio fare un particolare augurio a Piero Zanfretta, anche per rispondere alla provocazione “positiva” di Flavio Vanetti , appassionato Ufologo, giornalista che tra l’altro gestisce un blog ufologico su corriere.it :

In questo suo articolo scrive appunto di Zanfretta, non per le solite cose , ma per segnalare le offese che lo stesse subisce da pseudo-scettici, debunker e anti-Bufalari……con il colpevole silenzio dei ricercatori ufologici e penso soprattutto delle grandi associazioni.

Mi sento in colpa, perché sono uno dei tanti che non ha mai scritto niente sullo Zanfretta, ma non per paura di essere al pari dileggiato dai soliti noti: I rari miei lettori sanno benissimo come tratto costoro , con molta educazione , ma dimostrando in pratica che poco sanno, malgrado cio’ che affermano, di Ricerca Ufologica e scienza ,per questo motivo anch’io sono stato offeso, gia’ perché quando non si hanno argomenti , si cerca di offendere, come bambini capricciosi.

Non ho voluto menzionare il Zanfetta, forse per il rispetto che nutro verso una persona che ha sofferto tanto per questo rapimento alieno , la sua vita rovinata solo per aver avuto il coraggio di confessato di averlo subito , incontro del Iv tipo o meglio conosciuto abduction.

I casi di Abduction o incontri del IV tipo in Italia rappresentano il 5% della popolazione secondo il professore Malanga, massimo esperto del fenomeno, in ogni caso non meno di 600.000 persone.

Chi ha subito questo fenomeno , deve affrontare diversi problemi di natura psicologica, tale da diminuire la qualità di vita, molti che hanno avuto diagnosticato(in maniera errata) che il rapimento in realta’ e’ frutto di una malattia mentale, sono quasi sollevati di non aver subito un rapimento alieno….per loro e’ meglio essere malati!

In questo contesto si inserisce il caso di Pier Fortunato Zanfretta che in servizio da metronotte subisce il rapimento verso le 23,30 del 28/12/1978 a Marzano centro in provincia di Genova vicino alla cittadina di Torraglia .

Credo ciecamente che il Zanfretta non dica bugie, ovvero e’ pienamente convinto di cio’ che abbia subito , anzi sono estremamente convinto che sia stato rapito : Ufo, Sauroidi, analisi mediche intrusive, fenomeno di Missing time (blocco del tempo) tutti elementi tipici e simili dei rapimenti Alieni, fatto che si e’ verificato alla fine degli anni 70  in un epoca dove ancora poco si conosceva di questo fenomeno, quindi difficile che un metronotte con tanto di porto d’armi , potesse inventarsi un racconto fantascientifico che addirittura e’ stato riproposto come film.

Fatto sta’ che nessun scienziato, scettico debunker e affine e’ riuscito a screditare le dichiarazioni del Zanfretta ;ancora oggi rappresenta un caso interessantissimo, pubblicato per lo più da piccoli e medio siti di informazione Ufologica.

Lo scopo del debunker non e’ quello di cercare la verità ma di screditare l’episodio: nel caso di Zanfretta , si e’ cercato di dileggiarlo con ironie e offese allo scopo di rendere confusa e poco credibile la sua storia, comportamento simile in diversi casi….purtroppo la maleducazione e’ un elemento onnipresente di qualche triste figuro che cerca di consolare i suoi complessi di inferiorità, offendendo il prossimo, prendendosela con persone che sono deboli, perché hanno subito veramente fatti angoscianti come appunto il Zanfretta, la cui storia da’ fastidio, molto fastidio a chi vuol debunk-are il fenomeno UFO.

Questo e’ fatto normale, si sa che la ricerca Ufologica ha parecchi nemici , ma il silenzio del mondo Ufologico, la mancata solidarieta’ nei confronti del Zanfretta merita di essere spiegata.

Una storia che va da pari passo con la mia esperienza da Ricercatore Ufo :

Negli anni 70 , noi visionari Ufologi, ci sentivamo appartenere ad una unica famiglia , alla ricerca di prove riguardo oggetti misteriosi che viaggiavano, con manovre intelligenti, nei cieli e mari di questa terra , non ci si fermava solo alle analisi dell’avvistamento, volevamo capire cosa si trattasse , chi guidava quelle navicelle dalla tecnologia evidentemente superiore a quelle umane.

Qualcuno senti la necessita’ di costituirsi in associazione per unire le proprie conoscenze in singoli settori con quelle di altri, al fine di formulare piu’ precise analisi sugli Ufo : Sorsero associazioni famosi come il CUN, il CISU ed altre minori , che rappresentavano il punto di riferimento dei singoli ricercatori che comunque rappresentavano una ricchezza, spesso erano loro a raccogliere elementi interessanti per le ricerche.

Io, sono rimasto come uomo del passato a quelli ideali,: mi sento ribollire il sangue quando qualche Ufologo viene offeso nella sua dignita’ e soprattutto per la sua passione, in questo blog ho difeso associazioni e personalita’ di spicco dalle nefandezze di chi volendo colpire l’ufologia colpiva i suoi protagonisti con offese, ipotesi atte a sbugiardarli,meritevoli di essere gettati nell’indifferenziato….questo mio sentimento non e’ provato allo stesso modo da molti ufologi o centri ufologici sono alla ricerca del bene placido da parte di quelle organizzazione che autarchicamente gestiscono l’informazione scientifica.

Pur di apparire in televisioni , entrare a far parte del mondo divulgativo Italiano , accettano vari compromessi, tra cui quelle di accettare ipotesi del CICAP sulla ricerca ufologica da far piangere la scienza stessa del tipo: bruciare mosche nei forni, adattare la storia dell’arte alle proprie tesi, per smentire la presenza ufo negli stessi dipinti.

Quando James Oberg scrisse la famosa lettera aperta contro l’ufologia, le risposte Italiane piu’ taglienti furono :quelle di stare procedendo ad una pulizia all’interno del movimento,… nessuno ha avuto il coraggio di affermare che Oberg ha scritto un mucchio di stupidaggine sulla stessa ricerca ufologica ed in generale sulla scienza.

Questo atteggiamento di compromesso, non giusto, con autorevoli divulgatori ed associazioni scettiche, e’ abominevole quando viene stipulato con debunker e affini,senza ne arte e ne parte ufologica, esperti dell’offesa: Questi Ufologi cosi docili anche con i nemici dell’ ufologia che esistono solo per distruggerla, non li combattono anzi, per esempio il Cisu ne assume uno come collaboratore , un tecnico di laboratorio fotografico dall’odio viscerale nei confronti di tutti gli ufologi , senza avere particolare esperienza e preparazione scientifica.

Si verifica una lotta fra i vari centri di ricerca per l’occupazione di spazi, visibilita’ sui mass media, una guerra nelle quali non mancano inutili offese quelle per esempio che si possono leggere in quest’articolo sul sito del Cufom fatte da un ricercatore del Cun, tale Benni. ai danni del centro Beneventano, dimenticandosi il fatto che tutti hanno preso degli abbagli , anche lo stesso Benni che non sa che Venere non e’ un pianeta fisso sull’orizzonte terrestre.

Oggi il moderno ricercatore Ufologico, e’ diventato una starlette, che si candida come parlamentare, che scrive libri, che collabora con testate giornalistiche: benissimo speriamo lo faccia per il bene della ricerca, ma mi sa che lo fa esclusivamente per esclusivo interesse personale.

La figura di Zanfretta, il suo caso, risulta essere piuttosto imbarazzante per costoro, che cercano una pax con gli scettici, debunker e affini che odiano l’ex metronotte Genovese, perché il suo caso scalfisce le loro crerdenze, pervhe’ non riescono ad abbatterlo con le loro scellerate ipotesi, Per questi pseudo Ufologi il silenzio, il voltarsi dall’altra parte quando si offende il Zanfretta rimane il solo mezzo per evitare guai , per non farsi nemici dai quali si aspetta il via libera per il paradiso scientifico.

Non mi basta una colletta pubblica , come proprosta dal Buon Vanetti , per denunciare chi offende la dignita di Zanfretta, sono un estremista : propongo gogna mediatica, nel senso che pubblichero’ quei siti, blog o forum nel quale sono presente offese e ingiurie nei confronti dello stesso(si accettano dai lettori segnalazioni in questo senso anche anonimo in forma anonima)

Non mi resta che fare un sentito augurio a Zanfretta di un sereno natale e il proseguo di una lunga e altrettanto serena vita. Un augurio particolare a Vanetti , uno dei pochi intellettuali appassionati di ufologia con il coraggio di difendere l’uomo Zanfretta ,a tutti quei centri ufologici, singoli ricercatori e appassionati che ogni giorno combattono per difendere la propria passione e infine a coloro che hanno perso entusiasmo, i valori della nostra passione e il senso di appartenenza al nostro movimento, con la speranza che possano ritrovarlo.

Il Zanfretta D’Autore

P. S: a chi interessa , ho deciso di dare vita al Blog almeno per un altro anno Grazie ai miei pochi lettori.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precauzioni per l'uso

QUESTO BLOG SI OCCUPA DI TEMATICHE UFOLOGICHE E MATERIE PSEUDO-SCIENTIFICHE, QUESTO BLOG NON AFFERMA CERTEZZE SOLO OPINIONI E IPOTESI PERSONALI AL FINE DI AMPLIARE CONOSCENZE
--------------------------------------------------------------------------------
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. IN OGNI CASO NON PUO’ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7.03.2001.

 

Ultimi Articoli
Avvertenza CookieQUESTO BLOG UTILIZZA COOKIE PER MIGLIORARE LA SUA NAVIGABILITA', PER FINI STATISTICI E PUBBLICITARI,PER MAGGIORI INFORMAZIONI LEGGI QUI OPPURE PUOI DISABILITARLI TUTTI O IN PARTE CLICCANDO QUI  CONTINUANDO LA NAVIGAZIONE SUL BLOG NE ACCETTI TACITAMENTE IL LORO UTILIZZO ESSENDONE COMUNQUE A CONOSCENZA