Tempo stimato di lettura: 5 minuti

Mamma mia che lavoraccio durato quasi tutta la notte, potevo fare una traduzione da copia ed incolla da Google , però sappiamo quanto sia ,sebbene utile, poco efficace la sua traduzione , quindi parola per parola al fine di dare una precisa traduzione al fine , visto l’esperienza passata con traduzione o commenti di parte  mi si è resa necessaria avere una cognizione precisa su quanto si è voluto indicare in questo rapporto sotto potete leggerlo è scaricarlo, scusandomi su eventuali imprecisioni …ma il lavoro è stato duro 

Sicuramente , ma non avevo dubbi : sono rimasto piuttosto deluso del rapporto , non per il motivo per cui molti sono delusi, no signori la disclosure sebbene vi fossero  prove di alieni o extraterrestri non puo’ avvenire semplicemente attraverso un semplice rapporto , parliamo di una situazione storica che avrebbe implicazioni scientifiche sociali, culturali, religiosi ,e economiche inimmaginabili  …Signori extraterrestre significa mettere dei seri dubbi alla relatività di Einstain dove non si può essere più veloci della luce e quindi ci vorrebbero migliaia di generazioni e energia quasi infinita per arrivare qui da noi al netto di teorie che oggi ci spiegano come fare fessi la teoria. , troppo poco alcuni video in cui si mostrano UAP ma non chi li manovrava .

Una vera disclosure , quindi può avvenire solo con una palese manifestazioni dal vivo perché anche foto e video troverebbe qualcuno che ipotizzerebbe pupazzi o travestimenti.  Eppure mi ha comunque meravigliato un timido accenno quantificato nel termine “altro” che rimane in una specie di limbo ovvero ibernate  fino a che la scienza dia il via libera…

Pochi dati per gli esperti per capire , sebbene trattasi di rapporto preliminare , quindi difficili figuriamoci per  noi ufologi , fare analisi e capire di cosa si tratta ,( io l’ho sempre scritto eh !) Tutto questo ovviamente  tranne per “gli scienziati” che già avevano debunkato il tutto ( assurdo ritenere ipotesi di valore. quelle che in evidenza sono  semplicistiche e autoreferenti , quando realmente è impossibile poter capire tutto senza dati necessari, forse un bagno di umiltà sarebbe necessario , ma quanto uno viene considerato come un mantra…e’ molto difficile

 

Se poso riassumere: in pratica quelli della Task force  UAP , su 144 rapporti relativi ad avvistamenti in ambito militare tra il 2004 e 2019 143 ( solo il pallone batman è stato individuando con la pace di The debrief)

non ci ha capito proprio niente , proprio per la mancanza di dati  soprattutto per almeno 18 rapporti dove insomma , gli oggetti ” Fisici” erano piuttosto insoliti

Piuttosto vago nel fornire possibili ipotesi prosaiche quali errori dei radar, difetto dell’osservatore , fenomeni naturali interpretati differentemente,  palloncini, aerei a pilotaggio remoto ricreativi oppure  prototipi di veicoli aerei classificati  e o tecnologie implementate da Cina, Russia, o un’altra nazione o un ente non governativo. ( a proposito sembrerebbe che la Cina abbia gli stessi problemi degli USA anche se l’acronimo è diverso leggi qui )

E il  Misterioso termine o categoria ” Altri” dove questi oggetti, come specificato sopra, sono “ibernati” in attesa di essere scongelati del progresso scientifico necessario per comprenderlo, insomma tecnologia aliena dove non si ha il coraggio di pronunciare l’eretica parolina . 

Deluso ? no soddisfatto E’ innegabile che in questo rapporto il fenomeno UAP è reale ed è fatto storico che per la prima volta  venga preso ufficialmente sul serio dalle autorità USA che stanno predisponendo capitali, organizzazioni per capire la loro natura e se siano un vero e proprio pericolo per la sicurezza nazionale, il fatto che dopo il report sia stato pubblicato un memorandum del Vice Segretario alla Difesa per coordinare proprio gli studi è la dimostrazione piu’ palese  https://www.theblackvault.com/documentarchive/unidentified-aerial-phenomena-assessments-memo-issued-after-report-release/

sotto il memorandum 

dove traduciamo

“Il Direttore dell’Intelligence Nazionale ha consegnato oggi al Congresso una valutazione preliminare sui fenomeni aerei non identificati (UAP) e sui progressi che la Intelligence Community e la Task Force UAP del Dipartimento della Difesa hanno compiuto nella comprensione di questa minaccia.

L’analisi dell’UAP è uno sforzo collaborativo che coinvolge molti dipartimenti e agenzie e il Dipartimento ringrazia l’Ufficio del Direttore dell’intelligence nazionale per aver condotto uno sforzo collaborativo per produrre questa valutazione, così come gli altri dipartimenti e agenzie che contribuiscono.

Le incursioni nei nostri poligoni di addestramento e nello spazio aereo designato pongono problemi di sicurezza del volo e delle operazioni e possono porre sfide alla sicurezza nazionale. Il Dipartimento della Difesa prende molto sul serio le segnalazioni di incursioni – da qualsiasi oggetto aereo, identificato o non identificato – e indaga su ciascuna di esse.

Il rapporto presentato oggi evidenzia le sfide associate alla valutazione dell’UAP che si verifica su o vicino a campi di addestramento e installazioni DOD. Il rapporto ha anche identificato la necessità di apportare miglioramenti a processi, politiche, tecnologie e formazione per migliorare la nostra capacità di comprendere l’UAP.

A tal fine, il vicesegretario alla Difesa Kathleen Hicks ha incaricato oggi l’Ufficio del sottosegretario alla Difesa per l’intelligence e la sicurezza di sviluppare un piano per formalizzare la missione attualmente svolta dall’UAPTF. 

Questo piano sarà sviluppato in coordinamento con varie componenti del DOD, compresi i dipartimenti militari e i comandi combattenti, e con l’ODNI e altri partner inter-agenziali. Il piano stabilirà le procedure per sincronizzare la raccolta, il reporting e l’analisi di UAP; fornire raccomandazioni per garantire test militari e campi di addestramento; e identificare i requisiti per l’istituzione e il funzionamento di una nuova attività DOD successiva per guidare lo sforzo, compreso il suo allineamento, risorse, personale, autorità e una tempistica per l’attuazione

ATTENZIONE FOTO E TRADUZIONE DEL MEMO SONO RICAVATE DALL’ARTICOLO ORIGINALE A QUESTO INDIRIZZO https://www.theblackvault.com/documentarchive/unidentified-aerial-phenomena-assessments-memo-issued-after-report-release/

Chiaro cos’è oggi l’ufologia?  oggi certamente non piu’ mera pseudoscienza no ,finalmente siamo anzi sono riusciti ad attirare l’attenzione delle autorità e scienza obbligandoli ad accettare il fenomeno in forza di prove, questa è scienza . Oggi non è la fine no è l’inizio volente o non volente anzi dolente e volente 

Dovremmo ringraziare i ricercatori degli USA il cosiddetto gruppo di Twitter , ovvero Elizondo, John GREENEWALD che ha bombardato il governo di richieste FOIA, Jeremy Corbell per i video ed altri che hanno sicuramente dato una svolta all’ufologia. Il loro lavoro dovrebbe essere d’esempio per la sconquassata ufologia Italiana alla ricerca di sensazionalismi, sempre attaccata a superstizione e  elementi sovrannaturali incapaci di staccarsi da leggende metropolitane e fantascienze di inizio ufologia , sempre divisa e litigiosa bramosa talvolta solo di visibilità   per vendere qualche libro  Forse dovremmo parlare meno di alieni e piu’ di oggetti non identificati , analizzare insieme avvistamenti ,condividere informazioni , avvistamenti che sono solo mera statistica senza nessuna utilità per ricercatori 

Ciò che non sopporto sono le facile ironie , i sorrisini o atteggiamenti di saper tutto ma non si sa nulla  di alcuni componenti di associazioni private di stampo scettico ( CICAP)

e auspico anche qui  un cambiamento necessario di atteggiamento verso il fenomeno proprio per un concreto aiuto e la  necessità  soprattutto di  evitare un estremismo dogmatico  tale da far diventare la stessa associazione come un religione , di questo non abbiamo proprio bisogno adesso,  mi auguro un rapido cambio di rotta e di valutare , magari  se i vertici siano  adatti a queste novità e per  evitare di risultare i negazionisti del fenomeno  e quindi farsi male da soli