Tempo stimato di lettura: 3 minuti

“-Osare guardare attraverso nuovi telescopi”-

In USA la discussione tra ufologi e debunker sta creando solo confusione . Molti pensano che debunkare sia una missione e si comportano come i Templari della fantasia cospirativa mentre gli altri cercano per trovare un attimo di celebrità di allungare la letteratura con immaginarie interviste. Vi è la necessità di studi sistematici di scienziati per capire la natura degli UAP allo scopo di conoscere la verità scopo non ultimo della scienza 

Il Fatto che L’ODNI (ma non Mick West)  non riesca ha individuare oggetti registrati su più sensori: ovvero radar, infrarossi, elettro-ottici, cercatori di armi e osservazione visiva, giustifica una ricerca scientifica in cui devono partecipare esperti scienziati e strumenti all’avanguardia. 

Ci ha pensato  Avi Loeb Professore di Scienze e Direttore del Dipartimento di Astronomia di Harvard, Institute costituendo un progetto in ambito dell’Università di Harvard leggete qui   

coadiuvato da un nutrito numero di scienziati piuttosto famosi tra cui L’astrofisico Massimo Teodorani che rappresenterà degnamente i colori Italiani e “eretico scienziato” con grossa curiosità e nessun pregiudizio, elementi fondamentali per fare buona scienza 

Questo progetto è nato quindi per l’esperienza vissuta riguardo gli oggetti  non individuati del rapporto del ODNI e il famoso oggetto interstellare Oumuamua le cui ipotesi sulla sua natura rappresentano mere speculazioni, semplicemente per entrambi i casi non abbiamo , forse le conoscenze per capire la natura, il tutto limitato da dogmi in cui si doveva per forza escludere l’ipotesi extraterrestre , proprio per timore di essere escluso da una comunità scientifica  spalleggiata e infettata da movimenti filosofici incapaci di cambiare posizione anche davanti ad evidenza scientifica e negazionisti ad oltranza , forse è il momento di guardare attraverso il cannocchiale non escludendo nulla .

Il Progetto in questione che già adesso vanta finanziamenti da 1,7 milioni di dollari   

oltre a puntare su ottimi scienziati cercherà di potenziare la strumentazione con una rete di telescopi e array di rivelatori di medie dimensioni ad alta risoluzione con telecamere e sistemi informatici adatti, distribuiti in luoghi selezionati. utilizzando in ampio modo L’intelligenza /Deep Learning (AI/DL) e algoritmici per differenziare i fenomeni atmosferici da uccelli, palloncini, droni commerciali o di consumo,  da potenziali oggetti tecnologici di origine terrestre o di altra origine che rilevano il nostro pianeta, come i satelliti. “Ogni telescopio farà parte di una serie di rivelatori di capacità ortogonali e complementari, dal radar Radar Doppler e dal radar ad alta risoluzione ad apertura sintetica ai telescopi ad alta risoluzione, a grande portata visibile della telecamera e a banda infrarossa.”

Per quanto riguarda gli oggetti Interstellari verrà utilizzato   il futuro Legacy Survey of Space and Time (LSST)[1] presso l’Osservatorio Vera C. Rubin (VRO), per scoprire e monitorare le proprietà dei visitatori interstellari del sistema solare.

Si servirà di collaborazioni con agenzie spaziali allo scopo di lanciare satelliti capaci di scattare immagini di oggetti interstellari. Cosa interessante che I dati saranno condivisi  al pubblico e l’analisi scientifica sarà trasparente

Quindi un progetto ambizioso proprio per aumentare le nostre conoscenze riguardo oggetti spaziali e terrestri cui non riusciamo ad individuare, magari scoprendo fenomeni naturali che ancora oggi non capiamo  

Cosa interessante è che I dati saranno condivisi  al pubblico e l’analisi scientifica sarà trasparente

Speriamo che questo progetto non sia solo un circo mediatico alla strega del circolo montato da Delonge che voleva rivoluzionare il mondo e poi si è accontentato di collaborare con l’amministrazione USA e soprattutto potrà contare sulla collaborazione con le varie agenzie governative riguardo alcuni avvistamenti in ambito militare che comunque chiediamo ad alta voce di pubblicarli in toto.

Dovrà superare non poche difficoltà derivate anche dallo scetticismo ingiustificato dei soliti noti negazionisti che tenteranno  se non lo sta già facendo, di debunkare questo progetto 

In ogni caso auguro a tutti voi una buona estate….e NON SCARTATE LA POSSIBILITA’ CHE POSSIATE VACCINARVI, E’ L’UNICO STRUMENTO CHE ABBIAMO CONTRO QUESTO MALEDETTO VIRUS  , DOPO RIMANE SOLO IL LOCKDOWN CHE FORSE NON POSSIAMO PERMETTERCELO