Un Ignorante tra scienza e pseudoscienza
Tempo stimato di lettura: 9 minuti
I Miei Dossier

Inanzitutto un omaggio al giovane ricercatore Italiano Giulio Regeni morto in circostanza ancora da chiarire forse per aver testimoniato sul Manifesto le condizioni dei lavoratori Egiziani, cosi’ omaggio il buon Egdar Mitchell morto a Palm Beach, in Florida, all’età di 85 anni, sesto astronauta a camminare sul suolo Lunare, fu’ uno dei pochi astronauti a rompere l’omertà UFO.

Nel mese di aprile 2015  ricevo questa E-mail dal signor Carlo P. Gestore del sito scienzamarcia.blogspot.it  che oggi non e’ piu’ online che scrive:

se guardassi il cielo ogni 10 minuti e capissi cosa stanno facendo con quelle scie (di condensa? ma dai, guarda il cielo e li vedrai passare anche sotto i cumuli, a quota 2 km dove le scie di condensa non si possono formare)

dopo di che ti verrebbe un dubbio: se questi ci tolgono il sole ci riempiono l’aria di veleni, non potrebbero anche? …

a questa rispondo:

Gentile Carlo di scienzamarcia.blogspot.it e’ un’eresia invitare un Ufologo o presunto tale a guardare il cielo (se no che Ufologo e’) , lo faccio spesso, soprattutto di notte e rimango sempre affascinato dallo spettacolo delle stelle costellazioni e la nostra luna,

Ma bando alle chiacchiere , riguardo alla Scie Chimiche e da parecchio che le sto studiando , ma ci vado cauto , trattasi della salute dei cittadini e prima di pubblicare qualcosa voglio essere certo delle mie ipotesi , non so quanto il mio dossier sara’ pronto ma ogni tanto venga a fare una capatina sul mio Blog, io faro ‘altrettanto con il suo per approfondire il tema , prima o poi lo vedra’ pubblicato . Un saluto e un grazie per l’attenzione riservatomi

Non mentivo , infatti dopo piu’ di tre anni di osservazioni e ricerche ,penso sia giunto il tempo , complice una affermazione del NOOA ,l’agenzia federale statunitense che studia le condizioni atmosferiche ed oceaniche, pubblicare le mie ricerche e risultati prodotti-.

Ma andiamo con ordine e cerchiamo di vedere cosa ho capito caro signor Carlo riguardo ” Le scie Chimiche” In Inglese  Chemtrails ( chemical trails) per per i cosiddetti cospiratori, o contrails per la scienza Cicap e Debunker.

Sono , quindi delle strisce bianche che si formano al passaggio degli aerei  dal vapore acqueo e gas di

scarico immessi nell’atmosfera fredda dai motori caldi degli stessi. Secondo alcuni ricercatori queste scie sarebbero formate non solo da vapore acqueo , ma da altre sostane chimiche irrorate volontariamente da organismi paramilitari per svariati motivi

Quando Nacque la teoria Scie Chimiche ?

Negli anni 90 ebbe origine e molto sviluppo grazie a riviste, programmi e siti internet, teoria che sarebbe amplificata dopo la pubblicazione del famoso documento “a Force Multiplier: Owning the Weather in 2025 dell’Air Force, nel quale si indicano le futuristiche armi necessarie all’USA per mantenere da sua leadership, ebbene tra queste figurano , le Scie chimiche

Quali sono le prove;

Secondo i teorici :  le scie di condensazione si dovrebbero formare secondo tre fondamentali condizioni:

  • – Temperatura inferiore a -40 °C
  •  – Umidità relativa non inferiore al 70%
  •  – Quota di almeno 8000 metri.

Le semplici scie di Vapore svanirebbero in  5 minuti o 10 minuti , invece sono state osservate scie che durano anche diverse ore-

Dovrebbero essere di colore biancastro come il vapore , ma spesso sono state osservate di diverso colore.

Sotto un esempio in foto:

scie1

Infine nei terreni sottostanti le scie sarebbero stati irrorati di sostanze chimiche dannose per l’uomo e gli stessi campi agricoli , qualcuno riferisce che non sono piu’ coltivabili , Il Morbo di Morgellons che ne parleremo dopo

Cosa dice la Scienza

Inanzitutto Le Scie chimiche non ha nessuna evidenza scientifica

I parametri considerati dai teorici delle Scie per la formazioni delle scie , non devono essere considerati rigidi e comunque non devono essere considerati  uno indipendente dall’altro ma messi  gli stessi  correlazione

Secondo la Fisica  della  termodinamica e l’aerodinamica, i diversi comportamenti delle scie di condensazione sono dovuti alle diverse condizioni meteorologiche e fattori indipendenti da queste, quali i diversi tipi di motori utilizzati dagli aerei. Pertanto il parametro relativo all’altitudine  non deve essere considerato come qualcosa di restrittivo, la differenza di scie meno compatte da quelle piu’ compatte deriva  dalla temperatura, quando e’ piu’ fredda i gas condensano piu’ velocemente  e le scie sono piu’ compatte, in quelle piu’ caldo condensano più lentamente e di conseguenza meno compatte Il colore diverso dal bianco sarebbe dovuto a fenomeni di rifrazione del sole.

Molti delle sostanze chimiche trovate nei terreni si trovano in gran quantita’ senza il bisogno di giustificare questo fatto con irrorazione da scie chimiche.

La teoria delle scie diventa un fenomeno da baraccone

La teoria delle scie negli anni 90 come gia’ citato e inizio 2000 ha avuto  grande risalto sui mass-media, tanto da influenzare l’opinione pubblica persino la politica :

In Canada la preoccupazione popolare ha prodotto una petizione ala Camera dei Comuni

Il Governo Britannico  sollecitato  da diverse  parti risponde tramite il Dipartimento Britannico per l’ambiente che le scie non ha evidenza scientifica

La Germania tramite  l’Agenzia Federale dell’Ambiente in seguito a richieste di organizzazioni dei consumatori ed altri ha avviato un’indagine

Nel 2007 il deputato  deputato Erik Meijer fa’ Interrogazione al Parlamento Europeo del 10 maggio 2007 .

In Italia si contano dal 2007 ql 2011 ben 10 interrogazione anche di parlamentari famosi come Di Pietro per esempio

Si nota che , quiondi che ill fenomeno raggiunge vasto eco sui mass media la popolazione e’ preoccupate dai pericoli derivati dall’irrorazioni di sostanze dimostrati dalle scie Chimiche, preoccupazioni tali da coinvolgere istituzioni e interessare persino politici famosi di indubbio valore.

Di conseguenza e’ necessario un opera di debunkeraggio nei confronti del fenomeno per denigrare il fenomeno per trasformarlo da un problema di salute o ambientale in uno da baraccone. Tant’e’ che alcune affermazione stupide fanno presa sull’opinione pubblica e’ famosa quella del debunker svizzero che si domanda perche’ se sono pericolose non vengono prodotte nella notte, nascoste nel buio, invece  che in pieno giorno  visiibli a tutti, In Realta’ le scie si notano anche di notte, nel caso si verificassero solo di notte questo fatto porrebbe maggiori dubbi (perche’ solo di notte si formano le scie ?) e maggiori attenzione……lasciamo perdere.

Non solo Debunker , ma anche siti pro-scie sono colpevoli nel denigrare il fenomeno, capiscono che acostare il fenomeno ad ipotesi fantasiose possono attirare un pubblico vasto , quindi volano letteralmente mille e piu’ ipotesi riguardo il motivo percui vengono prodotte, Dall’ Ipotesi Aliena , ovvero di preparare un’ atmosfera vivibile per gli alieni, da ipotesi di arma climatica, al controllo mentale delle popolazioni al complotto globale che coinvolge societa’ segrete come gli Illuminati, la CIA e persino il Vaticano…..

Grazie a costoro il fenomeno diventa una barzelletta come detto relegato nel reparto ipotesi folli, dimenticato dall opinione pubblico.Infine viene preso come termine di paragone per ipotesi o ragionamenti complottista , perdendo la sua ragione principale: Le scie sono pericolose o no per la salute ?

Forse e da questa domanda che bisogna capire il motivo di tanto denigrazione su questo tema

IL MORGELLONS  o SINDROME DA “SCIE CHIMICHE”

Capitolo a parte merita il Morbo di Morgellons termine coniata dalla dottoressa che e’ stata la prima ad averlo studiato copiandolo da una malattia del 1600 che aveva caratteristiche simili . taluni reputano che e’ un disturbo legato alle scie chimiche, , Trattasi di un infezione cutanea che si manifesta con prurito dolori muscolari e fitte come se punti da un ago il tutto si materializza con macchie cutanee da dove fuoriesce una non bene precisata sostanza filamentosa

La notizia del giorno e’ che sono in aumento i casi. La scienza dapprima considerava questo morbo come un problema mentale risolvibile con cure adatte, ma visto che cure psichiatriche non comportavano nessun miglioramento , ha deciso di considerare sul serio questa malattia , oggi se ne occupa il CDC  (Centers for Disease Control and Prevention ) organo statunitense che si occupa ricerca e prevenzione della malattie. Mentre si va a considerare il morgellons come una vera e propria malattia, non ci sono ancora evidenze scientifiche tali da giustificarne l’accostamento con le Scie Chimiche

Le mie ricerche

Sia chiaro non sono un esperto fisico ne un meteorologo, ne tanto meno un provetto chimico, ma ho utilizzaro un efficace arma osservazione e  semplice logica,.

Inanzitutto come indirizzare la ricerca? decisi di evitare ovvero di stralciare il cgi sia stato o perche sia stato fatto, tornando ad un quesito originale; che siano scie di condensa o piene di sostanze chimiche, sono dannose per la salute, comportano dei rischi per l’ambiente ?

Nell’osservare il cielo , ovviamente ho dovuto utilizzare parametri diversi dai ricercatori pro scie, era inutile verificare l’anomalia delle quote dove si sviluppavano, il tempo impiegato dal fenomeno,. la sua colorazione ed espansiione.

Seppur avessi conferma delle osservazioni gia’ risapute dai teorici delle scie , poco avrei realizzato in quanto sarebbero comunque validamente contrastate dalle ipotesi scientifiche gia’ enunciate, quindi inutile fare questo tipo di osservazioni, sarebbe stato logico individuare delle anomalie legate a queste scie non considerate dai teorici tali da mettere in difficolta’ ovvero spiegate dalla scienza con affascinanti teorie.

Nel caso non si fossero verificate nessuna anomali nel arco di un anno preso come limite di tempo per statistica, probabile che la scienza abbia ragione e i teorici torto.

Per mesi ho osservato scie di tutti i tipi, ma le mie osservazioni non si distaccavano da quelle dei teorici ad eccezioni delle anomalie dovute al colore, era evidente nelle mie che la colorazione dipendevano dai giochi di luce.

In un giorno di aprile del 2014 il cielo era pieno di queste scie sembrava diviso in quadrati, Ovviamente era una giornata di sole dove non c’eran onuvole, con il passare delle ore le scie non si diradavano anzi , con mia sorpresa andarono a costituire una specie di velatura simile ai Cirri frequenti in estate. L’anomalia fu’ che questa velatura si e’ trasformato in una nuvolosita’ piuttosto sostenuta che comportao una precipitazione ovvero una leggera pioggia di breve durata dopo ci che le nuvole svanirono con il ritorno di un cielo limpido .

Un fatto certo e’ la trasformazione delle Scie in una specie di cirri, ma si poteva collegare le scie o i cirri alla precipitazione ?

C’e’ un’interessante letteratura su questo fenomeno che mi lascio’ parecchio perplesso anzi stupito.

 

Oggi si ritiene che i Cirri quelli naturali hanno la capacita’ di impedire che il 50% dei raggi infrarossi provenienti dalla tera vadano a scaricarsi comportando quindi un ‘aumento delle temperature valuta addirittura in alcuni casi di circa 10 ° C. mentre non ha evidente efficace nell’assorbire le onde provenienti dal Sole.

Cosa ben diversa dai Cirri artificiali quelli creati dalle Scie di condensazioni ,

C’e’ una vasta letteratura riguardo a questi cirri provocati dalle scie ,(non ho citato le fonti perchè dovrei citare miriadi si siti riviste che concordano sul tutto , (In ogni caso questo Blog non vuole stabilire verita’ ma sollecitare una sua ricerca, pertanto vi consiglio di fare ricerche in internet per verificare se ho ragione)

Cosi ‘ come Cirri Naturali hanno capacita’ notevoli di assorbire i raggi terrestri e quasi nulla nell’assorbire quelli solari, anche i  Cirri derivati dall’espansione delle scie di condensa  hanno  una capacita’  di trattenere calore e’ quindi di aumentare l’effetto serra. Oltretutto a differenza di quelli Naturali i Cirri da espansione possono alterare la nuvolosita’ provocando piogge, hanno quindi la proprieta’ ,almeno locale, di alterare il clima sia aumentando la temperatura sia provocando pioggia, ma cosa incredibile e’ che questo fatto era risaputo gia’ nel periodo della seconda guerra mondiale dove le scie dei bombardieri provocavano precipitazioni anche di notevole entita’

In ogni caso vale la pena sottolineare che le scie di condensazione espanse si comportano di fatto come un gas serra

Grazie a questo adesso capisco  l’attivita’ dei Debunker nel denigrare il fenomeno. un contributo all’effetto serra da parte degli aerei potrebbe essere cattiva pubblicita’ per le potenti compagnie di volo spesso quotate in borsa

 

Ma non e’ tutto perchè come anticipato sopra, il NOAA che in pratica si occupa di monitorare l’inqunamento dei cieli e mari , ha pubblicato una ricerca questo e’ il link dal titolo riferito alle scie di condensazione, piuttosto inquietante : Geoingegnieria Involontaria. cioè l’applicazione di tecniche artificiali di intervento umano sull’ambiente fisico.

Nel caso delle scie di condensazione, queste sarebbero capace di alterare la temperatura e in generale il clima,

Questo e’ proprio vio’ che viene ammesso nell’articolo del NOAA

Tutto e’ iniziato quando il NOAA stava valutando la diminuzione delle polveri sottili.

A causa dell’aumento di queste le autorita’ americane hanno  attuato un piano per la loro  diminuzione

Il NOAA avrebbe riscontrato un’anomalia ovvero con la diminuzione di queste particelle capace di riflettere il sole si sarebbe dovuto registrare un’aumento della luminosita’ , cosa strana e’ che i dati non danno una sensibile variazione con quelli relativi agli anni 60 90 dove si e’ registrato il picco di presenza di queste polveri.

Quindi secondo il ricercatore della stessa agenzia con dati alla mano ha ipotizzato che siano le particelle di ghiaccio rilasciate dai motori degli aerei ha comportarci come le polveri sottili oscurando il sole, in parole semplici.

Incredibile il NOAA ha confermato cio’ che gia’ si sapeva ovvero che le scie di condensazioni sono capaci di di influenzare il clima quindi possiamo parlare di vera e propria attivita’ di Geo-Ingegneria,

Conclusioni

 Caro Signor Carlo di scienzamarcia.it Penso di aver brillantemente risolto il mistero , senza praticamente fare nulla , perchè il tutto gia’ era conosciuto ovvero che le scie di condensazioni sono una involontaria o forse volontaria attività di geo ingegneria, (ingegneria climatica e’ il termine giusto)

Per tanto bisognerebbe valutare il loro impatto sull’atmosfera , quando cioe’ incidono sull’aumento dell’effetto serra, valutare inoltre se ‘e’ possibile utilizzare queste informazioni ottenute involontariamente dalle scie per poter porre rimedi a attivita’ climatiche quali per esempio  piogge da innodazioni capaci di danneggiare terreni agricoli e aree urbane

P.S. DEDICO QUESTO ORRENDO ARTICOLO A Giulio Regeni

regeni

ed Egdar Mitchell

michell

 

Lo sciatore d’Autore

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precauzioni per l'uso

QUESTO BLOG SI OCCUPA DI TEMATICHE UFOLOGICHE E MATERIE PSEUDO-SCIENTIFICHE, QUESTO BLOG NON AFFERMA CERTEZZE SOLO OPINIONI E IPOTESI PERSONALI AL FINE DI AMPLIARE CONOSCENZE
--------------------------------------------------------------------------------
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. IN OGNI CASO NON PUO’ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7.03.2001.

 

Ultimi Articoli
Avvertenza CookieQUESTO BLOG UTILIZZA COOKIE PER MIGLIORARE LA SUA NAVIGABILITA', PER FINI STATISTICI E PUBBLICITARI,PER MAGGIORI INFORMAZIONI LEGGI QUI OPPURE PUOI DISABILITARLI TUTTI O IN PARTE CLICCANDO QUI  CONTINUANDO LA NAVIGAZIONE SUL BLOG NE ACCETTI TACITAMENTE IL LORO UTILIZZO ESSENDONE COMUNQUE A CONOSCENZA