Emilioacunzo.it

Il decimo pianeta esiste ? forse

Tempo stimato di lettura: 4 minuti

Si sa sono un appassionato della cosiddetta archeologia del mistero, che poi non capisco perché “del mistero”.si potrebbe definire solo ricerca archeologica, ovvero che si basi su ipotesi alternative a quelle classiche,ipotesi che spesso sono giuste.

Ultimamente importanti ricerche scientifiche potrebbero  ridisegnare se non rivoluzionare l’astronomia, e soprattutto confermare le conoscenze dei nostri avi, i Sumeri per precisione

Elenchiamo delle ricerche scientifiche che hanno riscosso parecchio interesse e che appunto confermano le conoscenze Sumere tradotte dallo scrittore azero  ed esperto di lingue antiche Zecharia Sitchin.

Sitchin traducendo i sigilli Sumeri scopri’ le incredibili conoscenze Sumere che derivavano da quelle extra terrestri degli Annunaki.

In poche parole i Sumeri sostenevano che:

il nostro sistema solare e’ composto da 10 corpi celesti  (compreso il tanto bistrattato Nettuno) quindi un pianeta in piu’ rispetto alla conoscenze attuali  10° pianeta che chiamavano NIbiru un pianeta con un’orbita ellittica di ben 3600 anni verso il sole.

La terra e’ la luna sarebbero state formate dallo scontro del pianeta Nibiru con un’ altro che stazionava vicino Giove chiamato Tamat

Sitchin trae le sue prove dal sigillo VA/243

e un’altra prova poco considerata

La tavola Sumero-Assira K.3558

studiata e tradotta dal studioso e archeologo francese Jean Charles Gabriel Virolleaud, compresa nel Catalogue of Cuneiform Tablets in the Kouyunjik Collection – Vol II – stampato nel 1891 dal British Museum che contiene questa espressione:

“naphar 12 sheremesh ha.la sha kakkab.lu sha Sin u Shamash ina libbi ittiqu”

che tradotta significa: “in totale 12 membri a cui appartengono il Sole e la Luna, e dove orbitano i pianeti”

Ovviamente l’oramai scomparso Sitchin fu considerato un ciarlatano per le sue teorie dal mondo scientifico classico che riteneva i Sumeri pur essendo piuttosto sviluppati , tecnologicamente ,non capaci di siffatte conoscenze come pianeti non visibili a occhio nudo. Escludendo insegnanti alieni,quindi sceglie la via più semplice ovvero che  Sitchin sosteneva falsità

La verità  viene sempre a galla anche se si tenta di ricacciarla giu’ ed ecco un importante scoperta sui Sumeri mettere in difficoltà la storia astronomica

Mathieu Ossendrijver, professore di Storia della Scienza Antica alla Università Humboldt di Berlino

interpretando quattro tavolette Sumero -Babilonesi e’ riuscito a scoprire che i Sumeri erano a conoscenza della posizione dettagliata del pianeta Giove nel cielo, attraverso calcoli , davvero complicati, di Geometria.

Sotto una delle tavolette

Il fatto strano e’ che i primi calcoli di questo tipo iniziarono il 14 secolo !

 

Una scoperta che ovviamente cambia la storia dell’astronomia e non solo, infatti come si spiegano queste conoscenze dei Sumeri? che avevano , quindi, conoscenze eguagliate solo nel 1400.?

Estremamente intelligenti o avevano ottimi maestri?

(A proposito una divagazione:  possibile sostenere che il meccanismo di Anticitera sia di origine Sumera?)

Ma quanto sopra sono bazzecole ,  infatti ricercatori  dell’UCLA (University of California, Los Angeles) hanno scoperto che la Terra e la Luna si sono formate dopo uno scontro frontale con un ipotetico pianeta chiamato Theia (Tamat dai Sumeri) grande 10 volte la Terra. Collisione verificatosi circa 4,5 miliardi di anni fa’.

la Luna e La terra sarebbero derivati da uno stesso e unico  pianeta infatti presentano stessa composizione chimica, ovvero  non c’è alcuna differenza negli isotopi di ossigeno-

Straordinario il fatto che una storia simile ci e’ stata raccontata secoli fa dai Sumeri, stupisce soprattutto il fatto che essi sapevano che la Luna e Terra avevano stessa origine

Ne’ vogliamo parlare del X o IX pianeta ? e parliamone:

da anni  la NASA ridicolizza notizie di un pianeta, finora sconosciuto ai confini del nostro sistema solare, forse per evitare di ammettere la superiorita’ dei sumeri che senza telescopi sapevano di questo pianeta e infatti  dopo 2 anni di simulazioni e calcoli i due scienziati Konstantin Batygin e Mike Brown, in uno studio apparso su The Astronomical Journal hanno dato per certo  la presenza di questo pianeta con lo stesso metodo utilizzato per scoprire pianeti come Nettuno e Plutone, hanno cioe’ notato che alcuni oggetti presenti nella Fascia di Kuiper hanno orbite piuttosto anomali , come se attirate dalla forza di gravita’ di un singolo pianeta non da un gruppo di corpi celesti come si sospettava in passato  sotto.. Questo pianeta grande 10 volte la terra compierebbe la sua orbita intorno al Sole in 10000 anni.

Sembra scontato, ma non dovrebbe esserlo che anche questa storia e’ molto simile a quella tramandatoci dai sumeri,lo stra-conosciuto Nibiru con la sua eccentrica orbita di 3600 anni intorno al sole

Osserviamo sotto  la descrizione del x pianeta descritto dagli scienziati attuali e poi dopo quello dei Sumeri

descrizione scientifica attuale del x pianeta

descrizione di Nibiru secondo i Sumeri

Incredibile che fortuna i Sumeri: 3 su 3!!!! 

La cosa che mi meraviglia di piu’ non sono le scoperte descritte sopra, ma il fatto che comunque ne’ erano a conoscenze i Sumeri.

Credo che sia il caso di approcciarci diversamente nei confronti di Sitchin , sono proprio queste scoperte che cambieranno le nostre conoscenze senza se e senza ma, a questo ha contribuito senz’altro lo scrittore Azero.

L’autore……

Exit mobile version