Un Ignorante tra Scienza e Pseudo Scienza
Ultimi Avvistamenti

Avvistamento Ufo a Pomezia

Tramite il servizio WhatsApp nato per segnalazioni "leggere" ricevo da un testimone di un Avvistamento UFO s Pomezia cui metteremo le iniziali per proteggere la sua privacy G.R. ;« ...invio queste foto che allargando potrà esaminare meglio, da qualche giorno a Pomezia prov. Roma compare questa luce che pulsa e sembra costituita da una luce che gira come intorno un asse in precessione pulsando, nel tratto di cielo che vedo dalla finestra in cucina, mettendo il telefono su un cavalletto ...

Continua a leggere

Avvistamento UFO in provincia di Caserta alla Vigilia di Capodanno ?

Alla fine dell'anno ricevo una gradita sorpresa: una segnalazione di un avvistamento UFO vicino casa ovvero nel paese dove ho residenzaCosi mi segnalava un utente che vuole rimanere anonimoda G.S.: «ll giorno 31 dicembre di quest.anno esco di casa alle ore 6 30 circa per fare un pò di jogging passando per Piazza Bellarmino comunemente Piazza Mercato di Casapulla che lei probabilmente conosce. Casualmente nel cielo scorgo una luce che dapprima sembra immobile poi si muove lentamente da sinistra a ...

Continua a leggere

La telecamera della Stazione Internazionale Spaziale non ha ripreso nessun UFO, solo un rottame

Sono consapevole di aver trascurato la tematica ufologica , ma ho ritenuto necessario dedicarmi ha gli sviluppi relativi al nuovo coronavirusQuando è scoppiata anche mediaticamente l'epidemia ho previsto-ma non era difficile- il diffondersi di un panico che avrebbe sicuramente avuto influssi negativi proprio sul tentativo del contenimento del virus e quindi raccontarla con dati e notizie provenienti da fonti ufficilai mi è sembrato la cosa giusta-Così come indicare quelle bufale che grazie alla condivisione sui social sono diventate virale e ...

Continua a leggere

qui in cielo pronto a scattare

Il video virale dell' Ufo in California è un fake, ovvero solo un riflesso

Mi ha incuriosito un video che è diventato virale in rete pubblicato anche da  La Repubblica.it Video  che sotto potete ammirareRaccontiamo brevemente la storia dell'avvistamento : il 23 Luglio 2018 tale Douglas Benefield probabilmente impiegato nel sevizio di sicurezza notturna di un cantiere di Cathedral City, in California osserva nel monitor di un sistema di telecamera a circuito chiuso un oggetto che si alza in cielo per pochi attimi per poi sparire a velocità sostenuta "tipo fulmine" sebbene le riprese siano ...

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 10 minuti
I Miei Dossier

E’ UN NUOVO DOSSIER DI EMILIOACUNZO.IT 

Un’ufologia senza litigi e senza una serena  discussione allo scopo di trovare risposte univoche non può certamente esistere:

Il caso Filiberto Caponi torna alla ribalta grazie alla sua partecipazione al Convegno di Ufologia città di Pomezia promosso dalla organizzatrice di convegni  e ora ricercatrice Francesca  Bittarello,

Senza dubbio il fatto ha  prodotto prevedibili  polemiche , visto che vi sono stati e ci sono molti dubbi sul caso . polemiche esagerate che potrebbero sfociare in azioni legali promosse proprio dalla Bittarello proprio come da lei annunciato sulla Pagina facebook del convegno

Bisogna distinguere Il Convegno di Pomezia dalla  giuste critiche al Caso Caponi, auguro di vivo cuore ( sempre fatto per tutti i convegni ) che il convegno abbia successo ma in quanto semplice appassionato alla ricerca di una possibile verità credo  che sia giusto reclamare il mio o altrui diritto di critica e ricerca

Ognuno è libero di invitare persone e trattare argomenti  al proprio convegno come ognuno è libero di porre dei dubbi su quanto sviscerato dal dibattito senza ovviamente offendere la dignità delle persone rispettandone i propri diritti

Pertanto visto che molti di noi non hanno capito molto del Caso Capone cercherò di illustrarne in nodo imparziale

proprio per farci un’idea sul caso

Per una migliore disamine cercherò di dividere la storia vera e proprio e le ricerche con conclusone finale delle stesse di associazioni e ricercatori indipendenti

LA STORIA

Nel 1993 fu eclatante e parecchio pubblicizzata su giornali di tutti i tipi non solo Italiani, la storia di un ragazzo di  23 anni tale Pierfilippo Caponi, di professione ceramista, (importante questo fatto)  protagonista di un incontro ravvicinato del terzo tipo a Pretare  frazione del comune di Arquata del Tronto,

Sopra I luoghi dove verosimilmente si versificarono i fatti

Arquata fu proprio considerata la Roswell  Italiana proprio  perché qualche ricercatore Ufologo della zona dichiaro’ di un presunto Ufo Crash ovvero  che in quei giorni  sui radar Militari comparve un Ufo poi  intercettato e distrutto nei cieli di Arquata , si desume che alcuni pezzi e  gli occupanti della navicella si trovassero nella zona dove appunto il Caponi incontro lo strano individuo

Infatti il 9 Maggio il protagonista della storia mentre si appresta a parcheggiare la sua moto avverte strani versi , che non riesce a collegare a nessun animale noto della zona.

Riesce poi a scoprire l’origine dei versi: un involucro dove all’improvviso spunta una strana creatura che non riesce ad individuare come animale o latro conosciuto

I giorni successivi, gli avvistamenti di strane creature  e altri fenomeni presumibilmente collegati si verificano con una certa regolarità, per cui il Caponi anche per essere creduto dalla Famiglia, si procura una Polaroid ,cosicché il Caponi riesce il 24 maggio a scattare 2 foto in cui viene ripreso “La strana Creatura”;  Cosa strana è che le foto conservate in un cassetto di legno risultano poi  danneggiate, precisamente  rigonfiate nella parte centrale  come se fossero state vicine a fonti  di alta temperatura

In seguito  verrà ipotizzata la scarsa qualità della pellicola che scaduta  che avrebbe causato il danneggiamento delle foto qualità . Strano, però che non abbia prodotto lo stesso risultato per altre foto scattate con la pellicola della stessa partita

Per fortuna gli incontri con la creatura non cessarono, cosicché il Caponi pote scartare altre 4 foto

In totale le foto scattate sono 6 .Sotto la cronologia:

24 maggio 1993 2 foto
11 agosto 1993 1 foto in cui si vede la creatura rivolta di lato da chi scatta la foto
20 agosto 1993 2 foto dove si vede con chiarezza la creatura seduta
20 settembre 1993 ultima foto che ,come vedremo, darà  spunti interessanti

In ogni caso Potete vedere tutte le foto in ordine cronologico  a questo indirizzo

oppure il video sotto

DESCRIZIONE DELLA CREATURA IN BASE ALLE VARIE INTERVISTE CONCESSE DAL CAPONI

Il Caponi descrive la creatura come un essere con altezza non superiore ai 60/ 80 cm, la pelle si presenta ruvida viscosa di una colorazione che protende all’arancione ma  con parti di colorazione diversa o con tonalità diverse, la pelle o tuta sembra essere bagnata da una sostanza vischiosa

L’impressione quindi è che avesse indosso una tuta spaziale, il capo era piuttosto voluminoso , gli occhi come quelli di una mosca , grandi fissi,sempre aperti  e riflettenti, niente naso pronunciato, solo due buchi dove verosimilmente  con la funzione di  narici, la bocca accentuata come un becco e simile a quella di una tartaruga

Inoltre Le gambe lunghe si presentavano  muscolose specifiche per un uso frequente ed intenso, al contrario delle braccia o arti superiori  poco proporzionati senza muscoli quasi fossero atrofizzati.

Cosa importante due tubicini che fuoruscivano nella parte superiore di  una zona che corrisponde al nostro petto vicino ai polmoni , tubicini che si muovevano ritmicamente come attrezzi necessari per respirare o magari filtri per eliminare impurità presente nella nostra atmosfera  forse a loro dannosi.

Continuiamo con la storia che si propaga e supera  i confini del paese: Molti giornalisti come quelli del   Messaggero, Visto e Stop si recano ad  ad Arquata con l’intenzione di pubblicare foto e testimonianza del Caponi

Il caso assume un carattere nazionale : Caponi viene inviato dal noto presentatore della RAI ” Magalli” da sempre molto sensibile al tema ufologico, nel programma “Fatti vostri”

Nel frattempo si interessarono gli ufologi .soprattutto il Cun dove il massimo esponente “Pinotti”  e altre figure di primo piano si recano  sul posto per investigare

Vengono  comunque anticipati dalla Procura di Ascoli Piceno che su un’informativa dei Carabinieri di Arquata, apre un fascicolo d’indagine con l’ipotesi “reato di diffusione di notizie false o esagerate tendenti a turbare l’ordine pubblico” ai sensi dell’articolo 656 del Codice Penale

Vi si sequestrarono tutto il materiale fotografico e furono fatti numerosi sopralluoghi dai carabinieri ,tra l’altro si vocifera il sequestro di un pupazzo di creta fatto smentito dal Caponi , forse solo creta grezza

Sta di fatto che la procura “all’epoca Pretura” archiviò il caso con un non luogo a procedere

Il CUN soprattutto nelle vesti di Pinotti e il consulente scientifico  Massimo Angelucci  ritenne  che la creatura fosse solo un pupazzo di creta visto la rigidità dello stesso , a supporto il CUN ha riferito di testimonianze piuttosto fragili a sostegno delle tesi del Caponi, discrepanze di alcune foto e  la questione giudiziaria che avrebbe messo in evidenza il fatto che lo stesso Caponi avrebbe confessato per iscritto ai carabinieri e pretore di aver realizzato egli stesso il pupazzo

A distanza di anni ancor oggi il CUN Conferma le sue certezze sui fatti con un articolo sulla pagina facebook del 29 agosto dove tra l’altro leggiamo «… Ormai lo sanno anche i sassi che, a dispetto di quanto scritto in un suo libro da Timothy Good anni dopo, a suo tempo il caso Caponi è stato da noi inchiestato e sviscerato, e che la nostra conclusione, dopo aver preso atto della denuncia contro di lui da parte del Pretore locale, sentito i testimoni, periziato i documenti e le foto e letto i verbali di inchiesta dei Carabinieri con i quali lo stesso Caponi ha ammesso la sua falsificazione, è che il caso sia un falso conclamato, che per di più non contempla la presenza di UFO…»

Mentre il CUN sosteneva e sostiene  che il caso è solo una bufala  ovvero una specie di burla , alcuni Ufologi come Fratini del allora C.E.T.I.  Maurizio Baiata adesso ufologo indipendente e appunto Timothy Good sostennero la veridicità del caso

I Fatti di Arquata anche grazie ad apparizioni dello stesso Caponi a programmi  “Maurizio Costanzo show” nel luglio 2001 godono ancora di una certa fama e interesse

In definitiva non sono stati ancora decifrati con chiarezza; Almeno nella comunità ufologica non vi è ancora una unità di vedute su questo caso per tanto evitiamo di generalizzare con una dogmatica sentenza ma facciamo ricerca esponendo magari diversi punti di vista

Nelle difficoltà  temporali cercheremo di investigare sul caso ovvero valutare le prove a favore e a sfavore del caso portate dai vari inquirenti che si sono susseguiti negli anni

FATTI A FAVORE

Timothy Good all’epoca dei fatti incarico’  il professor Roger J.Green di condurre un’analisi sugli originali delle Polaroid che scattarono le foto . L’esperto avrebbe  dichiarato che  all’epoca :” è impossibile accertare dalle immagini l’origine di una creatura simile, se sia “opera dell’uomo” o meno … L’istinto suggerisce che la complessità delle prove confermi l’idea che si tratta di una creatura autentica, che non presenta alcuna reale affinità con un modello di terracotta realizzato da Caponi”.

Mistero  un programma di Mediaset che in passato si è occupato del caso ;sotto i due video delle 2 parti

 

aggiunse  altri importanti elementi alla storia:

A  Supporto delle informazioni di alcuni testimoni che riferirono di un Ufo intercettato e abbattuto nei cieli, pubblicò un documento presentato alla redazione cui sotto vediamo un screenshot

Dove i Radar di falconara Marittima e Pratica di Mare avrebbero avvistato  un UFO poi intercettato da due Tornado con l’appoggio di un f-15 USA

Da un Ufo colpito ma non abbattuto  sarebbero fuoriusciti degli involucri

Nel documento si fa riferimento a Caponi

Dove Caponi sarebbe stato messo a tacere e dove i piloti di questo oggetto sarebbero stati tre di cui uno trovato morto, l’altro catturato mentre il terzo era all’epoca dei fatti ancora latitante

Inoltre sempre nella puntata si rilevò un testimone che confermò di aver visto creature simili a quelle nella foto

 

ovviamente non sappiamo o possiamo avere certezze sulla veridicità del documento ne sulla testimonianza rimasta anonima questo dovrebbe garantirlo la redazione di >Mistero o chi ha ancora i documenti in possesso

FATTI A SFAVORE

Per quanto riguarda le prove o indizi sfavorevoli , valuteremo le prove di inquirenti e ricercatori aggiungendo mie osservazioni che tendono a mettere in prova le analisi degli stessi

DUBBI SULLA RAZZA ALIENA IPOTIZZATA

Pablo Ayo durante la puntata di Mistero provò ad analizzare le foto

(chiariamo una cosa: non posso utilizzare le foto perche su di esse gravitano copyright e limitazioni imposte dal proprietario, per tanto fate sempre riferimento alle foto pubblicate qui in ordine di numero 1 -2- 3- 4- 5- 6)

Secondo Ayo la razza descritta nelle foto sarebbe di tipo Rettiliano o Sauroide in base alla bocca simile a quelle di una tartaruga e gli arti simili a rettili quindi simili a descrizioni di avvistamenti del 3 tipo

Molti dubbi esprimo:  in quanto la creatura si mostra anche  con caratteristiche  tipiche  dei Grigi :con cranio voluminoso e altezza molto bassa di circa 60  80 cm mentre sappiamo anche con riferimenti leggendari che i rettiliani avrebbero altezze elevate di circa e superiore ai 2 metri , aspetti da Grigi che si mischiano pero’ con arti e bocca tipicamente da rettiliani

il tutto si mette in contrasto con la letteratura ufologica:  Si dovesse ipotizzare un pupazzo, si potrebbe desumere che l’autore abbia avuto scarsa conoscenza ufologica prendendo come modello figure fantascientifiche ben lontane dalla ricerca Ufologica in tema di classificazione di razze aliene documentate e descritte in testimonianze di avvistamento 3 tipo

 

PUPILLE EVIDENTI NEGLI OCCHI DELLA CREATURA

Ancora Ayo e non solo:, verifica nella foto  la presenza di pupille all’interno delle presunte orbite osservabili nella foto numero 6

In realtà potrebbe benissimo essere la polaroid con obiettivo e flash riflessi  in quelle che potrebbero essere lenti simili a a quelli da occhiali da sole

INCONGRUENZE DELLE FOTO 4 E 5 SCATTATE IL 23 AGOSTO

Sono foto scattate in successione che mostrano la creature con l’atteggiamento, postura e posizione quasi identiche

l’incongruenza sta proprio nel fatto che grazie all’ombra presente nella seconda foto e la macchia scura  osservabile  sul fondo stradale presente nella seconda foto ma non nella prima , si può intendere che la creatura si sia spostata, quindi, paradossalmente , la strana creatura ,nel breve tempo intercorso tra i due scatti, si sarebbe dovuta spostare per rimettersi nella posizione identica (gambe incrociate)considerando gli arti superiori atrofizzati , il tutto poi senza nessun a straccia di reazione  dello stessa malgrado la presenza di una persona e l’uso di un flash ; sembrerebbe addirittura  mettersi in posa per essere fotografato

LA PRESUNTA SETTIMA FOTO

Gli investigatori del CUN hanno rilevato al pubblico  la presenza di una settima foto che loro stesso hanno analizzato identica alla numera sei che in pratica rileva un ipotetico sostegno sul quale si manteneva eretto il  pupazzo

sta di fatto che la foto non è stata mai resa pubblica , nel senso che non sappiamo se esiste veramente , d’altra parte vi è la smentita dello stesso Caponi che a diversi ricercatori e in intervistatori ha sempre parlato di sei foto e non sette. Non siamo in grado di dare giudizi proprio per mancanza di materiale

LA DISCRIMINANTE GIUDIZIALE

L’avvistamento di Caponi non lasciò indifferente la magistratura preoccupata da manifestazioni di paura che si svilupparono nel paese,. fu instaurata un fascicolo con ipotesi di reato di diffusione di notizie false o esagerate tendenti a turbare l’ordine pubblico, sempre secondo il CUN ci sarebbe stata una sostanziale ammissione del Caponi di aver fabbricato il pupazzo il tutto comprovato da un presunto articolo del Messaggero” Edizione Marche del 9.11.1993 ove:”…Io la creatura l’ho vista davvero. La gente però non avrebbe mai creduto al mio racconto se non l’avessi accompagnato con foto convincenti. E così ho costruito una statuina di creta sul modello di E.T. e l’ho fotografata…”

Presunta in quanto allo stato attuale non ho conferme ma tramite email al Messaggero attendo conferme

Sempre con fonti non verificate che dovrebbero essere presenti su questa rivista del CUN   ho letto della motivazione scritta della Pretura per l’archiviazione del caso ”  “… la vicenda abbia esclusivamente creato divertimento e nessun turbamento dei singoli, tanto meno dell’ordine pubblico; neppure era potenzialmente idonea a realizzare questo risultato …”

ED INFINE: IL CAPONE ERA IN GRADO DI REALIZZARE IL PUPAZZO ?

Il fatto che i Carabinieri abbiano trovato un simile pupazzo o non non costituisce fatto fondamentale , basta sapere se ne fosse realmente capace di creare uno simile

Infatti sempre nella puntata di Mistero  effettivamente il Caponi dichiarò  che  per descrivere l’evento aveva avuto l’intenzione di creare una riproduzione artistica o  copia in creta della creatura , poi pensando che sto. fatto poteva dare credito ad insinuazioni decise di fare una descrizione utilizzando disegni come sotto mostra

 

Quindi tali dichiarazioni lasciano pochi dubbi

CONCLUSIONI : E’ evidente la mia convinzione scettica sul caso Caponi , ma la mia, rappresenta solo un’opinione, una semplice puntata di un romanzo che continuerà al Convegno di Pomezia dove, spero, non vi sia la solita relazione testimoniale. ma una vera tavola rotonda dibattimentale dove ,sempre spero, qualche relatore faccia domande atte a dipanare la matassa. In questo senso l’assenza del Pinotti è sicuramente un peccato : mettere di fronte Caponi e chi per primo ha analizzato e contestato  il fatto avrebbe fatto storia in ambito Ufologico -peccato-

Io spero di aver consentito ai miei pochi lettori un approccio informativo sulla questione f unendo ricerche , ipotesi e dati certi  con la consapevolezza di non poter dare certi giudizi

Vediamo cosa succede al convegno Ufologico sperando in novità che sconfessino il mio pessimismo

LE FONTi: https://ufologie.patrickgross.org/htm/caponi.htm

ARTICOLO DI STEFANO PANIZZA CHE PUO’ ESSERE LETTO A QUESTO INDIRIZZO : https://ufologando.freeforumzone.com/discussione.aspx?idd=10365091

LE FOTO : https://ufologie.patrickgross.org/htm/caponipics.htm

MISTERO IN https://www.youtube.com/watch?v=TpEe22h0uO4

E      https://www.youtube.com/watch?time_continue=6&v=VEtE0BiXtq0

UN ALTRO DOSSIER DI EMILIO ACUNZO

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PRECAUZIONI PER L'USO

Si avvisa il gentile lettore che questo blog dal 19 -SET-2019 ritorna ad occuparsi di ufologia,continuando, comunque ad affrontare novità scientifiche e pseudoscentifiche; SI RICORDA CHE QUESTO BLOG NON AFFERMA CERTEZZE SOLO OPINIONI E IPOTESI PERSONALI AL FINE DI AMPLIARE CONOSCENZE... CON AFFETTO

Ultimi Articoli
ULTIMI AVVISTAMENTI
I dossier del Blog
Archivi
Piu’ letti oggi

ULTIMO AVVISTAMENTO
Pensa a loro

Save the Children Italia Onlus

Banner vaccini
Contro ogni violenza verbale

Croce Rossa Italiana
Avvertenza CookieQUESTO BLOG UTILIZZA COOKIE PER MIGLIORARE LA SUA NAVIGABILITA', PER FINI STATISTICI E PUBBLICITARI,PER MAGGIORI INFORMAZIONI LEGGI QUI OPPURE PUOI DISABILITARLI TUTTI O IN PARTE CLICCANDO QUI  CONTINUANDO LA NAVIGAZIONE SUL BLOG NE ACCETTI TACITAMENTE IL LORO UTILIZZO ESSENDONE COMUNQUE A CONOSCENZA  
Inviami il tuo avvistamento
segnallazioni Ufo
Avvistamenti storici per regione
L’angolo del ricercatore
Qui puoi verificare il passaggio visibile della ISS
Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 1.061 altri iscritti

Seguimi su Twitter
Visitor counter

visite febbraio 2018

Your IP: 54.160.19.155

<a href=”http://www.copyscape.com/”><img src=”//banners.copyscape.com/img/copyscape-banner-blue-160×56.png” width=”160″ height=”56″ border=”0″ alt=”Protected by Copyscape” title=”Protected by Copyscape – Do not copy content from this page.” /></a>