www.emilioacunzo.it

I documenti UFO ” Svelati “dalla CIA erano già pubblici da diversi anni (Mea culpa)

Tempo stimato di lettura: 4 minuti
Fact Checking

 Sollecitato da questo articolo su la pagina facebook di A.R.I.A dell’ottimo ricercatore Michele Manzoni , mi tocca fare Mea Culpa per questo mio articolo Alcuni interessanti documenti UFO tra quelli resi pubblici dalla CIA
un articolo il mio, fuorviante ,nel senso che può far intendere che la CIA abbia svelato qualcosa di inedito Del resto la notizia è stata troppa enfatizzata dai Mass Media di ogni ordine e grado che hanno commesso lo stesso errore in maniera anche più esplicita : sotto una carrellata di immagini relativa ad alcuni titoli su questo fatto

Ma si tratta di documenti or ora declassificati e resi pubblici ? Quindi una Novità ? 

Quindi vediamo cosa sta scritto sul sito The Black Vault di John Greenwald ovvero colui che ha reso possibile la pubblicazione dei documenti

 

«The Black Vault ha passato anni a combattere per loro e molti sono stati rilasciati alla fine degli anni ’90. Tuttavia, nel tempo, la CIA ha creato una raccolta di CD-ROM di documenti sugli UFO, che comprendeva i documenti originali, insieme a quelli per i quali ci sono voluti anni per combattere.Nel tentativo di assicurarsi che The Black Vault rimanga aggiornato, a metà 2020, questo CD-ROM è stato acquistato per avere un particolare dump di dati disponibile per tutti gli utenti di The Black Vault. Lo troverai di seguito per il download nel suo stato originale, insieme a un formato .pdf convertito / ricercabile. (Sebbene la CIA affermi che questa è la loro “intera” collezione, potrebbe non esserci modo di verificarla completamente. La ricerca di The Black Vault continuerà a vedere se ci sono ulteriori documenti ancora scoperti all’interno dei possedimenti della CIA.)»

In realtà anche se non è necessario tradurre non vi è nessun scritto in cui si possa dedurre di documentazione nuova

In ogni caso verifichiamo i fatti :

Innanzitutto dobbiamo specificare ad onor del vero che in realtà nel 2016 furono rilasciati solo 1000 pagine relative agli anni che vanno dal 1940 agli anni 1950 , poi piano piano, grazie a varie sollecitazioni si è arrivati al rilascio dell’intera collezione che comunque è presente anche  nel sito della CIA 

Adesso confrontiamo alcuni singoli documenti visibili sul sito di The Black Vault con quelli della CIA 

Iniziamo con The Black Vault : sotto abbiamo il documento riferimento 15243

Documento PDF

 

Adesso andiamo invece sul sito della CIA e troviamo lo stesso documento a questo indirizzo https://www.cia.gov/readingroom/docs/DOC_0005515650.pdf

Se andiamo poi a questo indirizzo sempre del sito della CIA troviamo la storia di questo documento precisamente queste diciture

Quindi il documento è stato rilasciato il 31 gennaio 2011 e creato il 24 giugno 2015 proprio per essere pubblicato nella collezione della CIA stessa , da qui si puo’ verosimilmente stabilire il fatto che il documento in questione era già consultabile prima della sua  pubblicazione  sul sito The Black Vault

se non vi basta prendiamo il documento numero di riferimento 175444  sul sito di the Black Vault a questo indirizzo https://documents2.theblackvault.com/documents/cia/ufos/C05516711.pdf

Precisamente 

Documento PDF

Troviamo lo stesso documento sul sito della CIA a questo indirizzo AIRSHIP-LIKE UFO SIGHTED OVER MURMANSK (cia.gov)

Precisamente

 

Lo stesso  verifichiamo la storia del documento sul sito della CIA a questo indirizzo  https://www.cia.gov/readingroom/document/0005516711

e precisamente:

Il documento è stato rilasciato 31 Gennaio 2011 ed è stato creato per la collezione e pubblicazione Cia il 24 Giugno 2015 quindi anche questo era pubblico ben prima dell’ultima pubblicazione del sito The Black Vault

Possiamo utilizzare lo stesso metodo di comparazione anche per tutti gli altri casi  pubblicati sul The Black Vault, sebbene sia un duro lavoro per il fatto che non sempre i  riferimenti di numero combaciano …In n ogni caso il risultato non cambia.

In conclusione: chiedendo scusa del mio errore , posso sicuramente affermare che i documenti pubblicati da The Black Vault  come è chiaro dai sui scritti non sono una novità essendo stati resi pubblici diversi anni prima Dobbiamo comunque ringraziare il sito the Black Vault, non solo per aver ottenuto comunque questi documenti, ma anche  per il suo certosino lavoro di riordino di questi documenti che permette una facile consultazione.

In ogni caso consiglio una lettura attenta ai documenti al fine di capire cosa sia rappresentato il fenomeno per la stessa CIA    

 

 

Exit mobile version