Un Ignorante tra Scienza e Pseudo Scienza
Tempo stimato di lettura: 14 minuti
Pseudo e Bufalite

Un tipico caso di “confusione Scientifico” e’ rappresentato dai “CROP CIRCLE” o Cerchi nel grano: sono figure geometriche chiamate anche “Pittogrammi”, ben visibili dall’alto, sono prodotte in campi di cereali o coltivazioni simili , nei quali le punte delle pianta appaiono appiattite in modo uniforme.

La diffusione del fenomeno sorto alla fine degli anni 60 ha suscitato l’interesse di molti ricercatori e scienziati.

Dopo che Doug Bower e Charley affermarono di essere stati gli autori di alcuni dei Cerchi e provato tale affermazione realizzandone uno in presenza di giornalisti, la scienza ritenne ufficialmente che essi erano dovuti dall’abilità umana. Cio’ nonostante, i cerchi raggiunsero un alta popolarita’, diventando moda e arte , I Circlemekers per esempio e’ un gruppo di artisti diventati famosi per opere stupende nei campi. Sebbene la scienza avesse accertato per i Cerchi un origine umana , si sono sviluppati negli anni dibattiti , teorie ed affini sull’origine degli stessi. In realta’ alcuni cerchi rappresentano ancora un mistero circa i loro autori, per la presenza di anomalie all’interno di essi. Numerose persone testimoniano il malfunzionamento di apparecchi elettrici , quali telefonini cellulari e macchine fotografiche, addirittura una troupe della BBC avrebbe ammesso che i loro microfoni all’interno di un Crop, non funzionavano, non solo oggetti ,ma anche animali avrebbero assunto comportamenti inusuali all’interno degli stessi, e persino delle persone affermano di aver accusato disturbi tipo nausea e vertigini. Inoltre un’altra anomalia e’ rappresentata dalla presenza sopra i campi, di sfere di luce, le cosiddette BOL, testimoniate da fotografie talune considerate non false.

Da queste presunte anomalie sono scaturite alcune pseudo-teorie, le principali sono:

1)Si ipotizza che i Crop Circle sarebbero Messaggi realizzati da alieni per comunicare qualcosa all’umanita’

2) Sarebbero prodotti di sperimenti segreti dei governi.

Non considererò la seconda ipotesi , mi soffermerò sulla prima: L’ipotesi aliena dei Crop Circle rappresenta la piu’ grossa ridicolizzazione o tentativo di delegittimare la ricerca Ufologica, in quanto per alcuni dimostrare che i Crop non hanno origine aliena, significherebbe anche dimostrare la non esistenza degli UFO .Pertanto se mi occupero’ dei crop e’ proprio perche’ questi mi hanno dato una certezza scientifica da collegare ad altri argomenti.

Di scientifico esiste solo questa ignorante domanda: “Se gli Alieni volessero comunicare con l’umanita’ perche’ utilizzare codici difficilissimi da decifrare?Se voglio comunicare con un Francese, parlo in Aramaico? il fatto che nessuno sia stato in grado fino ad oggi di decifrare questi pittogrammi stabilisce che i crop non hanno un origine aliena

Inoltre questa domanda ha il vantaggio di non comportare nessun offesa a scettici e pseudo, in quanto aiuta a ragionare e sfida benevolmente a dimostrare il contrario.

Invece….Alcuni Scienziati quali Eltjo Haselhoff e Levengood che sebbene non abbiano espresso sicure, teorie hanno realizzato che il fenomeno presenta caratteristiche ed anomalie degni di essere studiati scientificamente.

Particolare attenzione dedichero’ alle osservazioni fatte dalla ricercatrice Olandese Janet Ossebaard che nel mese di luglio del 1998 trovo’ nei cerchi alcune mosche morte con il rostro ancora attaccato allo stele delle piante, sembravano addirittura esplose, e altre sebbene vive sembravano stordite. La ricercatrice olandese spedi’ un campione al museo di storia naturale di Londra ,dove si escluse che le mosche fossero state attaccate da, Entomophtora muscae , un fungo che attacca le mosche.

Da qui la Janet teorizzo’ che queste mosche fossero state colpita da energie assimilabile a quelle prodotte da forni a microonde. E’ ovvio che fin quando ipotesi circa l’origine non umana dei crop, provengano dal mondo della pseudoscienza , il fatto non costituisce gravita’ ma che queste teorie vengano fatte da scienziati, allora la questione si fa preoccupante.

Soprattutto per il pensiero Scettico, che si adopera in una serie di attivita’ che va dalla realizzazione di Crop Circle , sviluppare teorie , esperimenti scientifici o pratici , controprove ed altro a dimostrare che le ipotesi dei ricercatori soprattutto quella dell’olandese Ossebaard fossero sballate. Siccome sono Ignorante e voglio capire, ho trovato interessanti tali attivita’, proprio per capire casa significa oggi la scienza.

Uno dei primi approcci del pensier scettico al fenomeno fu’ la realizzazione di un Crop circle , che fu’ pubblicizzata da molte riviste .

Immagino che la loro fu un’azione fatta per dimostrare che i Croop non rappresentino nulla di anomalo, visto la facilita’ con cui e’ possibile realizzare queste opere. Oltre a suscitare il consenso di molti, alcuni furono critici:

In particolare il pensiero scettico si sofferma su una email “quasi Anonima”, che giudicando il lavoro degli scettici, afferma che non e’ possibile poter comparare la scettica opera con altri Crop proprio perche’ quest’ultimi erano sicuramente di una complessita’ e perfezione superiore, quindi l’azione scettica, secondo l’e-mail, non aveva nessun significato, in quanto era proprio la perfezione a suscitare i maggiori dubbi circa l’origine dei croop

La risposta degli scettici fu’ quella di specificare che la perfezione non indica la genuinità del croop. In quanto proprio la gia’ citata Ossebaard trovo’ situazioni anomali proprio in un Croop( si scrive crop)  molto rudimentale.

Premesso che e’ disdicevole inviare e-mail anonime , secondo il mio parere la scettica risposta non centra il nocciolo della questione: Immaginando che gli scettici siano stati i primi a realizzare un Croop Circle , lo stesso avrebbe ispirato dubbi e teorie aliene circa la sua origine?

Gli scienziati avrebbero analizzato le mosche morte al suo interno? Questi dubbi possiamo risolverli grazie ai gia’ citati Bower e Charley che affermarono di aver realizzato molti Croop Circle senza che questi venissero minimamente considerati, fin quando realizzarono uno complesso e perfetto tale, da suscitare teorie e varie,

Davanti alla piramide di Giza, molti turisti si chiedono, come abbiano fatto gli Egiziani a realizzare un opera cosi’ maestosa e perfetta , come mai non si fanno tale domande nel osservare cio’ che rimane della piramide di Amenemhat III, della XII dinastia?

E’ proprio Partendo da queste premessa che la domanda o affermazione dell’ e-mail ha un senso logico : facendo uno sgorbio di Monnalisa ,posso dimostrare di essere il vero autore della Gioconda, grazie al fono posso sostenere di essere l’inventore del vento?

La realizzazione del Circle scettico ha avuto il merito di aver scientificamente risolto il mistero Croop Circle ?

In realta’ il fenomeno e’ ancora attuale, ha addirittura attirato l’attenzione di scienziati , sviluppato siti in quantita’ industriali …..

Dopo aver dimostrato che tutti i Circle Crop sono stati creati dal genio e arte umana, il pensiero scettico rivolge il suo interesse sulle teorie degli scienziati. Precisamente l’ osservazione della gentile Ossebaard

riguardo mosche morte attaccate alle spighe, che secondo la ricercatrice e come gia’ detto risulterebbero essere state colpite all’interno del cerchio da energie assimilabile a quella del forno microonde

Poter dimostrare che qualche forma di energia abbia colpito le mosche e modellato le piante ribalterebbe l’ipotesi arte dei crop , molti scienziati , scettici e anche me medesimo dovrebbero ritornare sui loro passi.

E’ d’obbligo per gli scettici dimostrare con le loro teorie che l’Olandesina volante abbia preso un clamoroso abbaglio circa le mosche ,

Prima di valutare cio’ che ha sviluppato lo scettico pensiero diamo un’ occhiata al metodo utilizzato:

Cos’ e’ lo scetticismo scientifico? E’ un termine coniato nella seconda metà del XX secolo, da alcuni ricercatori, quale l’astrofisico Carl Sagan e Colin Groves.

L’espressione scetticismo scientifico, o scetticismo razionale, indica un atteggiamento di dubbio rivolto verso tutte quelle affermazioni che pretendono di avere carattere di scientificità senza essere passate al vaglio delle regole del metodo sperimentale.

Grazie ha questa empirica definizione possiamo porre una ignorante domanda: lo scettico pensier anti Croop Circle ha un atteggiamento di dubbio nei confronti delle osservazioni della Ossebaard?, oppure alla base dello scettico pensiero c’e’ la certezza che le stesse sono solo grandi bufale ? in questo caso le loro teorie ed esperimenti hanno un preciso indirizzo: annientare quelle della Ossebaard

Ma tale metodo non solo non e’ un atteggiamento in linea con i lavori di Sagan , che parla di dubbi e non certezza, ma potrebbe essere una prima iniziale pregiudiziale a tutte le scettiche teorie anti/ Ossebaard

IPOTESI SCETTICA

Riguardo alla anomale morte delle mosche all’interno dei Croop , ripropongono o ipotizzano come causa gia’ presa in considerazione e scartata dalla ricercatrice Ossebaard ,l’Entomophthora muscae, un fungo che uccide le mosche, penetrando all’interno del loro organismo ,attacca il medesimo costringendo la mosca a mettersi nel punto piu’ alto del luogo ove si trova, in modo tale da consentire alle spore di muoversi ed espandersi con piu’ facilita’, grazie al vento , il processo si conclude con la morte delle mosche che vengono ricoperte abbondantemente dalle spore www.lucianabartolini.net/entomophthora_muscae.htm

facendo la similitudine di foto di mosche che sono state colpite da questo fungo con la mosca di Ossebaard lo scettico trae l’ipotesi che la causa di morte sia per l’ appunto l’Entomophthora ,il tutto comprovato da un clamoroso COLPO DI SCENA :IL RITROVAMENTO, che ha lasciato stupefatto lo scettico , di una mosca che aveva il rostro incollato, le ali distese e “qualcosa” dal colore biancastro che fuoriusciva dall’addome, in pratica lo scettico sostiene che la mosca morta ritrovata presenta i sintomi di una morte da Entomophthora muscae.

Consideriamo l’aspetto psicologico di questo ritrovamento : un ufologo quando vede un oggetto lucente nel cielo subito collega quell’oggetto al fenomeno degli ufo, proprio per il desiderio conscio o inconscio di trovare prove concrete alle sue ipotesi e proprio questo desiderio a trarre in errore molti accaniti ufologi

Ritornando all’ipotesi scettica dobbiamo considerare alcune elementi essenziali:

la mosca e’ stata ritrovata dopo che lo scettico aveva incominciato a sviluppare la teoria Entomophthora muscae

Per giustificare il clamoroso colpo di scena ,ipotizza che sia stata La fortuna che aiuta gli audaci e chi ha gli occhi giusti per guardare quello che osserva a permettere il ritrovamento della mosca

Elementi poco probanti come causa di ritrovamento di mosca uccisa dal fungo, la fortuna, penso che uno scettico non dovrebbe minimamente considerarla neanche per citazioni, e’ stato un ottimo osservatore ?

Sarebbe stato un ottimo osservatore se avrebbe notato una mosca morta da Entomophthora muscae, se in quel periodo non stava trattando o ipotizzando mosche

E ovvio che se io mi metto alla ricerca di un ufo, osservo il cielo con maggiore attenzione rispetto a quando non cercavo ufo, e’ quindi e piu’ probabile e facile trovare luci strani da attribuire al fenomeno ufo.

Se ho il convincimento che le mosche dei Croop sono dovute al fungo Entomophthora muscae e’ ovvio che le mie osservazioni si fanno piu’ attente nei confronti delle mosche , ma la cosa principale che questo mio sogno o desiderio derivato da una estrema certezza( come l’esempio degli ufo) di provare la mia tesi Entomophthora muscae, puo’ inconsciamente o consciamente, nell’ osservare una mosca morta, portare a credere che questa sia morta per il gia’ citato fungo . Il fatto che l’osservazione e fortuna non sono elementi plausibili o razionali tali da giustificare il fenomenale colpo di scena, contribuisce a scaturire dei dubbi su fatto che le mosche dello scettico siano state colpite dallo specifico fungo,

Un altro elemento critico e’ l’affermazione dello scettico circa la mosca morta ritrovata che presenta i SINTOMI di una morte da Entomophthora muscae.

Trovare una mosca con il rostro incollato e le ali distese e’ un SINTOMO certo che questo sia stata colpita da Entomophthora muscae ?

Lo scettico ha assistito direttamente a tutte le fasi dell’infezione?:

cioe alla Fase proteolitica , alla Mummificazione del corpo dell’ospite e infine alla Sporulazione descritte dallo stesso, che si verificano non solo dopo la morte dell’ insetto ma anche quando e in vita’, puo’ da stabilire con qualche precisione i sintomi che generalmente si riscontrano quando il paziente e’ ancora vivo?

I ricercatori Krasnoff, Watson e Gibson del dipartimento di entomologia della “Cornell University” di Ithaca per poter dedurre che le loro mosche siano morte a causa del fungo hanno analizzato e videoregistrato il comportamento delle mosche prima e dopo l’istante della morte

l’unica cosa sicura sono le analisi del laboratorio dell’universita’ di Pavia che in due mesi di osservazioni non hanno rilevato nessuna traccia del fungo Entomophthora muscae come affermato dallo stesso scettico

Questo ovviamente non stabilisce per lo scettico un elemento a sfavore della sua teoria, anzi e’ un elemento che convalida la stessa, il tutto utilizzando questo Sillogismo deduttivo-induttivo:

Nelle mosche della Ossebaard non e’ stato trovato nessun fattore patogeno , nelle mosche scettiche non e’ stata trovata traccia di Entomophthora muscae Siccome la mosca dello scettico e’ certamente morta a causa dell’ Entomophthora muscae in quanto presenta i sintomi della infezione , anche la mosca Olandese e’ morta per la stessa infezione . Tutto bene solo che c’e’ una considerazione non da poco per la scienza , cioe’ che per essere considerata esatto o valido un sillogismo tutte le premesse devono costituire leggi empiriche e’ sicuro lo scettico che la sua mosca sia stata infettata dall’ Entomophthora muscae? Scusate se sono ripetitivo ma lo scettico ha potuto verificare tutti i sintomi? alcuni dei quali si verificano quando la mosca e’ ancora viva.

Non solo, ma i dati del laboratorio non confermano la presenza dello specifico fungo

Ma lo scettico giustifica la non presenza della Entomophthora muscae nella sua mosca e di conseguenza in quella della ricercatrice, con la presenza di due funghi rilevati dalle analisi l’Alternaria e Cladosporium : QUALCUNO Ha spiegato allo scettico che questi due funghi POTREBBERO aver colonizzato la mosca non essendo in grado di attaccare insetti vivi

Premesso che l’Alternaria e Cladosporium sono funghi molto comuni e’ presenti in grosse quantita’ in natura e causa si molte patologie di natura allergiche , ma quale testo scientifico o scienziato da per certo come legge empirica che Entomophthora muscae non venga rilevata dalle analisi perche’ nascosta o celata dall’ Alternaria e Cladosporium, il fatto che questi sia un ipotesi del resto poco trattata dalla scienza e provato dal fatto che lo scettico nel spiegare la teoria usa frasi generiche come: mi e’ stato spiegato…. Scusi ma Chi o quale testo spiega la teoria? , oppure con la frase la mosca puo’ essere colonizzata da altri funghi che e’ diverso da viene colonizzata ed infine l’ Entomophthora muscae puo’ non manifestarsi cosi’ facilmente in vitro sempre puo’ frase diversa da non si manifesta facilmente…..Ma come la teoria fondamentale sulla quale giustifica l’assenza dell Entomophthora muscae nelle due mosche si basa su termini come me l’hanno detto… e’ puo ????

Esilarante sarebbe stato se Galileo nel dimostrare la veridicita’ della teoria Eliocentrica avrebbe utilizzato il mi e’ stato spiegato o i puo’

il Rasoio di Occam cavallo di battaglia spesso utilizzato dagli scettici e’ un principio metodologico affermato dal filosofo e frate francescano inglese William of Ockham, che impone di evitare ipotesi aggiuntive, quando quelle iniziali sono sufficienti.

In base a questo principio possiamo dedurre che l’ipotesi scettica iniziale cioe’ l’ Entomophthora muscae non e’ sufficiente da sola a spiegare la morte in quanto non e’ stata rilevata da analisi, quindi necessita un ulteriore teoria :l’ Alternaria e Cladosporium,

continuando con il rasoio di Occam ,esso in definitiva sancisce che è da preferire l’affermazione più semplice tra le diverse ipotesi che cercano di spiegare un fenomeno

Sottoponiamo tre ipotesi che spiegano la morte delle mosche scettiche e olandesi al vaglio del Rasoio di Occam

Non e’ possibile dire con certezza quali siano le cause della morte delle mosche perche non abbiamo riferimenti e osservazioni complete

  1. Ipotesi Ossebaard : le mosche sono morte ed esplose perche colpite da energia assimilabile a microonde
  2. Ipotesi Scettica le mosche sono morte a causa dell’ Entomophthora muscae che non si rileva nelle analisi in quanto alcuni funghi possono colonizzare l’organismo della mosca

Quale secondo voi in base al Rasoio di Occam ,e’ quella piu’ semplice?

Ricapitolando la teoria dello scettico, possiamo stabilire che trattasi di una catena di teorie ognuna delle quali e’ stata creata per giustificare la precedente falsificata dai dati del laboratorio

Rientra abbondantemente nel panorama delle pseudo scienze in base a criteri o esempi stabiliti proprio dagli scettici ,che spesso utilizzano la teoria del complotto per spiegare la pseudoscienza.

In particolare gli scettici controbattono ai teorici del complotto, che le ipotesi di quest’ultimi siano create appositamente ogni volta che un fatto sembri falsificare la loro teoria

Non sono della stessa sostanza le teorie scettiche delle mosche e la teoria del complotto, secondo criteri scettici?

E’ mia personale opinione che e’ proprio l’approccio dello scettico basato a priori da assoluta certezza e non da un legittimo dubbio nei confronti del fenomeno , a generare involontariamente teorie, che sia in forma e sostanza, sono lontane dalla scienza o addirittura da quanto gli stessi scettici hanno stabilito

Se questa dello scettico viene considerata soltanto una ipotesi, allora ben venga non e’ assolutamente da condannare ma se e’ considerata scienza ……dovremmo e potremmo stabilire nuove ipotesi tali da giustificare alcune scettiche domande

Ma procediamo con ordine

ESPERIMENTO SCETTICO

Ritornando alle osservazioni di Janet Ossebaard e altri ricercatori , precisamente ipotizzano che le mosche esplose o implose all’interni dei cerchi di grano siano state colpite da microonde, magari emanate da i fantasiosi BOL

Quindi e’ da supporre che le microonde possono far esplodere le stesse mosche….

Lo scettico pensiero per smontare tali ipotesi esegue un esperimento che lui definisce controprova atto a dimostrare che le microonde non possono far esplodere le mosche

Utilizza quale strumento, un forno a microonde di marca “Whirlpool” modello “MT263″

Grazie a questo strumento, sottopone delle mosche vive alle microonde ,il risultato e che le mosche non esplodono cosi come dimostrato dalle foto a corredo dell’esperimento

Quindi a parer scettico i risultati dell’esperimento sono chiari e ripetibili

Per poter valutare se i risultati non solo siano davvero chiari e ripetibili i ma che abbiano anche una minima valenza scientifica e siano i risultato di una vera controprova abbiamo la possibilita’ di collegare il suo esperimento ad un altro che circola su internet e precisamente su youtube

Precisamente all’indiizzo http://www.youtube.com/watch?v=fUSEYy3FR44

In questo video si vede un barattolo contenente nutella all’interno del forno a microonde, una volta messo in funzione lo stesso, assistiamo che all’interno del microonde si sviluppano dei fulmini e scintille

Prendendo a prestito il video , immaginiamo cioe’ che io sia l’autore di una teoria circa il fatto che la nutella sottoposta a microonde possa far scatenare scintilli e fulmini, volendo dimostrare la veridicita’ di questa attraverso un esperimento controprova delle mie teorie, utilizzo il video cui sopra: e’ possibile affermare che il video dimostri senza alcun dubbio che la nutella scoppi’ a causa delle microonde?

Posso affermare che il mio esperimento ripreso in video abbia una valenza scientifica e’ sia una controprova effettiva?

No perche dal video sia per la presenza del tappo sia per la densita’ della nutella non e’ dimostrabile che la stessa nasconda piccoli pezzi di metalli, o leghe quali stagno o alluminio che normalmente sono sempre presenti nelle confezioni della nutella ,infatti scientificamente sono proprio i metalli a provocare scintille nel microonde

A questo punto, cosa garantirebbe il fatto che io non abbia inserito o tolto la carta allumino o la stagnola per provocare il fulmine?…..semplice l’ autorita’, derivata dal prestigio della mia persona(premesso che ne abbia),in pratica dovrebbero credermi sula parola, ma scientificamente un esperimento o controprova si puo’ definire tale solo in base all’autorita e prestigio di chi l’ha sviluppata? No la mia teoria non e’ scienza , ma pseudoscienza….

Collegandomi all’esperimento dello scettico, controlliamo lo strumento necessario: il forno microonde, leggendo il manuale cartaceo e consultando tutti i siti in cui vengono descritte le caratteristiche del suo Whirlpool” modello “MT263″ si manifesta un clamoroso colpo di scena, gia’ perche’ la fortuna aiuta gli audaci e aggiungo aiuta chi ha gli occhi giusti per osservare: il modello “MT263″ ha caratteristiche uguali o simili a tutti i forni di nuova generazione, e’ un combinato e non solo: cioe’ puo’ esssere utilizzato contemporaneamente come microonde e forno tradizionale (ventilazione o grill) ma anche autonomamente sia come microonde che come forno tradizionale ….Pertanto cosa ci garantirebbe che le mosche siano state sottoposte a microonde e non cotte utilizzando il sistema tradizionale che non ottempera le stesse?

le foto?

A osservarle bene non c’e’ niente che garantisca un unilaterale cottura a microonde, ci rimane solo il prestigio di chi l’ha sviluppato l’esperimento, sebbene io sono convinto che lo scettico abbia utilizzato le microonde, la scienza e piu’ severa, infatti non considera quegli esperimenti fatti con strumenti che sviluppano dubbi e speculazioni la cui veridicita’ e’ dimostrata solo sul prestigio dell’autore

Dal punto di vista scientifico l’esperimento della nutella e quello delle mosche sono eguali non hanno nessuna valenza scientifica ne tantomeno sono effettive controprove

L’esperimento e ripetibile?

Io raddoppio ….l’esperimento ha contemplato tutte le variabili del fenomeno in modo tale da non lasciare alcun dubbio?

In alcuni cerchi dove si sono trovate mosche esplose si e’ notata la presenza si elementi chimici quale la magnetite che e’ un minerale ferroso

Abbiamo gia’ visto grazie alla nutella l’effetto del microonde sui metalli

Ebbene nell’esperimento dello scettico non era presente nessun metallo cosa probabile e certificata nei cerchi di grano

l’esperimento dello scettico ripropone solo una variabile del fenomeno quella senza nessun elemento ritrovato nei croop ne consegue che ‘e verificabile e’ ripetibile solo una variabile quella scelta d’autorita’ dallo scettico.

CONCLUSIONI

Oltre ad essere invidiabile la sua non comune capacita’ di catturare mosche vive senza cioe’ provocargli gravi danni o lesioni , senza dubbio se considerate in ambito teorico o come possibili spiegazioni al fenomeno quelle dello scettico pensiero rappresentano un ottima esempio di divulgazione,

Ma se nel pensiero scettico si annida la convinzione che le sue idee hanno una valenza scientifica, e che il suo esperimento sia addirittura una controprova, penso che il discorso, gia’ anticipato nell’articolo si fa serio,

E’ grazie a questo che potremmo spiegarci come mai la gente continua ancora a credere a origini misteriose riguardo i Crop Circle .

Sebbene non considero negativo credere in questi misteri o presunti tali o considerarli pericolosi, tali da produrre effetti negativi sulla salute mentale delle persone ,essi a mio avviso sono rivitalizzati da un processo sbagliato, quale contrapporre ad esse e certificare teorie che si basano solo su una personale e troppo accentuata convinzione; se tali teorie non sono valide o possono essere a loro volta messe in messe in discussione proprio dal punto di vista scientifico, danno involontariamente altra linfa vitale a quelle che invece si desidera eliminarle

In definitiva ripeto, non me ne frega altamente niente dei Croop Circle, esperimenti e teorie legati ad essi m’importa capire e stabilire quali sono i confini che separano il mondo scientifico da quello della pseudoscienza, da questo punto di vista i miei odiati Croop mi hanno molto aiutato

SE qualcuno ha interpretato le mie domande e ricerche inerenti all’articolo fin qui descritto come provocazioni atte a difendere il mistero dei croop, si e’ a priori sbagliato in quanto le mie intenzioni erano quelle di ottenere l’affermazione di una parolina….. Non solo sono riuscito nell’intento, ma la “provvidenza”(sono ironico) mi ha fatto ottenere l’affermazione addirittura di due!!! Paroline necessarie per concludere e certificare empiricamente i miei ignoranti studi che ho giustificato ampiamente nell’ articolo.

In ogni caso spero che questo articolo sia compreso e utilizzato per sviluppare un serio dibattito e confronti, evitando esagerati atteggiamenti permalosi ,al fine di rivedere le proprie posizioni rispetto proprio a quello che e’ la Scienza.

In ogni caso descrivendo forni mi e’ venuta fame, pertanto vi saluto e inserisco nel mio forno a microonde una gustosa salsiccia …ma adesso mi viene un dubbio non e’ che questa mi si scoppia?

 

3 risposte a I crop circle tra plasma l’entomophthora e per finire i forni a microonde: solo pseudoscienza!

  • Da Hunapi
    Dunque: c’erano mosche morte, che mostravano segni di infezione da fungo.
    Segni riconducibili univocamente a quel tipo specifico di fungo, con caratteristiche ben evidenti (non solo per la polverina bianca, ma anche per la posione, il comportamento delle mosche non ancora morte, ecc.ecc.)
    Ma questa spiegazione è stata esclusa per via delle analisi.

    Ora: viene lo scettico e ci fa sapere che la negatività delle analisi (mancata crescita in vitro del fungo) non significa nulla, perché è cosa normale.
    Questo tra l’altro lo si può verificare andando a vedere quanto sia difficile coltivare in vitro l’e.muscae (ci sono studi scientifici dettagliati in merito) e lo si potrebbe verificare con un’apporfondimento da uno specialista (micologo, per esempio)
    Quindi la prima obiezione alla spiegazione di default (che è appunto quella del fungo) decade.

    Ma c’è di più: l’unica spiegazione alternativa (l’irraggiamento da microonde) contrasta con un’esperimento banale, che è quello dell’irraggiamento della mosca.
    Per quanto lo scettico possa avere barato (il dubbio è sempre lecito) chiunque potrebbe fare lo stesso esperimento (si, anche io lo feci a suo tempo)
    Il risultato è sempre tristemente lo stesso: la mosca muore, ma senza nessuna delle caratteristiche delle mosche della Ossebaard.

    Abbiamo quindi l’ipotesi di default sempre valida (con tutti i segni distinguibilissimi che la tengono in vita), l’obiezione primaria svuotata di significato, e la prova di “falsificazione” dell’ipotesi contraria che dà esisto positivo (cioè è effettivamente falsificata).

    A questo punto direi che tutte le disquisizione seguenti (anche quello che stravolgono il senso del rasoio di Occam, capottandolo letteralmente) sono del tutto prive di senso.

    Il finto mistero delle mosche morte è un mistero che nasce solo ed unicamente dalla necessità di alcuni “ricercatori” di trovare l’anomalo anche nelle cose più banali, ma che quell mosche siano morte per

  • Caro Hunapu, in un primo momento avevo deciso di cestinare il suo commento in quanto ha utilizzato un indirizzo di posta elettronica creato ad hoc per l’occasione che guarda caso assomiglia vagamente al nome del mio blog con questo era legittimo che i visitatori del sito sospettare che avessi stesso io creato è fatto questo commento, ma era pur vero che una mia non risposta significava dar ragione le sue argomentazioni ciò sarebbe stato un male soprattutto per lei in quanto forse convinto di qualcosa che lo reputo errato, pertanto ho conservato la sua e-mail come garanzia per chi volesse indagare è mi accingo a rispondere: essendo persona strana inizio dall’ultima delle sue e-email esplicitamente sul fatto che lei abbia scritto e quindi sostenuto che io non sappia scrivere il termine “crop”, che io sia ignorante non è una novità, ho fatto è faccio continuamente degli errori, quindi se la sua intenzione era quello di offendermi non ha colpito il bersaglio e se vuole posso continuarmi ad offendere da solo, quello che lei reputa motivo di soddisfazione è stato il suo più grosso errore perché mi ha permesso di capire la sua posizione filosofica riguardo al tema e in generale cosa significa per lei scienza o quantomeno logica, ottimo osservatore nell’individuare un errore ma pessimo nel sviluppare deduzioni, se non sapessi scrivere il termine avrei dovuto commettere gli stessi errori ma leggendo seriamente l’articolo si noterà che tutte le volte che ho utilizzato questo termine l’ho fatto in maniera corretta ad esclusione di quello da lei notato, quindi la deduzione che io non sappia scrivere il termine è sbagliata probabile che il mio è stato un errore di distrazione che non giustifica peraltro la mia ignoranza ovvero lei ha fatto un’ipotesi o deduzioni sbagliata peraltro dimostrata è dimostrabile utilizzando la presunzione di ritenere di poter correggere le altre persone senza valutare ciò che egli stesso scrive, infatti nella sua e-mail scrive posione , ho controllato su tutti i vocabolari ed enciclopedie ma questo termine non esiste, ipotizzo seguendo il filo logico del discorso che lei voleva scrivere posizione, il bello e’ che purtroppo lei ha utilizzato questo termine una sola volta ed in maniera errata per cui potrei stabilire o dedurre che lei non sa scrivere il termine posizione. Talvolta la pseudoscienza sostiene le cose in maniera più logica, io che sono di natura pseudoscientifica reputo che lei abbia fatto l’errore non perché non sappia scrivere la parola ma forse per la fretta e la furia di arrecarmi offesa perché pensa che io con l’articolo abbia voluto offendere un suo mito, non e’ mia intenzione quello di offendere le persone la loro cultura o altro ma quello di valutare i loro esperimenti le loro teorie e ipotesi, non credo che essere contro a quello che sostiene una persona, significa offenderla ma questo forse rientra nel suo bagaglio culturale e mi dispiace, il fatto che lei abbia utilizzato il nome di un semi dio della mitologia dei Maya oltre il modo poco logico di trarre deduzioni da osservazioni mi fa sospettare che lei affronti argomenti scientifici e nello specifico i circhi dei grani con un atteggiamento irrazionale pertanto credo che sia inutile continuare ma se proprio non è convinto di tutto ciò andiamo avanti: è bello il suo modo di spiegare le cose si desume che lei abbia molto studiato quando utilizza questo periodo per spiegare la validità dell’ipotesi fungo ovvero: “Abbiamo quindi l’ipotesi di default sempre valida (con tutti i segni distinguibilissimi che la tengono in vita), l’obiezione primaria svuotata di significato, e la prova di “falsificazione” dell’ipotesi contraria che dà esisto positivo (cioè è effettivamente falsificata)”. Ma probabilmente reputo che lei ha imparato a memoria questa poesia e non abbia capito la sostanza di ciò che scrive in quanto la premessa ovvero l’ipotesi di default è valida è completamente sballata in quanto dove ha letto che sono i segni che sebbene distinguibilissimi tengono in vita un’ipotesi, questa è una vecchia idea Aristoteliana o tolomaica dove l’impressine che il sole e le stelle ruotavano intorno alla terra era il segno che la terra era al centro dell’universo, ma sono passati tanti anni per cui le cose sono cambiate e quindi non bastano segni ma prove concrete scientifiche affinché si consideri un’ipotesi valida , lei è straordinariamente convinto della valenza scientifica delle ricerche fatte dallo scettico che stravolge alcuni termini ovvero i sintomi utilizzato dallo scettico nell’articolo viene da lei cambiato in segni, vero si che i dei si manifestano attraverso i segni, ma non sempre si può stabilire scientificamente la morte di un uomo o di animale attraversi i segni, se no che senso avrebbe fare autopsie? alcuni sostenitori della teoria dello scettico, cioè che la Mosca presentava segni evidenti di l’e.muscae, e pertanto non è necessario che nel cadavere fosse presente il fungo, si rifanno ad classico esempio di cadavere che porta i segni evidenti di proiettile, ovvero che il foro nella cute e gli organi perforati sono segni evidenti che la morte sia stata causata dall’esplosione di un proiettile , non è necessario che il proiettile venga trovato nel corpo in quanto i segni sono evidenti… non mi sembra corretto paragonare le due morte ma per dimostrare che spesso valutando i segni ci si sbaglia, proviamo ad immaginare una scena in cui c’è un cadavere con chiari segni di un proiettile che ha che ha perforato la cute e gli organi interni, voglio esagerare descrivendo che il proiettile è stato ritrovato all’interno del corpo del cadavere, nelle vicinanze abbiamo un uomo con la pistola a cui manca un colpo e che dichiara di aver sparato, il caso sembrerebbe risolto ci sono i segni evidenti di uccisione d’arma da fuoco il colpevole che ha dichiarato di aver sparato, il problema è risolto possiamo sbattere in galera lo stesso ……però si potrebbero sviluppare dei dubbi ovvero che la morte non sia stata provocata dall’esplosione dei proiettili bensì da una precedente infarto, cioè il presunto colpevole abbia dichiarato di aver sparato solo al cadavere ovvero che l’uomo cui si è sparato sia già precedentemente deceduto, se dovessimo considerare solo i segni evidentissimi, dovremmo condannare l’individuo per omicidio, ma se poi facciamo l’autopsia e scopriamo che in realtà la causa della morte è un infarto, le cose cambiano radicalmente in quanto il presunto assassino potrebbe essere accusato solo di vilipendio di cadavere che comporta una pena inferiore rispetto a quello di omicidio. è logico dedurre da ciò che non possiamo fidarci scientificamente di segni evidentissimi forse sosterrà che ho indicato un caso limite, ma di questi casi ce ne sono in quantità industriale, molti malavitosi hanno inscenato falsi suicidi per mascherare omicidi , se l’inquirente si fosse fidato ciecamente dei segni evidenti si sarebbe commesso una grave ingiustizia nei confronti dei deceduto e i malviventi l’avrebbero passata liscia. penso di essere stato chiaro ne conviene? oltremodo è possibile parlare di ipotesi di valide con i segni ,i ma, i forse? già.. perché le analisi chimiche che avrebbero dovuto evidenziare il fungo nelle mosche hanno dato esito negativo, questa è l’unica cosa certa, del resto secondo studi effettuati e specialisti di funghi si può dedurre che è difficile ricreare il fungo in vitro ma non impossibile né conviene che si sta parlando sempre in maniera non sicura? infatti il fatto che non si sia stato trovato il fungo è giustificato dall’autore con l’ipotesi che sia stato coperto o annullato da altri funghi che guarda caso sono molto comuni e presenti in quantità industriale in natura tale da provocare allergie. Ancora un ragionamento con i se e ma, ne conviene? riguardo al fatto che io abbia stravolto il senso del rasoio di Occam, capottandolo letteralmente non si è accorto che lei stesso ha dimostrato la validita’ delle mie ragioni infatti: lo scettico ogni volta che ci sono elementi certi di contrasto alla sua teoria trova giustificazioni la stessa cosa che fa lei, per certificare le ragioni dello stesso dichiara di avere fatto lo stesso esperimento, mi domando: il fatto che lei sostenga di aver fatto lo stesso esperimento ha un valore scientifico e quali sono le prove a dimostrazione di ciò, il fatto che egli si faccia chiamare con il nome di un semidio? ha un valore? non si è accorto che mentre lo scettico ha bisogno di tanti giustificazioni per spiegare la sua ipotesi oltre a alla certificazione di semidio io rispondo sempre allo stesso modo cioè quali sono le prove certe? esistono prove certe che rendono valida l’ipotesi? concludo con l’esperimento del forno a microonde: probabile che lei ritiene il fatto che l’esperimento venga fatto con mezzi non idonei non importante, ma forse la scienza che e’ molto meticolosa, la pensa diversamente. Io dovrei provare cosa? ovvero in questo caso è lei che sta travolgendo la realtà delle cose in quanto ho dimostrato scientificamente che l’esperimento non ha nessun valore scientifico in quanto è stato fatto con uno strumento non idoneo ovvero lo stato finale delle mosche morte poteva anche essere provocato non dalle onde ma dagli effetti dovuti da un forno tradizionale, metodo di cottura consentito dalla forno usato dallo scettico, in questo caso non spetta agli altri l’onere della prova ma e’ lo scettico ad avere l’onere di ripetere l’esperimento con un mezzo idoneo, inoltre ripeto cosa dovrei provare? un esperimento che viene fatto tenendo conto solo di una variabile mentre le mosche trovate nei cerchi ovvero in un luogo dove verosimilmente erano presenti altri sostanze quale la magnetite, nel microonde dello scettico stavano solo le mosche e contenitori idonei alla cottura delle mosche, è un esperimento che ripropone le stesse modalità in cui sono state trovate morte le mosche neii circhi? non è stato possibile riprodurlo in maniera quanto più simile? Allora non è possibile fare l’esperimento. ovvero l’esperimento non ha valore anzi valenza scientifica. Mi dispiace di non essere riuscito a spiegare il senso dell’articolo, ovvero non volevo certificare le ipotesi pro microonde, ma stabilire che ipotesi esperimenti che dovrebbero provare la falsificazione di quest’ultime se dimostrate infondate hanno l’effetto involontario contrario ovvero validare o rendere più valide teorie palesemente pseudoscientifiche. in ogni caso rimane l’insegnamento che non sempre la pseudoscienza e presente in ambienti ufologici, del sovrannaturale o ecc. ecc. ma spesso la troviamo in ambienti scientifici del resto sia le teorie pro microonde e quelle contrarie sono state sviluppate da valenti acclamati scienziati e prestigiosi ricercatori scientifici. Hunapi salutandoti ti chiedo la cortesia di valutare tutto cio’ ,OK?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PRECAUZIONI PER L'USO

Si avvisa il gentile lettore che questo blog dal 19 -SET-2019 ritorna ad occuparsi di ufologia,continuando, comunque ad affrontare novità scientifiche e pseudoscentifiche; SI RICORDA CHE QUESTO BLOG NON AFFERMA CERTEZZE SOLO OPINIONI E IPOTESI PERSONALI AL FINE DI AMPLIARE CONOSCENZE... CON AFFETTO

regole per prevenire -clicca sull’immagine-

10 consigli per prevenire il nuovo coronavirus

Ultimi Articoli
ULTIMI AVVISTAMENTI
I dossier del Blog
Archivi
Piu’ letti oggi

ULTIMO AVVISTAMENTO
Pensa a loro

Save the Children Italia Onlus

Banner vaccini
Contro ogni violenza verbale

Croce Rossa Italiana
Avvertenza CookieQUESTO BLOG UTILIZZA COOKIE PER MIGLIORARE LA SUA NAVIGABILITA', PER FINI STATISTICI E PUBBLICITARI,PER MAGGIORI INFORMAZIONI LEGGI QUI OPPURE PUOI DISABILITARLI TUTTI O IN PARTE CLICCANDO QUI  CONTINUANDO LA NAVIGAZIONE SUL BLOG NE ACCETTI TACITAMENTE IL LORO UTILIZZO ESSENDONE COMUNQUE A CONOSCENZA  
Inviami il tuo avvistamento
segnallazioni Ufo
Avvistamenti storici per regione
L’angolo del ricercatore
Qui puoi verificare il passaggio visibile della ISS
Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 1.080 altri iscritti

Seguimi su Twitter
Visitor counter

visite febbraio 2018

Your IP: 34.231.21.83