Un Ignorante tra Scienza e Pseudo Scienza
Ultimi Avvistamenti

Avvistamento Ufo a Pomezia

Tramite il servizio WhatsApp nato per segnalazioni "leggere" ricevo da un testimone di un Avvistamento UFO s Pomezia cui metteremo le iniziali per proteggere la sua privacy G.R. ;« ...invio queste foto che allargando potrà esaminare meglio, da qualche giorno a Pomezia prov. Roma compare questa luce che pulsa e sembra costituita da una luce che gira come intorno un asse in precessione pulsando, nel tratto di cielo che vedo dalla finestra in cucina, mettendo il telefono su un cavalletto ...

Continua a leggere

Avvistamento UFO in provincia di Caserta alla Vigilia di Capodanno ?

Alla fine dell'anno ricevo una gradita sorpresa: una segnalazione di un avvistamento UFO vicino casa ovvero nel paese dove ho residenzaCosi mi segnalava un utente che vuole rimanere anonimoda G.S.: «ll giorno 31 dicembre di quest.anno esco di casa alle ore 6 30 circa per fare un pò di jogging passando per Piazza Bellarmino comunemente Piazza Mercato di Casapulla che lei probabilmente conosce. Casualmente nel cielo scorgo una luce che dapprima sembra immobile poi si muove lentamente da sinistra a ...

Continua a leggere

La telecamera della Stazione Internazionale Spaziale non ha ripreso nessun UFO, solo un rottame

Sono consapevole di aver trascurato la tematica ufologica , ma ho ritenuto necessario dedicarmi ha gli sviluppi relativi al nuovo coronavirusQuando è scoppiata anche mediaticamente l'epidemia ho previsto-ma non era difficile- il diffondersi di un panico che avrebbe sicuramente avuto influssi negativi proprio sul tentativo del contenimento del virus e quindi raccontarla con dati e notizie provenienti da fonti ufficilai mi è sembrato la cosa giusta-Così come indicare quelle bufale che grazie alla condivisione sui social sono diventate virale e ...

Continua a leggere

qui in cielo pronto a scattare

Il video virale dell' Ufo in California è un fake, ovvero solo un riflesso

Mi ha incuriosito un video che è diventato virale in rete pubblicato anche da  La Repubblica.it Video  che sotto potete ammirareRaccontiamo brevemente la storia dell'avvistamento : il 23 Luglio 2018 tale Douglas Benefield probabilmente impiegato nel sevizio di sicurezza notturna di un cantiere di Cathedral City, in California osserva nel monitor di un sistema di telecamera a circuito chiuso un oggetto che si alza in cielo per pochi attimi per poi sparire a velocità sostenuta "tipo fulmine" sebbene le riprese siano ...

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 13 minuti

Prime di cominciare a parlare di Galileo Galilei, vorrei descrivere l’epoca in cui visse: Un periodo di transizione in cui regnava indiscussa La religione: come detto da De Crescenzo la Filosofia collega la ragione alla fede. P

recisamente e’ il punto d’incontro della religione con la Scienza ed anche il limite o scudo necessario a separare La scienza dalla religione per evitare disastri di natura culturale… Ma il problema e’ proprio questo quando La religione o la scienza scavalcano o assorbono il pensiero e vogliono dominare l’altra: assistiamo allo sviluppo di verità indiscusse. Se la religione domina La scienza, non ha nessuno che la ispeziona…e lo stesso si verifica al contrario quando cioe’ e’ la scienza a dominare. Nel periodo in cui visse Galilei era proprio La religione (cattolica) ad aver assorbito la Filosofia e dominare la scienza. I filosofi erano strumenti atti a certificare l’esistenza di dio , La scienza aveva un solo grande modello : La bibbia e cio’ che stabiliva la chiesa. I pochi Filosofi e Scienziati ERETICI vivevano in uno stato di clandestinità, ovviamente per paura di processi roghi o abiure….. Forse molte ipotesi di massoneria sevizi segreti sette fratellanze cosmiche collegati a questo periodo sono dovute ad un semplice esilio a cui alcuni Scienziati e Filosofi furono costretti. Alcuni esperti stabiliscono che il XV secolo a anche il momento in cui la Filosofia si separa dalle Scienza naturali Penso che sia una definizione solo formale e poco sostanziale Alla base di ogni ipotesi o teorie c’e’ sempre un ragionamento un convincimento che deriva a sua volta da posizioni Filosofiche… Infatti come e’ possibile separare il Galileo Filosofo dal Galileo Scienziato Se fosse stato soltanto uno Scienziato avrebbe avuto uguale fama? tanto da essere considerato il padre della scienza moderna Anzi possiamo porre un quesito: Galileo e’ stato piu’ famoso come Scienziato o Filosofo Galilei nacque a Pisa 15 febbraio 1564 da papa’ Vincenzio e mamma Giulia Ammanati.

 

Per motivi di tradizione familiare e prestigio il giovane Galileo fu iscritto all’Universita’ di Pisa per frequentare studi di medicina Ma il suo sogno era la matematica, fisica e dinamica ed ecco la sua prima scoperta scientifica L’isocronismo delle oscillazione scoperta fatta, dice la leggenda, osservando il moto di una lampada sospesa nella Cattedrale di Pisa; Precisamente consiste nelle aver osservato che le oscillazioni si svolgono tutte nello stesso tempo, anche se la loro estensione e diversa.

Questa scoperta ebbe effetti pratici come per esempio in medicina, fu la base per le misurazioni delle pulsazioni cardiache, oltre che ovviamente fu la base necessaria per la costruzione dell’orologio a pendolo

Per pignoleria l’isocronismo e’ una scoperta assegnata all’ astronomo arabo Ibn Junis, ma il Pisano non poteva logicamente essere informato degli studi del mondo islamico. Peccato gli scambi di informazione scientifica e non solo, avrebbero sicuramente accelerato lo sviluppo dell’umanita’ Finalmente abbandono’ i pochi amati studi di medicina torno ‘ a Firenze, dove poté finalmente occuparsi di cio che egli piu’ amava. Dai suoi studi ricavo’  l’invenzione di una bilancia idrostatica capace di determinare densita’ dei fluidi :da qui possiamo stabilire che sicuramente gli studi di Archimede furono ispirazione per i suoi studi ma non solo, anche il metodo di lavoro del siciliano influenzo’ il Pisano ad un maggiore rigore nell’ esercitare la pratica scientifica.

Dopo la morte del padre, per motivi di carattere economici dovette trasferirsi a Padova ed accettare l’incarico di docente all’Universita’ della citta’

Gli anni di Padova sono sicuramente quelli piu’ felici sia da un punto di vista sentimentale, e li che conobbe il grande amore la veneziana Marina Gamba dalla quale ebbe tre figli

Sia dal punto di vista scientifico, dove assistiamo alla completa maturazione del Pisano. Padova e in generale la repubblica di Venezia rappresentava un isola felice per lo scienziato in quanto piu’ tollerante verso ipotesi che si distanziavano dai dogma imposti dalla Chiesa. Poté’ Galileo verificare nuove ed entusiasmanti teorie , staccandosi definitivamente dal pensiero Aristotelico; Sebbene il metodo Aristotelico deduttivo aveva prodotto un logico sviluppo del pensiero in ambito filosofico, non poteva essere applicato in ambito meramente scientifico

Il metodo deduttivo descritto nel canale tematico scienza Parte da una generica frase alla quale Aristotele dava valore empirico senza che questa sia rigorosamente provata, cio ovviamente non bastava alle esigenze della scienza che ha bisogno per sua natura una verifica della teoria. Proprio questo fu il motivo dell’allontanamento di Galilei da Aristotele : non poteva accettare la teoria di Aristotele circa la cosmologia aristotelica, secondo la quale tutti i corpi celesti appartenendo al regno della perfezione non potevano avere irregolarita’, vedendo che la luna stessa ad occhio nudo presentava degli altipiani e crateri. Pertanto non era un corpo perfettamente sferico e regolare; appunto la realta’ visiva o osservazione screditava l’ipotesi Aristotelica Si sentiva il bisogno di un piu’ rigoroso metodo di studio scientifico.

Galilei rispose a questa necessita, sviluppando un personale metodo che possiamo identificarlo come induttivo-deduttivo: Traendo fonte di esperienza da Aristotele rovescia appunto il suo metodo, cioe le ipotesi tratte dallo studio meticoloso del fenomeno utilizzando ed estrapolando dati necessari alla sua interpretazione, venivano vagliate e sottoposte ad un finale esperimento ,che stabiliva la veridicita’ della teorie e quindi la compilazione di una legge fisica attraverso l’utilizzazione della matematica, considerata dallo scienziato strumento necessario per interpretare il mistero dell’Universo.

Solo dopo aver elaborato la legge fisica, lo scienziato applica il deduttivo, coe’ deduce da tale legge conseguenze logiche da applicare ad altri fenomeni che hanno caratteristiche simili a quelli spiegati dalla già citata legge. Introduce quindi L’osservazione del fenomeno, la raccolta dei dati l’utliizzo della matematica per compilare ipotesi teorie e leggi e non meno importante l’esperimento che stabilisce o meno la validita’ dell’ipotesi.

Piu’ dettagliatamente il Metodo Galileano o sperimentale si basa su queste fasi: Osservazione del fenomeno, Ipotesi Esperimento Legge fisica Deduzioni

Quanto sopra descritto rappresenta la pietra miliare della Scienza moderna che in realta’ non si allontana dalla filosofia ma precisamente dai dogma certificati non da esperimenti validi, ma dal prestigio dei loro autori, il metodo galileano che accompagnera’ per sempre gli studi dello scienziato; Il Galileo scienziato Moderno si rileva in In occasione d di una Suprenova vista nei terrestri cieli( La Supernova altro non e’ che un esplosione di un particolare tipo si stella caratterizzata da un’emissione luminosa che se visibile nel nostro pianeta e appare come una stella appunto nuova stella o Supernova ).

La supernova di Keplero chiamata cosi in onore a Keplero che ne fece oggetto di studio fu’ utilizzata da Galileo per illustrare e perorare la causa della teoria eliocentrica di Copernico in alcune lezioni Cio’ provoco le reazioni dell’Aristotelico Antonio Lorenzini e del medico e filosofo italiano Marcello Capra con scritti atti a polemizzare e ridicolizzare le teorie copernichiane di Galilei. A tali polemiche il Galieo non volle partecipare, non a causa di timidezza ma proprio perche’ scienziato: era inutile controbattere con altre ipotesi non provate, era meglio continuare gli studi per poter provare scientificamente la validita’ delle sue teorie.

Non solo i numerosi scritti di Galileo rappresentano un mirabile esempio di divulgazione Scientifico-Filosofico ,ma sono dei modelli scientifici, necessari non solo come sussidiari per chi volesse intraprendere ricerche scientifico, ma anche come prova di moderna scienza. cioe rappresentano la volonta’ delo stesso di sottoporre le sue teorie a verifica del resto fatto avallato dai numerosi tentativi di sottoporre le sue teorie ad un bonario giudizio del papa .

Galileo risulta essere oltre che serioso scienziato anche un amabilissimo Italiano con tutti difetti e pregi di questa peculiarita’. La presenza della Supernova fece scaturire molte preoccupazioni in Italia perché legata a motivi di superstizioni ed ecco che l’italiano Galileo approfitta dell’ignoranza e si mette a compilare degli oroscopi pagati profumatamente.

A tal proposito sembra che per tal motivo fu’ fu inquisito dalle autorità della Serenissima Repubblica di Venezia. Curioso fu’ il fatto dell’invenzione del cannocchiale :non fu inventato dal Galileo ma dall’artigiano Hans Lippershey, bensi’ possiamo dire che sia stato colui che lo abbia utilizzato nel migliore dei modi tale da rendere questa invenzione molto famosa . Ma l’italiano Galileo nel presentare l’invenzione alle autorita’ Venete se ne attribuisce la paternita’ e come premio riceve un bel gruzzoletto di denari.

Questi aneddoti servono per introdurre appunto l’invenzione del cannocchiale elemento necessario per aver risolto la diatriba Sistema eliocentrico VS sistema Copernicano: Facciamo un passo indietro : la teoria del sistema eliocentrico sosteneva che il sol il Sole sia fisso al centro del Sistema Solare, o per meglio dire al centro dell’Universo e che i pianeti vi girino intorno La teoria del sistema copernicano sosteneva il contrario cioe che fosse il sole a centro del sistema solare e che i pianeti compresa la terra giravano intorno fino all’avvento di Copernico e soprattutto di Galilei, malgrado i studi di Aristarco da Samo, l’umanita’ considerava la teoria eliocentrica come legge fisica, il tutto avallato dalle autorita’ ecclesiastiche tramite la bibbia.

Il cervello purtroppo e un organo che non si ferma mai. Infatti la teoria copernichiana si basa su una semplice domanda: Come e’ possibile che la terra un pianeta di dimensione e massa molto piccola possa attrarre verso di se pianeti con massa e dimensione decisamente maggiori, non e’ piu’ logico suppore che sia il pianeta con massa maggiore, Il sole, ad avere la capacita’ di attrazione ? Sebbene questa rappresenti un logico ragionamento non era all’epoca supportata da nessuna evidenza visiva a differenza della teoria eliocentrica.

Infatti gli abitanti della terra potevano erroneamente interpretare il fatto di vedere il sole e altri pianeta muoversi lungo la linea dell’orizzonte come prova che la terra sia al centro dell’universo i pianeti a girargli intorno, ma era sbagliato il sistema di riferimento cioe’ considerare la terra come certo riferimento. In quanto anche gli ipotetici abitanti della luna o di martre avrebbero fatto identiche osservazione cioe’ avrebbero visto il movimento del sole e altri pianeti tra cui la terra intorno al loro pianeta che avrebbero anche loro considerato al centro del sistema

Ma questo col senno di poi senza considerare che la tesi in cui e protagonista la terra era ampiamente avallata dalla chiesa ritenuta all’ epoca infallibile proprio perche’ stabilita e presente nella Bibbia precisamente riguarda l’episodio (Giosuè, cap. X di) dove lo stesso c chiede e ottiene dal signore che il Sole si fermi per evitare, grazie all’oscurita’ che il nemico possa riorganizzarsi La supremazia della teoria eliocentrica non subi grossi danni dall’enuncizioni di copernico in effetti fu’ il cannocchiale e soprattutto Galileo a minare seriamente le fondamenta di tale teoria Cosa’ scopri Galileo con il cannocchiale? Innanzitutto osservo’ la luna e’ precisamente, grandi avvallamenti icosiddetti “mari” della luna e anche molte regioni di dimensioni minori, contornate da fasce scure che stanno ad identificare montagne e crateri . La luna quindi non e’ perfettamente sferica.

Si dedicò allo studio di Saturno e precisamente,  a causa del cannocchiali considero’ Saturno e i suoi anelli come corpo unico .

Pertanto il pianeta si presentava in una forma stranamente deformata con delle gibbosità(gli anelli) Saturno non e’ regolare:

Le macchie solari grazie alla osservazioni dello scienziato dimostrarono che il Sole presentasse delle irregolarita’ Le osservazioni citate sopra dimostrarono in maniera evidente cio’ che Galileo ipotizzava circa la teoria cosmologica di Aristotele gia’ descritta precedentemente: dimostrando empiricamente la non regolarita’ dei pianeti dimostrava altresi’ chela forma dei corpi celesti non era ne’ immutabile ne’ perfetta. Ma ancor piu’ importanti furono le osservazioni dei satelliti di Giove e le fasi di Venere , che dimostrarono primo che la teoria eliocentrica fosse sbagliata e dopo, furono prova certa di esattezza del sistema copernicano

Osservando Giove riuscì a scoprire l’esistenza di cinque dei sessantatré satelliti naturali del pianeta .La cosa fondamentale che questi orbitavano o gironzolavano intorno a Giove, cio’ e’ la prova dell’inesattezza della teoria eliocentrica che considerala la terra al centro di tutto e tutto girava intorno ad essa ,questo pero’ ancora non dimostrava ovviamente il sistema di Copernico

Lo studio delle fasi di Veneri fu’ la tappa fondamentale per certificare Copernico, Venere come la luna ha delle fasi, questo comporta non solo la conseguenza che Venere gira intorno al Solo ,ma che di conseguenza non solo la luna ma la stessa terra hanno come perno centrale il Sole.

Una volta dimostrata la veridicita’ del sistema Copernicano secondo i parametri del suo metodo scientifico doveva dimostrare tutto cio e far accettare tale teoria alla comunita’ scientifica e soprattutto alle autorita’ ecclesiastiche. Un compito arduo in quanto le sistema geocentrico o Tolemaico erano sostenute dai piu’ apprezzati e prestigiosi scienziati otre che essere base fondamentale per tutti i maggiori centri scientifici dell’occidente E’ ovvio che sostenere e provare teorie contrarie significava urtare il prestigio e i guadagni di costoro che per non perdere quest’ultimi negarono la teoria contro ogni evidenza.

Non di meno la chiesa difficilmente poteva accettare la teoria eliocentrica non quanto perche’ questa cozzava contro quanto scritto dalla bibbia . Ma soprattutto perche questa seriamente minacciare il dogma di infallibilità della chiesa Galileo era ben conscio di dover scavalcare un muro invalicabile, inoltre la diatriba sorta tra i sostenitori del sistema geocentrico e quelli del eliocentrismo suscitava in esso profonde lacerazioni , in quanto Galileo non era solo uno scienziato ma anche Cattolico, in quanto tale non cerco mia una lotta contro la dottrina cattolica per sviluppare una supremazia della scienza nei confronti della religione.

Egli considerava la religione meritevole al pari della scienza. in quanto entrambe miravano allo stesso disegno anche se dovevano necessariamente operare su piani differenti.

La volontà dello scienziato non era quello di distruggere i principi della dottrina cattolica ma solamente di rivendicare il diritto di indipendenza dello scienziato nei confronti di qualsiasi autorita’ , separare cioe’ la scienza dai dogmi e in definitiva liberarla dalla religione, Forse fu’ uno dei primi sostenitori del libero pensiero: il diritto di poter esprimere le proprie idee senza rischiare abiure o perdite di teste. Era ben conscio che non poteva apertamente sostenere e provare le Teorie di Copernico Escogito’ uno stratagemma. quello utilizzato forse da molti pittori rinascimentali; cioe’ scrivere libri utilizzano il metodo del doppio senso e soprattutto non comparendo mai in prima persona .creando cioe’ personaggi di fantasia che sostenevano le teorie alle quali egli aderiva. Il doppio senso: trasmettere alla comunita’ le sue teorie e allo stesso tempo giustificarsi di fronte all’autorita’ sostenendo che nei suoi libri abbia solo voluto elencare le diverse teorie senza dar ragione a nessuna delle teoria descritte. In questo senso scrisse il Sidereus Nuncius per annunciare alla comunità scientifica novità previste dal cannocchiale. Sapendo che questo sarebbe stata causa di polemica cerco’ alleanza e protezione al Granduca fiorentino Cosimo II, omaggiandolo non solo di una copia del libro ,ma anche con un esemplare del suo cannocchiale e la dedica dei quattro satelliti, battezzati da Galileo successivamente con il nome Medicea Sidera (pianeti medicei). Almeno ci guadagno’ una cattedra all’Universita’ di Firenze Ma per quanto riguarda offese ed altro, cio’ non servi’ ad evitarle: ebbero il loro culmine con la realizzazione del famoso libello antigalileiano “Brevissima peregrinatio contra Nuncium Sidereum Sidereum”, nel quale Martin Hotky ,sostenne l’inesistenza delle scoperte vantate de Galileo. In ogni caso il Siderus Nuncius non suscito’ nella Chiesa particolari intenzione di condannare il Galileo, anche se intensifico’ i controllo sulle sue attivita’ L’ appetito vien mangiando quindi Galileo divenne sempre piu’ audace, con “il Discorso intorno alle cose che stanno in su l’acqua, o che in quella si muovono’” scritto nel 1612 Galileo e con le cosiddette “lettere copernicane”, quattro lettere inviate: una a padre Benedetto Castelli, due a monsignor Pietro Dini, una alla granduchessa madre Cristina di Lorena, per sostenere il sistema e per spiegare la sua concezione di scienza. Pertanto lo scienziato non solo provoco le ira degli Aristotelici, ma anche e soprattutto quella dei terribili ordini dei Gesuiti e Domenicali, i quali incominciarono a condannare pubblicamente attraverso prediche ed altro le teorie copernicane e soprattutto Galilei.

A Questo punto le Autorita’ Ecclesiastiche, il Sant’uffizio precisamente, convoco un sinodo di teologi che doveva pronunciarsi sul sistema copernicano. Come e ovvio i teologi considerarono le teorie di Copernico e quini di Galileo un enorme stupidaggine e un insieme di eresie farneticanti Il Papa ordino al Cardinale Bellarmino di “…..convocare Galileo e di ammonirlo ad abbandonare la teoria copernicana; e se nel caso di rifiuto di di obbedienza dello scienziato , di ufficializzare grazie alla presenza di un notaio e testimoni, l’ordine o precetto di abbandonare del tutto quella dottrina e di non insegnarla, non difenderla e non trattarla” In pratica un chiaro esilio Scientifico…. Ma il Pisano non era tipo da rimanere zitto per troppo tempo …. Grazie all’intervento Papale, i sostenitori del sistema egocentrico o simili si ringalluzzirono Approfittando della comparsa nei cieli di tre comete avvenuta nel novembre del 1618, il gesuita Orazio Grassi, matematico del Collegio Romano tenne una lezione con la quale appoggio’ le teorie dell’ astronomo danese Tycho Brahe, secondo le quali la Terra è posta al centro dell’universo, mentre gli altri pianeti orbitano intorno al Sole. La provocazione fu’ troppo grande : dapprima ,il Pisano rispose indirettamente e strategicamente con, Mario Guiducci attraverso il “Discorso delle comete”, dove per altro e palese lo stile letterario dello scienziato ma dopo anche direttamente con il trattato” Il Saggiatore”, che scritto in forma di lettera, fu inviato nell’ottobre del 1622 all’esame degli accademici dei Lincei, che lo approvarono

Nel frattempo dopo la morte di papa Gregorio XV, Maffeo Barberini, da anni amico ed estimatore di Galileo, saliva al soglio pontificio, con il nome di Urbano VIII

L’avvento di questo nuovo Papa procuro’ nello scienziato, false speranze: nel credere nella fine del suo esilio e in un atteggiamento piu’ tollerante nei confronti del Sistema Copernicano. E proprio la falsa benevolenza del Papa ad indurlo a realizzare il libro piu’ bello della sua produzione letteraria, ma anche quello indicato come l’inizio della sua fine(scusate il gioco di parole) Il Dialogo sopra i due massimi sistemi Lo scienziato con questo libro descrive un dialogo tra il fiorentino Filippo Salviati , il veneziano Gianfrancesco Sagredo, nell’ occasione opportunamente morti e un terzo, Simplicio che richiama nel nome, un antico commentatore di Aristotele In realta’ trattasi di finto dialogo, stratagemma utilizzato per confondere le autorita’ ecclesiastiche

Dove lo scienziato intende dimostrare in modo dettagliato, razionale e quindi scientifico le Falsita’ delle teorie su cui si poggia i sistema egocentrico e il semplicismo scientifico che caratterizzava il pensiero dei sostenitori di tale teoria.

Altresi dimostrava con evidenza scientifica quanto fosse giusto il sistema eliocentrico Nel finto dialogo Simplicio rappresenta il sistema tolemaico, l’amico Salvati la contrapposte tesi del eliocentrismo, e infine Gianfrancesco Sagredo, rappresenta l’idea universale dell’obiettivita’ come valore indeformabile ed eterno, dapprima si mostra imparziale di fronte alle due teorie, ma una volta ascoltate le due, in base appunto ad un esame obiettivo finisce per sostenere le tesi Copernicane. Il Dialogo sopra i due massimi sistemi rappresenta la massima sfida del Galilei lanciata al conservatorismo scientifico della sua epoca, ma a questa disputa partecipo’ la terribile chiesa.

Il Papa per niente tollerante, ordino’ allo scienziato di presentarsi si difronte all’ Alto Commissariato del Sant’uffizio, per essere sottoposto a processo Il processo iniziò il 12 aprile,1663 Fu’ un processo burla che umilio la figura dello scienziato, gia’ avanti nell’età e cagionevole di salute. L’accusa voleva stabilire che Galileo, pubblicando il Dialogo, aveva aggirato l’ordine di non trattare l’ipotesi copernicana, ingannando i censori ecclesiastici: termino’ il , 22 giugno, nella sala capitolare del convento domenicano di Santa Maria sopra Minerva. Galilei venne condannato al «carcere formale ad arbitrio nostro» una forma di reclusione simile all’attuale arresto domiciliare e alla «pena salutare» della recita settimanale dei sette salmi penitenziali per tre anni, infine alla pena piu’ grave: gli si impone l’abiura «con cuor sincero e fede non finta» L’atto di abiura (dal latino ab iurare, rinnegare un giuramento)e’ il rigetto formale e di una precedente appartenenza ad una ideologia o, fede religiosa In questo caso Galileo doveva tradire le tesi del sistema Eliocentrico a vantaggio di quello tolemaico o egocentrico. Per salvare Capre e cavoli, lo scienziato accetto di sottoporsi a questa tortura, riuscendo cosi’ a salvare la sua vita ,ma non evitare la morte del suo pensiero, della sua scienza, fino a che nella notte dell’8 gennaio 1642 ad Arcetri, sopraggiunse anche quella fisica,

Forse per consolare l’anima duramente umiliata del sommo scienziato, lo scrittore, critico letterario,. Giuseppe Baretti fece nascere la leggenda che il Galileo abbandonando le Sali del processo avrebbe mormorato : E pur si muove…. Molti esperti stabiliscono che il processo e la conseguente condanna rappresenta la sconfitta del pensiero filosofico e scientifico di Galilei. Ma possiamo considerare che questo sia anche una clamorosa vittoria di Pirro Della chiesa Cattolica Con la condanna non solo di Galileo ma anche del filosofo Giordano Bruno creo un grande disastro culturale cui ancor oggi se ne risentono gli effetti.

Riusci’ nell’impresa di distruggere e ghettizzare un nascente movimento culturale italiano che appunto faceva capo o riferimento ai due grandi citati sopra. Un movimento che libero da censure e spade di Damocle avrebbe dettato legge nel panorama culturale mondialen on solo: avrebbe sicuramente indirizzato lo sviluppo intellettuale dell’uomo in una piu’ logica e moderata strada. Sta di fatto che la stessa Chiesa provoco’ lo sviluppo e radicalizzazione, come giusta reazione, del Positivismo, filosofia del britannico Locke, non contrastata da nessuna valida alternativa.

Un pensiero quello di Locke che minava proprio le radici del cristianesimo, sostituendolo prima con il Deismo e poi con l’ attuale Ateismo, concetto assolutamente non presente nella filosofia di Galilei…..Ma questa e’ un’altra storia Vi sembrerà poco?……. E’ poco, ma spero sufficiente da scatenare in voi curiosita’ per questo grande rockettaro personaggio Gia’, perche’ Galileo non e’ come spesso insegnatoci o descritto: un serioso e bacchettone studioso, no… e’ un geniale creativo fenomeno MADE IN ITALY Buon pendolo e non siate troppo egocentrici ……………….l’autore

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PRECAUZIONI PER L'USO

Si avvisa il gentile lettore che questo blog dal 19 -SET-2019 ritorna ad occuparsi di ufologia,continuando, comunque ad affrontare novità scientifiche e pseudoscentifiche; SI RICORDA CHE QUESTO BLOG NON AFFERMA CERTEZZE SOLO OPINIONI E IPOTESI PERSONALI AL FINE DI AMPLIARE CONOSCENZE... CON AFFETTO

Ultimi Articoli
ULTIMI AVVISTAMENTI
I dossier del Blog
Archivi
Piu’ letti oggi

ULTIMO AVVISTAMENTO
Pensa a loro

Save the Children Italia Onlus

Banner vaccini
Contro ogni violenza verbale

Croce Rossa Italiana
Avvertenza CookieQUESTO BLOG UTILIZZA COOKIE PER MIGLIORARE LA SUA NAVIGABILITA', PER FINI STATISTICI E PUBBLICITARI,PER MAGGIORI INFORMAZIONI LEGGI QUI OPPURE PUOI DISABILITARLI TUTTI O IN PARTE CLICCANDO QUI  CONTINUANDO LA NAVIGAZIONE SUL BLOG NE ACCETTI TACITAMENTE IL LORO UTILIZZO ESSENDONE COMUNQUE A CONOSCENZA  
Inviami il tuo avvistamento
segnallazioni Ufo
Avvistamenti storici per regione
L’angolo del ricercatore
Qui puoi verificare il passaggio visibile della ISS
Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 1.061 altri iscritti

Seguimi su Twitter
Visitor counter

visite febbraio 2018

Your IP: 3.219.167.194

<a href=”http://www.copyscape.com/”><img src=”//banners.copyscape.com/img/copyscape-banner-blue-160×56.png” width=”160″ height=”56″ border=”0″ alt=”Protected by Copyscape” title=”Protected by Copyscape – Do not copy content from this page.” /></a>