Un Ignorante tra Scienza e Pseudo Scienza
Ultimi Avvistamenti

Avvistamento Ufo a Pomezia

Tramite il servizio WhatsApp nato per segnalazioni "leggere" ricevo da un testimone di un Avvistamento UFO s Pomezia cui metteremo le iniziali per proteggere la sua privacy G.R. ;« ...invio queste foto che allargando potrà esaminare meglio, da qualche giorno a Pomezia prov. Roma compare questa luce che pulsa e sembra costituita da una luce che gira come intorno un asse in precessione pulsando, nel tratto di cielo che vedo dalla finestra in cucina, mettendo il telefono su un cavalletto ...

Continua a leggere

Avvistamento UFO in provincia di Caserta alla Vigilia di Capodanno ?

Alla fine dell'anno ricevo una gradita sorpresa: una segnalazione di un avvistamento UFO vicino casa ovvero nel paese dove ho residenzaCosi mi segnalava un utente che vuole rimanere anonimoda G.S.: «ll giorno 31 dicembre di quest.anno esco di casa alle ore 6 30 circa per fare un pò di jogging passando per Piazza Bellarmino comunemente Piazza Mercato di Casapulla che lei probabilmente conosce. Casualmente nel cielo scorgo una luce che dapprima sembra immobile poi si muove lentamente da sinistra a ...

Continua a leggere

La telecamera della Stazione Internazionale Spaziale non ha ripreso nessun UFO, solo un rottame

Sono consapevole di aver trascurato la tematica ufologica , ma ho ritenuto necessario dedicarmi ha gli sviluppi relativi al nuovo coronavirusQuando è scoppiata anche mediaticamente l'epidemia ho previsto-ma non era difficile- il diffondersi di un panico che avrebbe sicuramente avuto influssi negativi proprio sul tentativo del contenimento del virus e quindi raccontarla con dati e notizie provenienti da fonti ufficilai mi è sembrato la cosa giusta-Così come indicare quelle bufale che grazie alla condivisione sui social sono diventate virale e ...

Continua a leggere

qui in cielo pronto a scattare

Il video virale dell' Ufo in California è un fake, ovvero solo un riflesso

Mi ha incuriosito un video che è diventato virale in rete pubblicato anche da  La Repubblica.it Video  che sotto potete ammirareRaccontiamo brevemente la storia dell'avvistamento : il 23 Luglio 2018 tale Douglas Benefield probabilmente impiegato nel sevizio di sicurezza notturna di un cantiere di Cathedral City, in California osserva nel monitor di un sistema di telecamera a circuito chiuso un oggetto che si alza in cielo per pochi attimi per poi sparire a velocità sostenuta "tipo fulmine" sebbene le riprese siano ...

Continua a leggere

I Miei Dossier

Tempo stimato di lettura: 6 minuti
I Miei Dossier

Prima scrivo di cose che poco c’entrano con l’argomento: Mi si dice che sono ignorante, ricercatore da tastiera , poco informato ed altro e su questo possa pure darvi ragione ed è proprio per questo che faccio domande, infatti quando uno non sa, ma se voi  che rifiutate di rispondere se non con minacciare querele e sciorinare in argomenti che non giustificano nulla, io rimarrò sempre ignorante al cospetto di tanta fama ufologica

Forse non è chiaro, forse qualcuno ve lo deve ripetere :  La letteratura ufologica Italiana  ovvero quella che ha avuto più clamore mediatica si basa su casi inesistenti conclamati , ognuno è libero di credere quello vuole  fare convegni ed altro ma innanzitutto concedete ad altri il diritto alla critica e quando affermate la nostra ignoranza bè dimostratelo semplicemente rispondendo

Io spero che finalmente si finisca con il proporre e riproporre casi che in passato sono stati ,non da me, ma con tanto di prove , bollati come non ufologici dove non c’e’ stata nessuna anomalia , per dare uno sguardo al futuro , al presente dove per esempio in America la questine Ufo/Uap stà diventando sempre più interessante sopratutto stà coinvolgendo  settori governativi che adesso vogliono la verità

Ieri ho seguito una diretta del Ricercatore Angelo Maggioni sull canale Youtuber di A.r.i.a che discuteva sulle ultime novità degli usa circa il rapporto della politica con il fenomeno Usa/uap alla luce dei famosi video oramai sdoganati circa la loro genuinita., tema trattato con imparzialità e a 360 gradi per consentire di farsi una idea con dati reali e non sensazionalisti di una certa parte dell’ufologia vede alieni dappertutto e di una estremizzazione del pensiero negazionista oltranzista  di alcuni debunker

Mi è stato sicuramente di stimolo per alcune mie considerazioni , visto che ho seguito da molto le rivelazioni che all’epoca portarono alla scoperta di video fatti  da alcuni caccia Usa su oggetti che il Pentagono successivamente non sa cosa siano.

Cero è che questi video hanno dato sicuramente una scossa vitale al mondo ufologico ( non per tutti alcuni sono più che altro interessati a riabilitare casi sbufalati anni fa)

Su molti giornali anche italiani, un mese fa, viene riportata la notizia che La commissione  del  del Senato USA che per la previsione ed autorizzazione alle  spese per le agenzie di intelligence della nazione, per il prossimo anno pretendeva dalle diverse organizzazioni che hanno trattato  ufo/uap un dettagliato rapporto nel quale vengano descritti, in maniera analitica tutto ciò che è a loro conoscenza compreso eventuali reperti e prove  raccolte ,entro u periodo massimo di tempo di 180 giorni

E’ chiara la preoccupazione dell politica riguardo oggetti avveniristici che scherzano con i moderni caccia che volano indisturbati sui cieli usa, a questo punto non basta la risposta di non sapere cosa siano questi oggetti è necessaria una dettagliata risposta che superi  il riserbo delle varie organizzazioni di intelligence

Imponeva a a questi otto robuste direttive tra le quali :

  1. Un’analisi dettagliata dei dati sui fenomeni aerei non identificati
    e rapporti di intelligence raccolti o conservati dall’Ufficio di
    Intelligenza navale, compresi i rapporti di dati e intelligence
    tenuto dalla task force sui fenomeni aerei non identificati;
  2. Un’analisi dettagliata dei dati sui fenomeni non identificati raccolti da:
    un. intelligenza geospaziale;
    b. segnali di intelligenza;
    c. intelligenza umana; e
    d. misura e intelligenza dei segnali;
  3. Un’analisi dettagliata dei dati dell’FBI, che è stata derivata
    da indagini su intrusioni di dati di fenomeni aerei non identificati nello spazio aereo limitato degli Stati Uniti;
  4. Una descrizione dettagliata di un processo interaziendale di intelligence  per garantire la raccolta tempestiva dei dati e l’analisi centralizzata di tutti i fenomeni aerei non identificati che segnalano il governo federale, indipendentemente dal servizio o agenzia che ha acquisito le informazioni;
  5. Identificazione di un funzionario responsabile per il processo descritto al paragrafo 4;
  6. Identificazione di potenziali minacce aerospaziali o di altra natura
    dai fenomeni aerei non identificati alla sicurezza nazionale, e
    una valutazione se questi fenomeni aerei non identificati
    l’attività può essere attribuita a uno o più stati stranieri;
  7. Identificazione di eventuali incidenti o schemi che indicano
    il potenziale avversario che avrebbe potuto aver raggiunto capacità aerospaziali rivoluzionarie che potrebbero mettere a rischio le forze strategiche o convenzionali degli Stati Uniti;
  8. Raccomandazioni riguardanti una maggiore raccolta di dati,
    ricerca e sviluppo migliorati e finanziamenti aggiuntivi
    e altre risorse.

In particolare potete leggere in dettaglio le richieste della Commissione a questo indirizzzo

Rubio a capo di questa commissione ha espresso tutte le preoccupazione riguardo questi strani oggetti

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 8 minuti
I Miei Dossier

Oggi vi propongo alcune novità che gravitano sul famoso programma AATIP, facciamo prima però un piccolo riassunto:

 

Nel mese di dicembre 2017 il New York pubblicava un articolo in cui veniva reso pubblico le ammissioni circa del pentagono riguardo  l’esistenza di un programma per identificare le minacce derivate dalla presenza di UAP.

Il tutto veniva poi dopo pochi giorni  confermato In seguito ad una domanda della Reuters fatta proprio al Pentagono circa l’esistenza del programma di studio sugli UFO alla  portavoce del Pentagono  Laura Ochoa che confermò l’esistenza del programma e la sua chiusura nel 2012: “È stato stabilito che c’erano altri problemi con priorità più alta che meritavano finanziamenti ed è stato nell’interesse del Dipartimento della Difesa cambiare”
Dopo di che vi fu un viaggio del gambero oltre a varie confusioni circa la funzione stessa di AATIP e di collegarlo ad un altro programma AAWSAP di cui sinceramente non si conosce neppure realmente di chi si occupasse

Poi passiamo al mese di dicembre del 2019 ( sempre dicembre..) dove  il noto ricercatore John Greenewald, Jr autore del sito

The Black Vault  con questa immagine in evidenza dichiara che il Pentagono ha cambiato idea o atteggiamento sull’ AATIP

Tramite uno scambio di email ( non presenti e da me richiesti  sull’articolo qui pubblicato ) la protavoce Susan Gough su specifica richiesta di Greenewald, J ha dichiarato che «Né AATIP né AAWSAP erano legati all’UAP”Lo scopo di AATIP era di indagare sulle applicazioni avanzate del sistema di armi aerospaziali straniere con future proiezioni tecnologiche nei prossimi 40 anni e di creare un centro di competenza sulle tecnologie aerospaziali avanzate.»

Tutto chiuso ? come dire molto rumore per nulla?  Io come molti ricercatori  tra cui Nick Pope consulente del governo Britannico riguardo il fenomeno UAP in terra di Albione siamo rimasti piuttosto diffidenti di questo passo indietro  rispetto alle precedenti dichiarazioni non solo di Christopher Sherwood ma anche di Laura Ochoa, a differenza dello stesso  Greenewald cui non ho trovato nel articolo in questione, un minimo di dubbio sulle dichiarazioni da lui ottenute tramite email

Fino a quando Elizondo che ripetiamo è stato colui che per primo ha rilevato la presenza di questo programma e di essere lui steso stato uno dei dirigenti del programma, concede un’intervista allo stesso Greenewald jr qui pubblicata

Dove si basa principalmente su due quesiti ovvero se Elizondo era al vertice di AATIP e se appunto AATIP trattava di UAP

Sinceramente poco me ne frego dell’attività di Elizondo all’interno di AATIP nel senso che potrebbe anche non aver svolto attività all’interno del programma , la cosa importante è cosa si occupasse l’AATIP , cosa si è  analizzato o studiato all’interno dello stesso  e cosa ha ancora in possesso che potrebbe interessare l’ufologia.

Quindi pubblichiamo la risposta di Elizondo riferito alle smentite della portavoce Susan Gough

«… non si trattava di velivoli avanzati, ma di UFO / UAP. Ci sono ulteriori informazioni che indicano chiaramente che l’attenzione di AATIP è UAP. Non credo che le informazioni siano state rese pubbliche … ancora. Ma sono certo che è imminente. Esiste documentazione che non fornisce alcun dubbio su quale fosse il nostro obiettivo.»

Solo una affermazione importante è ovvio che non significa nulla, se non una interessante contrapposizione a quella della portavoce: una doverosa replica ad una affermazione che molti sono disposti ad accettare come verità

La cosa che più stupisce in questo dialogo , non è la più che prevista smentita di Elizondo , ma il finale particolare di Greenewald jr

«Non è un segreto che The Black Vault sia stato incredibilmente critico su alcune affermazioni che sono state avanzate. E anche se non tutte queste preoccupazioni vengono affrontate, il pubblico non ha ancora prove inconfutabili per (dis) dimostrare le affermazioni di Elizondo; una cosa è diventata palpabile. Nessuno può negare che da quando Elizondo ha attraversato quel palcoscenico nell’ottobre 2017, ha mostrato convinzione e non ha vacillato. Fino ad oggi, che si tratti di televisione, radio o comunicazioni private con The Black Vault, sostiene le sue affermazioni e lo fa con una realtà incombente che un giorno si svolgerà.

Presto il governo degli Stati Uniti dovrà rilasciare almeno parte della documentazione relativa all’AATIP. Con il senatore Harry Reid che registra che afferma che l’80% del materiale non è classificato, sembra improbabile che il governo possa nascondersi dietro le esenzioni di sicurezza nazionale. Quelle richieste del Freedom of Information Act (FOIA), in cui The Black Vault ne ha presentate numerose, sono in gran parte ancora in fase di elaborazione e devono ancora essere finalizzate.»

Quindi da queste affermazioni, il più critico ( forse non più) di Elizondo non considera affatto risolto il mistero sull’AATIP, ma sicuramente una cosa la sbaglia, riguardo il fatto che il Governo USA non possa  nascondersi dietro la famosa sicurezza nazionale , già perchè il Governo lo ha gia fatto:

Ho letto su molti siti la notizia che La Marina degli Stati Uniti abbia riferito di  filmati e documenti relativi a un UFO

Ovviamente siccome mi piace studiare su fonti quanto più sicure riposto la notizia dell’huffpost qui linkato 

dal  titolo esplicativo , davvero esplicativo tradotto :US Navy: Abbiamo più materiale UFO e non puoi assolutamente vederlo 

dove leggo che: La Marina degli Stati Uniti ha riferito di essere in possesso di filmati e documenti relativi ai famosi UFO video del  2017. Ma non rivelerà nulla di tutto ciò, perché rilasciare informazioni e filmati causerebbe  “danni di eccezionale gravità per la sicurezza nazionale degli i Stati Uniti “, proprio in risposta ad una richiesta del ricercatore Chirtian Lambright

Rechiamoci sul blog  ufos-documenting-the-evidence. per verificare la storia di Chirtian Lambright facendo una piccola ma doverosa premessa e per una mnigliore comprensione

In relazione degli avvistamenti o dei fatti  USS Nimitz “Tic Tac “l’Incontro con gli UFO,  alcuni piloti che parteciparono o furono testimoni di quei avvistamenti tra cui  pilota Chat Underwood hanno a più riprese, dichiarato che esisterebbero  altri video diversi da quelli rilasciati  i famosiGIMBAL-FLIR1-GO FOASTAGE FAST” o addirittura che ci sarebbero copie più complete di quest’ultimi

Queste affermazioni hanno spinto  il ricercatore Douglas D. Johnson di chiedere alla famosa portavoce Susan Gough se:

«La Marina possiede, o ha conoscenza del possesso all’interno del Dipartimento della Difesa, versioni più lunghe e / o meglio definite di uno o più dei video UAP ora pubblici noti come FLIR1, Gimbal, e GoFast? (Non mi riferisco qui all’assenza o alla presenza di metadati su questioni quali latitudine e longitudine; mi riferisco solo alla lunghezza delle registrazioni e alla loro definizione-chiarezza.)»

La risposta con email pubblicata dal ricercatore fu piuttosto emblematica :

«La US Navy mantiene la custodia dei video di origine. I video sorgente sono gli stessi per lunghezza e qualità delle copie che sono state osservate in circolazione. Tuttavia, vorrei notare che potrebbero esserci copie di quei video iniziali in circolazione che potrebbero essere di qualità inferiore e di lunghezza variabile. I video ripresi dall’ATFLIR durante i voli di addestramento non vengono normalmente conservati e conservati per la registrazione a meno che non abbiano un aspetto di apprendimento significativo e possano essere utilizzati per la formazione futura. Al momento delle osservazioni, l’unica sezione dei video di addestramento per i rispettivi aeromobili ritenuti significativi è stata interamente catturata nei video della fonte di osservazione / avvistamento UAP cui si fa riferimento.»
Una conversazione molto dimenticata dall’Ufologia Italiana distratta da altre affermazioni della portavoce ma che fu da me pubblicata qui

Qui subentra il Chirtian Lambright  che Il 28 ottobre 2019, ha presentato una richiesta del Freedom of Information Act (FOIA) all’Ufficio di Naval Intelligence (ONI) della US Navy per documenti relativi al famoso USS Nimitz “Tic Tac “Incontro con gli UFO dove riporto alcuni passi importanti :

“Questa è una richiesta di documentazione ai sensi delle disposizioni del Freedom of Information Act (5 USC 552) e successive modifiche, inclusi gli emendamenti E-FOIA. Poiché non sono sicuro di quale dipartimento o agenzia conservi i record che sto richiedendo, ti chiedo di inoltrare una copia di questa richiesta a tutte le sedi che sarebbero state in grado di ricevere qualsiasi materiale dettagliato nei paragrafi seguenti.
 
Questa richiesta deve includere tutte le parti rilasciabili di registrazioni e rapporti relativi alle indagini sulla rilevazione e sull’incontro (i) con Anomalous Aerial Vehicles (AAV) da parte del personale coinvolto nelle operazioni Nimitz Carrier Strike Group (CSG) al largo della costa occidentale della Stati Uniti nel periodo tra il 10 e il 16 novembre 2004. La designazione “AAV” è qui utilizzata perché è apparsa in una sintesi di questi eventi, quindi potrebbero esserci anche altri termini usati nel materiale che sto richiedendo.”
ovviamente abbiamo sotto il documento della richiesta se no non avrei nemmeno iniziato
dopo circa due mesi, precisamente  il 9 dicembre 2019 riceve risposta dal  coordinatore FOIA  dell’ONI, Camille V’Estres, .

Le parti più importanti :

 
“Questa è una risposta finale alla tua richiesta del Freedom of Information Act (FOIA) del 28 ottobre 2019, indirizzata all’Office of Naval Intelligence (ONI). Alla tua richiesta è stato assegnato il numero FOIA del Dipartimento della Marina di cui sopra. Richiedete tutte le parti rilasciabili di registri e rapporti relativi alle indagini sulla rilevazione e sull’incontro (i) con Anomalous Aerial Vehicles (AAV) da parte del personale coinvolto nelle operazioni Nimitz Carrier Strike Group (CSG) al largo della costa occidentale degli Stati Uniti durante il periodo tra il 10 e il 16 novembre 2004 circa.
 
La nostra revisione dei nostri registri e sistemi rivela che ONI non ha registri rilasciabili relativi alla tua richiesta. ONI ha cercato nei nostri documenti documenti reattivi. Abbiamo scoperto alcune diapositive di briefing classificate come TOP SECRET. Una revisione di questi materiali indica che sono attualmente e opportunamente contrassegnati e classificati TOP SECRET in base all’ordine esecutivo 13526 ( qui potete consultarlo) e l’autorità di classificazione originale ha stabilito che il rilascio di questi materiali provocherebbe danni eccezionalmente gravi alla sicurezza nazionale degli Stati Uniti. In particolare, ai sensi della Sezione 1.4, i materiali attiverebbero le protezioni della sottocategoria c), le Attività di intelligence degli Stati Uniti, nonché le Fonti e i Metodi utilizzati per raccogliere informazioni a sostegno della Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti. Inoltre, i materiali innescherebbero protezioni nella sottocategoria e), questioni scientifiche e tecnologiche relative alla sicurezza nazionale degli Stati Uniti. Per questo motivo, i materiali sono esenti dal rilascio ai sensi della (b) (1) Esenzione per questioni classificate di difesa nazionale. Di conseguenza, questi record potrebbero non essere rilasciati e vengono trattenuti.
 
Abbiamo anche stabilito che ONI possiede un video classificato SEGRETO per il quale ONI non è l’autorità di classificazione originale. ONI ha inoltrato la tua richiesta al comando dei sistemi aerei navali per prendere una decisione sull’affidabilità … “
Sotto abbiamo l’immagine della risposta se non non avrei nemmeno iniziato questo articolo
la fonte originaria di queste immagini sono qui indirizzate e consultabili
appartengono al blog http://ufos-documenting-the-evidence.blogspot.com
Che dire se non che Greenewald jr è stato facile profeta -all’incontrario però-
In ogni caso prima di suscitare facili entusiasmi è bene stabilire che  in realtà non sappiamo quali siano effettivamente le cose  o i fatti che si vedono in questo video, documenti  o diapositive che potrebbero mettere a rischio la sicurezza nazionale , potrebbe essere di tutto o qualcosa di completamente avulso all’ufologia  come la presenza di prototipi di armi  o veicoli stranieri..
Già perchè se non è chiaro, qui si parla di UFO ovvero di oggetti volanti cui si ignora la loro natura , potrebbero essere benissimo terrestri , però ci dovrebbero comunque spiegare il silenzio di prodotti di una Fisica parecchia avanzata rispetto a quanto sostengono scienziati e divulgatori…
Oltretutto la cosa strana è che non si sa neppure chi ha applicato la classifica di sicurezza  come riferito nell’articolo in questione
 Insomma una evidente confusione fatta di mezze ammissioni , passi indietro e ricorsi alla sicurezza nazionale per rendere segreti certi video, una specie di labirinto in cui si ritorna sempre daccapo
una confusione fatta per nascondere le carte ? oppure qualcosa si è rotto  riguardo la catena decisionale e comunicativa del governo USA riguardo gli UAP ?
Bisogna stare attenti a rimanere invischiati nella confusione o giochetti perchè la verità o il nemico non è Elizondo , no il nemico è chi non vuole che venga finalmente rilevata la natura di programmi

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 10 minuti
I Miei Dossier

E’ UN NUOVO DOSSIER DI EMILIOACUNZO.IT 

Un’ufologia senza litigi e senza una serena  discussione allo scopo di trovare risposte univoche non può certamente esistere:

Il caso Filiberto Caponi torna alla ribalta grazie alla sua partecipazione al Convegno di Ufologia città di Pomezia promosso dalla organizzatrice di convegni  e ora ricercatrice Francesca  Bittarello,

Senza dubbio il fatto ha  prodotto prevedibili  polemiche , visto che vi sono stati e ci sono molti dubbi sul caso . polemiche esagerate che potrebbero sfociare in azioni legali promosse proprio dalla Bittarello proprio come da lei annunciato sulla Pagina facebook del convegno

Bisogna distinguere Il Convegno di Pomezia dalla  giuste critiche al Caso Caponi, auguro di vivo cuore ( sempre fatto per tutti i convegni ) che il convegno abbia successo ma in quanto semplice appassionato alla ricerca di una possibile verità credo  che sia giusto reclamare il mio o altrui diritto di critica e ricerca

Ognuno è libero di invitare persone e trattare argomenti  al proprio convegno come ognuno è libero di porre dei dubbi su quanto sviscerato dal dibattito senza ovviamente offendere la dignità delle persone rispettandone i propri diritti

Pertanto visto che molti di noi non hanno capito molto del Caso Capone cercherò di illustrarne in nodo imparziale

proprio per farci un’idea sul caso

Per una migliore disamine cercherò di dividere la storia vera e proprio e le ricerche con conclusone finale delle stesse di associazioni e ricercatori indipendenti

LA STORIA

Nel 1993 fu eclatante e parecchio pubblicizzata su giornali di tutti i tipi non solo Italiani, la storia di un ragazzo di  23 anni tale Pierfilippo Caponi, di professione ceramista, (importante questo fatto)  protagonista di un incontro ravvicinato del terzo tipo a Pretare  frazione del comune di Arquata del Tronto,

Sopra I luoghi dove verosimilmente si versificarono i fatti

Arquata fu proprio considerata la Roswell  Italiana proprio  perché qualche ricercatore Ufologo della zona dichiaro’ di un presunto Ufo Crash ovvero  che in quei giorni  sui radar Militari comparve un Ufo poi  intercettato e distrutto nei cieli di Arquata , si desume che alcuni pezzi e  gli occupanti della navicella si trovassero nella zona dove appunto il Caponi incontro lo strano individuo

Infatti il 9 Maggio il protagonista della storia mentre si appresta a parcheggiare la sua moto avverte strani versi , che non riesce a collegare a nessun animale noto della zona.

Riesce poi a scoprire l’origine dei versi: un involucro dove all’improvviso spunta una strana creatura che non riesce ad individuare come animale o latro conosciuto

I giorni successivi, gli avvistamenti di strane creature  e altri fenomeni presumibilmente collegati si verificano con una certa regolarità, per cui il Caponi anche per essere creduto dalla Famiglia, si procura una Polaroid ,cosicché il Caponi riesce il 24 maggio a scattare 2 foto in cui viene ripreso “La strana Creatura”;  Cosa strana è che le foto conservate in un cassetto di legno risultano poi  danneggiate, precisamente  rigonfiate nella parte centrale  come se fossero state vicine a fonti  di alta temperatura

In seguito  verrà ipotizzata la scarsa qualità della pellicola che scaduta  che avrebbe causato il danneggiamento delle foto qualità . Strano, però che non abbia prodotto lo stesso risultato per altre foto scattate con la pellicola della stessa partita

Per fortuna gli incontri con la creatura non cessarono, cosicché il Caponi pote scartare altre 4 foto

In totale le foto scattate sono 6 .Sotto la cronologia:

24 maggio 1993 2 foto
11 agosto 1993 1 foto in cui si vede la creatura rivolta di lato da chi scatta la foto
20 agosto 1993 2 foto dove si vede con chiarezza la creatura seduta
20 settembre 1993 ultima foto che ,come vedremo, darà  spunti interessanti

In ogni caso Potete vedere tutte le foto in ordine cronologico  a questo indirizzo

oppure il video sotto

DESCRIZIONE DELLA CREATURA IN BASE ALLE VARIE INTERVISTE CONCESSE DAL CAPONI

Il Caponi descrive la creatura come un essere con altezza non superiore ai 60/ 80 cm, la pelle si presenta ruvida viscosa di una colorazione che protende all’arancione ma  con parti di colorazione diversa o con tonalità diverse, la pelle o tuta sembra essere bagnata da una sostanza vischiosa

L’impressione quindi è che avesse indosso una tuta spaziale, il capo era piuttosto voluminoso , gli occhi come quelli di una mosca , grandi fissi,sempre aperti  e riflettenti, niente naso pronunciato, solo due buchi dove verosimilmente  con la funzione di  narici, la bocca accentuata come un becco e simile a quella di una tartaruga

Inoltre Le gambe lunghe si presentavano  muscolose specifiche per un uso frequente ed intenso, al contrario delle braccia o arti superiori  poco proporzionati senza muscoli quasi fossero atrofizzati.

Cosa importante due tubicini che fuoruscivano nella parte superiore di  una zona che corrisponde al nostro petto vicino ai polmoni , tubicini che si muovevano ritmicamente come attrezzi necessari per respirare o magari filtri per eliminare impurità presente nella nostra atmosfera  forse a loro dannosi.

Continuiamo con la storia che si propaga e supera  i confini del paese: Molti giornalisti come quelli del   Messaggero, Visto e Stop si recano ad  ad Arquata con l’intenzione di pubblicare foto e testimonianza del Caponi

Il caso assume un carattere nazionale : Caponi viene inviato dal noto presentatore della RAI ” Magalli” da sempre molto sensibile al tema ufologico, nel programma “Fatti vostri”

Nel frattempo si interessarono gli ufologi .soprattutto il Cun dove il massimo esponente “Pinotti”  e altre figure di primo piano si recano  sul posto per investigare

Vengono  comunque anticipati dalla Procura di Ascoli Piceno che su un’informativa dei Carabinieri di Arquata, apre un fascicolo d’indagine con l’ipotesi “reato di diffusione di notizie false o esagerate tendenti a turbare l’ordine pubblico” ai sensi dell’articolo 656 del Codice Penale

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 4 minuti
I Miei Dossier

Avevo due opzioni : Analizzare un vecchio video di un presunto Ufo a Como  o contribuire a dipanare la solita confusione generata dopo la storica pubblicazione della foto di un Buco nero

Ho scelto il Buco nero, per Como ci sto lavorando e ci saranno sorprese…

sotto la presentazione della scoperta

Il 10 Aprile scorso il consorzio internazionale dell’ Event Horizon Telescope (EHT) ha mostrato quella che sembrerebbe la prima foto di un buco nero precisamente quello al centro della galassia M87 (Virgo A) distante dalla terra per  55 milioni di anni luce .

La galassia M87

Un fatto che ha emozionato ma anche creato polemiche , nel senso che qualcuno ha dichiarato che in realtà non si può trattare di una scoperta in quanto i buchi Neri sono provati dalla relatività generale di Einstein

La voce polemica più autorevole è stata sicuramente quella del Nobel Zichichi che ha dichiarato «Se sono entusiasta dello scatto del buco nero? No, è ovvio che doveva esser così, non è affatto una scoperta. È la foto di una cosa che doveva esistere, un oggetto talmente potente nella sua forza gravitazionale che non rilascia nemmeno la luce,» ancora : «Il progresso nasce dagli esperimenti che possiamo fare nei nostri laboratori. Dei buchi neri non sappiamo cosa farcene»ha concluso :«Quel che facciamo in laboratorio è di gran lunga più importante»

Qualcun’altro ha polemizzato proprio riguardo la foto, a loro modo di vedere, non è una vera foto ma una rappresentazione manipolata dai ricercatori stessi

Prima di addentarci nella polemica cerchiamo di capire cosa è un buco nero:

Si tratta di un corpo celeste previsto della “Relatività generale” un  risultato del modello gravitazionale o di interazione della gravità che fu migliorato dallo stesso Einstein sulle fondamenta di Newton, ha un campo gravitazionale cosi forte da non far uscire neppure la luce:

In pratica, ogni Buco Nero è circondato da una superficie limite(orizzonte degli eventi) che oltrepassata la stessa è impossibile  scappare dal buco; bisognerebbe avere una velocità di fuga velocità maggiore di quella della luce che in realtà non esiste e quindi nessuna cosa può uscire dal buco come sopra introdotto

La scoperta  dei Buchi nero  ha dato luogo ha diversi dubbi infatti tra le altre cose non combacia con il principio della conservazione , proprio perché non sappiamo dove finisca la materia intrappolata in esso

Chiaramente non è possibile osservarlo direttamente perché non c’e’ appunto luce  per vederlo , allora è necessario utilizzare le radiazioni di un oggetto che lo attraversa o meglio rimane catturato

Nel caso della foto i ricercatori hanno ricavato tali immagini grazie ad una nube di gas che ha attraversato il buco m87.

Per poter individuare o osservare un buco nero sarebbe stato necessario costruire un radioscopio di dimensione bibliche quanto una parte della superficie terrestre, proprio perchè l’oggetto ovvero il buco nero più vicino  è troppo distante; Quelli della Event Horizon Telescope (EHT) hanno superato il complesso delle dimensioni, realizzando un radioscopio virtuale, cioè  costruendo una rete di radioscopi ,otto per la precisione, sincronizzati da orologi atomici  utilizzando la tecnica dell’ interferometria , quindi un mega radisocopio che ha realizzato il capolavoro sotto

Descriviamo meglio questa foto

In pratica stiamo assistendo all’ombra del buco nero: la nube di gas attirata al suo interno, riscaldandosi, emette luce luce necessaria per poter essere osservabile dai radiotelescopi, rendendo visibile quindi la zona in ombra all’interno del buco nero fonte wikipedia

Quella proposta Event Horizon Telescope (EHT) è una vera foto ?

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 8 minuti
I Miei Dossier

l 15 marzo centinaia di migliaia di studenti hanno partecipato in diverse città del mondo all’evento “Venerdì per il futuro” o  semplicemente “sciopero scolastico per il clima”),manifestazione fatta dai giovani per chiedere ai governi di attuare anzi di iniziare politiche atte a contrastare Il cambiamento climatico ovvero il surriscaldamento  globale. Il tutto scaturito da una minuta ragazzina ” Greta Thunberg”.

Minuta, ma di altissimo spessore culturale, che non chiede nulla, nulla di particolare se non porre all’attenzione del popolo la situazione climatica veramente preoccupante , si fa portavoce di un allarme lanciato da scienziati, coinvolgendo le future generazioni che un giorno erediteranno quello che rimane di questa terra ” malata”.

In Italia ricca di bruttezze non si sono risparmiati gli attacchi a questa ragazzina che potrebbe essere una nostra figlia: vi sono stati attacchi alla sua persona del tipo « “Quella “bimba” con le treccine che lotta per il cambio climatico, non so perché  ma mi mette a disagio sembra un personaggio da film horror.. »  qualcuna volentieri l’avrebbe investita, se non malata,con la proprio auto, ( non capisco il nesso di malattia  con la volontà di arrecarle un danno fisico) addirittura qualcuno ha ipotizzato che la ragazzina sia una Rettiliana oppure strumentalizzata…da chi ? non si sa

Secondo taluni la manifestazione , sarebbe una scusa per saltare un giorno di scuola…forse sarebbe opportuno chiarire che la scuola non rappresenta quattro muri . I Greci. per esempio, amavano studiare all’aperto, del resto una visita ad un museo non è scuola? Partecipazione non fa parte di un insegnamento doveroso ?

Greta è stata coinvolta in una battaglia ideologica delle destre contro le sinistre o viceversa , da persone che oramai vivono solo di battaglie alla ricerca di nemici, dimenticandosi che un giorno la terra e la natura se ne fregherà della vostra appartenenza politica , ma si sa chi vuole comandare deve prima dividere…

Oramai noi “Itagliani” viviamo in una realtà virtuale, dove o non ci accorgiamo del cambiamento climatico o se  ne accorgiamo, ci facciamo i più incredibili voli pindarici, colpevolizzando addirittura chi denuncia una situazione drammatica, di complottismo o di appartenenza a lobby segrete massoniche….dimenticando che questa disgrazia  ha protagonisti semplici : Gli uomini che stanno  sperimentando gli effetti di questa loro attività

Fatemi capire: il 97 % degli scienziati, attraverso articoli scientifici pubblicate da acclamate riviste scientifiche ha chiaramente lanciato l’allarme di un innalzamento della temperatura  , perché mossa da interessi personali ? scusate ma degli interessi personali delle società che detengono carburanti da fossili , responsabili della situazione ?  ne vogliamo parlare?

Il problema del surriscaldamento non è una moda di oggi, già  alla fine degli anni 50 a cavallo dei 60; Alcuni scienziati attraverso studi ne evidenziarono il problema. Dapprima erano pochi e “pioneristici”, coloro che ebbero il coraggio di affrontare questa tematica , furono denigrati, accusati di complotti da sedicenti associazioni   che facevano capo a potenti lobby di capitalisti molto legati ai combustibili fossili

Semplicemente sappiamo cos’è il surriscaldamento Climatico prima di vomitare  inutili speculazioni?

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 5 minuti
I Miei Dossier

Torna alla ribalta “L’ Incidente di Rendlesham”  grazie al Daily Mail con questo articolo   che ci permette di fare un po di chiarezza su questo avvistamento che fu ritenuto talmente importante da essere considerato il “Roswell Inglese”

Il racconto:

Siamo in territorio Inglese , la notte del 26 dicembre del 1980 nella base della Raf  di Woodbridge gestita dagli USA precisamente dalla dalla US Air Force.

I luoghi degli eventi diventati ora un’attrattiva turistica

 

Un soldato in servizio di ronda al perimetro della base scorge una luce intensa di colore rosso proveniente dalla foresta che avvolge la base , avverte la torre di controllo per verificare qualche aereo precipitato o altro di anomalo, furono inviati sul posto per investigare tre militari di pattuglia  quali :  Sergente James Penniston e gli avieri John Burroughs e Edward Cabansag.

Sul posto i tre avrebbero notato strani comportamenti degli animali in preda a panico , rimasero colpiti da una intensa luce ovvero da alcune luci provenienti da una unica fonte, nei pressi di una radura avvistarono un oggetto metallico dal quale venivano emanati le luci , un oggetto metallico montato sopra una specie di treppiedi che alla vista dei tre  incominciò a sollevarsi di circa un metro e muoversi tra la radura seguendo un movimento  a zig zag per poi decollare in posizione verticale per poi sparire

La pattuglia scopri tre strane ombre che presentavano un tasso di radioattività superiore alla norma .

Il 28 dicembre l’episodio si verificò di nuovo , questa volta fu il  tenente colonnello Charles Halt che è bene ricordare dirigeva la base dato che in quel momento il colonnello Ted Conrad comandante della base risultava assente

organizzò una pattuglia di dodici uomini mettendosi a capo della stessa  per accertarsi del fenomeno di persona

Le radio della pattuglia all’ingresso della foresta incominciarono a funzionare non molto bene con strane interferenze , la pattuglia notò anch’essa una forte luce , seguendo la luce trovarono anche loro un oggetto metallico con la forma descritta dalla precedente pattuglia che galleggiava a circa tre metri da terra per poi fuggire alla vista degli uomini  solo il Colonnello Halt vide perfettamente un oggetto descrivendolo come di metallo fuso

Le rilevazioni della radioattività confermarono le analisi della pattuglia precedente , futono fatte foto e filmati che poi risultarono essere sfocati e inservibili per analisi

 

Il tutto finisce con  il tenente colonnello Halt che  invia un rapporto sui fatti al Ministero della Difesa britannico ancora presente negli archivi del Ministero

Il documento proviene dal sito di Nick Pope http://www.nickpope.net/Selected_Documents.htm

Ovviamente vi furono molte spiegazioni convenzionali o tentativi di spiegazioni tra cui Navi Faro, Bolidi, strumenti sballati, orme di animali, ultimo stadio di un razzo vettore e via dicendo finché nel 2003 il poliziotto militare Kevin Conde confessò candidamente di essere stato lui l’autore delle luci ,utilizzando i fari della sua auto pattuglia; Avrebbe mantenuto il segreto per evitare procedimenti disciplinari, una volta in congedo si sarebbe  convinto a rilevare la verità

Non solo, recentemente il Colonnello Ted Conrad comandante della Base ha criticato aspramente le conclusioni del ten col Hart convinto sostenitore dell’ipotesi extraterrestre , dichiarando che che all’epoca non vide niente di stran in particolare ha dichiarato :

«Non abbiamo visto nulla che assomigliasse alle descrizioni di Lt Col Halt né in cielo né a terra,avevamo persone in grado di convalidare la narrativa di Halt, ma nessuna di loro poteva farlo, non c’erano “prove concrete” di qualcosa di sospetto.inoltre : «Inizialmente, il contatore Geiger aveva dato letture leggermente elevate nella ma in seguito si è scoperto che indicavano livelli “normali” di radiazione di fondo.»

Non solo, si legge dal Daily Mail come specificato sopra, un articolo, dove il  dottor David Clarke, accademico della Sheffield Hallam University e consulente UFO facendo riferimento ad alcuni x file sostiene che il 18 agosto 180 il  ci fu una incursione di truppe della SAS Inglese nella base in questione per verificare la sicurezza di una base considerata obiettivo strategico, fatto che si ripeteva con una certa frequenza e mai scoperta dai radar USA fino alla fatidica data del 18 , dove  in virtù di radar nuovi installati, furono scoperti  famosi SAS, catturati e malmenati dalla polizia militare USA

Per evitare imbarazzo ai governi dei due paesi che costituivano un asse molto importante durante la guerra fredda si diede in pasto ai mass media la favola degli Ufo

Nei giorni dei fatti  per vendicarsi gli stessi componenti della SAS inscenarono una bella farsa con palloncini ad elio radiocomandati e elementi che ingannavano i contatori Geiger , anche per questo fatto si preferì dar credito all’ipotesi UFO -STOP- fine della storia?

Calma e Gesso:

La mia esperienze mi convince che più una storia Ufo risulta di difficile spiegazione convenzionale, più i Debunker lavorano sporco utilizzando teorie e giustificazioni tali da confondere le idee , questo è il caso dei Fatti de ” gli Incidenti  Rendlesham,

Non voglio sostenere nulla, se non illustrare alcuni punti controversi delle storie fin qui raccontate per giustificare ipotesi convenzionali ad un caso che meritava una maggiore e precisa investigazione che ad esclusione di Pope vedo molto latente, sballottata tra scettici e Uforeligiosi

Special Air Service (SAS,), è il principale corpo speciale dellʼEsercito Britannico . Venne creato nel 1941 in Nord Africa per effettuare raid contro le linee dellʼAsse, ed è stata la prima forza speciale al mondo a specializzarsi anche nellʼantiterrorismo e salvataggio ostaggi negli anni settanta

Fonte Wikipedia

  • La confessione del  poliziotto militare Kevin Conde: risulta poco credibile:  non ci sarebbero solo le luci ad essere elementi inquietanti, i fatti avvennero in due giorni quindi diversi, avrebbe avuto bisogno di un complice per realizzare tutta la messinscena che non consiste solo nella luce – Il Conde fu messo in mezzo anche prima nell’immediatezza dei fatti , ma lui sostenne che in quei giorni non era in servizio. allora perché non si è controllato le presenze lavorative dello stesso che comunque dovevano risultare per iscritto compreso licenze e permessi; Del resto la storia divulgata e descritta dal giornalista consulente Clarke riguardo incursioni smentisce categoricamente le confessioni in questione: di conseguenza mi domando il motivo per cui il Conde abbia mentito
  • Il colonnello Ted  Conrad  fa delle dichiarazioni piuttosto discutibili , infatti in quei giorni non era presente quindi non poteva assolutamente dire cose certe, le successive sue indagini si sono verificate solo giorni dopo , quindi del tutto inutili e privi di valore scientifico, oltretutto non era il solo T.Col Col Halt ad aver visto l’oggetto metallico anche il sergente James Penniston in tempi differenti avrebbe visto un oggetto metallico facendone anche una descrizione piuttosto dettagliata

    Uno schizzo ufficiale di James Penniston sul presunto Ufo

    è difficile che due persone ovvero militari danno una versione simile , se avessero avuto percezioni errate ci sarebbe da esserne preoccupati

  • La versione raccontata dal  dottor David Clarke, mi sembra piuttosto fantasiosa roba da fantaromanzo di spionaggio militare : Dei militari magari armati farebbero irruzione in una base militare con il rischio di rimanerci secchi? e provocare un incidente diplomatico ? lasciamo perdere magari consultiamo un consulente militare

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 3 minuti
I Miei Dossier

Prima di iniziare questo primo articolo del 2019, i buoni propositi per questo nuovo anno: Vorrei finalmente concludere un progetto che oramai , colpa anche dei numerosi impegni, non riesco proprio a finire, magari coinvolgendo altri ufologi o associazioni; Non solo:  I clamorosi ma non troppo risvolti del Caso amicizia, riguardo in particolare alcune foto, mi hanno suscitato la voglia di analizzare tutte le foto , quelle vecchie riguardo , avvistamenti che alcuni vecchi ricercatori davano per certi, insomma realizzare  una specie di rivisitazione delle foto per capire se realmente erano ufo o altro , un passo insomma per dare maggiore credibilità alla categoria , ovvero eliminare alla radice , vari debunker che vivono sulle nostre bufale

D’altra parte mi viene da rispondere a coloro che ritengono strani i numerosi avvistamenti, recentemente pubblicati da alcuni centri, chiedendosi cosa stia succedendo? Niente!  perchè le segnalazioni che si ricevono sono tante, ancora tante sebbene in decrescita, il problema è che non tutte queste segnalazioni sono veri UFO, e se oggi sono diminuite queste segnalazioni , non significa che gli  avvistamenti sono diminuiti ,  forse dovremmo chiederci se i testimoni hanno ancora fiducia negli Ufologi sempre più attratti alla spettacolarizzazione del fenomeno che sembra oggi una vera e propria giostra, mentre gli appassionati cercano  solo la verità

Sorprendente è stata la scoperta di associazioni Calabresi quali  “Mistery Hunters” e ““Mistyca Calabria” di  una Copia del Cenacolo di Leonardo Da Vinci scoperta nel refettorio del convento  dei Cappuccini di Saracena a Cosenza .

quello che resta del refertorio con la famosa copia del Cenacolo

Il convento in questione risale al 1588 fu luogo importante come centro di studio e noviziato, negli anni 1915 fu chiuso e poi destinato a prigione

Non si conosce l’autore dello stesso quadro e ne il periodo in cui fu dipinto

L’unica cosa è la rassomiglianza con il Cenacolo di Leonardo , vediamo infatti sotto il Cenacolo Calabrese

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 7 minuti
Avvistamenti del Passato

  • Come promesso, oggi scriverò del caso “AMICIZIA” al modo di un alunno che cerca illuminazione ai suoi insegnanti:

Vi domanderete come mai rispolverare un caso piuttosto vecchio che addirittura dovrebbe essere oggetto di discussione al prossimo Simposio del CUN…Semplice il caso AMICIZIA è forse uno dei casi Italiani più complessi e famosi di Contattismo. Un  caso indagato dai migliori ricercatori e studiosi della fenomenologia Ufologica.

Anch’io nel mio piccolo, da semplice appassionato, ho studiato il caso per farmi un idea sui fatti , ovvero se sono inoppugnabili o poco credibili. Non ho voglia di raccontare la storia, proprio perchè fatto inutile, visto che ci sono in giro tanti dossier  e di più esperti investigatori che del resto hanno potuto fare una ricerca sul campo e non basarsi su interviste e documenti prodotti da altri

Per chi ancora è all’oscuro della vicenda cliccare qui   un articolo che vi consiglio di leggere in quanto è piuttosto completo riguardo la vicenda

La pubblicazioni di nuovi libri o dossier su questo caso ” ha scaturito sempre i soliti dubbi : Il Caso Amicizia è credibile o no?  ovvero si basa su elementi solidi o molto discutibili?

Quando si fà una ricerca bisogna farlo nel modo più completo possibile. Io che ovviamente sono l’ultimo degli appassionati non posso che domandare alla comunità scientifica se le foto sotto che hanno scaturito entusiasmo e anche interesse anche nella terra di Albione, possono provare con certezza che questo caso sia reale e soprattutto che si abbia la certezza che le foto riguardano un interno di un UFO  o di un alieno stesso

Non meno curiosa è la foto qui sotto che rappresenta un altissimo alieno

Escluso il fatto che questo alieno è piuttosto alto, quale cosa lo rende così particolare da indicare un alieno? precisamente l’altezza dovrebbe indicare un’anomalia?

Perchè non considerare l’ipotesi ( già fatta)  giocatore di Volley? Proprio negli anni in cui è stata fatta la foto, Montesilvano, città d’origine di uno dei contattati, aveva un’ ottima squadra di Volley. Perchè non si è comparata la foto con quella degli atleti della squadra?

attendo risposte

Diamo uno sguardo su quanto scritto da    Romano Di Bernardo un ricercatore ben visto dallo stesso CUN ,sul suo blog qui linkato riguardo un capo di imputazione che coinvolse il compianto Bruno Sammaciccia che fu uno dei principali contattisti del Caso ovvero il “capo delegazione” del gruppo di terrestri che incontrò i w56 ovvero gli alieni:«…Sentenza nei confronti di Sammaciccia Bruno, …M. R., De Carlo Giancarlo…liberi – contumaci imputati del reato di cui agli articoli 110, 640 e 61 n. 5 e 7 c.p. perché -in concorso tra loro il Sammaciccia e la moglie M.R. prospettando capacità taumaturgiche e sovrannaturali, il De Carlo ponendosi come intermediario, – continua il documento – con artifici e raggiri consistiti nel paventare a C. G. e B. M., pericoli di vita e per mali incurabili, profittando dello stato di depressione psicofisica dei C., inducevano in errore quest’ultimo (al quale inoltre prospettavano investimenti remunerativi di denaro) sicché lo stesso C. consegnava al Sammaciccia la complessiva somma di L. 624.000.000 a mezzo assegni bancari tratti sul c/c n. (omissis) del (omissis) intestati anche a persone diverse.Con effetto di ingiusto ingente profitto per gli imputati e conseguente danno per il C. di rilevante gravità.In Pescara e Montesilvano tra l’ottobre 1991 ed il marzo 1992»

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 7 minuti
I Miei Dossier

Stiamo assistendo , non da ora , ma da almeno una ventina d’anni ad una discussione che ha per oggetto Carl Gustav Jung uno dei padri della psicologia analitica, precisamente su un suo manuale “Un mito moderno. Le cose che si vedono in cielo”
Se da una parte gli scettici con a capo il giornalista scientifico Cecchi Paone ritengono che con questo manuale, Jung abbia considerato gli avvistamenti Ufo come una specie di disturbo mentale, gli Ufologi dall’altra ,con a capo il Pinotti del CUN considerano invece lo stesso “Manuale” come uno sdoganamento psichico da parte del famoso psicologo.
Sono convinto che gli appassionati e chi voglia intraprendere uno studio sul fenomeno, poco abbiano capito della questione:

Bisogna premettere, forse bisognerebbe che tutti premettessero che il Manuale e’ un “Saggio” forse destinato a lettori preparati in materia e soprattutto sulle teorie dello stesso.
Non sono sicuramente un esperto in psicologia, ma reputo necessario capire e spiegare cosa sto scrivendo , prima di capire se Jung credesse agli UFO o no
Mentre la Psichiatria è una branchia della medicina che si occupa della prevenzione, della cura e della riabilitazione dei disturbi mentali, la Psicologia che invece si può definire più che altro una disciplina facente parte delle scienze sociali, che  si occupa di studiare il comportamento e la mente dell’uomo in maniera sperimentale o empirica analizzando i processi psichici.
Dalla psicologia si è sviluppa la Psicoanalisi che perde molta delle connotazioni meramente scientifiche, si può dire che la prova sperimentale è proprio il paziente, si basa sulla teoria dell’inconscio ovvero di studiare il metodo per far affiorare la parte irrazionale e nascosta di ognuno di noi.

Sicuramente padre della moderna Psicoanalisi fu Freud , Jung si staccò definitivamente dalle teorie dal maestro proprio perché non riteneva che al centro del comportamento psichico degli esseri viventi vi era l’istinto sessuale caposaldo del pensiero di Freud, riteneva invece il comportamento di una persona è dettato da un insieme indefinito ed indefinibile di complessi in relazione tra di loro (per complesso intendiamo un insieme organizzato di riproduzioni, consce e meno consce); Quando queste relazioni si spaccano, questi complessi singolarmente pretendono di guidare il comportamento , assistiamo quindi al processo di dissociazione che è all’origine del disagio psichico.
Tra i complessi fondamentali troviamo l’inconscio personale e l’inconscio collettivo , il primo è l’insieme dei ricordi ed esperienze che la nostra mente ha represso, ha dimenticato, cancellato; Il seconda appare come il deposito di tracce latenti provenienti dal passato ancestrale dell’uomo. E’ il prodotto dell’esperienza o condizionamenti imposti; In pratica l’uomo fin dalla sua nascita ha predisposizioni mentali elaborate dall’esperienza dell’umanità, su modelli preformati che derivano da esperienze ancestrali, quelli che lo psicologo chiama Archetipo :  che si manifesta in simboli presenti in tutte le culture e in ogni epoca storica, in realtà,non abbiamo una conoscenza diretta con il simbolo o archetipo, possiamo percepire i suoi effetti, come immagini simboliche, in ogni genere di manifestazione emotive: sogni, sintomi nevrotici, visioni, fantasia, espressione artistica…
Per il momento fermiamoci qui e passiamo a considerare l’epoca in cui Jung scriveva e si occupava di apparizioni UFO.

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 6 minuti
I Miei Dossier

Basta! mi sono stancato di scrivere di queste fantomatiche sfere, vedremo tra un mese che fine avranno fatto.

Ritorno sui fatti di Roswell,precisamente su una scoperta fatta da un ricercatore tempo fa’, riguardo una foto. Un fatto rilanciato in questi giorni da  www.express.co.uk e www.dailymail.co.uk  ,

Prima di descrivere e analizzare questa vecchia scoperta ricapitoliamo i Fatti di Roswell se no è difficile capire:

Il 7 luglio 1947  si notano dei strani detriti in periferia di Roswell. L‘Otto luglio dopo alcuni sopralluoghi, l’ufficio stampa della base aerea di Roswell  comunica che un disco non identificato  e’ precipitato poco vicino Roswell, dopo poche ore arriva la smentita ufficiale dal Generale Ramey: Si trattava solo di un pallone meteorologico con i relativi bersagli radar in alluminio.

Una foto con lo stesso Ramey e i resti di allumino del pallone da certezza a questa ipotesi.

Nel 1944 dietro le pressioni del deputato Steven Schiff del New Mexico, l’Air force ammette che il pallone meteorologico e’ una copertura; In realta’ si trattava di palloni del Progetto Mogul, segretato in quanto utilizzato per spiare l’attivita’ test atomica della Russia.

La cosa strana e’ che proprio la foto citata sopra , più tardi, costituirà un elemento interessante a sostegno delle tesi complottistiche pro Ufo crash.

 

osservando la foto sotto notiamo infatti

La lettera nelle mani del Generale Ramey .

Questa lettera e’ stata una specie di Vaso di Pandora dell’Ufologia , scoprire cosa ci sia scritto rappresenterebbe prova scientifica  del crash Ufo di Roswell

Purtroppo dalla foto sopra della lettera, e’ difficile scoprire questo arcano mistero. Malgrado potenti macchine di  organismi governativi  degli stessi USA non si riuscì a decifrare granché’, fino a che, alla fine degli anni 90, il ricercatore  David Rudiak annuncio’ di aver decifrato gran parte del messaggio

Continua a leggere

PRECAUZIONI PER L'USO

Si avvisa il gentile lettore che questo blog dal 19 -SET-2019 ritorna ad occuparsi di ufologia,continuando, comunque ad affrontare novità scientifiche e pseudoscentifiche; SI RICORDA CHE QUESTO BLOG NON AFFERMA CERTEZZE SOLO OPINIONI E IPOTESI PERSONALI AL FINE DI AMPLIARE CONOSCENZE... CON AFFETTO

Ultimi Articoli
ULTIMI AVVISTAMENTI
I dossier del Blog
Archivi
Piu’ letti oggi

ULTIMO AVVISTAMENTO
Pensa a loro

Save the Children Italia Onlus

Banner vaccini
Contro ogni violenza verbale

Croce Rossa Italiana
Avvertenza CookieQUESTO BLOG UTILIZZA COOKIE PER MIGLIORARE LA SUA NAVIGABILITA', PER FINI STATISTICI E PUBBLICITARI,PER MAGGIORI INFORMAZIONI LEGGI QUI OPPURE PUOI DISABILITARLI TUTTI O IN PARTE CLICCANDO QUI  CONTINUANDO LA NAVIGAZIONE SUL BLOG NE ACCETTI TACITAMENTE IL LORO UTILIZZO ESSENDONE COMUNQUE A CONOSCENZA  
Inviami il tuo avvistamento
segnallazioni Ufo
Avvistamenti storici per regione
L’angolo del ricercatore
Qui puoi verificare il passaggio visibile della ISS
Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 1.061 altri iscritti

Seguimi su Twitter
Visitor counter

visite febbraio 2018

Your IP: 3.219.167.194

<a href=”http://www.copyscape.com/”><img src=”//banners.copyscape.com/img/copyscape-banner-blue-160×56.png” width=”160″ height=”56″ border=”0″ alt=”Protected by Copyscape” title=”Protected by Copyscape – Do not copy content from this page.” /></a>