Un Ignorante tra Scienza e Pseudo Scienza
Ultimi Avvistamenti

Avvistamento Ufo a Pomezia

Tramite il servizio WhatsApp nato per segnalazioni "leggere" ricevo da un testimone di un Avvistamento UFO s Pomezia cui metteremo le iniziali per proteggere la sua privacy G.R. ;« ...invio queste foto che allargando potrà esaminare meglio, da qualche giorno a Pomezia prov. Roma compare questa luce che pulsa e sembra costituita da una luce che gira come intorno un asse in precessione pulsando, nel tratto di cielo che vedo dalla finestra in cucina, mettendo il telefono su un cavalletto ...

Continua a leggere

Avvistamento UFO in provincia di Caserta alla Vigilia di Capodanno ?

Alla fine dell'anno ricevo una gradita sorpresa: una segnalazione di un avvistamento UFO vicino casa ovvero nel paese dove ho residenzaCosi mi segnalava un utente che vuole rimanere anonimoda G.S.: «ll giorno 31 dicembre di quest.anno esco di casa alle ore 6 30 circa per fare un pò di jogging passando per Piazza Bellarmino comunemente Piazza Mercato di Casapulla che lei probabilmente conosce. Casualmente nel cielo scorgo una luce che dapprima sembra immobile poi si muove lentamente da sinistra a ...

Continua a leggere

La telecamera della Stazione Internazionale Spaziale non ha ripreso nessun UFO, solo un rottame

Sono consapevole di aver trascurato la tematica ufologica , ma ho ritenuto necessario dedicarmi ha gli sviluppi relativi al nuovo coronavirusQuando è scoppiata anche mediaticamente l'epidemia ho previsto-ma non era difficile- il diffondersi di un panico che avrebbe sicuramente avuto influssi negativi proprio sul tentativo del contenimento del virus e quindi raccontarla con dati e notizie provenienti da fonti ufficilai mi è sembrato la cosa giusta-Così come indicare quelle bufale che grazie alla condivisione sui social sono diventate virale e ...

Continua a leggere

qui in cielo pronto a scattare

Il video virale dell' Ufo in California è un fake, ovvero solo un riflesso

Mi ha incuriosito un video che è diventato virale in rete pubblicato anche da  La Repubblica.it Video  che sotto potete ammirareRaccontiamo brevemente la storia dell'avvistamento : il 23 Luglio 2018 tale Douglas Benefield probabilmente impiegato nel sevizio di sicurezza notturna di un cantiere di Cathedral City, in California osserva nel monitor di un sistema di telecamera a circuito chiuso un oggetto che si alza in cielo per pochi attimi per poi sparire a velocità sostenuta "tipo fulmine" sebbene le riprese siano ...

Continua a leggere

Fact Checking

Analisi di criticità riguardo studi. ricerche e dichiarazione a 360°

Tempo stimato di lettura: 5 minuti
Altro

Ringrazio i lettori per i numeri molto consistenti soprattutto ieri si è letto molto del caso Capone 

iniziamo quindi con considerazioni generali mischiate tra fatti scientifici e ufologia

Il silenzio stampa di Burioni

Faccio parte della minuta schiera di persone a cui non frega proprio niente di cosa fa il Prof.,piuttosto interessato cosa dice, ma di fronte a tali titoli; :Burioni mette in crisi gli hater: «In silenzio stampa almeno fino all’autunno» titolo di Open  dove tra l’altro leggiamo che :  “Lo scienziato ha deciso di lasciare a bocca asciutta i tanti fan, e altrettanti hater, che lo seguivano in tv, ora che i dati della pandemia in Italia «sta migliorando» rimango basito:

Cioè dovremmo sostenere che la questione scientifica si riduce tra i buoni fans e i cattivi haters…da quanto, chi non è d’accordo con cio’ che sostiene uno scienziato o altro può definirsi un “odiatore” ? oppure dove’  scienza in cui lo scienziato è considerato un profeta o  un divo da produrre fans ? , dove stà scritto che gli hater costituiscano una categoria a parte oppure non sono presenti in egual misura nelle schiere degli angeli fans ?

Provate come esperimento sociale nei vari post che riguardano il prof. a dissentire per esempio su alcune posizione riguardo la sua politica sui novax…a me successe di avere un dialogo con lo stesso Burioni  in cui ebbi la spudorata idea ritenere insensato e poco produttivo  menare i No Vax quando l’obiettivo sarebbe quello di farli diventare si vax , affrontandoli sullo stesso piano quindi non avendo  paura delle loro tesi in forza di scienza e non censurarli anche con modi piuttosto scortesi  niente pur esprimendo i miei pensieri in modi educati e rispettoso dell’ospite ,fui assalito da un hater/fan  che me ne scrisse di cose brutte e maleducate, quindi lasciamo perdere…su assunti generalisti

E’ chiaro e ripeto la necessità di una alfabetizzazione scientifica priva di quel consociativismo o meglio “sindrome da congregazione ” che spinge a difendere senza se un proprio confratello

Lasciamo in pace Zanfretta

Sarà una moda forse tutta Italiana  quella dell’ufologia di riesumare casi vecchi sviscerati in tutte le salse,  tanto poi per provocare chi  ritiene veritieri  i fatti e chi non ovviamente, questa è la democrazia, ma non trovo giusto leggere in gruppi alcune diagnosi “psicologiche” fatte nei confronti dello Zanfretta, La psicologia non è stregoneria e ne pseudoscienza, no è scienza , se non è chiaro : quando uno ha problemi agli occhi chi dovrebbe fare visita al paziente? chi dovrebbe stabilire diagnosi ? chi deve proporre  cura e terapie ? penso un oculista e  non uno, con qual titolo non so ,che fa diagnosi senza nessuna visita

Parliamoci chiaro:Grazie al caso Zanfretta  molti hanno conosciuto popolarità , visibilità , soldini con libri, adesso basta: Sono sicuramente l’ultimo degli appassionati ufologi nel raccontare la questione , ma nessuno o pochi hanno avuto il coraggio di scrivere che fu insensato il ricorso all’ipnosi regressiva che non ha nessun valore scientifico se non addirittura dannosa se non viene fatto con cognizione di causa. Ma all’epoca fu considerato più importante sapere  se lo stesso Zanfretta stava dicendo  verità . piuttosto domandarsi la gravità del trauma  e magari consigliargli una visita terapeutica per curare gli effetti del tremendo trauma che comunque ha subito e si vedono ancora le tracce. Non pensate che Zanfretta abbia bisogno di un pò di serenità, visto l’avanzare dell’età?

Ufologia democratica

La tanto vituperata categoria degli Ufologi dovrebbe invece essere elogiata come inno contro il razzismo , già perchè qui ci si accetta tutti: Presentatori, soubrette, quasi sacerdoti con stimmate a corredo, profeti mascherati, politici, debunker sotto false vesti e cialtroni di ogni tipo e razza nel propinarci falsi ufo falsi rapimenti , siamo così democratici da accettare giudizi di chi proprio non se lo può permettere . Sia chiaro io sono agnostico nei confronti di particolari  pseudoescienze  non ho espresso mai giudizi ma non sono tanto ingenuo che molte materia pseudoscientifiche  non sono prive di cialtroni e quindi leggere di personaggi che vanno a riesumare i cadaveri nelle altre famiglie invece che nelle proprie mi da un pò di tristezza..ma purtroppo l’Ufologia è democratica soprattutto di chi avrebbe dovuto escludere tali persone.

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 4 minuti
Avvistamenti ufo analizzati da me

Sono consapevole di aver trascurato la tematica ufologica , ma ho ritenuto necessario dedicarmi ha gli sviluppi relativi al nuovo coronavirus

Quando è scoppiata anche mediaticamente l’epidemia ho previsto-ma non era difficile- il diffondersi di un panico che avrebbe sicuramente avuto influssi negativi proprio sul tentativo del contenimento del virus e quindi raccontarla con dati e notizie provenienti da fonti ufficilai mi è sembrato la cosa giusta

-Così come indicare quelle bufale che grazie alla condivisione sui social sono diventate virale e pericolose, penso sia stato mio dovere senza voler offendere il prestigio di nessuno ovviamente, su cose che io per primo, ci sono cascato.

-Ho reputato, anche attraverso comunicati e schiaffi virtuali, di  zittire o quantomeno ricondurre alla retta via personaggi in ambito scientifico, che piuttosto che contribuire ad una informazione corretta hanno incominciato a litigare ed offendersi tra di loro, giustificandosi poi con la giusta non democrazia della scienza contro i villaci che discutono di scienza con scienziati, ma giusta tra scienziati che litigano tra di loro, il massimo di una idiozia cui Umberto Eco penso stia pensando di scendere temporaneamente con bastone

-Detestabile inveire contro i novax come se fossero i responsabili di questa epidemia, ed è assurdo dover precisare che io che sono un fedele sostenitore del vaccino come necessità e non come da fans, avendone avuto una pratica dimostrazione -in tenera età ho usufruito anche  quello del colera quando esimi sivax andavano per campi a raccogliere le margherite-già perché in Italia se non sei un seguace dei Guru’ sivax sei in automatico novax

-e che dire di coloro vestiti da scienza rancorosi nel inveire contro chiunque , fare un ignorante sproloquio sull’ignoranza funzionale attaccare dottoresse su loro dichiarazione solo per partigianeria o mutuo soccorso a difesa di un capo, gridare istericamente come quei film dove profeti che parlavano di morte pentimenti durante tragedie…

-sono realmente disgustato di chi per descrivere le bufale sul coronavirus abbia fatto collegamenti all’Ufologia che nel suo complesso si stà comportando  più che dignitosamente al netto di ipotesi malsane di attacchi alieni con virus(MEGASTUPIDAGGINI)

Vabbè non è il momento,  dopo sarà necessario una attenta riflessione anche giuridica nel rivisitare e l’Art. 658 Procurato Allarme, una riflessione cui nessuno deve sentirsi estraneo

Il giorno 25 febraio il canale youtube ET Data Base del ricercatore UFO Scott Waring pubblica  video di una registrazione live della NASA riguardo le attività quotidiane della Stazione Spaziale Internazionale: 22 minuti di registrazione nelle quale compare uno strano oggetto, il fatto viene pubblicato da parecchi giornali e siti esteri e pure in Italia ha avuto il suo eco

sotto il video

Un oggetto che il ricercatore esperto in oggetti misteriosi delle riprese live dell’iss riferisce molto strano

Uno oggetto che secondo Waring avrebbe una dimensione di un autobus con velocità di circa 70 miglia e di forma cilindrica che , secondo lo stesso, non corrisponderebbe a nessun modulo

Cosa ancora più inquietante e lo zoom fatto dalle telecamere della Nasa sull’oggetto che  che avrebbero quindi destato interesse degli stessi tecnici

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 9 minuti
Fact Checking

PRIMA DI LEGGEREL’ARTICOLO…

E’ BENE PRECISARE CHE L’AUTORE DELL’ARTICOLO NON E’ MEDICO, NE VIROLOGO, TANTO MENO HA TITOLI E COMPETENZE RIGUARDO IL CORONAVIRUS E VIRUS IN GENERALE, HA SOLO RIUNIFICATO NOTIZIE PROVENIENTI DA SITI ISTITUZIONALI QUALI:

  1. L’organizzazione mondiale della Sanità 
  2. Ministero della salute
  3. Bollettini medici dello Spallanzani sul Coronavirus

PERTANTO IL PRESENTE ARTICOLO HA MERO SCOPO INFORMATIVO….CON AFFETTO WWW.EMILIOACUNZO.IT

Non credevo di dover intervenire con un post sul Coronavirus, reputavo e reputo necessario lasciare questa incombenza a coloro che avessero i titoli per fare informazioni ma visto l’andazzo di disinformazioni non solo in ambito complottistico ma anche scientifico( che scienza non è) che stanno creando o quanto meno contribuendo a creare paure ingiustificate,ho cercato di racchiudere tutto ciò che la Scienza conosce di questo virus e soprattutto quello che sta smentendo. Non ho nessuna velleità e tutto quanto nell’articolo è frutto di altri

Cos’e’ il CoronaVirus?

E‘ un Virus chiamato scientificamente”2019-nCoV”

I virus sono :Organismi di dimensioni ultramicroscopiche,di natura non cellulare quindi incapaci di una sintesi proteica autonoma e perciò caratterizzati dalla vita parassitaria endocellulare obbligata, ovvero sono obbligati a vivere in cellule ospitanti proprio per potersi nutrire

Il 2019-nCoV appartiene quindi alla famiglia delle Coronavirus chiamati così proprio per la forma a Corona, sono capaci di causare malattie come il comune raffreddore sino a più gravi quale l la sindrome respiratoria mediorientale (MERS-CoV) e la la sindrome respiratoria acuta grave (SARS-CoV)

Photo Credit: Content Providers(s): CDC/Dr. Fred Murphy – This media comes from the Centers for Disease Control and Prevention’s Public Health Image Library (PHIL), with identification number

Come è nato:

Non è chiara la sua origine, ovvero il passaggio tra animale e uomo, si presume che in alcune razze di pipistrello il virus si sia modificato , mentre sarebbe stato trasportato all’uomo tramite un animale vettore diverso , il candidato principale sarebbe  il Pangolino , ovvero una specie di Formichieri molto in voga in Cina

Periodo di incubazione?
-ovvero il periodo di tempo che intercorre fra il contagio e lo sviluppo dei sintomi clinici-
Varia fra 2 e 11 giorni, fino ad un massimo di 14 giorni.

Sintomi:

sintomi respiratori, febbre, tosse, respiro corto e difficoltà respiratorie. Nei casi più gravi, l’infezione può causare polmonite, sindrome respiratoria acuta grave, insufficienza renale e persino la morte.

E’ ovvio che potrebbe facilmente confondersi con l’influenza stagionale , la differenza consiste soprattutto che nel caso di 2019-nCoV la salute peggiora , mentre la comune Influenza regredisce, in ogni caso nel dubbio è bene consultarsi con il medico di Famiglia o altri istituti di salute riconosciuti , in ogni caso sono  per lo più a rischio di infezione le persone che vivono o che hanno viaggiato in aree infette dal nuovo coronavirus, soprattutto in Cina.

Come si trasmette?

  1. la saliva, tossendo e starnutendo;
  2. contatti diretti personali;
  3. con le mani quando non lavate e contaminatesi tocca naso, bocca o occhi
  4. In rari casi il contagio può avvenire attraverso contaminazione fecale.

Anche se le malattie respiratorie normalmente non si trasmettono con gli alimenti e consigliabile usare la buona pratica igienica evitando il contatto tra i crudi con i cotti

Prevenzione:

A) Per evitare di essere infettati è necessario: Lavarsi metodicamente le mani con Acqua e Sapone o soluzione alcolica soprattutto dopo aver tossito/starnutito prima durante e dopo la preparazione di cibo, prima di mangiare, dopo essere andati in bagno, dopo aver toccato animali o le loro deiezioni o più in generale quando le mani sono sporche in qualunque modo

B) Per evitare il rischio di infettare:E’ necessario coprire naso e bocca quando si  tossisce e/o si  starnutisce (gomito interno/fazzoletto) Buttare  il fazzoletto in maniera sicura  dopo l’uso, Lavarsi le mani dopo aver tossito/starnutito.

Inoltre: L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda l’utilizzo di mascherine mediche  solo in caso in cui si  sospetta di aver contratto il nuovo coronavirus e vi sono  sintomi quali tosse o starnuti e se si sta vicino a persone con sospetta infezione da nuovo 2019-nCoV. Non dimenticando di contattare il numero gratuito 1500 istituito dal Ministero della salute.

Trattamento:

Sino ad ora non esiste nessun trattamento o vaccino disponibile per la malattia. Tuttavia, i Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie (CDC) statunitensi hanno consigliato di alleviare i sintomi assumendo regolarmente farmaci antinfluenzali, bevendo liquidi e riposando. Nei casi più gravi si potrebbe rendere necessario un trattamento finalizzato al sostegno delle funzioni vitali, come la ventilazione artificiale o l’ECMO.

Quanto sopra sono sommarie informazioni in ogni caso fate riferimenti sempre a questi siti istituzionale :

L’organizzazione mondiale della Sanità 

Ministero della salute

Bollettini medici dello Spallanzani sul Coronavirus

Bufale, isterie collettive, pseudoscienza e pericolo psicosi/razzismo

Recentemente l’Oms ha lanciato l’allarme circa il fenomeno della “infodemia” termine che in pratica significa: enorme rilascio di informazioni  sul virus in maniera tale da non poter distinguere le notizie false da quelle vere;  a questo banchetto, mi dispiace dirlo partecipano non solo noti bufalari ma anche una componente scientifica che lancia a raffica notizie , impressioni, valutazioni che si basano ,su ipotesi perlopiù pesudoscientifiche

—IL MIO CONSIGLIO PER I LETTORI E QUELLO DI FIDARVI ESCLUSIVAMENTE DEL VOSTRO MEDICO DI FAMIGLIA E SITI ISTITUZIONALI CHE SOTTO RI LINKO

 L’organizzazione mondiale della Sanità  (CON UN BOLLETTINO QUOTIDIANO SULLA SITUAZIONE GIORNALIERA )

Ministero della salute( QUI POTRETE RISOLVERE, TRA L’ALTRO PARECCHI VOSTRI DUBBI)

IN OGNI CASO DUBITATE (ANCHE DI ME) SU SITI POST SOCIAL E PERSINO GIORNALI-CERCATE SEMPRE CONFERME ULTERIORI

—IL MIO CONSIGLIO PER CHI FA INFORMAZIONI E QUELLO DI VALUTARE CON COMPORTAMENTO DA BUON PADRE DI FAMIGLIA LE VARIE INFORMAZIONI CHE DISPONETE

RICORDATE TUTTI CHE LE PSICOSI E ISTERIE STANNO PROVOCANDO PROBLEMATICHE PEGGIORI DELLO STESSO VIRUS

questa sotto è una frase  pronunciata in videoconferenza da una studente “Wefang Cao”  Bloccata in Cina che merita di essere pubblicata:

“L’unica cosa di cui dobbiamo aver paura è la paura stessa”

Per i motivi indicati sopra illustrerò alcune bufale più o meno gravi che stanno circolando in rete e non

BREVEMENTE

Innanzitutto l’acido acetico non protegge dal contagio

Non sono efficaci: l’acqua salata, gli steroidi, l’etanolo e aglio

Non esiste  nessun inventore ne tanto meno Raul Rodolfo Abhduz Khan

Non vi sono brevetti registrati

Bill Gates Foundation non ha predetto 65 milioni di decessi a causa del coronavirus, ha solo partecipato ad uno  scenario simulato su un generico coronavirus,

QUELLE PIU’ COMPLESSE: 

Il virus è stato creato in laboratorio segreto cinese  è fuggito dal centro grazie ad un tecnico ?

Semplicemente nella zona di Wuhan, la città cinese dove sarebbe iniziato del virus, esiste un centro “non segreto” ma di collaborazione Internazionale di ricerca: possibile che il Governo Cinese abbia creato un virus come arma, in presenza di personale straniero ?

Avrebbero creato il virus per poi vendere il vaccino e quindi  arricchire le case farmaceutiche:

Il problema che allo stato attuale non esiste nessun vaccino, vi sono studi preliminari e le ipotesi migliori parlano di un vaccino pronto tra 18 mesi oppure quelle peggiori ( io le escluderei) di diversi anni prima che venga alla luce

Virus pericoloso perché è a trasmissione asintomatica ?(cioè  si trasmette anche quando il soggetto pur avendo l’infezione non ha sviluppato i sintomi? )

Secondo i ricercatori del Center of disease control  di Atlanta che rappresenta un autorità mondiale in tema di controllo malattie infettive, la possibilità che gli asintomatici possano essere contagiosi è piuttosto bassa, in quanto il virus si trasporta attraverso le goccioline trasmesse da starnuti e colpi di tosse che quindi rappresentano sintomi…

I nuovi numeri pubblicati dalle autorità Cinesi è segno che stiano barando è che i dati nascondano una pandemia mostruosa ?

Bisogna fare chiarezza su questo fatto e non sviscerare panorami da film di fantascienza:

Il tutto nasce il 7 febbraio quando La Chinese National Health Commission decise  di cambiare il modo di conteggiare i casi di COVID-19 positivi,

ovvero la commissione aveva deciso di considerare “casi confermati” solo quelli che risultavano positivi al test e presentavano sintomi e non più anche quelli positivi al test ma asintomatici.

Questo ovviamente in disaccordo con quanto prevedono le linee guida dell’Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità) Semplicemente c’e’ stato un passo indietro delle autorità Cinese che ha aggiunto 254 nuovi decessi e altri 15.152 casi di contagio al bollettino dell’epidemia di Covid-19. per cui invece di gridare “al Lupo- al Lupo” questa notizia dovrebbe essere accolta con soddisfazione proprio per un passo importante di trasparenza delle autorità Cinesi e quindi di una volontà specifica di coordinamento con L’OMS

ISTERIE COLLETTIVE DA SOCIAL

L’infermiera ammette…

Nei giorni scorso circolava su WhatsApp un audio in cui una presunta infermiera di un ospedale Cinese raccontava di una situazione, negli ospedali, drammatica ove le autorità mentivano spudoratamente sulle vittime

Ovviamente tutto falso; signori miei se io vi inviassi un audio dove racconterei di essere un Alieno voi ci credereste ? non rispondete di si!

Ci vogliono prove dettagliate se no tutti potremmo essere Scienziati, attori e quant’altro.. bufala da panico

Il video impressionante di persone svenute o morte sulle strade di città cinesi vittime del virus:

La cosa divertente di un fatto che non dovrebbe far divertire  è la frase ad effetto utilizzato da taluni nell’anticipo del suddetto video : ++Attenzione il video  contiene immagini che potrebbero urtare la vostra sensibilità++…e io le pubblico

 

Prima di svelare la vera natura di queste immagini, proviamo a ragionare:

Cinesi con febbre da cavallo con difficoltà di respirazione si metterebbero in cammino per andare a collassare in strada o uffici ? oppure quanto fulmineo dovrebbe essere sto virus perché un individuo senza sintomo poi immediatamente collassi al suolo senza neppure un’avvisaglia tale da consigliarlo di non uscire ?

In realtà il video in questione dovrebbe riprendere scene di esercitazioni fatte in Thailandia con attori per l’occasione e manichini…Bufala gravissima da psicosi

Il Coronavirus, esiste da sempre? e  Si cura con il farmaco AntiCD13:

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 6 minuti
Fact Checking

Si cerca di ampliare informazioni , di completare situazione o affermazioni che sinceramente in altrui luoghi poco si sa e poco si ha volontà di ricerca

Se non ve ne siete accorto questo blog non si è mai considerato come latore di verità assolute , più che altro l’intenzione è quella di suscitare dubbi e ampliare conoscenze o informazioni di solito raggiunte dopo vari mesi di studio effettuati nel tempo libero perché a me l’ufologia   non da da campare e non ho assolutamente voglia di comparire ovvero di apparire in ogni caso ,  ho talvolta concesso temporanee collaborazione senza chiedere nulla in cambio , e comunque  il web  è pieno di miei spunti e persino libri hanno preso in considerazione miei scritti senza nessuna pretesa da parte mia

Detto ciò, mi ha incuriosito questo articolo pubblicato da John Greenewald, Jr autore del sito The Black Vault dall’interessante titolo evidenziato dalla sua immagine di copertina sotto pubblicata ( per leggere l’articolo in lingua Inglese ma che stavolta il traduttore di Google fa un sufficiente lavoro cliccate sulla foto stessa )

Dove in pratica il Pentagono avrebbe corretto le sue precedenti affermazioni e che quindi  “L’AATIP NON SI SAREBBE MAI OCCUPATO DEGLI UAP E LUIS ELIZONDO NON EBBE ALCUN RUOLO DI DIREZIONE  NELL’AATIP”

Un articolo che per molti ricercatori metterebbe la parola fine all’AATIP come studio per gli UFO . In pratica articoli di giornali seriosi. dichiarazioni di portavoce del pentagono e senatori del parlamento USA sarebbero solo sciocchezze , abbiamo perso o meglio ci hanno fatto perdere tempo non associazioni o Ufologi indipendenti , ma organizzazioni e politici seri.,.Io ci andrei cauto, già le mie speculazioni sopra dovrebbero far riflettere e soprattutto farei un’attenta lettura dell’articolo

Quindi vi consiglio di leggere molto attentamente l’articolo che qui  ri linkato

Si basa su uno scambio di email con Susan Gough attuale portavoce del pentagono ( una dei portavoce del pentagono precisamente addetta alla Marina USA(NDR) :  «Né AATIP né AAWSAP erano legati all’UAP”Lo scopo di AATIP era di indagare sulle applicazioni avanzate del sistema di armi aerospaziali straniere con future proiezioni tecnologiche nei prossimi 40 anni e di creare un centro di competenza sulle tecnologie aerospaziali avanzate.»

Di conseguenza , come lo stesso John Greenewald, afferma , un cambio di rotta rispetto alle precedente dichiarazioni dell’allora portavoce infatti la Gough dichiara in quello che credo scambio di email e su sollecitazione dello stesso Greenewald  «All’epoca, il signor Sherwood stava ripetendo le informazioni che erano state fornite da un precedente portavoce due anni prima”, ha detto Gough.“Quel portavoce precedente non era più con la mia organizzazione e non posso commentare il motivo per cui la spiegazione di AATIP di quella persona includesse che aveva esaminato eventi anomali. Secondo tutte le informazioni ufficiali che ho ora, una volta implementato, l’AATIP non ha portato avanti ricerche e indagini su fenomeni aerei non identificati; ciò non faceva parte degli studi tecnici né delle relazioni prodotte dal programma.»

Di sopra si nota che la discrepanza tra i precedenti portavoce e l’attuale non è sciolta dalla risposta ma sai io sono ignorante mentre altri hanno certezze

Una cosa che mi ha meravigliato è questa foto pubblicata nell’articolo considerato

 

sembrerebbe uno screenshoot del sito governativo USA riguardo la pubblicazione  gare d’appalto di beni e servizi per amministrazioni governative

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 3 minuti
Fact Checking

Una ricerca che si basa su conclusioni predeterminate figli di odio non è ricerca è solo ciarpame , la bellezza di questo sito , oltre di essere consapevole di trattare argomenti pseudo scientifici e di non considerarsi infallibile ma di cercare ,per quanto possibile, di fornire prove attraverso collegamenti alle fonti di notizia verificandone il contenuto e allo stesso tempo  consigliare chi lo legge di verificare sempre le dichiarazioni di colui che afferma un qualcosa, noi in primis… vabbè  passiamo oltre: 

Il canale Youtube di Ufology ha pubblicato deivideo riguardo il caso Caponi discusso durante il Convegno di Pomezia sotto i video in due parti questo è l’indirizzo   poi ne parleremo dettagliatamente per finire su questo capitolo

Iniziamo con le novità introdotte da una comunicazione di Douglas D. Johnson ricercatore del  Scientific Coalition for UAP Studies e  Susan L. Gough Portavoce del Pentagono ovvero portavoce  Ufficio del Segretario della Difesa (OSD)

In pratica ciò che ha spinto Douglas D. Johnson a chiedere informazioni sono state alcune dichiarazioni di piloti protagonisti dei fatti di USS Nimitz ovvero  aver visto  ed essere testimoni del video diversi da quelli in circolazione (la fonte) ovvero  una versione molto più lunga e ad alta definizione

 

Da qui l’investigazione di Douglas D. Johnson con semplici ma intuitive email di cui porto quelle che più mi interessano

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 7 minuti
Fact Checking

Prima di iniziare l’articolo mi viene da fare alcune considerazioni circa il comunicato stampa sviluppato dalla Federazione Ufologica Italiana, non sono fatti miei ? penso che siano fatti di tutti gli appassionati

Il fatto nasce da una incomprensione nata tra il F.U.I. ed A.R.I.A. riguardo un avvistamento di Camporosso analizzato da entrambe le associazioni e pubblicato nei loro siti o pagine social, provocando una problematica che incide sull’etica delle comunicazione tra associazioni riguardo stessi avvistamenti analizzati da diversi soggetti. Magari un consiglio non richiesto posso darvelo

Fermo restando l’inviolabilità di diritti legali  acquisiti, siccome vogliamo indossare veste scientifiche , penso che ognuno sia libero di analizzare, giudicare e commentare avvistamenti anche se sono stati già analizzati in anticipo da altri; è mio diritto e dovere trovare  soluzioni ai casi, per il bene stesso della ricerca e chi propone il caso si dovrebbe porre alla stregua di  chi sviluppa una ricerca scientifica ovvero pubblicare tutte le sue analisi e prove a supporto per rimettersi a giudizio della comunità ufologica che d’altra parte può procedere alla verifica  o falsificazione delle ipotesi

In questo contesto nasce la  problematica delle confusione di diverse  analisi di uguali avvistamenti  che potrebbe falsificare la realtà di un fenomeno, se due soggetti pubblicano lo stesso caso ignorando le analisi dell’altro possono generare una confusione per chi legge ovvero addirittura percepire  due casi diversi ma simili tra loro: per esempio un avvistamento di cui io ho collaborato ebbe parecchio eco sui vari giornali (anche L’ANSA) , dopo alcuni mesi fu pubblicato su altro soggetto, foto simili che riprendevano oggetto simile nella stessa zona: Quindi mi posi il problema di considerare l’ipotesi di un diverso  avvistamento proprio perché reputo incredibile che un’associazione non sia informato su un caso che ha riscosso un interesse nazionale , anzi internazionale e che comunque è diventata immagine di repertorio per introdurre , in programmi televisivi ,tematiche ufologiche, quindi  la straordinarietà di due casi simili verificatosi allo stesso tempo? o stesso caso analizzato da diverso soggetto ?  insomma una confusione che la divulgazione ufologica non si può permettere

Nel caso di Camporosso , un avvistamento che ha fatto il giro di facebook e che non mi ha mai dato stimoli di analizzarlo  c’e comunque il rischio di creare confusione a chi si interessa di avvistamenti, sarebbe stato opportuno anzi  utile e si sarebbero evitate parecchie polemiche utilizzando la frase « Questo avvistamento giunto in redazione è stato affrontato da altre associazioni, cercheremo di contribuire con le nostre analisi…» come dire two e meglio di one di gelato memoria

Si parla di querele? mi dispiace perchè la  FAI fu difeso da più parti  riconoscendone  il diritto di sbagliare senza  che una valutazione sbagliata debba compromettere la reputazione ufologica (leggi qua),mi dispiace leggere termini quali “palloni gonfiati” “buoni a nulla” o addirittura stabilire o certificare « …chi rimane una nullità assoluta nella vita fattuale.»  ( poi che c’entra la vita fattuale del filosofo Martin Heideggern ) Chi siamo noi per giudicare ? soprattutto che diritto si ha di sconfinare nella vita privata ?  forse è meglio fare una corsa in cui l’avversario è il nostro IO rispetto a quelli degli  altri…Una ufologia che conta i Like altrui non è il massimo… io sicuramente da uno due like al massimo, non me ne frega degli altrui like di un video, mi piace ascoltare cosa ha da dire, per esempio, Polidori Massimo e non contabilizzare i suoi  like e poi con quali strumenti si può indagare sulle provenienze o origini delle condivisione degli utenti su altrui canali  Youtube ?

Signori diamoci tutti una calmata e se proprio dobbiamo dire certe cose specifichiamo con nome e cognome chi ci rivolgiamo, diamogli  la possibilità di difesa…

Ma passiamo alla ricerca:

Sta riscuotendo parecchio interesse Omega click che riempendo il vuoto di Adam Kadmon  è personaggio che si mostra in un video ben mascherato illustrandoci di ufologia,Successo tale da essere  menzionato appunto da associazioni riguardo gli Ufo Eterici come spiegazioni degli avvistamenti  della Valmanenco con una vera è proprio sdoganamento del termine ufo eterico, il tutto grazie ad un documento  declassificato e reso pubblico appartenente all’archivio dell’FBI  che cita in particolar modo  presunti Ufo eterici

sotto il video incriminato

troviamo il documento nell’archivio FBI  a questo indirizzo alla pagina 22

sotto l’immagine del documento

In realtà tale documento non è una novità se ne parlava già  dal 2011 

Facciamo una piccola è importante disquisizione sugli archivi della FBI che reputo importanti ai fini della discussione:

L’FBI letteralmente Ufficio Federale di Investigazione , potremmo considerarlo come l’ente di polizia giudiziaria di maggior importanza degli USA molto simile ai nostrani Carabinieri e la Polizia di Stato

Molti memorandum, denunce ed esposti  di questo tipo e anche più strani, sono presenti nell’archivio, tante’ che le varie documentazioni che talvolta comprendono anche tematiche Ufo  in casi di investigazioni riguardanti diversi ipotesi di reati. La presenza di tali documenti, però, non dimostra affatto che  l’FBI abbia trovato prove che certificano l’esistenza degli Ufo . Del resto la consistenza di questi documenti non sempre ha un valore importante; Molti sono bufale come il caso del documento dell’Agente Guy Hottel presente nell’archivio del FBI

Dove L’agente Guy Hottel riferisce con un memo al direttore all’epoca del FBI quanto segue : « il 22 marzo del 1950 tre oggetti volanti non identificati precipitarono nel New Mexico e furono “catturati” dal servizio investigativo americano. All’interno dei velivoli c’erano nove corpi dalle fattezze umanoidi alti circa 90-100 centimetri. Gli oggetti non identificati avevano un diametro di circa 16 m ed erano leggermente rialzati al centro. Insomma Ufo nel senso più classico del termine. “Gli occupanti erano vestiti come i piloti dei jet”, racconta Hottel nel suo documento. È possibile, conclude l’agente dell’FBI, che gli oggetti volanti siano precipitati causa delle interferenze dei numerosi radar presenti nell’area.»

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 7 minuti
Fact Checking

fact checking

No, Non mi posso fermare , nell’offrire una informazione diversa o giusta tale da contrastare  vari tentativi di debunkeraggio:  Ho trovato su Youtube quest’altro divulgatore scientifico anche lui invaso da sacro dovere di ” educare il popolo del web riguardo le affermazione della Marina USA sul fatto di non  aver saputo e di non saper identificare strani fenomeni aerei immortalati nei famosi video rilanciati da Il New York Times

 

che è molto simile a quello più famoso del Massimo , segugio, Polidoro

Complimenti per la varietà del titolo riguardo il vostro messaggio alla Nazione : No… perché lo stesso Polidoro avrebbe constatato che i commenti negativi alle sue speculazioni sono identici, e certo invece i debunker hanno una varietà ed originalità unica..

Forse la domanda giusta che i debunker e scettici si dovrebbero porre è:

“conosciamo il significato del Termine UFO ?”

Soprattutto al Barbuto divulgatore del primo video mi piacerebbe spiegargli che la ricerca ufologica e più propensa a capire cosa non siano quei puntini nei cieli piuttosto che fare ipotesi strambe, quelle le fanno i suoi colleghi:

proprio con  l’apoteosi della trasmissione di canale 5 Mattino Cinque sotto l’indirizzo
https://mediasetplay.mediaset.it/video/mattinocinque/sono-tra-noi_F309938801019C15

Dove si è discusso amabilmente  dei famosi video  della Marina Usa  che , ripeto, non sa che cosa siano gli oggetti predenti nelle telecamere degli f18 chiamati ad intercettare gli oggetti poi ripresi dalle telecamere

Ovviamente visto la parterre, l’unica persona con esperienza di analista UFO di  tante ore di registrazioni e foto  che avrebbe avuto le capacità di parlarne ovvero, Pablo Ayo , viene praticamente escluso dalla discussione a favore di tale  Marco Morocutti (CICAP), che non solo non ha capito le dichiarazione del portavoce della Marina  , precisamente  l’elenco di cosa significasse Uap ovvero:; avvistamenti e osservazioni aeromobili non autorizzati  ed o oggetti non identificati che sono stati osservati entrare e  operare nello spazio aereo di varie gamme di addestramento controllate dai militari. ma la singolarità è quella di aver proposto un’ ipotesi riguardo gli oggetti dei video in questione simile a quella delle famose luci inquadrate dalla telecamere della Aeronautica Messicana nei pressi di Campeca nel 2003

Sotto il video

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 4 minuti
Fact Checking

 

Fact Checking

Hanno destato parecchie perplessità le considerazioni del Segugio Massimo Polidoro sul quotidiano “La Repubblica e sulla sua pagine facebook sulle dichiarazione della Marina riguardo i famosi tre video oramai declassificati che mostrano oggetti o fenomeni non identificati, considerazioni che hanno suscitato parecchi commenti contrari tanto che lo stesso Polidoro ha reputato necessario fare un video pubblicarlo su youtube

vi prego di ascoltarlo e poi venite subito qui

Si precisa che questo articolo è fatto  per verificare cosa in realtà il Polidoro ha capito dell’evento in questione

Una delle cose che non sopporto sono i video fatti come una specie di “messaggio alla Nazione” in cui il protagonista parla dal pulpito con la presunzione di sapere di più rispetto a chi lo ascolta , in cui il dovuto contraddittorio non è immediato e perde di efficacia

Il segugio consiglia al popolo che ha avuto l’insinuazione di non accettare i suoi dogma di leggere , ma non di informarsi sui giornali o mass media che hanno riportato le notizie, No ! direttamente dalle dichiarazione del Portavoce della Marina; da questo dovremmo derivare che lo stesso Polidoro abbia particolare confidenza, tale  da aver avuto un tu per tu con il Portavoce…se no è proprio da Mass media che si ha notizia si queste ammissioni o presunti tali; infatti guarda caso a smentirsi nell’immediatezza  mostra nel video proprio  un giornale, un mass media in cui sono presente le dichiarazione del portavoce

Dal video sembrerebbe il New York Times in ogni caso non la forte primaria cui sono poi conseguite le altre pubblicazioni ovvero quello del blog di

la fonte mostrata dal Polidoro nel suo video

John Greenewald precisamente in questo articolo   dove il portavoce risponde a specifiche domanda del citato Greenewald

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 4 minuti
Fact Checking

Sicuramente le bufale non soffrono il caldo e non vanno in ferie, ma cosa che oro non sanno anche gli anti bufala non riposano

Leggo casualmente un tweet della deputata e giornalista  Giorgia Meloni:

Dove in pratica sostiene che la Carola Rachete avrebbe “confessato” che il Governo Tedesco le avrebbe ordinato di portare i clandestini  in Italia , confermando l’ipotesi di complotto ordito ai danni dell’Italia per destabilizzare il Governo, La Meloni indica come fonte Il GIORNALE

Accuse abbastanza pesanti che trarrebbero certezze da presunte affermazioni della Rachete , se tali dichiarazioni fossero vere potrebbero scatenare gravi conseguenze diplomatiche tra Germani e Italia

Sinceramente grazie all’esperienza acquisita  reputo che  titoli a sfondo conplottista di solito seguono notizie false o devianti il cui scopo è attirare l’attenzione di un pubblico sempre più numeroso amante dei complotti soprattutto politici e sociali

Infatti già la risposta al tweet della Melone di  Udo Gumbel,  della TV tedesca RTL lascia perplessità :

Il tutto confermato da Butac.it , sito specializzato in anti bufale che ha definito questi fatti come pseudogiornalismo

 

Trattasi quindi di Fake news ?

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 7 minuti
Fact Checking

In questi ultimi periodi sono stati resi pubblici due  petizioni Italiane riguardo il riscaldamento del clima , una per porre a conoscenza il fatto che il riscaldamento del clima sia qualcosa di non verificato ovvero che non sia dovuto all’attività umani, anzi… e un’altra con l’intenzione di proporre un vademecum per difenderci dalle bufale che tendono a sminuire la gravità della situazione e della necessità di un intervento atto a regolamentare tra l’altro  l’emissione di CO2

In Particolare il fisico ’Roberto Buizza,docente dell’ Istituto di Scienze della Vita della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e coordinatore dell’iniziativa federata sulla climatologia con Scuola Normale Superiore e Scuola IUSS Pavia, ha scritto una lettere/petizione che ha raccolto 300 adesioni da parte di scienziati e intellettuale dal titolo : “No alle false informazioni sul clima. Il riscaldamento globale è di origine antropica “ con la quale si rivolge alle istituzioni chiedendo alle varie autorità di diverso livello  di agire affinché “l’Italia segua l’esempio di molti paesi Europei e decida di agire sui processi produttivi e il trasporto, trasformando l’economia in modo da raggiungere il traguardo di ‘zero emissioni nette di gas serra’ entro il 2050”.

Nella lettera si riafferma la validità degli studi e modelli climatici cui si basano le preoccupazioni circa il surriscaldamento globale

l’indirizzo dove potete  leggere per intero la Petizione è questo qui

Lettera che ha seguito involontariamente o meno, una petizione firmata nientepopodimeno da prof. Antonino
Zichichi e da altri illustri scienziati con la quale si invita le autorità a : “non aderire a politiche di riduzione acritica della immissione di anidride carbonica in atmosfera, con l’illusoria pretesa di governare il clima”

in quanto secondo il comitato promotore a differenza della petizione illustrata precedentemente: Il riscaldamento globale antropico è una congettura non dimostrata e dedotta solo da alcuni modelli teorici climatici.

Siccome sono un Gretino anzi Cretino che credo al riscaldamento globale Antropico, vi pubblico interamente la lettera e poi ne parliamo

Al Presidente della Repubblica

Al Presidente del Senato
Al Presidente della Camera dei Deputati
Al Presidente del Consiglio
PETIZIONE SUL RISCALDAMENTO GLOBALE ANTROPICO
I sottoscritti, cittadini e uomini di scienza, rivolgono un caloroso invito ai responsabili politici affinché siano
adottate politiche di protezione dell’ambiente coerenti con le conoscenze scientifiche. In particolare, è
urgente combattere l’inquinamento ove esso si presenti, secondo le indicazioni della scienza migliore. A tale
proposito è deplorevole il ritardo con cui viene utilizzato il patrimonio di conoscenze messe a disposizione
dal mondo della ricerca e destinate alla riduzione delle emissioni antropiche inquinanti diffusamente presenti
nei sistemi ambientali sia continentali che marini.
Bisogna però essere consapevoli che l’anidride carbonica di per sé non è un agente inquinante. Al
contrario essa è indispensabile per la vita sul nostro pianeta.
Negli ultimi decenni si è diffusa una tesi secondo la quale il riscaldamento della superficie terrestre di
circa 0.9°C osservato a partire dal 1850 sarebbe anomalo e causato esclusivamente dalle attività antropiche,
in particolare dalle immissioni in atmosfera di CO2 proveniente dall’utilizzo dei combustibili fossili. Questa
è la tesi del riscaldamento globale antropico promossa dall’Intergovernmental Panel on Climate Change
(IPCC) delle Nazione Unite, le cui conseguenze sarebbero modificazioni ambientali così gravi da paventare
enormi danni in un imminente futuro, a meno che drastiche e costose misure di mitigazione non vengano
immediatamente adottate. A tale proposito, numerose nazioni del mondo hanno aderito a programmi di
riduzione delle emissioni di anidride carbonica e sono pressate, anche da una martellante propaganda, ad
adottare programmi sempre più esigenti dalla cui attuazione, che comporta pesanti oneri sulle economie dei
singoli Stati aderenti, dipenderebbe il controllo del clima e, quindi, la “salvezza” del pianeta.
L’origine antropica del riscaldamento globale è però una congettura non dimostrata, dedotta solo da
alcuni modelli climatici, cioè complessi programmi al computer, chiamati General Circulation Models.
Al contrario, la letteratura scientifica ha messo sempre più in evidenza l’esistenza di una variabilità climatica
naturale che i modelli non sono in grado di riprodurre. Tale variabilità naturale spiega una parte consistente
del riscaldamento globale osservato dal 1850. La responsabilità antropica del cambiamento climatico
osservato nell’ultimo secolo è quindi ingiustificatamente esagerata e le previsioni catastrofiche non
sono realistiche.
Il clima è il sistema più complesso presente sul nostro pianeta, per cui occorre affrontarlo con metodi
adeguati e coerenti al suo livello di complessità. I modelli di simulazione climatica non riproducono la
variabilità naturale osservata del clima e, in modo particolare, non ricostruiscono i periodi caldi degli
ultimi 10.000 anni. Questi si sono ripetuti ogni mille anni circa e includono il ben noto Periodo Caldo
Medioevale, il Periodo Caldo Romano, ed in genere ampi periodi caldi durante l’Ottimo dell’Olocene.
Questi periodi del passato sono stati anche più caldi del periodo presente, nonostante la concentrazione di
CO2 fosse più bassa dell’attuale, mentre sono correlati ai cicli millenari dell’attività solare. Questi effetti non
sono riprodotti dai modelli.
Va ricordato che il riscaldamento osservato dal 1900 ad oggi è in realtà iniziato nel 1700, cioè al
minimo della Piccola Era Glaciale, il periodo più freddo degli ultimi 10.000 anni (corrispondente a
quel minimo millenario di attività solare che gli astrofisici chiamano Minimo Solare di Maunder). Da
allora a oggi l’attività solare, seguendo il suo ciclo millenario, è aumentata riscaldando la superficie terrestre.
Inoltre, i modelli falliscono nel riprodurre le note oscillazioni climatiche di circa 60 anni. Queste sono state
responsabili, ad esempio, di un periodo di riscaldamento (1850-1880) seguito da un periodo di
raffreddamento (1880-1910), da un riscaldamento (1910-40), ancora da un raffreddamento (1940-70) e da un
nuovo periodo di riscaldamento (1970-2000) simile a quello osservato 60 anni prima. Gli anni successivi
(2000-2019) hanno visto non l’aumento previsto dai modelli di circa 0.2°C per decennio, ma una sostanziale
stabilità climatica che è stata sporadicamente interrotta dalle rapide oscillazioni naturali dell’oceano Pacifico
equatoriale, conosciute come l’El Nino Southern Oscillations, come quella che ha indotto il riscaldamento
momentaneo tra il 2015 e il 2016.
Gli organi d’informazione affermano anche che gli eventi estremi, come ad esempio uragani e cicloni, sono
aumentati in modo preoccupante. Viceversa, questi eventi, come molti sistemi climatici, sono modulati dal
suddetto ciclo di 60 anni. Se ad esempio si considerano i dati ufficiali dal 1880 riguardo i cicloni atlantici
tropicali abbattutisi sul Nord America, in essi appare una forte oscillazione di 60 anni, correlata con
l’oscillazione termica dell’Oceano Atlantico chiamata Atlantic Multidecadal Oscillation. I picchi osservati
per decade sono tra loro compatibili negli anni 1880-90, 1940-50 e 1995-2005. Dal 2005 al 2015 il numero
dei cicloni è diminuito seguendo appunto il suddetto ciclo. Quindi, nel periodo 1880-2015, tra numero di
cicloni (che oscilla) e CO2 (che aumenta monotonicamente) non vi è alcuna correlazione.
Il sistema climatico non è ancora sufficientemente compreso. Anche se è vero che la CO2 è un gas s serra,
secondo lo stesso IPCC la sensibilità climatica ad un suo aumento nell’atmosfera è ancora estremamente
incerta. Si stima che un raddoppio della concentrazione di CO2 atmosferica, dai circa 300 ppm preindustriali
a 600 ppm, possa innalzare la temperatura media del pianeta da un minimo di 1°C fino a un massimo di 5°C.
Questa incertezza è enorme. In ogni caso, molti studi recenti basati su dati sperimentali stimano che la
sensibilità climatica alla CO2 sia notevolmente più bassa di quella stimata dai modelli IPCC.
Allora, è scientificamente non realistico attribuire all’uomo la responsabilità del riscaldamento
osservato dal secolo passato ad oggi. Le previsioni allarmistiche avanzate, pertanto, non sono credibili,
essendo esse fondate su modelli i cui risultati sono in contraddizione coi dati sperimentali. Tutte le evidenze
suggeriscono che questi modelli sovrastimano il contributo antropico e sottostimano la variabilità climatica
naturale, soprattutto quella indotta dal sole, dalla luna, e dalle oscillazioni oceaniche.
Infine, gli organi d’informazione diffondono il messaggio secondo cui, in ordine alla causa antropica
dell’attuale cambiamento climatico, vi sarebbe un quasi unanime consenso tra gli scienziati e che quindi il
dibattito scientifico sarebbe chiuso. Tuttavia, innanzitutto bisogna essere consapevoli che il metodo
scientifico impone che siano i fatti, e non il numero di aderenti, che fanno di una congettura una teoria
scientifica consolidata.
In ogni caso, lo stesso preteso consenso non sussiste. Infatti, c’è una notevole variabilità di opinioni tra
gli specialisti – climatologi, meteorologi, geologi, geofisici, astrofisici – molti dei quali riconoscono un
contributo naturale importante al riscaldamento globale osservato dal periodo preindustriale ed anche dal
dopoguerra ad oggi. Ci sono state anche petizioni sottoscritte da migliaia di scienziati che hanno espresso
dissenso con la congettura del riscaldamento globale antropico. Tra queste si ricordano quella promossa nel
2007 dal fisico F. Seitz, già presidente della National Academy of Sciences americana, e quella promossa dal
Non-governmental International Panel on Climate Change (NIPCC) il cui rapporto del 2009 conclude che
«La natura, non l’attività dell’Uomo governa il clima».

In conclusione, posta la cruciale importanza che hanno i combustibili fossili per
l’approvvigionamento energetico dell’umanità, suggeriamo che non si aderisca a politiche di riduzione
acritica della immissione di anidride carbonica in atmosfera con l’illusoria pretesa di governare il
clima.
Roma, 17 Giugno 2019
COMITATO PROMOTORE
1. Uberto Crescenti, Professore Emerito di Geologia Applicata, Università G. D’Annunzio, ChietiPescara, già Magnifico Rettore e Presidente della Società Geologica Italiana.
2. Giuliano Panza, Professore di Sismologia, Università di Trieste, Accademico dei Lincei e
dell’Accademia Nazionale delle Scienze, detta dei XL, Premio Internazionale 2018 dell’American
Geophysical Union.
3. Alberto Prestininzi, Professore di Geologia Applicata, Università La Sapienza, Roma, già Scientific
Editor in Chief della rivista internazionale IJEGE e Direttore del Centro di Ricerca Previsione e
Controllo Rischi Geologici.
4. Franco Prodi, Professore di Fisica dell’Atmosfera, Università di Ferrara.
5. Franco Battaglia, Professore di Chimica Fisica, Università di Modena; Movimento Galileo 2001.
6. Mario Giaccio, Professore di Tecnologia ed Economia delle Fonti di Energia, Università G.
D’Annunzio, Chieti-Pescara, già Preside della Facoltà di Economia.
7. Enrico Miccadei, Professore di Geografia Fisica e Geomorfologia, Università G. D’Annunzio,
Chieti-Pescara.
8. Nicola Scafetta, Professore di Fisica dell’Atmosfera e Oceanografia, Università Federico II, Napoli.

FIRMATARI…

Continua a leggere

PRECAUZIONI PER L'USO

Si avvisa il gentile lettore che questo blog dal 19 -SET-2019 ritorna ad occuparsi di ufologia,continuando, comunque ad affrontare novità scientifiche e pseudoscentifiche; SI RICORDA CHE QUESTO BLOG NON AFFERMA CERTEZZE SOLO OPINIONI E IPOTESI PERSONALI AL FINE DI AMPLIARE CONOSCENZE... CON AFFETTO

Ultimi Articoli
ULTIMI AVVISTAMENTI
I dossier del Blog
Archivi
Piu’ letti oggi

ULTIMO AVVISTAMENTO
Pensa a loro

Save the Children Italia Onlus

Banner vaccini
Contro ogni violenza verbale

Croce Rossa Italiana
Avvertenza CookieQUESTO BLOG UTILIZZA COOKIE PER MIGLIORARE LA SUA NAVIGABILITA', PER FINI STATISTICI E PUBBLICITARI,PER MAGGIORI INFORMAZIONI LEGGI QUI OPPURE PUOI DISABILITARLI TUTTI O IN PARTE CLICCANDO QUI  CONTINUANDO LA NAVIGAZIONE SUL BLOG NE ACCETTI TACITAMENTE IL LORO UTILIZZO ESSENDONE COMUNQUE A CONOSCENZA  
Inviami il tuo avvistamento
segnallazioni Ufo
Avvistamenti storici per regione
L’angolo del ricercatore
Qui puoi verificare il passaggio visibile della ISS
Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 1.062 altri iscritti

Seguimi su Twitter
Visitor counter

visite febbraio 2018

Your IP: 18.204.55.168

<a href=”http://www.copyscape.com/”><img src=”//banners.copyscape.com/img/copyscape-banner-blue-160×56.png” width=”160″ height=”56″ border=”0″ alt=”Protected by Copyscape” title=”Protected by Copyscape – Do not copy content from this page.” /></a>