Un Ignorante tra scienza e pseudoscienza
Ultimi avvistamenti

Ufo o pallone avvistato in Pakistan da piloti ?

Ed ecco il primo avvistamento " interessante" dell'anno, proprio perchè è divenuto virale ed ha interessato piloti civili del Pakistan, ma andiamo con ordine: Su un Twitter di Ather Kazmi, giornalista corrispondente della BBC , troviamo compreso video , un oggetto ...

Continua...

Aggiornamento sulla foto trapelata del presunto Uap pubblicato dal sito the Debrief

In questo articolo cerchiamo di aggiornare e risolvere ad alcuni dubbi sorti nel mio articolo precedente  riguardo proprio una foto in cui si intravedeva un oggetto strano dall'abitacolo di un cacciasotto le foto. Andiamo in ordineESISTE UN'ALTRA FOTO ?Nell'articolo precedente avevamo ...

Continua...

ingrandimento della presunta flottillas

Cosa ha visto l'astronauta Ivan Vagner ?

Mi hanno chiesto un parere su un recente twit del cosmonauta Russo Ivan Vagner  che mentre riprendeva dalla Stazione Spaziale Internazionale ,in modalità timelapse l'aurora Boreale in picco sull'Antartide , immortala  strani oggetti in formazione il tutto possiamo vederlo nel video ...

Continua...

FOTO E RAPPORTI DEL UAPTF (Unidentified Aerial Phenomena Task Force) : RIASSUMIAMO LA VICENDA, AGGIORNIAMO E VALUTIAMO

Il giorno 2 DICEMBRE 2020 il sito The Debrief, ha svelato  rapporti classificati della task force la famosa UAPTF raccontati e descritti da non precisati funzionari che hanno desiderato apparire in forma anonima In questi rapporti tra l'altro si ...

Continua...

Avvistamento Ufo a Pomezia

Tramite il servizio WhatsApp nato per segnalazioni "leggere" ricevo da un testimone di un Avvistamento UFO s Pomezia cui metteremo le iniziali per proteggere la sua privacy G.R. ;« ...invio queste foto che allargando potrà esaminare meglio, da qualche giorno ...

Continua...

qui in cielo pronto a scattare

Il video virale dell' Ufo in California è un fake, ovvero solo un riflesso

Mi ha incuriosito un video che è diventato virale in rete pubblicato anche da  La Repubblica.it Video  che sotto potete ammirareRaccontiamo brevemente la storia dell'avvistamento : il 23 Luglio 2018 tale Douglas Benefield probabilmente impiegato nel sevizio di sicurezza notturna di ...

Continua...

Tempo stimato di lettura: 9 minuti

Uno dei celebri personaggi del mondo scientifico che più mi incuriosisce è Carl Sagan non tanto per le sue acclamate e certificate doti di scienziato o divulgatore scientifico ma soprattutto per quel che concerne l’epistemologia ovvero la filosofia della scienza, la disciplina che si occupa dei fondamenti delle diverse discipline scientifiche, ovvero dei metodi necessari per arrivare a un’esatta conoscenza scientifica, sotto questo aspetto fu famoso per aver fondato il movimento del scetticismo scientifico ,un movimento i cui motivi sono espressamente contrastanti con il mondo del soprannaturale e in generale le pseudoscienze.

Soprattutto mi incuriosisce il fatto che lo stesso sia stato accostato da molti, almeno inizialmente, come un appassionato ufologo . D’altra parte gli scettici incalzano gli stessi sostenendo che sebbene Sagan inizialmente era attirato dai fenomeni ufo, abbia poi abbandonato questa ipotesi, quindi affermano che il suo “pentimento” sia proprio il fondamento o la garanzia del principio filosofico dello scetticismo scientifico. In pratica fu proprio grazie a questo pentimento a far si che egli fondasse insieme a James Randi, ovvero il prestigiatore professionista James Hamilton Randall Zwinge,il CSICOP (oggi CSI), associazione scettica dalla quale deriva quella italiana.

Prima di continuare nel valutare il personaggio cerchiamo di capire anzi cercherò di capire cos’è lo scetticismo scientifico: deriva dallo scetticismo filosofico con delle varianti importanti, lo scetticismo filosofico è una corrente filosofica che si basa sul dubbio sistematico ovvero nel constatare l’impossibilità di giungere ad una determinata verita’ considerando che i nostri sensi ci danno percezioni sbagliate e mutevoli nel tempo, quindi lo scetticismo combatte ogni cognizione stabilita ovvero data per certa.

Lo scetticismo scientifico sviluppa un’analisi critica accompagnata dal dubbio rivolto verso tutte quelle affermazioni che pretendono di avere carattere di scientificità senza essere state sottoposte alle regole del metodo sperimentale.

Quindi una via di mezzo tra lo scetticismo filosofico e il metodo sperimentale. Personalmente ritengo che lo scetticismo scientifico è semplicemente il tentativo di applicare lo scetticismo alla scienza ovvero al metodo scientifico, infatti già per se stessa la scienza attraverso il metodo scientifico (metodo induttivo deduttivo , il criterio di falsificabilità di Popper) cerca di allontanarsi da teorie pseudoscientifiche , quindi non capisco la necessità di sviluppare un pensiero filosofico che in pratica ricalca il metodo scientifico, se non considerare l’ipotesi che lo scetticismo scientifico in realtà valuti o sviluppi l’idea di negare la possibilità di sviluppare ipotesi e affermazioni che non hanno una base scientifica, quindi scetticismo puro applicato alla scienza, ovvero quello di negare in partenza la possibilità di sviluppare ipotesi che al momento non hanno avuto l’avallo del metodo sperimentale,

Ho il dubbio che in realtà lo stesso stabilisca il genere di ipotesi che lo scienziato deve sviluppare per essere considerato tale, una specie di preambolo per chi voglia intraprendere l’attività scientifica, considerando che ipotesi sballate possono a priori essere un male per lo sviluppo intellettuale dell’uomo. Una differenza sostanziale è che mentre il metodo sperimentale non stabilisce certezze a priori, lo scetticismo scientifico ha queste certezze.

In ogni caso lo scetticismo scientifico commette un fondamentale errore quello di considerare che ipotesi sballate possano essere un male assoluto per la scienza, un errore o pregiudizio dimostrato dallo stesso Sagan, il fatto che negli anni 60 aderiva alle ipotesi ufo non gli impedì o non gli ottenebrò la mente a tal punto dallo scoprire o ipotizzare che il pianeta Venere non era piacevole paradiso cosi’ come immaginato, ma un pianeta arido con alte temperature, risultato per altro confermato nel 1962 dalla sonda NASA Mariner 2.

D’altra parte è lecito domandarsi se Sagan sarebbe stato lo stesso un famoso è celebrato scienziato se avrebbe creduto fin in fondo all’ipotesi ufo senza nessun pentimento, infatti alcuni scienziati come il suo amico Allen Hynek, Tesla e Brown non pentendosi pur avendo stesse capacita’ intellettuali e pur essendo personaggi che allo stesso modo e forse di piu’, hanno contribuito all’accrescimento delle conoscenze, hanno avuto un destino diverso……. ma che l’opinione pubblica ovvero il mondo scientifico cambia rapidamente il giudizio e’ un fatto dimostrato storicamente proprio in riferimento a Newton: fu celebrato, ammirato o addirittura venerato quasi come una divinità ,fino a quando nel 1936 l’economista inglese John Maynard Keynes acquistò una cassa contenente una raccolta di scritti di sir Isaac, nelle quali venivano descritti le sue ricerche, i suoi studi riguardo l’alchimia, una proto o pseudo scienza, …. Come e’ possibile che l’uomo celebrato come colui che aveva liberato il mondo dalle oscurità, dall’ignoranza pseudoscientifica ovvero colui che per primo fece una netta separazione della scienza con la pseudoscienza fosse un appassionato praticante credente dell’alchimia ?

Il fatto che solo nel 1936 vengono rese pubbliche queste carte dimostra la volontà della scienza ortodossa di voler nascondere questo lato del grande Newton, cioe’ deformare l’immagine scientifica dello stesso e di conseguenza anche la scienza. Infatti oggi si ritiene che siano stati proprio i suoi studi di alchimia ad aver contribuito in maniera determinante allo sviluppo alla delle sue scoperte, dunque il fatto che Newton credeva nell’alchimia non gli impedì di fare scoperte rivoluzionarie scientifiche anzi il contrario…. ma fu proprio questa rivelazione a gettare qualche ombra sul Newton sebbene le sue scoperte siano state di importanza capitale per l’umanità, lo stesso Keynes definì Newton non come il primo grande scienziato bensì come l’ultimo grande mago .

Da mago passa a divenire folle quando viene pubblicata una lettera in cui il grande scienziato addirittura profetizza la fine del mondo alla quale assegna una data certa, il 2060 .

In realtà non si tratta di una vera e propria profezia fatta con la palla di cristallo ma soltanto una ipotesi sballata che nasce dalla Bibbia ovvero interpretando il “libro di Daniele” in modo tale da stabilire una data di partenze cui applicare la sua matematica .

Per molti divulgatori scientifici scienziati e critici Newton è un folle richiamando alcuni elementi del suo carattere che non vennero valutati importanti prima che si scoprissero queste carte, il suo caratteraccio ,il fatto che odiava di ricevere critiche per il suo lavoro ed altre eccentricità furono considerati come malattia mentale, senza considerare che quasi tutte le celebrità hanno eccentricità e non per questo li consideriamo folli. Che strano destino quello di Newton passare da rigoroso scienziato a mago per finire in folle ,questo è ovvio è un giudizio stupido , causato dal fatto di non considerare che lo sviluppo scientifico passa anche attraverso errori o ipotesi pseudoscientifiche.

La storia di Newton ha dimostrato questo, non che egli era un folle.

E’ possibile collegare i fatti di Newton con il pentimento ufologico di Sagan? se in realtà ad un piu’ tranquillo scetticismo scientifico avrebbe preferito la vita pericolosa di ufologo, i suoi indubbi successi scientifici e altri sarebbero stati pubblicizzati e ammirati così come oggi lo sono ?

Il pentimento del resto lo unisce ad un altro suo collega scienziato ed amico Josiph Shkloski, astronomo famoso russo, il cui pentimento fu inneggiato in intervista anti ufo della grande Margherita Hack per la quale il pentimento di Josiph Shkloski rappresentava il risultato della scienza applicata alle teorie ufologiche, ma l’errore dell’astrofisica fu quello di ritenere che nessuno avrebbe avuto curiosità sulla vita di Shkloski e soprattutto sul pentimento dello stesso, si sbagliò….. molti vollero valutare i fatti storici ovvero certi riguardo questo pentimento:

Bisogna ovviamente considerare il periodo storico in cui visse lo stesso ,precisamente in Russia quando il Comunismo Russo raggiunse il suo massimo per quanto riguarda l’oppressione e censura del libero pensiero anche in ambito scientifico. Josiph Shkloski fu colui che sviluppo’ tra l’altro ipotesi che Phobos fosse un satellite artificiale che orbitava intorno al pianeta Marte, evidente che è difficile trovare qualche altro ufologo che abbia avuto una idea così azzardata ma non basta perché e guarda caso con Sagan, scrisse un libro intitolato Intelligent Life in the Universe pubblicato nel 1966 negli usa e molto piu’ tardi nel 1980 in Italia dalla Feltrinelli, con il titolo La vita intelligente nell’Universo:

Interessante e quello che Sagan cita nel capitolo 33 del testo:

“Il sigillo cilindrico nell’illustrazione in alto a sinistra presenta, curiosamente, nove pianeti attorno al sole prominente in cielo (e, leggermente più a destra, due pianeti minori). Le altre rappresentazioni di sistemi planetari – se possiamo chiamarli così – presentano una variazione degna di nota del numero dei pianeti. […] Questi sigilli cilindrici potrebbero non essere che gli esperimenti dell’inconscio degli uomini dell’antichità per comprendere e raffigurare un ambiente talvolta incomprensibile […] Le storie degli Apkallu potrebbero essere state inventate di sana pianta […] Ma storie come la leggenda di Oannes e rappresentazioni specialmente delle civiltà più antiche comparse sulla Terra meritano uno studio critico molto più approfondito di quanto non si sia fatto sinora”

Si …..avete capito bene!!!!! Sagan si riferiva al sigillo sumero VA/243

il pezzo forte su cui si basa la teoria di Sitchin riguardo la presenza aliena alle origini dell’uomo, cioè avallava ed incoraggiava le ricerche riguardo intrecci della civiltà aliena con le civiltà più antiche comparse sulla terra.

Ma ciò che ci interessa di più è quello che scriveva Shkloski in questo testo :

Gli extraterrestri hanno potuto intervenire nella Storia e non è da folli affermare che i Sumeri, attorno alla prima città di Eridu, potrebbero essere stati uno dei punti di contatto. Altri segni di vita sono presenti nel cielo. Si è trovato il tecnezio, elemento il cui periodo è di solo 500.000 anni, sulla superficie di stelle vecchie di molto miliardi di anni, e che degli esseri intelligenti hanno lanciato decine di milioni di tonnellate di tecnezio, artificialmente prodotto sulla superficie della stella, al fine di dimostrare ad altre intelligenze che la ragione è presente, ovunque, nell’Universo…”.

Da quanto sopra scritto sembra incredibile credere che sia la stessa persona che abbia affermato:“il problema degli UFO, è apparso in Occidente e si spiega facilmente: le foglie di cavolo cercano tutti i giorni il sensazionalismo. E quando non c’è nulla, si inventano le cose.”

Esilarante questa affermazione, già perché in realtà il problema ufo non è qualcosa considerato solo in Occidente ma paradossalmente fu egli stesso uno dei padri fondatori della ufologia, con questa frase egli ha smentito se stesso , mi domando è stato lui che si è inventato il ufo?

Questa frase da lui ritrattata probabilmente fu suggerita da qualche dirigente russo del PCUS , infatti e’ molto simile a frasi di condanna dell’Occidente sempre presente sui Mass media russi.

Sta di fatto che il libro sopra citato non fu mai pubblicato in Russia, eppure generalmente i russi erano piuttosto interessati a tutto ciò che riguarda lo spazio, ma era diverso il concetto che sviluppavano i leader sovietici: il motivo ricorrente era sempre lo stesso : la supremazia dell’impero e dell’ideologia russa anche nei confronti di pianeti del sistema solare, il loro sogno era quello di piantare il loro vessillo sul suolo di Marte, in realtà immaginavano di essere loro in un lontano futuro a colonizzare pianeti e non di essere colonizzati.

La Russia doveva apparire agli occhi del mondo e soprattutto dei suoi cittadini come qualcosa di invincibile retta da uomini che l’avrebbero portato a raggiungere mete impressionanti, è ovvio che se si presentasse uno scienziato per giunta russo a dichiarare che esistano civiltà aliene con tecnologia altamente più superiore rispetto a quello della Russia che abbiano già colonizzato la terra e potrebbero facilmente rifarlo, questi rappresentasse un pericolo per l’ideologia russa , il pericolo che l’allora dirigenza russa cercava di sconfiggere con la censura e con l’intimidazione

pertanto mi chiedo se il pentimento di Shkloski fosse reale o consigliato?

è proprio la frase citata sopra, in pratica un’offesa fatta a se stesso, ad alimentare i i dubbi.

Shkloski e Sagan non condivisero solo un libro ma anche la frase di pentimento ufologico, nel 1968 in un congresso del comitato della camera sulla scienza e l’astronautica Sagan dichiaro:: “…Ho inteso ciò che la commissione vorrebbe sapere da me..mi riferisco sulla possibilità di vita intelligente extraterrestre…per questo sono lieto di esporre il mio pensiero scientifico a riguardo, ma vorrei iniziare premettendo che penso che non vi sia un evidenza affatto convincente riguardo l’ipotesi che gli ufo sono di origine extraterrestre intelligente…”

Anche per Sagan possiamo chiederci se cio’ che affermo’ al congresso ( smentiva in pratica se stesso in riferimento al libro scritto con Shkloski) era scaturito da sue personali convinzioni oppure era quello che volevano sentire l’ortodossia scientifica, il governo e i vertici militari americani?

Se dobbiamo considerare per vera la seconda ipotesi, si sarebbe dovuta manifestare nello scienziato un’evidente conflitto interiore che vedeva contrapposti passione e convenienza.

Personalmente ritengo che questo sentimento si sia manifestato in un modo palese: Sagan scrisse nel 1985 il romanzo di fantascienza Contact, nel quale la protagonista Ellie è il direttore del “Progetto Argus,” nato il per cercare ed analizzare segnali provenienti dallo spazio e captati da radiotelescopi nel Nuovo Messico .

Il progetto scopre la prima comunicazione di esseri extraterrestri ,trattasi in realta’ di messaggi codificati nei quali viene illustrato il modo di costruire una navicella spaziale necessaria per il fatidico “incontro ravvicinato del terzo tipo”

E’ evidente che questo romanzo poteva essere scritto solo da una persona che realmente credeva nell’esistenza di alieni e che questi avessero la possibilità di raggiungere la terra, è palpabile la sua passione tipica degli ufologi, in quanto il primo contatto con esseri alieni rappresenta il loro sogno, la fine positiva delle loro ricerca, la prova reale tangibile che l’alieno abbia una evidenza scientifica. Del resto solo un ufologo può capire cosa prova un suo collega e Sagan aveva tutte le caratteristiche…… una passione trasmessa anche al figlio Nick che ha scritto parecchi episodi di Star Trek mentre e’ difficile credere che Sagan abbia inventato questa favoletta per guadagnare un po’ di soldi.

In conclusione posso ipotizzare che lo scetticismo scientifico sia nato proprio per risolvere il suo conflitto interiore ovvero contrapporre alla sua passione che per altri suoi colleghi fu causa della loro rovina, il massimo pensiero di negazionismo anche di fenomeni con evidenza scientifica :lo scetticismo travestito ovvero camuffato con gli abiti della scienza, anche se cosa esilarante è figlio di un ufologo, ovvero figlio dell’ultimo grande ufologo? o del primo grande novello scettico? a voi la risposta………………..

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precauzioni per l'uso

QUESTO BLOG SI OCCUPA DI TEMATICHE UFOLOGICHE E MATERIE PSEUDO-SCIENTIFICHE, QUESTO BLOG NON AFFERMA CERTEZZE SOLO OPINIONI E IPOTESI PERSONALI AL FINE DI AMPLIARE CONOSCENZE
--------------------------------------------------------------------------------
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. IN OGNI CASO NON PUO’ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7.03.2001.

 

Ultimi Articoli
Avvertenza CookieQUESTO BLOG UTILIZZA COOKIE PER MIGLIORARE LA SUA NAVIGABILITA', PER FINI STATISTICI E PUBBLICITARI,PER MAGGIORI INFORMAZIONI LEGGI QUI OPPURE PUOI DISABILITARLI TUTTI O IN PARTE CLICCANDO QUI  CONTINUANDO LA NAVIGAZIONE SUL BLOG NE ACCETTI TACITAMENTE IL LORO UTILIZZO ESSENDONE COMUNQUE A CONOSCENZA