Un Ignorante tra Scienza e Pseudo Scienza
Ultimi Avvistamenti

Avvistamento Ufo a Pomezia

Tramite il servizio WhatsApp nato per segnalazioni "leggere" ricevo da un testimone di un Avvistamento UFO s Pomezia cui metteremo le iniziali per proteggere la sua privacy G.R. ;« ...invio queste foto che allargando potrà esaminare meglio, da qualche giorno a Pomezia prov. Roma compare questa luce che pulsa e sembra costituita da una luce che gira come intorno un asse in precessione pulsando, nel tratto di cielo che vedo dalla finestra in cucina, mettendo il telefono su un cavalletto ...

Continua a leggere

Avvistamento UFO in provincia di Caserta alla Vigilia di Capodanno ?

Alla fine dell'anno ricevo una gradita sorpresa: una segnalazione di un avvistamento UFO vicino casa ovvero nel paese dove ho residenzaCosi mi segnalava un utente che vuole rimanere anonimoda G.S.: «ll giorno 31 dicembre di quest.anno esco di casa alle ore 6 30 circa per fare un pò di jogging passando per Piazza Bellarmino comunemente Piazza Mercato di Casapulla che lei probabilmente conosce. Casualmente nel cielo scorgo una luce che dapprima sembra immobile poi si muove lentamente da sinistra a ...

Continua a leggere

La telecamera della Stazione Internazionale Spaziale non ha ripreso nessun UFO, solo un rottame

Sono consapevole di aver trascurato la tematica ufologica , ma ho ritenuto necessario dedicarmi ha gli sviluppi relativi al nuovo coronavirusQuando è scoppiata anche mediaticamente l'epidemia ho previsto-ma non era difficile- il diffondersi di un panico che avrebbe sicuramente avuto influssi negativi proprio sul tentativo del contenimento del virus e quindi raccontarla con dati e notizie provenienti da fonti ufficilai mi è sembrato la cosa giusta-Così come indicare quelle bufale che grazie alla condivisione sui social sono diventate virale e ...

Continua a leggere

qui in cielo pronto a scattare

Il video virale dell' Ufo in California è un fake, ovvero solo un riflesso

Mi ha incuriosito un video che è diventato virale in rete pubblicato anche da  La Repubblica.it Video  che sotto potete ammirareRaccontiamo brevemente la storia dell'avvistamento : il 23 Luglio 2018 tale Douglas Benefield probabilmente impiegato nel sevizio di sicurezza notturna di un cantiere di Cathedral City, in California osserva nel monitor di un sistema di telecamera a circuito chiuso un oggetto che si alza in cielo per pochi attimi per poi sparire a velocità sostenuta "tipo fulmine" sebbene le riprese siano ...

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 7 minuti
I Miei Dossier

Stiamo assistendo , non da ora , ma da almeno una ventina d’anni ad una discussione che ha per oggetto Carl Gustav Jung uno dei padri della psicologia analitica, precisamente su un suo manuale “Un mito moderno. Le cose che si vedono in cielo”
Se da una parte gli scettici con a capo il giornalista scientifico Cecchi Paone ritengono che con questo manuale, Jung abbia considerato gli avvistamenti Ufo come una specie di disturbo mentale, gli Ufologi dall’altra ,con a capo il Pinotti del CUN considerano invece lo stesso “Manuale” come uno sdoganamento psichico da parte del famoso psicologo.
Sono convinto che gli appassionati e chi voglia intraprendere uno studio sul fenomeno, poco abbiano capito della questione:

Bisogna premettere, forse bisognerebbe che tutti premettessero che il Manuale e’ un “Saggio” forse destinato a lettori preparati in materia e soprattutto sulle teorie dello stesso.
Non sono sicuramente un esperto in psicologia, ma reputo necessario capire e spiegare cosa sto scrivendo , prima di capire se Jung credesse agli UFO o no
Mentre la Psichiatria è una branchia della medicina che si occupa della prevenzione, della cura e della riabilitazione dei disturbi mentali, la Psicologia che invece si può definire più che altro una disciplina facente parte delle scienze sociali, che  si occupa di studiare il comportamento e la mente dell’uomo in maniera sperimentale o empirica analizzando i processi psichici.
Dalla psicologia si è sviluppa la Psicoanalisi che perde molta delle connotazioni meramente scientifiche, si può dire che la prova sperimentale è proprio il paziente, si basa sulla teoria dell’inconscio ovvero di studiare il metodo per far affiorare la parte irrazionale e nascosta di ognuno di noi.

Sicuramente padre della moderna Psicoanalisi fu Freud , Jung si staccò definitivamente dalle teorie dal maestro proprio perché non riteneva che al centro del comportamento psichico degli esseri viventi vi era l’istinto sessuale caposaldo del pensiero di Freud, riteneva invece il comportamento di una persona è dettato da un insieme indefinito ed indefinibile di complessi in relazione tra di loro (per complesso intendiamo un insieme organizzato di riproduzioni, consce e meno consce); Quando queste relazioni si spaccano, questi complessi singolarmente pretendono di guidare il comportamento , assistiamo quindi al processo di dissociazione che è all’origine del disagio psichico.
Tra i complessi fondamentali troviamo l’inconscio personale e l’inconscio collettivo , il primo è l’insieme dei ricordi ed esperienze che la nostra mente ha represso, ha dimenticato, cancellato; Il seconda appare come il deposito di tracce latenti provenienti dal passato ancestrale dell’uomo. E’ il prodotto dell’esperienza o condizionamenti imposti; In pratica l’uomo fin dalla sua nascita ha predisposizioni mentali elaborate dall’esperienza dell’umanità, su modelli preformati che derivano da esperienze ancestrali, quelli che lo psicologo chiama Archetipo :  che si manifesta in simboli presenti in tutte le culture e in ogni epoca storica, in realtà,non abbiamo una conoscenza diretta con il simbolo o archetipo, possiamo percepire i suoi effetti, come immagini simboliche, in ogni genere di manifestazione emotive: sogni, sintomi nevrotici, visioni, fantasia, espressione artistica…
Per il momento fermiamoci qui e passiamo a considerare l’epoca in cui Jung scriveva e si occupava di apparizioni UFO.


Gli anni 50 e 60 vanno ricordati per la guerra fredda , il mondo diviso in due blocchi: Quello Sovietico e Americano, due blocchi che si fronteggiavano a colpi di missili atomici ,si conviveva con la paura che questo fragile equilibrio potesse saltare da un momento all’altro e quindi con l’ansia trasmessa di continuo dai mass-media di una possibile fine del mondo, una popolazione già provata dal conflitto mondiale si trovava ad affrontare un pericolo più grave… logico considerare lo stress sulla psiche della popolazione , il bisogno di credere ad un entità superiore capace di dare tranquillità e speranza per un futuro che si pensava oramai compromesso,
E’ In questa atmosfera che si deve interpretare il manuale ufologico di Jung , ovvio che non era rivolto a piloti che incrociavano nei cieli strani ed ingiustificati oggetti, non è che questi avevano disturbi psichici e questo tipo di avvistamento non è stato sicuramente oggetto del manuale.
Ben altro discorso è il significato che qualcuno dava alla visione di questi oggetti , paragonandoli ad entità sovrannaturali venuti sulla terra in loro soccorso : Nacque in quegli anni una Ufologia che definisco deviata colpevole di trasformarsi in religione: compaiono le prime sette, profeti, Il fenomeno diventa in alcuni casi un isteria di massa , normale che Jung si interessasse di questo nuovo aspetto
Dal manuale sopra citato Jung separò la realtà fisica del fenomeno con il significato che questo fenomeno veniva assunto da alcuni testimoni, in questo ultimo caso, Jung considera l’oggetto rotondo come una proiezione del nostro inconscio, una manifestazione di difficoltà psicologica magari legata alle preoccupazione di una guerra atomica rifacendosi ad un ancestrale archetipo, il cerchio che appunto rappresenta un’entità capace di dare un equilibrio universale o meglio come principio ordinatore del caos , quindi un entità capace far star buone le due superpotenze , un modo inconscio di desiderare un qualcosa capace di alleviare le proprie paure.
Penso che Jung dia un’ottima indicazione ai vari Ufologi di staccare il fenomeno fisico dai significati esoterici con cui spesso si interpreta lo stesso
Jung finisce il manuale proprio introducendo la più interessante delle sue ipotesi, che non tutti hanno capito la portata, sto parlando della teoria della sincronicità, ovvero che sebbene coincidenti significativamente, non vi è alcun nesso di causalità ovvero causa ed effetto tra il fatto di vedere i dischi volanti, supposti reali, e il fatto che l’inconscio collettivo proietti queste immagini di entità aliene/divine intervenuti in nostro soccorso o per avvisare l’umanità di catastrofi imminenti
In poche parole  non esclude affatto la possibilità del fenomeno in quanto reale, ma e’ piuttosto preoccupato dall’interpretazione collettiva data a questi oggetti
A questo punto pongo una semplice domanda : E’ importante ai fini della ricerca che Jung creda agli UFO?
Secondo me no. Non è il prestigio di una persona a fare scienza oltretutto Jung non era affatto scettico nei confronti di materie che oggi reputiamo pseudoscienza: credeva nel paranormale, egli stesso era convinto di essere un sensitivo, credeva nella reincarnazione e dichiarò di aver avuto visita di un fantasma. Quando si risveglio dal coma provocato da un infarto del miocardio , sostenne di aver avuto un’esperienza di pre-morte ovvero extra corporea
Quindi non dovrebbe apparire un’anomalia il fatto che Jung abbia potuto credere negli UFO
Purtroppo alcuni ricercatori UFO si perdono davanti a sciocchezze, senza guardare oltre: precisamente ai cavalli di battaglia dello stesso Jung : Gli Archetipi e il La sincronicità che potrebbero spiegarci parecchie cose Ufologiche
Precedentemente abbiamo visto che l’inconscio collettivo è il deposito di tracce latenti provenienti dal passato ancestrale dell’uomo queste tracce vengono chiamate Archetipi

In definitiva Jung certifica che i nostri comportamenti sono dettati anche da condizionamenti ereditati dal passato, cioè’ dalla Mitologia Egizia, Greca, Indiana ed anche quella trasmessa dagli antenati alle tribù’ Africane. Lo psicologo ne stabilisce l’origine ma non specifica come si sono generate, cioè vede in esse il prodotto di un evoluzione di esperienze. Quindi possiamo ipotizzare , che in presenza di questi simboli , il nostro cervello revoca condizionamenti derivati da leggi o modelli quali gli Archetipi , tramandati dai nostri antichi genitori , in questo caso il simbolo non rappresenta soltanto l’immagine riflessa di paure latenti di un deposito collettivo, soprattutto è un progetto un disegno diabolico atto a condizionare la vita stessa dell’uomo; A questo punto pongo un quesito: possibile che sia stato l’uomo ad aver creato volontariamente o involontariamente delle paure?
Immaginiamo quindi il nostro cervello come un computer nuovo di zecca, senza programmi , comunque con un sistema operativo pre-installato capace di dare le prime indicazioni o mettere i primi paletti al neo computer : mentre per il computer sappiamo chi è stato ad aver installato il sistema operativo, nell’uomo dovremmo ipotizzare che gli Archetipi si siano generati da soli ? oppure c’è la mano di qualche entità tecnologicamente superiore o più anziana della nostra? Una specie di padre o meglio di un fratello maggiore che avrebbe programmato la nostra psiche tramite condizionamenti utili alla sua causa
Un altro elemento di studio per noi Ufologi dovrebbe essere la sincronicità termine utilizzato da Jung per identificare due avvenimenti che si verificano simultaneamente, collegabili fra di loro pur non avendo una casualità ovvero non uniti tra di loro in un rapporto di causa ed effetto.
Ebbene questo tipo di fenomeni sarebbero stati considerati pura coincidenza se non ci fosse stato lo stesso Jung ad interessarsene ed andare contro corrente a quelle che rappresentavano le legge fisica classica che considerava il tutto, una relazione causa ed effetto

Rappresentazione esplicativa della sincronicità

Jung si spinse ad ipotizzare che la psiche e fisica quantistica rappresentassero un tutt’uno, proprio la “acasualità” permetteva di rendere legittimo da un punto di vista scientifico il comportamento dell’inconscio collettivo, a questo si deve la collaborazione con il fisico Ernst Pauli, necessaria per capire la nuova realtà un nuovo paradigma della fisica dove niente è isolabile, tutte le cose compreso gli esseri umani sono collegabili con qualcosa di apparentemente nullo: il vuoto quantico che in realtà e’ un oggetto fisico, suscettibile di oscillazione anzi costringe i corpi ad una continua oscillazione, si passa cioè al mondo della fase che a differenza di quello classico delle forz,e è al di fuori dello spazio tempo: Una relazione di fase si può propagare a velocità infinita proprio perché non soggetta alla legge di casualità quindi non soggetta ai vincoli della relatività di Einstein
Gli sviluppi diventano particolarmente entusiasmanti: potremmo collegarci immediatamente ad una persona anche distante migliaia di anni luce, la trasmissione con il pensiero avverrebbe istantaneamente
La rappresentazione di un universo in cui tutti gli elementi sono collegati tra di loro , indissolubili un mondo dove lo spazio-tempo non ha significato; Ebbene sembra chiara l’implicazione con la ricerca Ufologica sempre alla ricerca di qualcosa che faccia “fessa” la relatività’ con i suoi limiti
Con tutto sto ben di dio ci dobbiamo preoccupare se Jung credeva agli UFO ?
Sotto questo aspetto dovremmo considerare il contattismo E l’abduction sotto una nuova veste, come il tentativo di mente tecnologiche lontane e superiori,  di equilibrare gli errori delle gesta umane in quanto in stretta connessione con le loro azioni, in un mondo quantico dove le nostre azioni o comportamenti sono dettati o preformattati per un solo scopo: renderci inoffensivi o utili al loro scopo confuso su un dualismo bene e male che non ha nessuna logica realtà fisica

Quindi, penso che sia necessario approfondire le tematiche riguardo proprio il contattismo e l’abduction ovvero se sono cose distinte o sebbene contrastanti, due facce della stessa medaglia, proprio con l’analizzare i  casi più famosi di entrambi appunto per verificare relazioni fra di loro
To be continued…

articoli esplicativi che integrano quanto sopra : I simboli creati dai Sumeri? o Da Nibiru ?

FONTE: la risonanza di Emilio del Giudice

[wpedon id=”4611″ align=”center”]

Si ricorda che : Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia. Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PRECAUZIONI PER L'USO

Si avvisa il gentile lettore che questo blog dal 19 -SET-2019 ritorna ad occuparsi di ufologia,continuando, comunque ad affrontare novità scientifiche e pseudoscentifiche; SI RICORDA CHE QUESTO BLOG NON AFFERMA CERTEZZE SOLO OPINIONI E IPOTESI PERSONALI AL FINE DI AMPLIARE CONOSCENZE... CON AFFETTO

Ultimi Articoli
ULTIMI AVVISTAMENTI
I dossier del Blog
Archivi
Piu’ letti oggi

ULTIMO AVVISTAMENTO
Pensa a loro

Save the Children Italia Onlus

Banner vaccini
Contro ogni violenza verbale

Croce Rossa Italiana
Avvertenza CookieQUESTO BLOG UTILIZZA COOKIE PER MIGLIORARE LA SUA NAVIGABILITA', PER FINI STATISTICI E PUBBLICITARI,PER MAGGIORI INFORMAZIONI LEGGI QUI OPPURE PUOI DISABILITARLI TUTTI O IN PARTE CLICCANDO QUI  CONTINUANDO LA NAVIGAZIONE SUL BLOG NE ACCETTI TACITAMENTE IL LORO UTILIZZO ESSENDONE COMUNQUE A CONOSCENZA  
Inviami il tuo avvistamento
segnallazioni Ufo
Avvistamenti storici per regione
L’angolo del ricercatore
Qui puoi verificare il passaggio visibile della ISS
Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 1.063 altri iscritti

Seguimi su Twitter
Visitor counter

visite febbraio 2018

Your IP: 3.237.71.23

<a href=”http://www.copyscape.com/”><img src=”//banners.copyscape.com/img/copyscape-banner-blue-160×56.png” width=”160″ height=”56″ border=”0″ alt=”Protected by Copyscape” title=”Protected by Copyscape – Do not copy content from this page.” /></a>