Un Ignorante tra Scienza e Pseudo Scienza

ignorante

Blogger per caso, ufologo per passione: "Il mio nome è stato citato in libri e svariati giornali come ufologo"... , con pochi mezzi a disposizione e tanta passione vuole analizzare, confrontare e capire tutto ciò che riguarda l'informazione con una ricerca a 360° . Non precludendo nessuna verità e non pretendendo nessuna verità , ma solo una opinione cui confrontarsi
Tempo stimato di lettura: 4 minuti
Fact Checking

 

Fact Checking

Hanno destato parecchie perplessità le considerazioni del Segugio Massimo Polidoro sul quotidiano “La Repubblica e sulla sua pagine facebook sulle dichiarazione della Marina riguardo i famosi tre video oramai declassificati che mostrano oggetti o fenomeni non identificati, considerazioni che hanno suscitato parecchi commenti contrari tanto che lo stesso Polidoro ha reputato necessario fare un video pubblicarlo su youtube

vi prego di ascoltarlo e poi venite subito qui

Si precisa che questo articolo è fatto  per verificare cosa in realtà il Polidoro ha capito dell’evento in questione

Una delle cose che non sopporto sono i video fatti come una specie di “messaggio alla Nazione” in cui il protagonista parla dal pulpito con la presunzione di sapere di più rispetto a chi lo ascolta , in cui il dovuto contraddittorio non è immediato e perde di efficacia

Il segugio consiglia al popolo che ha avuto l’insinuazione di non accettare i suoi dogma di leggere , ma non di informarsi sui giornali o mass media che hanno riportato le notizie, No ! direttamente dalle dichiarazione del Portavoce della Marina; da questo dovremmo derivare che lo stesso Polidoro abbia particolare confidenza, tale  da aver avuto un tu per tu con il Portavoce…se no è proprio da Mass media che si ha notizia si queste ammissioni o presunti tali; infatti guarda caso a smentirsi nell’immediatezza  mostra nel video proprio  un giornale, un mass media in cui sono presente le dichiarazione del portavoce

Dal video sembrerebbe il New York Times in ogni caso non la forte primaria cui sono poi conseguite le altre pubblicazioni ovvero quello del blog di

la fonte mostrata dal Polidoro nel suo video

John Greenewald precisamente in questo articolo   dove il portavoce risponde a specifiche domanda del citato Greenewald

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 4 minuti
Avvistamenti ufo analizzati da me

Non hanno perso tempo i Debunkers Italiani nella loro chiamata alle armi  tentando di limitare o appunto debunkare gli effetti delle dichiarazioni di  Joseph Gradisher , portavoce del US NAVY che ha candidamente ammesso l’esistenza dei UAP

Hanno imbracciato le loro penne ed ecco la loro creatura materializzarsi in questo articolo pubblicato su OPEN a firma di Juanne Pili , noto debunker

Mi scusi Mentana, ma il titolo mi sembra vagamente complottista, è una mia impressione ?

Un articolo che vi invito a leggere dove la parola, anzi la frase d’ordine echeggia in “simil rumore” in tutto il  panorama del circolo dei debunker e qualche ufologo folgorato lungo la strada per DAMASCO è :” mica si è parlato di UFO, solo di UAP” , paragonando gli UFO agli omini verdi che fanno parte della cultura fantascientifica popolare e cinematografica, cosa diversa da chi studia l’ufologia da tanto

Prima di iniziare a  spiegare a costoro il significato  di UFO e UAP mi preme dare dei consigli:

      1. sarebbe bene e per tutti, citare  John Greenewald autore dell’intervista al portavoce come fonte ( questo è l’articolo  anche per ringraziarlo per le sue informazioni molto preziose
      2. Visto che il Mentana ama circondarsi di Debunker non sarebbe il caso ,per un democratico contraddittorio, concedere la parola anche  ad Ufologi ?

Sarebbe opportuno valutare o chiedersi se  l’ipotesi“IR flare”, ovvero un riflesso generato dagli infrarossi, dovuto al bagliore dei motori così concepito dallo scettico Mike West , rilanciate ad ogni momento dallo scettico Svizzero e da Open , sia come qualcosa di scientifico che si sottopone al Metodo scientifico? o semplici ipotesi da relegare nel mondo della Pseudo scienza?

Sappiamo che il risultato attuale degli esperti della US Navy riguardo quei video e che non sanno cosa siano , penso che per arrivare a tali conclusioni abbiano collaborato con Scienziati di tutto rispetto, quindi secondo Debunkers & friends questi sarebbero dei inesperti scolaretti, mentre il West un mega cervellone

L’Ipotesi del West è mera pseudoscienza, bastava verificare il fatto  che i video erano collegabili a rapporti ufficiali e dichiarazioni di militari che sono stati testimoni ad occhio nudo di ciò che le telecamere hanno ripreso , Questi video supportano le dichiarazioni e rapporti di piloti Caccia impiegati per controllare tali oggetti, quali  Fravor ce Slaight che  in seguito: “descrissero l’oggetto come un grande Tic Tac bianco brillante, lungo da 30 a 46 piedi (da 9,1 a 14,0 m), senza parabrezza né oblò , né ala né  , né motore visibile né pennacchio di scarico Fravor  riferì che l’oggetto iniziò a salire lungo un percorso curvo, mantenendo una certa distanza dall’F-18, rispecchiando la sua traiettoria in cerchi opposti. Fravor fece quindi una manovra più aggressiva, facendo precipitare il suo combattente per mirare sotto l’oggetto, ma a questo punto l’UFO accelerò e scomparve alla vista in meno di due secondi, lasciando i piloti “piuttosto strani”. (fonte Wikipedia)

Quindi un ipotesi di  IR Flare sarebbe da preferire ad un video e testimonianza di piloti da caccia ? Ci dica il West famoso quante ore di volo alla guida di Caccia abbia completato,  magari i titoli di studio da paragonarsi agli esperti della US Navy per avere l’esperienza di sapere cosa erano o quegli oggetti nelle telecamere e radar

E’ plausibile considerare come più semplice, secondo i canoni di del rasoio di Occam  così caro agli scettici , l’ipotesi del West oppure quella di non sapere cosa siano quei fenomeni , del resto la scienza mica ti impone di dare per forza una ipotesi? …e   OPEN ancora insiste

Dopo questi necessari preamboli spieghiamo a lor signori e anche ad alcuni Ufologi il Significato di UFO e UAP e quali sono le differenze

UFO è l’acronimo di oggetto Volante non Identificato(ITALIANO), fu coniato dal ‘United States Air Force,  quindi non da Ufologi , nel 1952 per indicare qualsiasi oggetto, fenomeno aereo e aeromobile che rimane non identificato, in seguito alle verifiche di esperti

UAP è L’acronimo di Fenomeno Aereo non Identificato, ieri lo stesso portavoce Joseph Gradisher ha spiegato cosa si intende e cosa comprende con questo acronimo ; avvistamenti e osservazioni aeromobili non autorizzati  ed o oggetti non identificati che sono stati osservati entrare e  operare nello spazio aereo di varie gamme di addestramento controllate dai militari.

In pratica nulla di più o meno  del termine Ufo ma la risposta alla domanda del perché non utilizzano più  il termine UFO ( comunque coniato da loro  o istituzioni militari simili) sostituito dal termine UAP e cosa semplice:

Per  una ricerca su questi oggetti seguendo rigore scientifico, per qualcun si è reso  necessario, visto che il termine UFO viene considerato oramai nella cultura popolare come dischi volanti o navicelle aliene

Il termine UAP viene adesso utilizzato non solo dalla US NAVY ma anche da associazioni ufologhe che considerano ipotesi aliene dietro questi oggetti,

Io considero inutile utilizzare il termine UAP quando per UFO ho la stessa interpretazione, del resto sono sempre gli stessi i motivi e le preoccupazioni per questi oggetti ( prendete appunti carissimi debunker da latte che volete spiegarci la ricerca Ufologica) Ricordo benissimo il Pioniere ufologo Von Keviczky durante una

conferenza svoltasi il 21 aprile del 1987, nell’auditorium della biblioteca del quartier generale dell’ONU manifestare preoccupazione per quegli  oggetti indefiniti , preoccupazioni simili ed attuali del Portavoce della Marina USA che ha dichiarato “…poiché ci sono incursioni frequenti sopra i nostri campi di addestramento e sono un pericolo per aviatori e operazioni, “ora incoraggiamo i piloti a denunciare gli avvistamenti….”

Incredibile come notare che nel 1947 osservammo oggetti non identificati…Nel 2019 continuiamo ad osservarli!

Abbiamo impiegato circa 70 anni per ammettere che nei nostri cieli volano oggetti la cui natura ci è ignota

Non ci è nessuna curiosità nel sapere cosa siano ? Noi Ufologi questa curiosità l’abbiamo , è da questa curiosità

che è nata e forse rinasce  La Ricerca… Mi ricordo che dalla curiosità che nasce la Scienza.

In ogni caso, Siccome amiamo fare ricerca a 360° adesso ci domandiamo , visto il clamore mediatico :

Siamo vicini ad una Disclosure totale ?

Queste dichiarazioni ci stanno preparando al grande contatto?

O semplicemente ci vogliono distrarre da alcuni eventi che si stanno svolgendo in maniera molto silenziosa ?

Lo scopriremo nel prossimo articolo…Gli scettici non si precipitassero a ringraziarmi di averli resi più edotti circa l’Ufologia e senza neppure pagarmi….

Lo UAPPO o GUAPPO d’autore

Tempo stimato di lettura: 4 minuti
Avvistamenti ufo analizzati da me

Ritorno a studiare, pubblicare e quindi essere un ufologo per merito soprattutto di due articoli :

https://edition.cnn.com e https://www.theblackvault.com

E’ stato un difficile parto ma la passione è tanta, la mia presenza sul web era appunta legata a questa passione ed era piuttosto forzato il dovermi dedicare ad altri argomenti che non mi entusiasmavano eccessivamente

In questo contesto ho visto un’ufologia piuttosto sciatta legata a personalismi che provoca non non pochi danni alla ricerca, che dovrebbe essere imparziale e non basata sull’odio e voler aver per forza ragione, senza dimenticare le varie analisi susseguitosi in questa estate in cui la criticità è evidente soprattutto nell’esporre in maniera adeguata ai principi scientifici che ci dovrebbero spingere a spiegare il motivo per cui un oggetto non può essere convenzionale ma indefinito

Penso che una diversa informazione che si basa non sulla presunzione di dire e dare certezza ma alimentare le conoscenze sia cosa buna giusta e io mi sento in grado di farla

e poi sentimentalmente e difficile non notare i miei articoli ancora letti e i Manuale-Operativo-di-indagine-Ufologica.pdf (2353 download) che ha riscosso molti consensi e download

Passiamo al prossimo articolo dedicata alla notizia del giorno ovvero che “la La US Navy conferma che i video mostrano “fenomeni aerei non identificati”

Ricordale il programma; “Advanced Identospace Threat Identification Program” quel programma che studiava fenomeni aerei non identificati portato alla luce?

Di Luis Elizondo capo dell’ ufficio del programma di studio di ricerca ufo finanziato dal parlamento USA ?

Dei famosi video “GIMBAL-FLIR1-GO FOASTAGE FAST  ottenuti dello stesso Elizondo?

Da quel giorno è iniziato un opera lenta ma efficace di debunkeraggio su questa notizia che avrebbe dovuto indicare un inizio ovvero di un nuovo paradigma per la ricerca non più complottista e relegata a mera pseudo scienza , ma una ricerca che si basa su base solide , non più credenza, ma oggetto di studio anche per programmi governativi USA

Se questi oggetti venivano e vengono studiati da enti governativi c’e’ da dire che gli ufologi non sono poi cosi “fuffari”

opera di debunkeraggio sviluppatosi  con ipotesi antiscientifiche colpendo le persone che avevano portato alla luce questi fatti ,nel modo che conosciamo; Quelli usati per: Roswell, Il colonnello Corso, Zanfretta, Bob Lazar e adesso Elizondo

Si è messo in dubbio tante cose: sul fatto che Elizondo effettivamente abbia lavorato a tal progetto, che i video in questione non fossero in realtà mai stati classificati o declassificati, addirittura sulla loro genuinità che mai Elizondo abbia fatto richieste di ottenerne il rilascio, addirittura tirando in ballo un errore alla presentazione di to the stars academy di DeLonge  ovvero un fotogramma di repertorio che riguarda un vecchio caso ufologico sbufalato;

si può paragonare un pallone con un filmato di una telecamera ad infrarossi ? Per qualcuno si

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 4 minuti
Altro

Qualcuno, avrà notato la mia assenza dal blog…ero troppo occupato nell’osservare le follie di questa estate Italiana

 

“Ho visto cose che voi umani non potete neppure immaginare”

Già.. un’Estate conclusasi con profezie da Suicido fatte da un giornalista RAI all’Ex Ministro dell’Interno, Offese sessiste nei confronti di Ministre…offese da portavoce politico sui vestiti delle stesse, quando l’ironia travalica in offese riguardo la cultura o titoli di studio.

Ho visto, abbiamo purtroppo assistito e condiviso il dolore per la scomparsa di Nadia Toffa che  era diventata una di noi ,una nostra amica quasi un parente, che aveva condiviso il  suo dolore e  la speranza con i suoi amici per amore solo per amore e noi l’abbiamo onorata con parole di odio ed epiteti volgari  rivolte ad ipotetici haters o siti bufala che avrebbero a mo di acchiapppaclik offeso la Nadia…senza sapere che l’odio e sempre odio ed in certi momenti oltre al logico e rispettoso silenzio si dovrebbe accarezzare chi soffre e non alimentare il fuoco dando importanza a chi non ne merita ed impudentemente far finta di non capire gli errori fatti

-Ho visto che difensori o ritenuti tali, autoelettosi a sceriffi che per punire chi dopo la morte di Nadia l’ha offesa con falsità ed altro per fini di acchiappaclick , hanno osato pubblicare foto della Nadia su cui venivano impresse pubblicità …complimenti per la coerenza

(Foto da me conservate che non espongo per evitare di fare la stessa cosa)

-Ho visto giornalisti ed editori  che tra l’altro denunciano da sempre offese ed altri turpiloqui , ribattere con epiteti ad offese  a commenti incivili di haters ( i cosiddetti odiatori  da social che poi siano un pò tutti) quindi deduco che l’inciviltà si vince a colpi di parolacce che avevano un particolare significato nella satira e in alcuni scritti ma che oggi è sdoganata a  più diversi  livelli

-Ho visto il Nostro Inno Nazionale ridotto ad una tormentone estivo eseguito su spiagge tra belle ballerine e intrattenitori alla moda

-Ho visto sapienti parlamentare che interpretano l’Art. 1 della Costituzione in maniera del tutto sbagliato tanto da provocare il giusto intervento di costituzionalisti a  ribadire cose che dovrebbero essere conosciute già da studi fatti alla scuola primaria

-Ho visto ancora giornalisti chiamarci  Terroni , con la presunzione di imporci un termine che noi consideriamo  (giustamente) offensivo e trattarci come quelli dall’anello al naso quanto poi abbiamo contribuito , non poco al patrimonio culturale di questo paese…il tutto senza nessun intervento dei vari ordini di categoria

-Ho visto un’Ufologia praticamente inesistente in tema di avvistamenti a differenza dell’estate scorsa , metodi di indagini che ritornano al passato , dove non si capisce il motivo per cui una luce non può essere un drone,una  Lanterna Cinese o semplice  Riflesso.

Per qualche ufologo quei puntini rappresenterebbero UFO…si tratta solo di riflessi da me provocatiHo rivisto la pretesa di poter analizzare vecchie foto per dare nobiltà ad  un caso quello di Amicizia già ampiamente sbufalato…un c

-Ho rivisto di nuovo bottoni essere scambiati per ufo…ho visto offese varie e storie private di ricercatori e ricercatrici che proprio non interessa all’ufologia

Ho visto ancora l’opera di debunkers trattare i fatti di Roswell con la sempre imbarazzante presunzione di capire tutto e tutti, ridicolizzando l’ufologia  però rimanendo sempre sempre attaccati ad essa

Insomma ho visto parecchie cose che non avei voluto vedere…in questa pazza Estate Italiana

Ma anche interessanti motivi che mi spingono ad una mia spiegazione per portare maggiori informazioni

In Questa estate si è discusso o ha fatto discutere l’utilizzo di simboli religiosi in contesti diversi a quelli di religiosi , vediamo di capire cosa sono i simboli religiosi e la differenza con simboli culturali tradizionali di un popolo che spesso noi confondiamo con quelli religiosi

Inanzitutto bisognerebbe capire che qualsiasi religione non è democratica , nelle senso che non ci si può ritenere un perfetto Cattolico se si pratica ciò che si preferisce e non quanto stabilito dal dogma di fede che fa del Papa suo interprete e testimone

Riguardo la Madonna di Međugorje che ancora non è riconosciuta dalla Chiesa , vengono ammessi i pellegrinaggi come luoghi di preghiere..nulla più

Ma qual’e’ la differenza tra un simbolo religioso o simbolo tradizionale  culturale di un popolo

Il crocifisso assumerebbe un simbolo tradizionale culturale del’Italia?

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 4 minuti
Fact Checking

Sicuramente le bufale non soffrono il caldo e non vanno in ferie, ma cosa che oro non sanno anche gli anti bufala non riposano

Leggo casualmente un tweet della deputata e giornalista  Giorgia Meloni:

Dove in pratica sostiene che la Carola Rachete avrebbe “confessato” che il Governo Tedesco le avrebbe ordinato di portare i clandestini  in Italia , confermando l’ipotesi di complotto ordito ai danni dell’Italia per destabilizzare il Governo, La Meloni indica come fonte Il GIORNALE

Accuse abbastanza pesanti che trarrebbero certezze da presunte affermazioni della Rachete , se tali dichiarazioni fossero vere potrebbero scatenare gravi conseguenze diplomatiche tra Germani e Italia

Sinceramente grazie all’esperienza acquisita  reputo che  titoli a sfondo conplottista di solito seguono notizie false o devianti il cui scopo è attirare l’attenzione di un pubblico sempre più numeroso amante dei complotti soprattutto politici e sociali

Infatti già la risposta al tweet della Melone di  Udo Gumbel,  della TV tedesca RTL lascia perplessità :

Il tutto confermato da Butac.it , sito specializzato in anti bufale che ha definito questi fatti come pseudogiornalismo

 

Trattasi quindi di Fake news ?

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 4 minuti
Altro

 

Ed eccomi dopo un pò di pausa a scrivere di nuovo, pausa determinata da scarsa voglia di raccontare , dalla tristezza di molti fatti come la scomparsa di un Vicebrigadiere dei Carabinieri Mario Cerciello Rega vittima nell’esecuzione del suo dovere, un eroe che non voleva diventare eroe, solo fare nel migliore dei modi il suo lavoro.

Spero che anche quando il clamore mediatico dei fatti andrà scemando, non si dimentichi che esistono migliaia di uomini come Mario , dovremmo tutti fare qualcosa per rendere sicuro o quanto meno più sicuro possibile il loro lavoro per evitare che Mario ed altri Angeli , muoiono ogni giorno invano e non per mano dei loro assassini

Ho ascoltato, un video in diretta del ricercatore Davide Cristallo riguardo lo scoop di un gruppo o pagina facebook che non non nomino di una truffa in cui inconsapevolmente rimase coinvolto il famoso autore Biglino

Concordo in toto con il Cristallo: Sinceramente non me e non ce ne dovrebbe fregare altamente del passato di un ricercatore. Del resto  un ricercatore non fa mica il politico, il magistrato il poliziotto, dove il suo passato deve essere integro per dare una garanzia sociale; Il ricercatore racconta, descrive una ricerca , sta a noi giudicare quanto lui abbia scritto e non il suo passato, Sono rimasto allibito dei presunti scoop sul passato di Ufologi e ricercatrici , ovvero non me ne è fregato nulla di cosa abbiano combinato, mi dovrebbe interessare cosa propongono, ma questo sembrerebbe il nuovo paradigma dell’ufologia e in generale del complottismo: attaccare la persona, il suo passato e non le sue teorie. Vi è un tentativo di trasformare la ricerca in puerile sensazionalismo tutto Italico da Grande Fratello o da Salotti litigiosi.; Ma questa non è ricerca . la mia ricerca si basava su quanto veniva affermato. oggi la ricerca si fa in maniera del tutto parziale ovvero: mi è antipatico quel tizio, odio quell’associazione allora leggo studio e ricerco eventuali loro errori , facendo anche parziali ricostruzioni in modo tale che aderiscono alla mia voglia di offendere e  odiare. Ai miei tempi l’ufologia era qualcosa che ci univa, adesso ci fa odiare inzuppati dalla voglia Gollum-ista di apparire sempre e comunque a scapito degli altri e del loro passato

Ma scriviamo delle belle cose o quantomeno interessanti, alla Star Trek ovvero allo spazio come ultima frontiera

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 3 minuti
Altro

 

Qualcun sostiene che il paradiso  era a corto di Grandi, adesso si è riempito a sufficienza e pure oltre

Del resto seppur erano in età avanzata, dispiace tanto per la loro dipartita, ci sentiamo un pò più soli.

Andrea Camilleri  non era molto diplomatico ma sincero e leale, gli piaceva esprimere da uomo libero il suo pensiero e per questo che da taluni era ed è odiato.. per la sua libertà ovvero onestà Intellettuale

Qualcuno ha scritto su un blog di un noto giornale che è stato un buon Scrittore ma non buon maestro

In pratica è come se scrivessi  che D’annunzio sia stato  un gran Poeta ma pessimo maestro, in questo caso vi autorizzerei a gettarmi nell’Umido… La maestria o l’insegnamento sta proprio nella sua poesia, così come per Camilleri i suoi scritti rappresentano una eterna lezione , ma molti non sapranno mai trarre insegnamenti…

Conosco meglio Il Montalbano narrato che visto , i Libri di Camilleri ti fanno respirare, assaggiare , annusare gli odori della Sicilia , ti fanno vivere la Sicilia , la Cultura Siciliana; leggendo un libro di Montalbano è come viverci in Sicilia…ti dimentichi che lo stai leggendo, credendo di viverlo….Ciao Maestro Andrea

Eh si, è volato pure lui: il Professore Ingegnere e Filosofo Luciano, Luciano De Crescenzo

Eh Si è stato lui a ridarmi il dono dell Libero arbitrio, di poter sbagliare per libera scelta, non per seguire la Massa,

Eh Si è stato lui a farmi raggiungere la consapevolezza di eterna e immensa ignoranza…grazie

In ogni caso non ho ancora capito se Luciano sia stato  Un Cinico o Cireanico, un uomo d’amore o di libertà,  Credente o Ateo o almeno un Pò scettico  Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 7 minuti
Fact Checking

In questi ultimi periodi sono stati resi pubblici due  petizioni Italiane riguardo il riscaldamento del clima , una per porre a conoscenza il fatto che il riscaldamento del clima sia qualcosa di non verificato ovvero che non sia dovuto all’attività umani, anzi… e un’altra con l’intenzione di proporre un vademecum per difenderci dalle bufale che tendono a sminuire la gravità della situazione e della necessità di un intervento atto a regolamentare tra l’altro  l’emissione di CO2

In Particolare il fisico ’Roberto Buizza,docente dell’ Istituto di Scienze della Vita della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e coordinatore dell’iniziativa federata sulla climatologia con Scuola Normale Superiore e Scuola IUSS Pavia, ha scritto una lettere/petizione che ha raccolto 300 adesioni da parte di scienziati e intellettuale dal titolo : “No alle false informazioni sul clima. Il riscaldamento globale è di origine antropica “ con la quale si rivolge alle istituzioni chiedendo alle varie autorità di diverso livello  di agire affinché “l’Italia segua l’esempio di molti paesi Europei e decida di agire sui processi produttivi e il trasporto, trasformando l’economia in modo da raggiungere il traguardo di ‘zero emissioni nette di gas serra’ entro il 2050”.

Nella lettera si riafferma la validità degli studi e modelli climatici cui si basano le preoccupazioni circa il surriscaldamento globale

l’indirizzo dove potete  leggere per intero la Petizione è questo qui

Lettera che ha seguito involontariamente o meno, una petizione firmata nientepopodimeno da prof. Antonino
Zichichi e da altri illustri scienziati con la quale si invita le autorità a : “non aderire a politiche di riduzione acritica della immissione di anidride carbonica in atmosfera, con l’illusoria pretesa di governare il clima”

in quanto secondo il comitato promotore a differenza della petizione illustrata precedentemente: Il riscaldamento globale antropico è una congettura non dimostrata e dedotta solo da alcuni modelli teorici climatici.

Siccome sono un Gretino anzi Cretino che credo al riscaldamento globale Antropico, vi pubblico interamente la lettera e poi ne parliamo

Al Presidente della Repubblica

Al Presidente del Senato
Al Presidente della Camera dei Deputati
Al Presidente del Consiglio
PETIZIONE SUL RISCALDAMENTO GLOBALE ANTROPICO
I sottoscritti, cittadini e uomini di scienza, rivolgono un caloroso invito ai responsabili politici affinché siano
adottate politiche di protezione dell’ambiente coerenti con le conoscenze scientifiche. In particolare, è
urgente combattere l’inquinamento ove esso si presenti, secondo le indicazioni della scienza migliore. A tale
proposito è deplorevole il ritardo con cui viene utilizzato il patrimonio di conoscenze messe a disposizione
dal mondo della ricerca e destinate alla riduzione delle emissioni antropiche inquinanti diffusamente presenti
nei sistemi ambientali sia continentali che marini.
Bisogna però essere consapevoli che l’anidride carbonica di per sé non è un agente inquinante. Al
contrario essa è indispensabile per la vita sul nostro pianeta.
Negli ultimi decenni si è diffusa una tesi secondo la quale il riscaldamento della superficie terrestre di
circa 0.9°C osservato a partire dal 1850 sarebbe anomalo e causato esclusivamente dalle attività antropiche,
in particolare dalle immissioni in atmosfera di CO2 proveniente dall’utilizzo dei combustibili fossili. Questa
è la tesi del riscaldamento globale antropico promossa dall’Intergovernmental Panel on Climate Change
(IPCC) delle Nazione Unite, le cui conseguenze sarebbero modificazioni ambientali così gravi da paventare
enormi danni in un imminente futuro, a meno che drastiche e costose misure di mitigazione non vengano
immediatamente adottate. A tale proposito, numerose nazioni del mondo hanno aderito a programmi di
riduzione delle emissioni di anidride carbonica e sono pressate, anche da una martellante propaganda, ad
adottare programmi sempre più esigenti dalla cui attuazione, che comporta pesanti oneri sulle economie dei
singoli Stati aderenti, dipenderebbe il controllo del clima e, quindi, la “salvezza” del pianeta.
L’origine antropica del riscaldamento globale è però una congettura non dimostrata, dedotta solo da
alcuni modelli climatici, cioè complessi programmi al computer, chiamati General Circulation Models.
Al contrario, la letteratura scientifica ha messo sempre più in evidenza l’esistenza di una variabilità climatica
naturale che i modelli non sono in grado di riprodurre. Tale variabilità naturale spiega una parte consistente
del riscaldamento globale osservato dal 1850. La responsabilità antropica del cambiamento climatico
osservato nell’ultimo secolo è quindi ingiustificatamente esagerata e le previsioni catastrofiche non
sono realistiche.
Il clima è il sistema più complesso presente sul nostro pianeta, per cui occorre affrontarlo con metodi
adeguati e coerenti al suo livello di complessità. I modelli di simulazione climatica non riproducono la
variabilità naturale osservata del clima e, in modo particolare, non ricostruiscono i periodi caldi degli
ultimi 10.000 anni. Questi si sono ripetuti ogni mille anni circa e includono il ben noto Periodo Caldo
Medioevale, il Periodo Caldo Romano, ed in genere ampi periodi caldi durante l’Ottimo dell’Olocene.
Questi periodi del passato sono stati anche più caldi del periodo presente, nonostante la concentrazione di
CO2 fosse più bassa dell’attuale, mentre sono correlati ai cicli millenari dell’attività solare. Questi effetti non
sono riprodotti dai modelli.
Va ricordato che il riscaldamento osservato dal 1900 ad oggi è in realtà iniziato nel 1700, cioè al
minimo della Piccola Era Glaciale, il periodo più freddo degli ultimi 10.000 anni (corrispondente a
quel minimo millenario di attività solare che gli astrofisici chiamano Minimo Solare di Maunder). Da
allora a oggi l’attività solare, seguendo il suo ciclo millenario, è aumentata riscaldando la superficie terrestre.
Inoltre, i modelli falliscono nel riprodurre le note oscillazioni climatiche di circa 60 anni. Queste sono state
responsabili, ad esempio, di un periodo di riscaldamento (1850-1880) seguito da un periodo di
raffreddamento (1880-1910), da un riscaldamento (1910-40), ancora da un raffreddamento (1940-70) e da un
nuovo periodo di riscaldamento (1970-2000) simile a quello osservato 60 anni prima. Gli anni successivi
(2000-2019) hanno visto non l’aumento previsto dai modelli di circa 0.2°C per decennio, ma una sostanziale
stabilità climatica che è stata sporadicamente interrotta dalle rapide oscillazioni naturali dell’oceano Pacifico
equatoriale, conosciute come l’El Nino Southern Oscillations, come quella che ha indotto il riscaldamento
momentaneo tra il 2015 e il 2016.
Gli organi d’informazione affermano anche che gli eventi estremi, come ad esempio uragani e cicloni, sono
aumentati in modo preoccupante. Viceversa, questi eventi, come molti sistemi climatici, sono modulati dal
suddetto ciclo di 60 anni. Se ad esempio si considerano i dati ufficiali dal 1880 riguardo i cicloni atlantici
tropicali abbattutisi sul Nord America, in essi appare una forte oscillazione di 60 anni, correlata con
l’oscillazione termica dell’Oceano Atlantico chiamata Atlantic Multidecadal Oscillation. I picchi osservati
per decade sono tra loro compatibili negli anni 1880-90, 1940-50 e 1995-2005. Dal 2005 al 2015 il numero
dei cicloni è diminuito seguendo appunto il suddetto ciclo. Quindi, nel periodo 1880-2015, tra numero di
cicloni (che oscilla) e CO2 (che aumenta monotonicamente) non vi è alcuna correlazione.
Il sistema climatico non è ancora sufficientemente compreso. Anche se è vero che la CO2 è un gas s serra,
secondo lo stesso IPCC la sensibilità climatica ad un suo aumento nell’atmosfera è ancora estremamente
incerta. Si stima che un raddoppio della concentrazione di CO2 atmosferica, dai circa 300 ppm preindustriali
a 600 ppm, possa innalzare la temperatura media del pianeta da un minimo di 1°C fino a un massimo di 5°C.
Questa incertezza è enorme. In ogni caso, molti studi recenti basati su dati sperimentali stimano che la
sensibilità climatica alla CO2 sia notevolmente più bassa di quella stimata dai modelli IPCC.
Allora, è scientificamente non realistico attribuire all’uomo la responsabilità del riscaldamento
osservato dal secolo passato ad oggi. Le previsioni allarmistiche avanzate, pertanto, non sono credibili,
essendo esse fondate su modelli i cui risultati sono in contraddizione coi dati sperimentali. Tutte le evidenze
suggeriscono che questi modelli sovrastimano il contributo antropico e sottostimano la variabilità climatica
naturale, soprattutto quella indotta dal sole, dalla luna, e dalle oscillazioni oceaniche.
Infine, gli organi d’informazione diffondono il messaggio secondo cui, in ordine alla causa antropica
dell’attuale cambiamento climatico, vi sarebbe un quasi unanime consenso tra gli scienziati e che quindi il
dibattito scientifico sarebbe chiuso. Tuttavia, innanzitutto bisogna essere consapevoli che il metodo
scientifico impone che siano i fatti, e non il numero di aderenti, che fanno di una congettura una teoria
scientifica consolidata.
In ogni caso, lo stesso preteso consenso non sussiste. Infatti, c’è una notevole variabilità di opinioni tra
gli specialisti – climatologi, meteorologi, geologi, geofisici, astrofisici – molti dei quali riconoscono un
contributo naturale importante al riscaldamento globale osservato dal periodo preindustriale ed anche dal
dopoguerra ad oggi. Ci sono state anche petizioni sottoscritte da migliaia di scienziati che hanno espresso
dissenso con la congettura del riscaldamento globale antropico. Tra queste si ricordano quella promossa nel
2007 dal fisico F. Seitz, già presidente della National Academy of Sciences americana, e quella promossa dal
Non-governmental International Panel on Climate Change (NIPCC) il cui rapporto del 2009 conclude che
«La natura, non l’attività dell’Uomo governa il clima».

In conclusione, posta la cruciale importanza che hanno i combustibili fossili per
l’approvvigionamento energetico dell’umanità, suggeriamo che non si aderisca a politiche di riduzione
acritica della immissione di anidride carbonica in atmosfera con l’illusoria pretesa di governare il
clima.
Roma, 17 Giugno 2019
COMITATO PROMOTORE
1. Uberto Crescenti, Professore Emerito di Geologia Applicata, Università G. D’Annunzio, ChietiPescara, già Magnifico Rettore e Presidente della Società Geologica Italiana.
2. Giuliano Panza, Professore di Sismologia, Università di Trieste, Accademico dei Lincei e
dell’Accademia Nazionale delle Scienze, detta dei XL, Premio Internazionale 2018 dell’American
Geophysical Union.
3. Alberto Prestininzi, Professore di Geologia Applicata, Università La Sapienza, Roma, già Scientific
Editor in Chief della rivista internazionale IJEGE e Direttore del Centro di Ricerca Previsione e
Controllo Rischi Geologici.
4. Franco Prodi, Professore di Fisica dell’Atmosfera, Università di Ferrara.
5. Franco Battaglia, Professore di Chimica Fisica, Università di Modena; Movimento Galileo 2001.
6. Mario Giaccio, Professore di Tecnologia ed Economia delle Fonti di Energia, Università G.
D’Annunzio, Chieti-Pescara, già Preside della Facoltà di Economia.
7. Enrico Miccadei, Professore di Geografia Fisica e Geomorfologia, Università G. D’Annunzio,
Chieti-Pescara.
8. Nicola Scafetta, Professore di Fisica dell’Atmosfera e Oceanografia, Università Federico II, Napoli.

FIRMATARI…

Continua a leggere

Tempo stimato di lettura: 2 minuti
Super Bufala

 

il Vicepresidente del Consiglio dei Ministri e Ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro Luigi Di Maio pubblica un post sulla sua pagina Facebook

Dove probabilmente vuole evidenziare alcune mancanze di Autostrade riguardo il Ponte Morandi

Non Valuto alcune discrepanze su somme per evitare discussioni su temi fuori luogo per il blog; Sicuramente nel video Il Vicepremier sottolinea che già nel 2017 il Politecnico di Milano evidenziò il degrado dei Piloni 9 e 10 mostrando questa foto

L’immagine che dovrebbe riferirsi al Ponte Morandi, in realtà l’immagine è quella del  Ponte di Ripafratta nel   Comune di Vecchiano della Provincia di Pisa che sarebbe chiuso oramai da anni

 

E’ La pagina facebook “Ingegneria e dintorni” che svela l’identità del Ponte

Ovvero che la foto del video sarebbe addirittura scattata dall’autore stesso della Pagina Facebook titolare anche del Blog dove in epoca non sospetta pubblico  questo articolo anche  sul degrado del Ponte in questione

Insomma è meritevole di essere inserita come super bufala , la cosa che stupisce è quella di voler trascinare l’autore dello sbufalamento della foto in mere questioni politiche , visto i commenti di qualche fans al post dello stesso,

La giusta informazione è un sevizio non un offesa , credo che lo stesso ministro sia grato su questa precisazione della pagina in questione

 

 

Tempo stimato di lettura: 4 minuti
Fact Checking

 

L‘arresto ddi Carola Rackete comandante della nave ONG  Sea Watch sta scatenando parecchie polemiche , oltre che notizie piuttosto discutibili; Nel nostro piccolo cerchiamo di chiarire e risolvere alcuni dubbi di chi ci legge

VoxNews con questo articolo  ( utilizziamo il metodo archive. org per involontari condivisioni) dal titolo inquietante che sotto potete ammirare

si chiede se il padre di Carola Rackete ovvero Ekkehart Rackete sia un mercante di armi il tutto pubblicando un post di Francesca Totolo

 

Non so se da questo post si possa ricavare il fatto che il Padre della Capitano sia un venditore delle armi

eppure i commenti a questo posto sono piuttosto pesanti

Ma Voxnes non è il solo ad avere dubbi sulla professione del padre, anche il noto Filosofo Diego Fusaro così pubblicava :

Sinceramente non riesco a capire la logica di questi post che sembrano guadare anzi guazzare  nel  limbo Pre- Fake news. Andrebbe bene che il padre della Carole fosse un disoccupato? forse sono ragionamenti da Filosofo che noi umani non possiamo capire

Almeno Voxnews ha il coraggio ovvero spiega i di avere dei dubbi sul padre

Cerchiamo di chiarire quindi la professione del padre di Carola  senza fidarci di ciò che ha pubblicato bufale.net su questi fatti

leggiamo sul profilo  professionale Linkedin indicato proprio dalla Totolo

Esperienza come ufficiale di campo (LTC) nel campo del supporto avanzato delle armi. 30 anni di industria della difesa: Elettronica, ELINT, Navi navali, smaltimento ordigni esplosivi, protezione balistica di veicoli, AC, oggetti, personale. Sviluppo di nuovo materiale balistico con proprietà superiori a B4C, per quanto riguarda la produzione e il costo.Ad oggi risulta essere un Consulente senior della Mehler engireed defence 

Continua a leggere

PRECAUZIONI PER L'USO

Si avvisa il gentile lettore che questo blog dal 19 -SET-2019 ritorna ad occuparsi di ufologia,continuando, comunque ad affrontare novità scientifiche e pseudoscentifiche; SI RICORDA CHE QUESTO BLOG NON AFFERMA CERTEZZE SOLO OPINIONI E IPOTESI PERSONALI AL FINE DI AMPLIARE CONOSCENZE... CON AFFETTO

regole per prevenire -clicca sull’immagine-

10 consigli per prevenire il nuovo coronavirus

Ultimi Articoli
ULTIMI AVVISTAMENTI
I dossier del Blog
Archivi
Piu’ letti oggi

ULTIMO AVVISTAMENTO
Pensa a loro

Save the Children Italia Onlus

Banner vaccini
Contro ogni violenza verbale

Croce Rossa Italiana
Avvertenza CookieQUESTO BLOG UTILIZZA COOKIE PER MIGLIORARE LA SUA NAVIGABILITA', PER FINI STATISTICI E PUBBLICITARI,PER MAGGIORI INFORMAZIONI LEGGI QUI OPPURE PUOI DISABILITARLI TUTTI O IN PARTE CLICCANDO QUI  CONTINUANDO LA NAVIGAZIONE SUL BLOG NE ACCETTI TACITAMENTE IL LORO UTILIZZO ESSENDONE COMUNQUE A CONOSCENZA  
Inviami il tuo avvistamento
segnallazioni Ufo
Avvistamenti storici per regione
L’angolo del ricercatore
Qui puoi verificare il passaggio visibile della ISS
Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 1.067 altri iscritti

Seguimi su Twitter
Visitor counter

visite febbraio 2018

Your IP: 3.235.75.174