Tempo stimato di lettura: 3 minuti

Stiamo trepidanti In attesa dell’evento mediatico , così concepito dalla NASA, che coinvolgerà parecchi milioni di spettatori riguardo i Terribili 7 minuti della sonda InSight (Interior Exploration using Seismic Investigations, Geodesy and Heat Transport) che dalle 20: 00 tenterà l’assalto a Marte

Credito
NASA / JPL-Caltech

In Italia l’evento sara trasmesso da Focus ma si potrà assistere utilizzando il canale Youtube sotto

InSight è una missione spaziale che si occuperà di raccogliere indizi sulla storia evolutiva dei pianeti terrestri del sistema solare, in particolar modo studiando sia la struttura interna di Marte e sui processi che hanno contribuito alla sua formazione, inoltre: rileverà eventualmente l’attività sismica se presente sul pianeta, il flusso termico proveniente dal suo interno, le dimensioni del suo nucleo e il suo stato liquido o solido. Obiettivo secondario della missione è condurre uno studio sulla geofisica, l’attività tettonica e sugli impatti di meteoriti su Marte, dati che potrebbero fornire indicazioni utili anche per la comprensione degli stessi fenomeni sulla Terra.

È prevista una durata della missione di due anni.

La sonda sarà alimentata da pannelli fotovoltaici per l’approvvigionamento elettrico della strumentazione scientifica.

fonte : Wikipedia

Insomma gran bella cosa che ci porterà ad un livello superiore di conoscenza su questo pianeta che oramai sta diventando uno di casa. Io la Butto qui: capire Marte forse significa prevedere il nostro futuro?

Vedremo magari spuntare dal buco prodotto dalla sonda una talpa Marziana…

Nel Frattempo trovo “interessante” l’articolo scritto dal Presidentissimo Bibolotti del CUN  su “Il Fatto quotidiano” dove cura un Blog. Il Presidentissimo tiene ad informarci che l’Acronimo UFO oramai è desueto, bisognerebbe sostituirlo con il termine UAP

A questo punto mi domando: Se con l’acronimo UFO , ci, anzi vi chiamavate Ufologi , adesso  con UAP: Uapologi ? mi sembra un pò bruttino quindi perché non utilizzare La G (come “Gruppo”) davanti a UAP, ottenendo GUAP;

Che bello! ” Il Guap”Emilio Acunzo  suona bene ! caspita! oppure: i Guappi dell’Associazione pincopallino…Bello eh uniamo la ricerca con la tradizionale sceneggiata Napoletana dove il GUAPPO è elemento culturale notevole

UAP è l’acronimo di     Unidentified Aerial Phenomenon ovvero Fenomeno aereo non Identificato

mentre il vecchio UFO: oggetto volante non identificato

wow mamma! che differenziazione , creata da alcuni per differenziarsi dagli ufologi stessi in pratica occupandosi della stessa cosa ma sostenendo no noi ci occupiamo di fenomeni non di oggetti

Ma del resto per  una parte della nostra Ufologia è preminente discutere su come dobbiamo chiamarci e non fare ricerca…
Non riusciamo neppure a capire Che il caso Oumuamua e la rilevazione pubblica de l’Aatip hanno eguale importanza

Innanzitutto chiariamo una cosa nessun gruppo come INVECE  cita il Bibolotti su questo link  «…lasciando dietro di se molti dubbi e le ardite ipotesi d’un gruppo di scienziati in servizio presso un osservatorio alle Hawaii, che hanno interpretato questo oggetto come un possibile messaggero, “Oumuamua” appunto nella lingua isolana, ovvero un artefatto tecnologico di una qualche civiltà esterna al nostro sistema solare….» di scienziati dell’osservatorio dell’Hawaii ha chiamato l’oggetto Interstellare Ouomuamua per indicare un artefatto con tecnologia aliena! NO,  è stato chiamato solo per identificare il primo  ASTEROIDE INTERSTELLARE, del resto Oumuamua, chiamato così in onore dell’osservatorio hawaiano, significa “quello che giunge per primo”. quindi niente artefatto alieno, nessuno ha indicato con certezza l’ipotesi aliena solo ammesso la possibilità tramite una ricerca fatta più tardi  da Avi Loeb Shmuel Bialy che nulla a che fare hanno con quello dell’osservatorio hawaiano che hanno osservato l’oggetto :Ma è questa la novità: una ricerca che prevede la possibilità di navicella Aliena, ovvero la natura di Oumuamua compatibile con una navicelle a “Vele Spaziali”.

Una possibilità che rende più credibili noi Ufologi o Guappi , così come dopo anni di assoluta negazione del Pentagono circa loro studi su Ufo, le affermazioni o aver reso pubblico uno studio finanziato, penso che sia una nostra vittoria…quindi non abbiamo certamente scoperto nessuna tecnologia aliena per certo, abbiamo “SOLO” reso più credibile, malgrado qualcuno, più credibili le nostre ricerche. Questo è il senso di Ouomaumua e la rilevazione del Pentagono

Ma questa ufologia che sciorina numeri ( ah a proposito vedremo a dicembre se è un vero successo ) per valutare la sua grandezza…forse si è persa tra UAP e vari

RINGRAZIO I TANTI VISITATORI CHE HANNO LETTO L’ARTICOLO Le mie novità sulle dichiarazioni di Antonio Raschi riguardo “L’ esperimento Climatico ” nel corso di Porta a Porta”

FONTI : IL FATTO QUOTIDIANO PRECISAMENTE: https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/11/23/oumuamua-altro-che-asteroidi-tecnologie-non-terrestri-esistono-gia/4783510/